Domanda 36: i pastori e gli anziani religiosi detengono il potere nel mondo religioso, e la maggior parte della gente obbedisce loro e li segue. Questo è un dato di fatto. Voi dite che i pastori e gli anziani religiosi non riconoscono il fatto dell’incarnazione di Dio, che non credono alla verità espressa da Dio incarnato e che stanno percorrendo il sentiero dei farisei; noi siamo d’accordo su questo punto. Ma perché dite che i pastori e gli anziani religiosi sono tutti ipocriti farisei, tutti anticristo rivelati dall’opera di Dio negli ultimi giorni e che il loro esito finale sarà sprofondare nella distruzione? Non è qualcosa che siano in grado di accettare a questo punto. Per favore, condividete su cosa fondate tale affermazione, secondo cui queste persone non possono essere salvate e sprofonderanno tutte nella distruzione e nella perdizione.

Estratti di sermoni e di condivisioni per la consultazione:

L’essenza di come le persone degli ambienti religiosi sfidino Dio può essere rivelata e analizzata solo dopo l’avvento del Cristo incarnato. Nessun essere umano corrotto può intuire la verità e l’essenza degli ambienti religiosi che sfidano Dio, poiché gli esseri umani corrotti non detengono alcuna verità. Possono solo essere dominati, confusi e manipolati da falsi pastori e demoni anticristo e indotti a unirsi a loro nel fare il male e diventare servitori e complici di Satana nello sfidare Dio. Questo è naturale. […] Vediamo come, durante l’Età della Grazia, il Signore Gesù rivelò la verità e l’essenza di come le forze del male anticristo degli ambienti religiosi sfidassero Dio:

Ma guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché serrate il Regno de’ Cieli dinanzi alla gente; poiché, né vi entrate voi, né lasciate entrare quelli che cercano di entrare. Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché divorate le case delle vedove, e fate per apparenza lunghe orazioni; perciò riceverete maggior condanna.

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché scorrete mare e terra per fare un proselito; e fatto che sia, lo rendete figliuol della geenna il doppio di voi.

Guai a voi, guide cieche, che dite: se uno giura per il tempio, non è nulla; ma se giura per l’oro del tempio, resta obbligato. Stolti e ciechi, poiché qual è maggiore: l’oro, o il tempio che santifica l’oro? E se uno, voi dite, giura per l’altare, non è nulla; ma se giura per l’offerta che c’è sopra, resta obbligato. Ciechi, poiché qual è maggiore: l’offerta, o l’altare che santifica l’offerta? Chi dunque giura per l’altare, giura per esso e per tutto quel che c’è sopra; e chi giura per il tempio, giura per esso e per Colui che l’abita; e chi giura per il cielo, giura per il trono di Dio e per Colui che vi siede sopra.

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché pagate la decima della menta e dell’aneto e del comino, e trascurate le cose più gravi della legge: il giudizio, e la misericordia, e la fede. Queste son le cose che bisognava fare, senza tralasciar le altre. Guide cieche, che colate il moscerino e inghiottite il cammello.

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché nettate il di fuori del calice e del piatto, mentre dentro son pieni di rapina e d’intemperanza. Fariseo cieco, netta prima il di dentro del calice e del piatto, affinché anche il di fuori diventi netto.

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché siete simili a sepolcri imbiancati, che appaion belli di fuori, ma dentro son pieni d’ossa di morti e d’ogni immondizia. Così anche voi, di fuori apparite giusti alla gente; ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità.

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché edificate i sepolcri ai profeti, e adornate le tombe de’ giusti e dite: se fossimo stati ai dì de’ nostri padri, non saremmo stati loro complici nello spargere il sangue dei profeti! Talché voi testimoniate contro voi stessi, che siete figliuoli di coloro che uccisero i profeti. E voi, colmate pure la misura dei vostri padri! Serpenti, razza di vipere, come scamperete al giudizio della geenna? Perciò, ecco, io vi mando de’ profeti e de’ savi e degli scribi; di questi, alcuni ne ucciderete e metterete in croce; altri ne flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città, affinché venga su voi tutto il sangue giusto sparso sulla terra, dal sangue del giusto Abele, fino al sangue di Zaccaria, figliuol di Barachia, che voi uccideste fra il tempio e l’altare. Io vi dico in verità che tutte queste cose verranno su questa generazione” (Matteo 23:13-36).

Queste sono le più note parole pronunciate dal Signore Gesù durante l’Età della Grazia che rivelano e giudicano i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei degli ambienti religiosi ebraici.

Dal fatto che il Signore Gesù pronunciò “sette guai a voi” che rivelavano e analizzavano sommi sacerdoti, scribi e farisei degli ambienti religiosi durante l’Età della Legge possiamo vedere che la maggior parte delle autorità religiose sono farisei ipocriti e, da molto tempo, sono forze sataniche del male opposte a Dio. Questo è già un dato di fatto indiscutibile.

…………

I “sette guai a voi” rivolti ai farisei e pronunciati dal Signore Gesù avevano già svelato che le tenebre e la depravazione degli ambienti religiosi non sono diverse da quelle del mondo laico. Così si può vedere bene che le azioni dei sommi sacerdoti, scribi e farisei degli ambienti religiosi non erano affatto al servizio di Dio, ma costituivano piuttosto una sfida e un’opposizione a Dio. Essi rivestivano la posizione di sacerdoti e dirigenti per servire Dio, ma non mettevano in pratica la verità e la giustizia. Al contrario, commettevano ogni sorta di atti terribili e perfino trattavano il Cristo incarnato come un rivale, condannandoLo, opprimendoLo e inchiodandoLo alla croce. Avendo commesso questi grandi peccati, come potevano non incorrere nell’ira di Dio? Ecco perché Dio li odiava ed era irato verso di loro e perché li rivelava, li giudicava e li condannava. È del tutto naturale. Questo ci dimostra che Dio non consente a nessuno di offendere la Sua indole giusta. Durante l’Età della Grazia, Dio già disprezzava e odiava i vari atti malvagi contro la verità e contro Lui Stesso commessi da questi sommi sacerdoti, scribi e farisei degli ambienti religiosi. Le rivelazioni e i giudizi spietati da Lui adottati contro di loro mostrano che Dio è giusto e santo. Dio non ha mai lodato coloro che, negli ambienti religiosi, servono Dio eppure Lo sfidano. Dio Si fece carne proprio allo scopo di venire nel mondo umano personalmente a cercare le Sue pecorelle, per soccorrere tutti coloro che amano la verità e sanno ascoltare la voce di Dio. Dio sceglie tutti coloro che con tutto il cuore desiderano Dio e sanno accettare la verità. Durante l’epoca della predicazione del Signore Gesù, i sommi sacerdoti, scribi e farisei degli ambienti religiosi divennero tutti bersagli della condanna e dell’eliminazione da parte di Dio. Ciò rivela la giustizia e la santità di Dio. Solo Dio è amorevole, caro, rispettabile e degno di fiducia, e i dirigenti, gli scribi e i farisei degli ambienti religiosi erano tutti ipocriti, colmi di menzogne, inganni, infamia e malvagità. Erano tutti della stirpe delle vipere; confondevano e dominavano le persone e sfidavano Dio. Erano proprio il tipo di persone che andrebbe abbandonato. Durante l’Età della Grazia, quando il Signore Gesù compiva la Sua opera di redenzione, mai nessuno dei sommi sacerdoti, degli scribi e dei farisei si presentò davanti al Signore Gesù con pentimento. Né molti farisei rifletterono veramente e si pentirono dei loro atti malvagi quando il Signore Gesù fu inchiodato alla croce e portò a termine la Sua opera di redenzione. Se ce n’erano, si trattava di appena pochi individui. Questi dati di fatto sono sufficienti a dimostrare che sommi sacerdoti, scribi e farisei erano tutti demoni che odiavano la verità e sfidavano Dio. Per quanto male commettessero, addirittura inchiodando il Signore Gesù alla croce, non si pentivano mai delle loro azioni. Tale questione dà veramente da pensare. Qui non è difficile vedere che la maggior parte dei dirigenti negli ambienti religiosi sono falsi pastori che servono Dio eppure sfidano Dio. Sono veramente l’incarnazione del demone anticristo: Satana. Eppure, molte persone che credono in Dio continuano ad adorarli e a seguirli. Questo basta a dimostrare che gli esseri umani sono totalmente corrotti e sono già stati ingannati da menzogne e peccati. Satana li ha accecati. Anche se sono stati rovinati dai demoni, ancora si rifiutano ostinatamente di cambiare, come se fossero già morti. Pertanto, possiamo vedere quanto sia difficile l’opera di Dio volta a salvare questi esseri umani profondamente corrotti! Ecco una questione fondamentale su cui tutti gli esseri umani corrotti dovrebbero riflettere e che dovrebbero riconoscere.

…………

La Bibbia registra molti esempi di sommi sacerdoti, scribi e farisei ebrei che sfidavano e condannavano il Signore Gesù. Qui si può vedere che questi sommi sacerdoti, scribi e farisei ebrei si concentravano soltanto sul celebrare i riti religiosi e sull’insegnare alle persone a seguire le regole e a obbedire alle leggi. Questo basta a dimostrare che tali sommi sacerdoti, scribi e farisei non mettevano in pratica alcuna verità e non possedevano affatto la realtà. Conoscevano bene la Bibbia e studiavano la legge, ma non conoscevano affatto Dio. L’aspetto più detestabile è che potevano perfino assassinare i profeti e i giusti. Non solo non si sottomisero a Cristo, che Si era fatto carne ed esprimeva verità, ma poterono perfino condannarLo, catturarLo, intrappolarLo e assassinarLo, trasformandosi così in nemici di Dio. Pertanto, l’odio di Dio nei loro confronti era profondamente radicato, ed Egli li rivelò, li analizzò e li condannò. Ancor più, ciò rivela che Dio è un Dio giusto e santo. Ama coloro che fanno giustizia e odia coloro che commettono il male. Dio non lodò mai i sommi sacerdoti, scribi e farisei degli ambienti religiosi ebraici. Dio li rivelò, li giudicò e li maledisse soltanto. Questo è un dato di fatto vero riconosciuto da tutti coloro che credono nel Signore Gesù. Se le persone capiscono realmente la Bibbia, perché non possono usare le parole del Signore Gesù per riconoscere i veri volti ipocriti e contrari a Dio dei pastori e degli anziani negli ambienti religiosi contemporanei? Perché le persone non possono stare dalla parte del Signore Gesù per distinguere e abbandonare l’ingrata stirpe di vipere che serve Dio eppure Lo sfida? Se le persone capissero realmente la Bibbia, dovrebbero essere in grado di vedere un dato di fatto ancor più terrificante, ossia che la maggior parte dei dirigenti e dei pastori degli ambienti religiosi oggi stanno agendo nello stesso ruolo di quei sommi sacerdoti, scribi e farisei che sfidarono nostro Signore Gesù durante l’Età della Grazia. Stanno di nuovo sfidando Dio Onnipotente che Si è incarnato negli ultimi giorni, e i loro peccati sono ancora più gravi di quelli dei sommi sacerdoti, scribi e farisei che sfidarono il Signore Gesù. Odiano la verità al massimo grado e temono fortemente di essere alienati quando il popolo eletto di Dio accetterà la vera via, si sottometterà all’opera di Dio e sarà acquisito da Dio. Perciò, non esitano a inventarsi bugie e dicerie, al fine di ingannare la gente e, addirittura, travisano la verità, distorcono i fatti, montano accuse e intrappolano, calunniano e condannano e sfacciatamente e intenzionalmente interpretano in maniera scorretta la Bibbia, per condannare Cristo e bestemmiare l’opera dello Spirito Santo e i discorsi di Dio. Per salvare la propria posizione e il proprio sostentamento, usano ogni sorta di trucchi per giudicare, bestemmiare e sfidare Dio. Le loro azioni sono esattamente uguali ai vari trucchi satanici usati dai sommi sacerdoti, scribi e farisei ebrei per sfidare il Signore Gesù. Tutti percorrono il cammino dell’anticristo dell’opposizione a Dio. Se osserviamo le varie forme del servizio esteriore a Dio – ma con un’opposizione interiore a Lui – adottate dalla maggior parte dei dirigenti e dei pastori degli ambienti religiosi, possiamo vedere che vi sono principalmente sette atti malvagi che da tempo hanno provocato la collera di Dio. E saranno certamente puniti. I sette atti malvagi commessi dalla maggior parte dei pastori e dei dirigenti degli ambienti religiosi sono qui elencati:

1. Celebrano soltanto rituali religiosi che sostengono ed esprimono l’eredità e le dottrine dell’umanità, ma abbandonano i comandamenti di Dio. Non insegnano mai alle persone a sottomettersi a Dio, a conoscerLo o ad ascoltare le Sue parole. Non parlano affatto della realtà della verità e non usano mai le parole di Dio per rivelare le tenebre degli ambienti religiosi, al fine di far conoscere alle persone l’età del male.

2. Non venerano affatto Dio. Non hanno un posto per Lui nel loro cuore, ma avidamente e vilmente mangiano grazie alle offerte a Dio. Non sanno veramente servire Dio, ma usano le offerte a Dio come loro sostentamento e spesso rivolgono appelli e costringono le persone a donare, affinché essi possano vivere in maniera più lussuosa, diventando veri vampiri e parassiti.

3. Percorrono la terra e il mare per attirare le persone nella loro Chiesa e, quando questo avviene, le persone vengono ingannate e dominate fino a diventare loro schiave. Non lasciano loro il diritto di scegliere liberamente la vera via e non consentono loro di esaminarla o di ricercare la manifestazione e l’opera di Dio, facendo sì che tali persone si riducano a essere figli dell’inferno. Sono ciechi che guidano altri ciechi, e tutti precipiteranno nell’abisso.

4. Nella loro predicazione spesso rubano la gloria di Dio, per mettersi in mostra e rendere testimonianza a sé stessi affinché le persone li imitino, li ammirino e li seguano, inducendo le persone a idolatrarli, per intrappolarle e dominarle. Non rendono mai testimonianza onesta e vera a Dio e non onorano la grandezza di Dio, così che le persone si sottomettano a Dio e Lo adorino.

5. Odiano la verità e sono particolarmente gelosi delle persone che ricercano e capiscono la verità: le reprimono, le respingono e le condannano. Consentono loro soltanto di adorarli e seguirli, però limitano le persone e impediscono loro di accettare Cristo, e isolano le Chiese, perché temono le persone che testimoniano l’opera di Dio negli ultimi giorni.

6. Per salvare la loro posizione e il loro sostentamento, inventano perfino ogni sorta di dicerie e menzogne per calunniare, condannare e bestemmiare il Cristo degli ultimi giorni, Dio Onnipotente. Avvolgono tutto nelle tenebre e preferirebbero perfino una lotta per la vita e per la morte contro Dio fino alla fine. È ovvio che sono al servizio non di Dio ma, piuttosto, della loro posizione e del loro sostentamento.

7. Non ammettono la realtà dell’incarnazione di Dio, né credono nella parola e nell’opera del Dio incarnato negli ultimi giorni. Questo basta a dimostrare che hanno tutti la natura e la sostanza di anticristo e odiano la verità. Percorrono il cammino dell’anticristo servendo Dio, ma sfidandoLo e opponendosi a Lui.

Questi sette atti malvagi da parte delle forze anticristo degli ambienti religiosi che sfidano Dio sono dati di fatto apertamente riconosciuti da tutti i credenti in Dio. Questi sette atti malvagi commessi oggi negli ambienti religiosi hanno quasi esattamente le stesse caratteristiche dei “sette guai a voi” con cui nostro Signore Gesù rivelò e giudicò i farisei. Questo basta a dimostrare che i dirigenti religiosi da molto tempo sembrano servire Dio, ma in realtà sfidano Dio e percorrono il cammino dell’anticristo. Questi dati di fatto inoltre hanno svelato che tutti loro possiedono la natura e l’essenza satanica di odiare la verità e sfidare Dio. Ecco perché possono diventare forze ostili al Cristo degli ultimi giorni: guidano gli ambienti religiosi verso le tenebre e il male. In tal modo, si avvera pienamente la profezia del libro biblico dell’Apocalisse secondo cui gli ambienti religiosi sono “la gran meretrice” e “Babilonia la grande”. Ora, alcuni che amano Dio e bramano la manifestazione di Dio hanno già capito la natura e l’essenza di anticristo di questi moderni farisei e hanno cominciato ad abbandonare gli ambienti religiosi per cercare le tracce dell’opera di Dio. Anche se questi “farisei” degli ambienti religiosi sono chiaramente consapevoli del fatto che tutte le parole espresse dal Cristo degli ultimi giorni sono verità, giudizi e castighi mirati agli esseri umani corrotti, nondimeno scelgono di assumere un atteggiamento di sfida, giudizio, condanna e opposizione a Dio, per via del loro odio per la verità. Principalmente, hanno anche commesso il peccato atroce di bestemmiare lo Spirito Santo e l’opera di Dio. Le tre principali manifestazioni di tale peccato sono elencate qui di seguito:

1. Inventano menzogne per calunniare la carne di Dio. Questa è una grave bestemmia contro Dio.

2. Trattano le parole di Dio come parole umane e dicono che. nelle parole di Dio. vi siano spiriti maligni che incantano le persone quando li guardano. Questa è una grave bestemmia contro Dio.

3. Definiscono l’opera di Dio negli ultimi giorni “l’opera degli spiriti maligni”, il che è come dire che l’opera dello Spirito Santo sia l’opera degli spiriti maligni. Questa è una bestemmia contro lo Spirito Santo.

Le persone di tutti gli ambienti religiosi stanno diffondendo gravi bestemmie contro Dio in queste tre modalità. Se fossero veramente persone che venerano Dio, non oserebbero assolutamente dire cose simili. Rammentando l’epoca della predicazione di nostro Signore Gesù, a quel tempo c’erano persone religiose che affermavano che il Signore Gesù usava Belzebù, re dei demoni, per scacciare i demoni. Questo significa veramente commettere il peccato di bestemmia contro lo Spirito Santo. Il Signore Gesù disse: “Ogni peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini; ma la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata” (Matteo 12:31). Negli ambienti religiosi di oggi, la maggior parte dei dirigenti autorità e dei pastori vanno a diffondere dicerie e calunnie che bestemmiano lo Spirito Santo. Quali che siano le loro intenzioni e i loro scopi, hanno già commesso il peccato di bestemmiare lo Spirito Santo. Coloro che veramente venerano Dio non oserebbero mai parlare sventatamente, senza aver condotto un esame dettagliato della vera via, eppure essi stabiliscono arbitrariamente che il Lampo da Levante è opera degli spiriti maligni e che le persone vengono ingannate quando ne ascoltano il messaggio. Questo è davvero ridicolo! […] La maggior parte dei pastori e dei dirigenti degli ambienti religiosi sono già stati rivelati proprio come coloro che percorrono il cammino dell’anticristo. Per mantenere il proprio prestigio e il proprio sostentamento, lottano disperatamente contro Cristo fino alla fine Hanno il cuore duro, non hanno rimorsi e pensano che Dio, in definitiva, giungerà a un compromesso con loro, nel modo in cui il Signore Gesù trattò Paolo durante l’Età della Grazia. Pensano che Dio Si rivelerà e li chiamerà dal cielo. Inchiodare Dio alla croce e poi desiderare di ricevere la pietà di Dio è già sfrontato all’estremo. Sono sciocchi e intransigenti fino alla morte, manifestando gli atteggiamenti “eroici e incrollabili” tipici dell’“eroismo” delle dinastie religiose. In questo modo si avvera la profezia biblica nel libro degli Ebrei: “Perché, se pecchiamo volontariamente dopo aver ricevuto la conoscenza della verità, non resta più alcun sacrificio per i peccati; rimangono una terribile attesa del giudizio e l’ardor d’un fuoco che divorerà gli avversari” (Ebrei 10:26-27).

[…] Questo è un momento chiave per divulgare il Vangelo del Regno. Molti, studiando la vera via, sono storditi e confusi dalle menzogne e dicerie dei demoni anticristo degli ambienti religiosi. Sono confusi dalle credenze erronee e dalle eresie del gran dragone rosso, per cui non osano accettare la vera via. Molti, studiando la vera via, sono stati ostacolati e confusi da dirigenti e pastori degli ambienti religiosi, così non riescono a presentarsi davanti a Dio. La loro vita allora è rovinata e soffocata dai dirigenti religiosi, dai pastori e dal gran dragone rosso. Per pastori e dirigenti degli ambienti religiosi combattere con Dio per i Suoi eletti è una depravazione al punto che si rendono nemici di Dio. Non concedono agli eletti di Dio il diritto di esaminare la vera via o di scegliere liberamente. Questo fatto malvagio è sufficiente a spiegare che loro, al pari del gran dragone rosso, sono demoni che sopprimono vite umane e si rimpinzano di anime. Hanno già commesso l’atroce peccato di offendere Dio. Il fatto che possano così violentemente impedire alle persone di accettare la vera via e ritornare a Dio non li svela forse come complici e alleati di Satana? Il debito di sangue che hanno verso gli esseri umani deve essere ripagato completamente. Dio li ripagherà in base alle loro azioni individuali, ed è questo il motivo fondamentale per cui Dio non Si rivela e non opera negli ambienti religiosi durante la Sua incarnazione negli ultimi giorni. Il modo in cui il Signore Gesù odiava, rivelava, giudicava i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei degli ambienti religiosi è il modo in cui Dio Onnipotente negli ultimi giorni odia, rivela, giudica e condanna i pastori e gli anziani dei moderni ambienti religiosi che percorrono il cammino dell’anticristo. Potete vedere che, quando Dio Si è manifestato nella carne per operare ancora, anche se il Suo nome è cambiato, la Sua indole e la sua essenza non sono cambiate. Dio è sempre Dio, gli esseri umani sono sempre esseri umani e Satana è sempre il nemico di Dio. Queste sono verità immutabili. Le persone devono capire chiaramente l’essenza e la verità degli ambienti religiosi che servono Dio, ma Lo sfidano, così da poter accettare la vera via, obbedire all’opera di Dio negli ultimi giorni e conseguire la salvezza offerta da Lui. È una questione della massima urgenza e non può essere rinviata, poiché il giorno di Dio sta arrivando. Dice Dio Onnipotente: “Quello che dovreste capire è questo: l’opera di Dio non aspetta nessuno che non possa stare al passo con Lui, e l’indole giusta di Dio non mostra pietà per nessuno” (“Cristo compie l’opera di giudizio attraverso la verità” in La Parola appare nella carne).

Possiamo vedere una verità tratta dalla Bibbia secondo cui, durante l’Età della Grazia, non solo il Signore Gesù non chiamò a sé i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei degli ambienti religiosi, ma, al contrario, li rivelò e li giudicò. In particolare, tutti coloro che furono coinvolti nella crocifissione del Signore Gesù furono severamente puniti e tutti soffrirono un destino terribile. Questo è un dato di fatto riconosciuto da tutti. Qualcuno pensa forse che Dio Onnipotente che viene nell’Età del Regno possa dimostrare pietà e perdono nei confronti delle forze anticristo degli ambienti religiosi? Assolutamente no, poiché Dio è giusto e santo, e non consente a nessuno di offendere la Sua indole. Dio Onnipotente ha già deciso la loro fine e ha rivelato chiaramente la realtà peccaminosa del fatto che la maggior parte dei pastori e dei dirigenti degli ambienti religiosi di oggi si oppongono a Dio. Vediamo che cosa dice Dio Onnipotente: “Volete sapere il motivo per cui i farisei si opposero a Gesù? Volete conoscere la sostanza dei farisei? Essi erano pieni di fantasie sul Messia. Per di più, credevano soltanto che il Messia sarebbe arrivato, ma non ricercavano la verità della vita. E così, ancora oggi attendono ancora il Messia, perché non conoscono affatto la via della vita e ignorano quale sia la via della verità. Dite, queste persone così stupide, ostinate e ignoranti come potrebbero guadagnarsi la benedizione di Dio? Come potrebbero contemplare il Messia? Resistevano a Gesù perché non conoscevano la direzione dell’opera dello Spirito Santo, ignoravano la via della verità descritta a parole da Gesù, e inoltre non comprendevano il Messia. Dal momento che non avevano mai visto il Messia e non erano mai stati in Sua compagnia, commisero l’errore di tributare un insulso omaggio al nome del Messia, mentre si opponevano alla Sua sostanza con qualsiasi mezzo. Fondamentalmente, questi farisei erano ostinati e arroganti, e disobbedivano alla verità. Il principio della loro fede in Dio è: a prescindere da quanto sia profonda la Tua predicazione e da quanto sia elevata la Tua autorità, Tu non sei il Cristo a meno che Tu non venga chiamato il Messia. Questi punti di vista non sono assurdi e ridicoli? Vi chiedo di nuovo: non è estremamente facile che commettiate gli errori fatti dagli antichi farisei, dato che non avete la benché minima comprensione di Gesù? Sei capace di discernere la via della verità? Sei in grado di garantire con sincerità che non ti opporrai a Cristo? Riesci a seguire l’opera dello Spirito Santo? Se non sai se ti opporrai a Cristo, la tua vita è già prossima alla morte. Coloro che non conoscevano il Messia erano tutti capaci di opporsi a Gesù, di rifiutarLo e di calunniarLo. Quelli che non comprendono Gesù sono tutti in grado di rinnegarLo e vituperarLo. Inoltre, riescono a considerare il ritorno di Gesù come un inganno ordito da Satana, e più persone condanneranno Gesù tornato a incarnarSi. Tutto questo non vi spaventa? Dovrete affrontare la bestemmia contro lo Spirito Santo, la rovina delle parole dello Spirito Santo per le Chiese, e il rifiuto di tutto quello che è stato detto da Gesù. Che cosa potete guadagnare da Gesù se siete così confusi? Come potete comprendere l’opera di Gesù nel momento in cui Egli ritorna a incarnarSi su di una nuvola bianca, se ostinatamente rifiutate di ammettere i vostri errori? Vi dico questo: le persone che non accettano la verità, ma aspettano ciecamente l’arrivo di Gesù su nuvole bianche, bestemmieranno sicuramente lo Spirito Santo, e rappresentano la categoria che dovrà essere distrutta. Voi desiderate soltanto avere la grazia di Gesù e godere del gaudioso regno dei cieli, ma non avete mai obbedito alle parole proferite da Gesù, né avete mai ricevuto la verità espressa da Gesù quando ritorna a incarnarSi. Che cosa mostrerete in cambio del ritorno di Gesù su di una nuvola bianca: la sincerità con la quale ripetutamente commettete dei peccati, per poi confessarli ripetutamente? Che cosa offrirete in sacrificio a Gesù che ritorna su di una nuvola bianca? Gli anni di lavoro con i quali vi esaltate? Che cosa mostrerete per far sì che Gesù abbia fiducia in voi dopo il Suo ritorno? La vostra natura arrogante, che non obbedisce a nessuna verità?” (“Nel momento in cui contemplerai il corpo spirituale di Gesù, Dio avrà creato nuovi cieli e nuova terra” in La Parola appare nella carne).

Quanti cercano la verità e seguono la rettitudine? Sono tutti bestie come maiali e cani, e guidano una banda di fetide mosche in un mucchio di letame ad agitare la testa e istigare al disordine[1]. Credono che il loro re degli inferi sia il più potente dei sovrani e non si rendono conto di essere solo mosche nel marciume. E non solo: fanno calunniose affermazioni contrarie all’esistenza di Dio, facendo affidamento su quei maiali e cani che hanno per genitori. Le minuscole mosche pensano che i loro genitori siano grandi come una balena dentata[2]. Non si rendono conto di essere minuscoli e che i loro genitori sono sudici maiali e cani un miliardo di volte più grandi di loro? Inconsapevoli della loro insignificanza, si scatenano sulla base del putrido odore di quei maiali e di quei cani con l’illusoria convinzione di procreare le generazioni future. Ciò è assolutamente vergognoso! Con le ali verdi sulla schiena (ciò si riferisce alla loro dichiarata fede in Dio), diventano presuntuosi e si vantano ovunque della propria bellezza e della propria attrattiva, gettando in segreto le loro impurità addosso agli uomini. E se ne compiacciono persino, come se un paio di ali variopinte potesse nascondere le loro impurità, e così perseguitano l’esistenza del vero Dio (ciò si riferisce alla storia segreta del mondo religioso). L’uomo sa a malapena che, sebbene le ali di una mosca siano belle e appariscenti, non si tratta d’altro, in fondo, che di una minuscola mosca piena di lordume e coperta di germi. Fondandosi sulla forza di quei porci e di quei cani dei loro genitori, si scatenano in tutta la regione (ciò si riferisce ai funzionari religiosi che perseguitano Dio sulla base del forte sostegno del proprio Paese, tradendo il vero Dio e la verità) con schiacciante ferocia. È come se i fantasmi dei farisei giudei fossero tornati insieme a Dio nella nazione del gran dragone rosso, di nuovo nel loro vecchio nido. Hanno ricominciato la propria opera di persecuzione, continuando il loro lavoro che copre diverse migliaia di anni. Certamente questo gruppo di degenerati finirà per perire sulla terra! Sembra che, dopo diversi millenni, gli spiriti impuri siano divenuti ancora più scaltri e infidi. Pensano costantemente a modi per minare in segreto l’opera di Dio. Sono scaltri e astuti e desiderano replicare in patria la tragedia di diverse migliaia di anni fa. Ciò spinge Dio quasi a emettere un forte grido ed Egli riesce a stento a trattenerSi dal tornare al terzo cielo per annientarli” (“Lavoro e ingresso (7)” in La Parola appare nella carne).

dalla condivisione del Fratello

Pensate all’Età della Grazia, quando l’umanità profondamente corrotta inchiodò il Signore Gesù alla croce. Qual era esattamente la natura della loro azione? Poter consegnare il Signore Gesù, che predicava la via del Regno dei Cieli, al re dei diavoli e, come se non bastasse, dire che il Signore Gesù doveva essere inchiodato alla croce, e che avrebbero liberato un ladro piuttosto che non crocifiggerLo – non era demoniaca un’umanità così corrotta? Solo i demoni potrebbero odiare Dio così tanto da ingaggiare una lotta mortale con Lui. I sommi sacerdoti, gli scribi e molti seguaci gridarono all’unisono che il Signore Gesù doveva essere crocefisso; potevano essere soltanto una folla di demoni che odiavano Dio, non è così? Ora, la maggior parte dei pastori e o capi della comunità religiosa, insieme a molti credenti, non condannano anche Dio Onnipotente con una sola voce? Questi non sono forse demoni che si oppongono a Dio? Soprattutto adesso, quando il gran dragone rosso resiste follemente all’opera di Dio e la condanna, anche la comunità religiosa è dalla sua parte e si unisce persino a lui per resistere, condannare e bestemmiare Dio. La razza umana è quindi testimone che la comunità religiosa e il gran dragone rosso formano un fronte di battaglia compatto e sono uniti insieme nel campo di Satana. La comunità religiosa è da tempo complice di Satana, il che rivela completamente che l’essenza corrotta e malvagia del “servire Dio” della comunità religiosa è, di fatto, un resistere a Dio. Questo dimostra del tutto che le parole pronunciate dal Signore Gesù, che smascherarono e giudicarono i farisei ebrei, rivelarono esattamente la stessa essenza corrotta e malvagia della comunità religiosa di oggi. La resistenza a Dio della comunità religiosa di oggi eguaglia o supera quella della comunità religiosa nell’Età della Grazia. È un gruppo demoniaco di anticristo che Dio ha rifiutato e condannato, e appartiene totalmente alle forze malvagie di Satana. Da ciò è evidente che la corruzione della razza umana ha raggiunto un estremo in cui si potrebbe effettivamente, ancora una volta, crocefiggere Cristo, che negli ultimi giorni sta esprimendo la verità e emettendo giudizi. Questo è sufficiente per dimostrare che la razza umana è stata così corrotta da Satana che si è trasformata in demoni. […] Il giudizio e il castigo di Dio negli ultimi giorni sono l’opera per portare a termine il destino di Satana. È plausibile che Dio mostrerà clemenza per questi diabolici anticristo della comunità religiosa che sono impegnati in una lotta mortale con il Dio pratico incarnato degli ultimi giorni? Tutti possiamo aspettare e vedere che spettacolo sarà quando le nazioni e i popoli del mondo assisteranno all’apparizione pubblica di Dio. Perché i popoli piangeranno? Allora la verità sarà portata alla luce del sole!

dalla condivisione del Fratello

Note a piè di pagina:

1. “Istigare al disordine” si riferisce a come si scatenano le persone demoniache, ostacolando e contrastando l’opera di Dio.

2. “Una balena dentata” è usato in senso derisorio. È una metafora per indicare come le mosche siano così piccole che i maiali e i cani appaiono loro grandi come balene.

Pagina precedente: Domanda 35: la maggior parte delle persone all’interno dei circoli religiosi crede che i pastori e gli anziani siano stati scelti e istituiti dal Signore e che siano tutte persone che servono il Signore nelle chiese; se seguiamo e obbediamo a questi pastori e anziani, stiamo di fatto obbedendo e seguendo il Signore. Riguardo a ciò che significa esattamente “obbedire e seguire l’uomo”, e a ciò che significa esattamente “obbedire e seguire Dio”, la maggior parte delle persone non capisce questo aspetto della verità. Per favore, condividiamo su questo argomento.

Pagina successiva: Domanda 37: sebbene i pastori e gli anziani abbiano potere all’interno dei circoli religiosi e percorrano il sentiero degli ipocriti farisei, noi crediamo nel Signore Gesù, e non in loro, quindi come potete dire che anche noi percorriamo il sentiero dei farisei? Davvero non possiamo essere salvati grazie alla nostra fede all’interno della religione?

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati

4. Il significato del giudizio di Dio negli ultimi giorni può essere visto nei risultati ottenuti

Perché tu hai serbata la parola della mia costanza, anch’io ti guarderò dall’ora del cimento che ha da venire su tutto il mondo, per mettere alla prova quelli che abitano sulla terra. Io vengo tosto; tieni fermamente quello che hai, affinché nessuno ti tolga la tua corona. Chi vince io lo farò una colonna nel tempio del mio Dio, ed egli non ne uscirà mai più; e scriverò su lui il nome del mio Dio e il nome della città del mio Dio, della nuova Gerusalemme che scende dal cielo d’appresso all’Iddio mio, ed il mio nuovo nome

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro