Domanda 39: negli ultimi due millenni, l’intero mondo religioso ha creduto che Dio sia una Trinità – la Trinità è stata una teoria classica di tutta la dottrina cristiana. Quindi, l’interpretazione della Trinità regge davvero? Esiste davvero la Trinità? Perché dite che la Trinità è la più grande falsità del mondo religioso?

Estratti di sermoni e di condivisioni per la consultazione:

Tutti voi basate la vostra affermazione che il Signore Gesù Cristo è il Figlio di Dio su quanto è documentato nella Bibbia e poi, quando vedete il Signore Gesù pregare Dio Padre, ciò è per voi un’ulteriore conferma che il Signore Gesù e Dio hanno una relazione Padre-Figlio. A questo aggiungete la testimonianza dello Spirito Santo e la testimonianza e le delimitazioni degli apostoli, e allora siete sicuri che Dio è la Trinità. Da duemila anni, il mondo della religione è certo che l’unico vero Dio che creò i cieli, la terra e tutte le cose è la Trinità, soltanto perché Egli Si fece carne per compiere l’opera di redenzione, e anche a causa dei malintesi che derivarono dall’incapacità degli uomini di comprendere la verità dell’incarnazione. Benché molti ritengano che l’interpretazione della Trinità non sia del tutto idonea, siccome non conoscono la verità dell’incarnazione, delimitano Dio in questo modo inverosimile. Se non fosse per la venuta di Dio Onnipotente, che ha rivelato i misteri dell’incarnazione e analizzato questa credenza erronea – la più grande degli ambienti religiosi dalla creazione del mondo –, nessuno sarebbe in grado di riconoscere l’errore nell’interpretazione della Trinità. In realtà, da quando è stato creato il mondo, Dio non ha mai detto di essere una Trinità, né l’ha mai fatto il Signore Gesù e né lo Spirito Santo ha mai testimoniato che Dio è una Trinità. Questo è un fatto assodato. L’interpretazione della Trinità emerse dopo la venuta del Signore Gesù incarnato, quando si diffuse tra gli uomini una comprensione errata di Dio derivante dalla loro mancanza di conoscenza della verità dell’incarnazione. Nella Bibbia, molti vedono lo Spirito Santo testimoniare che il Signore Gesù è l’amato Figlio e Lo vedono pregare Dio Padre, così nascono nozioni e fantasie riguardo a Dio, come se Egli fosse tre persone: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Pertanto molte persone non sanno quale Dio debbano pregare né quale Dio governi e decida tutte le cose. Alcuni ritengono che pregare un solo Dio non sia giusto, perciò vogliono aggiungere gli altri due; alcuni si sentono a disagio pregando soltanto il Signore Gesù, dunque devono includere anche Jahvè Dio. Ciò confonde le persone e getta i loro cuori nel caos. All’epoca, i discepoli chiesero effettivamente al Signore Gesù quale fosse la vera situazione riguardo a Dio Padre ed Egli rispose chiaramente, dicendo: “Da tanto tempo sono con voi e tu non M’hai conosciuto, […]? Chi ha veduto Me, ha veduto il Padre; come mai dici tu: ‘Mostraci il Padre’? Non credi tu ch’Io sono nel Padre e che il Padre è in Me?” (Giovanni 14:9-10). “Io ed il Padre siamo uno” (Giovanni 10:30). Padre e Figlio sono una cosa sola, un solo Dio. Questa è una verità assoluta, senza alcun errore.

Vediamo cosa dice Dio Onnipotente. “Se qualcuno di voi sostenesse che la Trinità esista davvero, deve spiegare chi sia esattamente questo unico Dio in tre persone. Chi è il Padre Santo? Chi è il Figlio? Chi è lo Spirito Santo? Jahvè è il Padre Santo? Gesù è il Figlio? Allora chi è lo Spirito Santo? Il Padre non è Spirito? Non è Spirito anche l’essenza del Figlio? L’opera di Gesù non era l’opera dello Spirito Santo? All’epoca, l’opera di Jahvè non venne realizzata da uno Spirito identico a quello di Gesù? Quanti Spiriti può avere Dio? Secondo la tua spiegazione, le tre persone del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo sono uno; se così fosse, ci sarebbero tre Spiriti, ma avere tre Spiriti significa che ci sono tre Dei. Ciò significa che non esiste un unico vero Dio; come può questo tipo di Dio possedere ancora l’essenza intrinseca di Dio? Se ammetti che esista un solo Dio, allora come può avere un figlio ed essere un padre? Non si tratta unicamente di tutte nozioni tue? C’è un unico Dio, una sola persona in questo Dio, e un solo Spirito di Dio, così com’è scritto nella Bibbia: ‘C’è solo uno Spirito Santo e solo un Dio’. Indipendentemente dal fatto che il Padre e il Figlio di cui parli esistano oppure no, in definitiva c’è un solo Dio, e l’essenza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, in cui credete, è l’essenza dello Spirito Santo. In altre parole, Dio è Spirito, ma è in grado di incarnarSi e vivere tra gli uomini, come pure essere al di sopra di tutte le cose. Il Suo Spirito è onnicomprensivo e onnipresente. Può essere simultaneamente nella carne e in ogni parte dell’universo. Dato che tutte le persone affermano che Dio è l’unico vero Dio, dunque esiste un solo Dio, che nessuno può dividere a suo piacimento! Dio è solo uno Spirito e solo una persona, che è lo Spirito di Dio. Se fosse come sostieni tu, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, non sarebbero forse tre Dei? Lo Spirito Santo è una cosa, il Figlio un’altra e il Padre un’altra ancora. Sono persone distinte aventi essenze diverse; come possono dunque essere ognuna parte di un unico Dio? Lo Spirito Santo è uno Spirito; per l’uomo è facile da comprendere. Se le cose stanno così, tanto più è Spirito il Padre. Egli non è mai sceso sulla terra e non Si è mai fatto carne; Egli è Jahvè Dio nel cuore dell’uomo, ed è certamente anche Spirito. Qual è, dunque, il rapporto tra Lui e lo Spirito Santo? È il rapporto tra Padre e Figlio? O è il rapporto tra Spirito Santo e Spirito del Padre? L’essenza di ogni Spirito è identica? Oppure lo Spirito Santo è uno strumento del Padre? Come si spiega? Qual è dunque il rapporto tra Figlio e Spirito Santo? Si tratta di un rapporto tra due Spiriti o di quello tra un uomo e uno Spirito? Non è possibile fornire alcuna spiegazione di tutti questi argomenti! Se sono tutti un solo Spirito, allora non si può parlare di tre persone, perché sono posseduti da un unico Spirito. Se fossero persone distinte, i Loro Spiriti varierebbero nella forza e semplicemente non potrebbero essere un unico Spirito” (“La Trinità esiste?” in La Parola appare nella carne).

Tuttavia, qualcuno potrebbe affermare: ‘Il Padre è il Padre; il Figlio è il Figlio, lo Spirito Santo è lo Spirito Santo, e alla fine saranno resi uno’. Ma come è possibile renderLi uno? Come possono essere fatti uno il Padre e lo Spirito Santo? Se fossero intrinsecamente due, allora, a prescindere da come sono uniti tra Loro, non rimarrebbero due parti? Quando dici ‘renderLi uno’, non è precisamente come se si unissero due cose separate per farNe una? Eppure non erano due prima di farNe una intera? Ogni Spirito ha un’essenza distinta, e due Spiriti non possono diventare uno solo. Lo Spirito non è un oggetto materiale ed è diverso da qualsiasi altra cosa del mondo materiale. Per come la vedono gli uomini, il Padre è uno Spirito, il Figlio un altro, e lo Spirito Santo un altro ancora, poi i tre Spiriti Si fondono, come tre bicchieri di acqua in uno solo. Non è dunque che i tre diventino uno? Questa è semplicemente una spiegazione errata! Non significa forse dividere Dio? Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo come possono essere tutti uno? Non sono forse tre persone, ognuna di diversa natura?” (“La Trinità esiste?” in La Parola appare nella carne).

Questo concetto del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo è assolutamente ridicolo! Ciò segmenta Dio e Lo divide in tre persone, ognuna con una Sua posizione e Spirito; come può, dunque, essere sempre uno Spirito e un unico Dio? E dimMi, i cieli e la terra e tutte le cose in essi contenute sono stati creati dal Padre, dal Figlio o dallo Spirito Santo? Alcuni dicono che siano stati tutti e tre insieme. E allora chi ha redento l’umanità? È stato lo Spirito Santo, il Figlio o il Padre? Alcuni affermano che lo abbia fatto il Figlio. Chi è, dunque, il Figlio, in sostanza? Non è l’incarnazione dello Spirito di Dio? L’incarnazione chiama Dio in cielo con il nome di Padre dalla prospettiva di un uomo creato. Non sai che Gesù è stato concepito in virtù dello Spirito Santo? In Lui c’è lo Spirito Santo; qualunque cosa tu dica, Egli è comunque uno con Dio in cielo perché è l’incarnazione dello Spirito di Dio. Questa idea del Figlio è del tutto falsa. Si tratta di uno Spirito che compie tutta l’opera; solo Dio Stesso, cioè, lo Spirito di Dio realizza la Sua opera. Chi è lo Spirito di Dio? Non è lo Spirito Santo? E non è lo Spirito Santo che opera in Gesù? Se l’opera non fosse stata compiuta dallo Spirito Santo (cioè dallo Spirito di Dio), potrebbe rappresentare Dio Stesso?” (“La Trinità esiste?” in La Parola appare nella carne).

Lasciate che vi dica che, in verità, la Trinità non esiste in nessun punto di questo universo. Dio non ha né un Padre né un Figlio, tantomeno esiste il concetto di uno strumento utilizzato congiuntamente dal Padre e dal Figlio: lo Spirito Santo. Tutto ciò è una credenza profondamente errata e semplicemente non esiste in questo mondo! Eppure, anche una tale fallacia ha la sua origine e non è del tutto priva di fondamento, poiché le vostre menti non sono così ingenue e i vostri pensieri non sono senza un perché. Al contrario, sono alquanto appropriati e ingegnosi, tanto da essere inattaccabili anche da Satana. Ciò che dispiace è che tali pensieri siano tutte credenze errate e semplicemente siano destituiti di fondamento! Non avete affatto visto la verità autentica; fate solo congetture e vi create delle idee, poi ci inventate sopra una storia in modo da ottenere con l’inganno la fiducia altrui e il controllo dei più stolti, privi di perspicacia o di ragione, in modo che credano ai vostri grandi e famosi ‘insegnamenti pieni di profondità’. È la verità? Questa è la via della vita che dovrebbe ricevere l’uomo? Sono tutte sciocchezze! Non vi è una sola parola giusta!” (“La Trinità esiste?” in La Parola appare nella carne).

Lo Spirito in Gesù, lo Spirito nel cielo e lo Spirito di Jahvè sono una cosa sola. Lo si può chiamare Spirito Santo, Spirito di Dio, Spirito intensificato sette volte e Spirito onnicomprensivo. Lo Spirito di Dio può compiere molte opere. Egli è in grado di creare il mondo e di distruggerlo inondando la terra; Egli può redimere tutta l’umanità e anche conquistarla e distruggerla. Quest’opera è tutta svolta da Dio Stesso e non può essere stata realizzata da nessun’altra persona di Dio in vece Sua. Il Suo Spirito può essere chiamato con il nome di Jahvè e di Gesù, come pure di Onnipotente. Egli è il Signore e il Cristo e può altresì diventare il Figlio dell’uomo. È nei cieli e anche sulla terra; è in alto sopra gli universi e tra la moltitudine. Egli è l’unico Signore del cielo e della terra! Dai tempi della creazione fino a oggi, quest’opera è stata compiuta dallo Spirito di Dio Stesso. Sia che si tratti dell’opera nei cieli o nella carne, è tutto compiuto dal Suo Spirito. Tutte le creature, sia in cielo sia sulla terra, stanno nel palmo della Sua potente mano; tutto questo è opera di Dio Stesso e non può essere compiuto da nessun altro al posto Suo. Nei cieli, Egli è lo Spirito, ma anche Dio Stesso; tra gli uomini, è carne, ma rimane Dio Stesso. Anche se può essere chiamato con centinaia di migliaia di nomi, è sempre Se Stesso, e tutta l’opera[a] è diretta espressione del Suo Spirito. La redenzione di tutta l’umanità attraverso la Sua crocifissione fu stata opera diretta del Suo Spirito e lo è anche la proclamazione a tutte le nazioni e a tutte le terre negli ultimi giorni. In ogni epoca, Dio può solo essere chiamato l’onnipotente e l’unico vero Dio, Dio Stesso onnicomprensivo. Non esistono persone distinte, tantomeno questa idea del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! C’è un solo Dio in cielo e sulla terra!” (“La Trinità esiste?” in La Parola appare nella carne).

Le parole di Dio Onnipotente analizzano questa credenza erronea della Trinità in modo molto incisivo e chiaro: Dio è l’unico vero Dio, Dio è lo Spirito Santo e c’è un solo Spirito Santo, pertanto c’è un solo Dio. Dio è lo Spirito Santo, e lo Spirito Santo è Dio; è soltanto un modo diverso per dirlo. Il Dio incarnato è lo Spirito Santo fattoSi carne e l’essenza della Sua carne è ancora lo Spirito Santo. A prescindere da come ci rivolgiamo a Lui quando preghiamo, Dio, lo Spirito Santo e il Dio fattoSi carne sono tutti un unico Dio, un unico Spirito. Questo è un fatto che nessuno può negare. Proprio come dice Dio Onnipotente: “Dio è Spirito, ma è in grado di incarnarSi e vivere tra gli uomini, come pure essere al di sopra di tutte le cose. Il Suo Spirito è onnicomprensivo e onnipresente. Può essere simultaneamente nella carne e in ogni parte dell’universo. Dato che tutte le persone affermano che Dio è l’unico vero Dio, dunque esiste un solo Dio, che nessuno può dividere a suo piacimento!” (“La Trinità esiste?” in La Parola appare nella carne). Tutti sappiamo bene che c’è soltanto un Dio, ossia lo Spirito Santo. Quando lo Spirito Santo Si veste di carne e diventa umano, perché non riconosciamo più Dio? E dividiamo Dio in tre prima di ricomporLo nuovamente in uno, definendoLo la Trinità. Questa è davvero un’assurdità! Da ciò si deduce che noi esseri umani non capiamo proprio le questioni spirituali. In realtà, qualunque cosa diciamo al riguardo, la Trinità è una contraddizione in termini; ogni volta che la sentiamo, ci lascia la sensazione che non sia del tutto idonea, che sia un po’ inadeguata. In cuor nostro sappiamo chiaramente che c’è un solo Dio, dunque questo Dio può davvero essere la Trinità? È giusto usare l’interpretazione della Trinità per definire Dio? È una vera comprensione di Dio? Attraverso l’analisi e il discernimento di Dio, diventa evidente a tutti noi quanto sia illogica l’interpretazione della Trinità e come essa sia sicuramente la più grande credenza erronea del mondo della religione. Dire che Dio è trino non equivale semplicemente a suddividerLo? Non è un’empietà insistere nel dire che l’unico Dio, l’unico Spirito, ha tre parti? Dio ha esercitato la pazienza con l’umanità per duemila anni, fino agli ultimi giorni, quando Si è fatto carne ancora una volta per rivelare e analizzare ciò che Lo addolora maggiormente – la credenza erronea più assurda dell’intero mondo della religione – e per far sì che tutta l’umanità abbia ben chiaro e comprenda che c’è un solo Dio, ossia lo Spirito Santo, e che lo Spirito Santo è l’unico vero Dio, il Signore del creato. Pur facendoSi carne, Dio è ancora un unico Dio. Non può assolutamente trasformarsi in due Dei o due Spiriti, e questa è tutta opera dello Spirito Santo. Il Signore Gesù era Jahvè Dio vestito di carne, la manifestazione di Jahvè Dio. Questo, perché l’essenza della Sua carne è lo Spirito Santo, e lo Spirito Santo è Jahvè Dio, dunque non sono forse un unico Dio? Se, come esseri umani, non siamo mai in grado di capire chiaramente un fatto così semplice, non significa forse che non abbiamo alcuna comprensione delle questioni spirituali? Non c’è da meravigliarsi che il Signore Gesù abbia detto: “Da tanto tempo sono con voi e tu non M’hai conosciuto, Filippo?” (Giovanni 14:9). A quanto pare, noi uomini corrotti non riusciamo proprio a conoscere Dio facilmente e, se Dio Stesso non rivelasse il mistero della verità dell’incarnazione, nessuno sarebbe in grado di capirlo. Il Signore Gesù apparve personalmente all’uomo per parlare e operare e, inoltre, ciò fu documentato nella Bibbia. Per duemila anni, nessuno ha conosciuto veramente il Signore Gesù, né tantomeno compreso la verità dell’incarnazione. Se gli uomini avessero capito veramente, non avrebbero definito Dio la Trinità. Nelle nostre nozioni crediamo che Jahvè Dio sia il Dio che creò i cieli, la terra e tutte le cose e che governa su tutte le cose, che il Signore Gesù sia il Signore di tutti i santi, Cristo, il Salvatore, e che lo Spirito Santo sia Dio all’opera, assegnando così alla Trinità una chiara divisione del lavoro. Ciascuno dei tre membri della Trinità ha la Propria sfera di competenza: Uno è responsabile del cielo, Uno della terra e lo Spirito Santo dell’opera nell’uomo. Se dividiamo le fatiche di Dio in questo modo, ciò non nega completamente la Sua onnipotenza e tutta la Sua saggezza? Dio è un Dio onnicomprensivo; è onnipotente. Se riconosciamo che è onnipotente e onnipresente, allora perché dividerLo in tre? Il fatto che siamo capaci di dividerLo in tre dimostra che non comprendiamo la Sua onnipotenza e la Sua natura onnicomprensiva. Non riconosciamo la Sua onnipotenza, pensando che sia incapace di fare queste cose, e così Lo dividiamo in questo modo, come se operare in tal modo fosse ragionevole soltanto per Dio. Questa è una divisione basata interamente sulle nozioni e sulle fantasie dell’uomo. Dio è chiaramente un solo Dio, perciò insistere nel suddividerLo in tre parti è forse l’azione di una persona che Lo riverisce? Questo tipo di persona ha un po’ di devozione? Questa azione non è molto arrogante e presuntuosa? Suddividere Dio e delimitarLo in questo modo non equivale effettivamente a sfidarLo e a bestemmiare contro di Lui? Dall’analisi e dalla rivelazione dell’interpretazione della Trinità da parte di Dio Onnipotente possiamo dedurre che il fatto che l’umanità corrotta definisca Dio una Trinità è qualcosa di molto doloroso per Lui. Equivale a suddividerLo in tre, per poi ricomporLo in uno. Dio è l’unico vero Dio, perciò come si potrebbe permettere all’umanità di suddividerLo in questo modo? In “La Trinità esiste?”, Dio dice pertanto: “Lasciate che vi dica che, in verità, la Trinità non esiste in nessun punto di questo universo. Dio non ha né un Padre né un Figlio, tantomeno esiste il concetto di uno strumento utilizzato congiuntamente dal Padre e dal Figlio: lo Spirito Santo. Tutto ciò è una credenza profondamente errata e semplicemente non esiste in questo mondo!” “In nessuna epoca può resistere questa idea della Trinità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo; si tratta di una credenza errata raramente osservata nel corso dei secoli e che non esiste!” (La Parola appare nella carne). Questo è Dio che analizza e rivela apertamente al mondo intero la credenza erronea della Trinità. Se, quando vediamo le Sue parole, siamo ancora incapaci di comprenderle e non accettiamo ancora la verità, stiamo sfidando Dio e possiamo soltanto essere condannati ed eliminati da Lui.

da Le risposte alle domande sulla sceneggiatura

Dalla bocca di chi proviene il termine “Trinità”? Era attestato dallo Spirito Santo o è stato detto dal Signore Gesù Stesso? O si trattava di una sintesi ad opera dell’umanità corrotta? In primo luogo, Dio non disse questo; in secondo luogo, lo Spirito Santo non fece una simile rivelazione; in terzo luogo, nessun apostolo lo disse. Pertanto, tale espressione non è la parola di Dio, ma piuttosto proviene dalla bocca degli uomini ed è stato sintetizzato dall’umanità corrotta. Sappiamo tutti che vi è un solo Dio. Quando Dio Si incarna ha essenza divina. Dopo aver completato la Sua opera nella carne ed essere ritornato al regno spirituale, Egli assumerà l’identità originale di Dio. L’identità originale di Dio è lo Spirito; Dio incarnato è la realizzazione dello Spirito nella carne, mentre la Sua essenza è sempre lo Spirito. Pertanto, vi è un solo Dio. Dio è lo Spirito. Per la maggior parte del tempo, Egli svolge la Sua opera tra gli uomini in qualità di Spirito. Egli Si incarna solo quando è necessario operare come Dio incarnato, ma ciò avviene solo per breve tempo. Dopo aver completato la Sua opera attraverso le due incarnazioni, Egli non Si incarnerà più; Dio successivamente sarà per sempre lo Spirito. Perciò, in qualsiasi caso, c’è un solo Dio. La Trinità– il Padre Santo, il Figlio Santo e lo Spirito Santo – semplicemente non esistono affatto e questa interpretazione è insostenibile. Dio non ha mai detto di essere una Trinità; Jahvè Dio non lo disse nell’Antico Testamento; il Signore Gesù, come Dio incarnato, non lo ha detto nel Nuovo Testamento, né lo Spirito Santo nella Sua opera posteriore. Di conseguenza, questa affermazione è totalmente insostenibile. Come lo espresse il Signore Gesù? “Battezzandoli nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo” (Matteo 28:19). Quando le persone battezzano, possono invocare il nome del Padre, quello dello Spirito Santo e anche del Figlio, ma ciò non equivale certamente a legare i nomi del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: non è questo ciò che significa. Non è corretto che le persone del mondo religioso trasformino questa affermazione in una formula. Poiché a quel tempo molte persone non erano sicure dell’identità del Signore Gesù, Egli permise loro di invocare il nome del Padre. Ma, in realtà, se le persone fossero certe che Gesù era il Signore, che Egli era Dio incarnato, potrebbero invocare direttamente il nome del Signore Gesù, e sarebbe sufficiente. Non avevano alcuna necessità di invocare il nome del Padre, e ancor meno quello dello Spirito Santo. Pertanto, c’è un motivo per il quale Dio pronunciò tali parole a quel tempo, in quanto molte persone non avevano accettato il Signore Gesù, né Lo riconoscevano. Di conseguenza, Egli pronunciò quelle parole che erano più comprensibili e accettabili per le persone. Ma quando le persone del mondo religioso considerano le parole del Signore Gesù come una formula – invocando i tre nomi del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, quali nomi stanno invocando, in definitiva? Hanno frainteso: un solo nome sarà sufficiente, ovvero invocare il nome del Signore Gesù. Il Signore Gesù è il Padre. Una volta il Signore Gesù ha detto: “Io ed il Padre siamo uno” (Giovanni 10:30). Il Padre e il Figlio originariamente sono uno. Chiunque invochi i nomi del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo non comprende lo spirito, ha mal interpretato le parole del Signore Gesù; una spiegazione del genere è giusta, o no? È accurata. Perché l’umanità corrotta non comprende la parola di Dio, ma capisce in modo errato le parole del Signore Gesù e divide Dio in queste tre parti? È perché l’uomo non possiede le facoltà con le quali comprendere la verità. Pertanto, quando Dio incarnato parlò all’umanità, emersero alcune difficoltà. Dio disse agli uomini che potevano invocare il nome del Padre e potevano anche invocare il nome del Figlio, e coloro che erano in grado di accettare il Signore Gesù come Dio incarnato potevano invocare il nome del Figlio, e coloro che davvero non riuscivano ad accettarlo potevano invocare il nome dello Spirito Santo. Da questo, possiamo comprendere la clemenza di Dio verso l’uomo, e siamo anche in grado di distinguere la considerazione del Signore Gesù nei confronti della debolezza e l’ignoranza dell’uomo. Perciò, riguardo a tale questione, Dio è stato specifico e noi dovremmo comprendere ciò che Egli intendeva.

dalla condivisione del Fratello

Note a piè di pagina:

a. Il testo originale non contiene la frase “l’opera”.

Pagina precedente : Domanda 38: negli ultimi anni, varie confessioni all’interno del mondo religioso sono diventate sempre più desolate; le persone hanno perso il genere di fede e di amore che avevano un tempo, diventando ancor più negative e deboli. Tutti noi abbiamo avvertito l’inaridimento dello spirito, che non c’è rimasto nulla da predicare e che tutti abbiamo perso l’opera dello Spirito Santo. Vorremmo chiedere: perché l’intero mondo religioso è così desolato? È davvero detestato da Dio; è stato davvero abbandonato da Dio? Come dovremmo intendere le parole di dannazione per il mondo religioso espresse da Dio nel Libro dell’Apocalisse?

Pagina successiva : Domanda 40: Dio Onnipotente, Cristo degli ultimi giorni, esprime la verità e compie la Sua opera di giudizio per purificare e salvare l’umanità; tuttavia, Egli soffre la folle opposizione e la brutale repressione sia del mondo religioso che del governo comunista cinese. Il governo del PCC mobilita addirittura la totalità dei suoi media e le forze armate per condannare Cristo, bestemmiare contro di Lui, catturarLo e ucciderLo. Quando nacque il Signore Gesù, re Erode sentì dire che era nato “il re d’Israele” e fece uccidere tutti i bambini maschi di Betlemme al di sotto dei due anni; preferì uccidere ingiustamente diecimila bambini piuttosto che lasciar vivere Cristo. Dio Si è fatto carne al fine di salvare l’umanità, allora come mai il mondo religioso e il governo ateo cinese condannano insensatamente l’apparizione e l’opera di Dio e bestemmiano contro di Lui? Perché piegano il potere dell’intero Paese e non risparmiano alcuno sforzo pur di inchiodare Cristo alla croce? Perché l’umanità è così malvagia? Perché odia così tanto Dio e Lo avversa?

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati

4. Qual è la natura del problema dell’uomo che non conosce il significato del nome di Dio o non accetta il Suo nuovo nome?

In ogni periodo di tempo, Dio comincerà un lavoro nuovo, e in ogni periodo si verificherà un nuovo inizio tra gli uomini. Se l’uomo si attiene solo alle verità che “Jahvè è Dio” e che “Gesù è il Cristo”, che sono verità che si applicano ad una sola età, non riuscirà mai a stare al passo con l’opera dello Spirito Santo, e non sarà mai in grado di ottenere l’opera dello Spirito Santo. Indipendentemente da come Dio lavori, l’uomo segue, senza il minimo dubbio, e segue da vicino.

27. Cos’è il lavoro degli spiriti maligni? Come si manifesta il lavoro degli spiriti maligni?

Quale lavoro è frutto di Satana? Nel lavoro frutto di Satana, le visioni sono vaghe ed astratte, e le persone non vivono un’umanità normale; le motivazioni dietro alle loro azioni sono sbagliate, e sebbene desiderino amare Dio, dentro sono piene di accuse, e queste accuse e pensieri interferiscono continuamente dentro di loro, ostacolando la crescita della loro vita e impedendo loro di godere di condizioni normali di fronte a Dio.

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Linea Spazio

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro