Discorsi di Cristo degli ultimi giorni (Selezioni)

Contenuti

Il settimo discorso

Tutti i settori occidentali dovrebbero prestare ascolto alla Mie parole:

In passato, Mi siete stati fedeli? Avete obbedito alle Mie eccellenti parole di consiglio? Nutrite speranze che sono realistiche e non vaghe e incerte? Non esiste nulla che non provenga da Me, nulla che da Me non venga donato, la fedeltà dell’uomo, il suo amore, la sua fede. Popolo Mio, quando ascoltate le Mie parole, comprendete la Mia volontà? Riuscite a vedere il Mio cuore? In passato, mentre percorrevate il cammino per servirMi, avete attraversato alti e bassi, si sono alternati progressi e battute d’arresto, e ci sono stati momenti in cui avete corso il rischio di cadere e anche di tradirMi; sapevate che in ogni momento ero sempre pronto a salvarvi? Che in ogni momento proferivo parola per chiamarvi e soccorrervi? Quante volte siete rimasti intrappolati nelle reti di Satana? Quante volte siete caduti nelle insidie degli uomini? E ancora, quante volte non riuscendo a cedere, avete litigato all’infinito con qualcun altro? Quante volte siete stati con il corpo nella Mia casa, ma il vostro cuore era altrove? Eppure, sapeste quante volte ho steso la Mia mano in vostro soccorso per sostenervi; quante volte ho elargito la Mia misericordia tra voi; quante volte non sono stato capace di sopportare la vista del vostro stato pietoso nella sofferenza. Quante volte… lo sapete?

Tuttavia oggi, nella Mia custodia, avete finalmente superato tutte le difficoltà e siete entrati a far parte della Mia felicità; questa è la cristallizzazione della Mia saggezza. Tuttavia, tenete bene a mente questo! Chi tra di voi è caduto nel restare forte? Chi di voi è stato forte, senza aver mai accusato momenti di debolezza? Chi ha beneficiato tra gli uomini di una qualsiasi benedizione che non sia venuta da Me? Chi ha sperimentato qualche disgrazia che non sia venuta da Me? Può essere che tutti quelli che Mi amano ricevano solo benedizioni? Può essere che le disgrazie colpirono Giobbe perché invece di amarMi, Mi ha opposto resistenza? Può essere che Paolo sia riuscito a servirMi con fedeltà alla Mia presenza, perché è stato veramente capace di amarMi? Sebbene abbiate aderito a essere Miei testimoni, c’è qualcuno tra voi la cui testimonianza sia priva di impurità, come oro puro? L’uomo è davvero capace di una fedeltà autentica? Il fatto che la vostra testimonianza Mi procuri piacere, non è in conflitto con la vostra “fedeltà”, perché non ho mai preteso molto da alcuno. Procedendo con l’intenzione iniziale del Mio piano, sareste tutti “merci di seconda scelta-non adeguate”. Non è questo un esempio di ciò che vi ho detto a proposito di “elargire misericordia”? Non riuscite a comprendere come sono sempre pronto a salvarvi?

Dovreste tutti guardarvi indietro: da quando siete ritornati nella Mia casa, c’è qualcuno che, senza riflettere sul guadagno o sulla perdita, viene a conoscerMi come ha fatto Pietro? Vi siete dedicati alla lettura della Bibbia, ma ne avete assimilato l’essenza? Eppure, vi tenete ancora ben stretti i vostri averi, rifiutandovi di separarvene veramente. Quando faccio un discorso, quando parlo faccia a faccia con voi, chi di voi ha mai deposto il “rotolo” chiuso, per ricevere le parole di vita che ho svelato? Non avete rispetto per le Mie parole, né le serbate con cura. Piuttosto, le utilizzate come una mitragliatrice per sparare contro i vostri nemici al fine di rimanere sulle vostre posizioni; né provate minimamente ad accettare il Mio giudizio per conoscerMi. Ognuno di voi punta un’arma contro l’altro, siete tutti “disinteressati”, tutti “a darvi pensiero per gli altri” in ogni situazione; non è proprio quello che avete fatto ieri? E oggi? La vostra “fedeltà” è aumentata di poco, siete tutti un po’ più esperti, un po’ più maturi, e per questo, il “timore” nei Miei confronti è un po’ cresciuto e nessuno “osa agire con leggerezza”. Perché dimorate in uno stato di passività perenne? Perché non si riescono a trovare mai aspetti positivi in voi? Oh, popolo Mio! Il passato è ormai andato; non dovete più aggrapparvi ad esso. Se ieri avete mantenuto ben saldi i vostri piedi, dovreste esserMi fedele con sincerità oggi e, ancor più, dovreste darMi testimonianza domani, ed erediterete la Mia benedizione in futuro. Ecco quello che dovreste comprendere.

Sebbene non sia davanti a voi, il Mio Spirito vi conferirà di certo la grazia. Spero che voi facciate tesoro della Mia benedizione e siate in grado, confidando in questa, di conoscere voi stessi. Non consideratela come un vostro bene; piuttosto, dovreste riempire ciò che manca in voi con le Mie parole, per ottenere gli elementi positivi a voi necessari. Questo è il messaggio che vi lascio!

28 febbraio, 1992