Domanda 17: voi testimoniate che il Signore è tornato nella carne per esprimere la verità e svolgere l’opera di giudizio e di purificazione dell’uomo negli ultimi giorni, ma i pastori e gli anziani religiosi credono che Egli tornerà tra le nuvole e che tutti i credenti cambieranno forma all’istante e verranno rapiti nelle nuvole per incontrare il Signore. Proprio come disse Paolo: “Quanto a noi, la nostra cittadinanza è ne’ cieli, d’onde anche aspettiamo come Salvatore il Signor Gesù Cristo, il quale trasformerà il corpo della nostra umiliazione rendendolo conforme al corpo della Sua gloria, in virtù della potenza per la quale Egli può anche sottoporsi ogni cosa” (Filippesi 3:20-21). Il Signore è onnipotente e non vi è niente che non possa fare. Dio può trasformarci e renderci purificati con una sola parola, allora perché Egli dovrebbe ugualmente farSi carne per esprimere la verità ed eseguire una fase dell’opera di giudizio e di purificazione dell’uomo?

Risposta:

L’opera di Dio è sempre insondabile. Nessuno è in grado di spiegare chiaramente le Sue profezie. L’uomo può comprendere una profezia solo quando si realizza. Che cosa significa? Significa che nessuno può immaginare la saggezza e l’onnipotenza di Dio. Quando il Signore Gesù Si manifestò per operare nell’Età della Grazia, nessuno riuscì a capirlo. Quando Dio Onnipotente compie l’opera di giudizio degli ultimi giorni nell’Età del Regno, nessuno può saperlo in anticipo. Pertanto l’umanità trova inconcepibile che Dio Si faccia carne negli ultimi giorni per esprimere la verità e compiere l’opera di giudizio. Tuttavia, quando l’opera di Dio sarà completa, arriverà la catastrofe. In quel momento, molti intuiranno che la parola di Dio si è realizzata appieno. Però sarà troppo tardi per il rimpianto. Potranno solo gemere e digrignare i denti nel bel mezzo della catastrofe. Come Dio compia la Sua opera di giudizio negli ultimi giorni per purificare e per salvare l’uomo, e come crei un gruppo di vincitori – i primi frutti –, sarà ancora più chiaro dopo che avremo letto alcuni passi della parola di Dio Onnipotente.

Dio Onnipotente dice: “Dovreste intuire la volontà di Dio e capire che la Sua opera non è semplice come la creazione del cielo, della terra e di tutte le cose. Il motivo è che l’opera odierna consiste nella trasformazione di chi è stato corrotto, di chi è estremamente insensibile, e nel purificare coloro che sono stati creati ma manipolati da Satana. Non è invece costituita dalla creazione di Adamo o Eva, e tantomeno dalla creazione della luce o dalla creazione di piante e di animali. La Sua opera ora consiste nel rendere puro tutto ciò che è stato corrotto da Satana, affinché possa essere riconquistato, diventare Suo e trasformarsi nella gloria di Dio. Tale opera non è semplice – come l’uomo immagina che sia la creazione del cielo, della terra e di tutte le cose –, e non è simile – come crede l’uomo – all’opera tesa a sprofondare Satana nell’abisso. Piuttosto, consiste nel trasformare l’uomo, nel trasformare ciò che è negativo in positivo e nel dare a Dio ciò che non Gli appartiene. Questa è la storia segreta di questa fase dell’opera di Dio. Dovete rendervene conto e non dovreste semplificare eccessivamente le questioni. L’opera di Dio è diversa da qualsiasi opera ordinaria. La sua meraviglia non può essere concepita dalla mente dell’uomo e la sua saggezza è ineguagliabile. Durante questa fase della Sua opera, Dio non sta creando tutte le cose e non le sta distruggendo, sta invece trasformando tutta la Sua creazione e purificando tutte le cose che sono state contaminate da Satana. Di conseguenza, Dio inizierà un’opera di grande portata e questo è il significato globale dell’opera di Dio. Da queste parole, credi che l’opera di Dio sia così semplice?” (“L’opera di Dio è semplice come crede l’uomo?” in “La Parola appare nella carne”).

La carne dell’uomo è stata corrotta da Satana e, per lo più, del tutto accecata e profondamente danneggiata. La ragione fondamentale per cui Dio opera personalmente nella carne è perché l’oggetto della Sua salvezza è l’uomo, che è di carne e anche perché Satana usa la carne dell’uomo per disturbare l’opera di Dio. La battaglia con Satana è in realtà l’opera di conquista dell’uomo e, al tempo stesso, l’uomo è anche oggetto della salvezza di Dio. In questo modo, l’opera di Dio incarnato è essenziale. Satana ha corrotto la carne dell’uomo ed egli è divenuto la personificazione di Satana e l’oggetto che Dio deve sconfiggere. In questo modo, si realizza sulla terra l’opera di combattere con Satana e salvare l’umanità e Dio deve diventare umano al fine di combattere con Satana. Questa è un’opera di estrema praticità” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

I primi uomini erano nelle mani di Dio ma, a causa della tentazione e della corruzione di Satana, l’uomo fu legato da Satana e cadde nelle sue mani. Dunque, nell’opera di gestione di Dio, Satana divenne l’obiettivo da sconfiggere. Poiché il Maligno s’impossessò dell’uomo, e poiché l’uomo è il capitale di tutta la gestione di Dio, per essere salvato deve essere strappato dalle mani di Satana, ovvero, dopo essere stato tenuto prigioniero dal Maligno, deve essere recuperato. Pertanto, Satana deve essere sconfitto attraverso dei cambiamenti nella vecchia indole dell’uomo, cambiamenti che ripristinano il suo senno originale e, in questo modo, l’uomo che è stato fatto prigioniero può essere strappato dalle mani del Maligno. Se viene liberato dall’influenza e dalla schiavitù di Satana, quest’ultimo sarà umiliato, l’uomo infine recuperato e il Maligno sconfitto. E poiché è stato liberato dall’oscura influenza di Satana, alla fine della battaglia, l’uomo diverrà il bottino e il Maligno diverrà l’oggetto del castigo, dopodiché l’intera opera di salvezza del genere umano sarà stata compiuta” (“Ridare una vita normale all’uomo e condurlo a un destino meraviglioso” in “La Parola appare nella carne”).

Nell’opera degli ultimi giorni la parola è più potente della manifestazione dei segni e dei prodigi e l’autorità della parola supera quella dei segni e dei prodigi. La parola svela tutta l’indole corrotta sepolta nel profondo del cuore dell’uomo. Non c’è modo per te di riconoscerla da solo. Quando verrà messo a nudo attraverso la parola, giungerai a scoprirla in modo spontaneo; non sarai in grado di negarla e sarai totalmente convinto. Non è questa l’autorità della parola? È questo il risultato ottenuto dall’opera della parola attualmente in corso. Pertanto, non è attraverso la guarigione della malattia e la cacciata dei demoni che l’uomo può essere pienamente salvato dai suoi peccati, né può essere reso del tutto completo dalla manifestazione dei segni e dei prodigi. L’autorità di guarire le malattie e di scacciare i demoni dà all’uomo soltanto la grazia, ma la sua carne appartiene ancora a Satana e l’indole satanica corrotta rimane ancora in lui. In altre parole, ciò che non è stato ripulito appartiene ancora al peccato e al sudiciume. Solo dopo essere stato mondato attraverso la parola egli può essere guadagnato da Dio ed essere santificato. […] Attraverso quest’opera di giudizio e di castigo, l’uomo arriverà a conoscere appieno la sostanza sudicia e corrotta dentro di sé e sarà in grado di cambiare completamente e di diventare puro. Solo in questo modo può essere degno di tornare davanti al trono di Dio. Tutta l’opera compiuta in questo giorno serve a fare in modo che l’uomo possa essere mondato e cambiato; attraverso il giudizio e il castigo tramite la parola, e attraverso il raffinamento, egli può mondare la propria corruzione ed essere reso puro” (“Il mistero dell’incarnazione (4)” in “La Parola appare nella carne”).

…………

Come ci si sente dopo aver ascoltato la parola di Dio Onnipotente? Negli ultimi giorni Dio Si fa carne per esprimere la verità e compiere l’opera di giudizio, per purificare e rendere l’uomo perfetto, invece di trasformarlo con una parola. C’è della verità e del mistero in questo? Il modo in cui Dio purifica e rende l’uomo perfetto attraverso il Suo giudizio negli ultimi giorni non è assolutamente così facile come immaginiamo. In una parola, il Signore Gesù ha risuscitato Lazzaro dai morti. Ma per Dio purificare e trasformare l’umanità, che Satana ha totalmente corrotto affinché si opponesse e agisse contro Dio in un’umanità che comprende, adora e obbedisce a Dio, trasformare l’umanità, che da migliaia di anni è stata corrotta fino a generare demoni viventi, in un’umanità detentrice della verità e dell’umanità tra venti o trent’anni, fa parte del processo per combattere Satana. È una questione semplice? Se Dio resuscita i morti e trasforma il nostro corpo con una parola, questo può umiliare Satana? L’umanità degli ultimi giorni è stata corrotta da Satana per migliaia di anni. La natura e l’indole di Satana sono state integrate nell’uomo. L’umanità è arrogante, egoista, ingannevole, malvagia e avida. L’umanità rifugge e detesta la verità. È diventata il nemico di Dio sin dall’inizio. È la stirpe di Satana che si oppone e tradisce Dio. La salvezza di Dio per l’uomo è in realtà una battaglia contro Satana. Proprio come dice Dio Onnipotente: “La carne dell’uomo è stata più profondamente corrotta ed è diventata qualcosa che si oppone a Dio, che, persino, contrasta e nega apertamente l’esistenza di Dio. Questa carne corrotta è semplicemente troppo intrattabile e nulla è più difficile da affrontare e da cambiare dell’indole corrotta della carne. Satana entra nella carne dell’uomo per suscitare disturbo e la utilizza per disturbare l’opera di Dio e mettere in pericolo il Suo piano, così l’uomo è diventato Satana, il nemico di Dio. Affinché sia salvato, egli deve prima essere conquistato. Per questo motivo, Dio raccoglie la sfida e viene nella carne per compiere l’opera voluta e ingaggiare battaglia con Satana. Il Suo obiettivo è la salvezza del genere umano, che è stato corrotto, e la sconfitta e l’annientamento di Satana, che si ribella contro di Lui. Dio sconfigge Satana attraverso la Sua opera di conquista dell’uomo e salva contemporaneamente l’umanità corrotta. Pertanto, si tratta di un’opera che realizza due scopi in una volta” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

Dio vuole trasformare l’umanità che è stata corrotta da Satana affinché agisse contro di Lui in un’umanità che obbedisca veramente a Dio e che sia in accordo con Lui. Questo compito è decisamente difficile. È molto più difficile della creazione dei cieli e della terra, e di tutto il creato da parte di Dio. La creazione dei cieli, della terra e di tutto il creato dal nulla è stata realizzata grazie ad una sola parola di Dio. Ma per purificare e trasformare l’umanità completamente corrotta Dio deve diventare carne ed esprimere molte verità per giudicare e purificare l’uomo. Perché noi possiamo sperimentare il giudizio e il castigo di Dio, per gettare via la corruzione e ricevere la purificazione, è necessario un percorso che dura a lungo. Questo è anche il percorso della guerra di Dio contro Satana. Secondo l’iniziale intenzione di Satana, gli esseri umani sono stati corrotti fino a diventare diavoli viventi. Se Dio riuscirà a trasformare questi diavoli viventi in esseri umani, Satana sarà convinto. Dio mette in pratica il Suo piano iniziale e diventa carne per combattere la stirpe di Satana. Innanzitutto, manifestando la verità al fine di conquistare l’uomo e quindi purificarlo, rendendolo perfetto con la verità. Se comprenderemo la verità e se conosceremo Dio, potremo finalmente vedere chiaramente la realtà della nostra corruzione dovuta a Satana e iniziare a detestare Satana, a rinunciare a lui e a maledirlo. Alla fine, ci ribelleremo del tutto a Satana e ritorneremo completamente nelle mani di Dio. In questo modo Dio strapperà, lottando, l’umanità dalle mani di Satana. Le persone che vengono salvate rappresentano il bottino di Dio dopo la Sua vittoria su Satana. Solo agendo in questo modo, Dio potrà realmente sconfiggere e umiliare Satana. Questa è anche la vera storia dell’opera del giudizio di Dio negli ultimi giorni. Riuscite tutti a capire chiaramente quale sia l’opera compiuta da Dio negli ultimi giorni? Anche se l’opera compiuta da Dio negli ultimi giorni è durata solo da venti a trent’anni, Egli ha creato un gruppo di vincitori Questi vincitori sono le primizie guadagnate e amate in particolare da Dio. Rispetto alla storia dell’umanità intera, venti o trent’anni non vi sembrano come un batter d’occhio? La Bibbia dice: “Che per il Signore, un giorno è come mille anni, e mille anni son come un giorno” (2 Pietro 3:8). Se il testo dice che il Signore ritorna negli ultimi giorni, che Egli trasformerà il nostro corpo in un battibaleno, in un batter d’occhio, questo può essere assolutamente valido anche per gli effetti dell’opera di Dio negli ultimi giorni. Può essere letto in questo modo. “Quanto a noi, la nostra cittadinanza è ne’ cieli, d’onde anche aspettiamo come Salvatore il Signor Gesù Cristo, il quale trasformerà il corpo della nostra umiliazione rendendolo conforme al corpo della Sua gloria, in virtù della potenza per la quale Egli può anche sottoporsi ogni cosa” (Filippesi 3:20-21). Possiamo anche facilmente interpretare le parole di Paolo come se dicesse che coloro che credono nel Signore saranno trasformati all’istante e sollevati in cielo per incontrare il Signore quando Egli ritorna. Quindi dovremmo semplicemente stare ad aspettare pigramente la discesa del Signore sulle nuvole, in attesa che ci trasformi e ci porti via nell’alto dei cieli. Non trovate che le parole di Paolo siano fuorvianti? Non possiamo riempirci la testa di nozioni e di idee inventate sull’opera di Dio. L’opera di Dio è concreta, tangibile e visibile in ogni suo passo. Il Dio Onnipotente incarnato è il Dio concreto che viene nel mondo per salvare l’umanità manifestando la verità. Se decidiamo di non accettarla, non ci stiamo forse ribellando a Dio, cercando di resisterGli? Come potremo ricevere le lodi e le benedizioni di Dio?

Tratto da “Domande e risposte essenziali sul Vangelo del Regno”

Pagina precedente: Domanda 16: voi dite che coloro che credono in Dio devono accettare l’opera di giudizio negli ultimi giorni e che solo allora la loro indole corrotta può essere purificata ed essi stessi possono essere salvati da Dio. Eppure, secondo le richieste del Signore, noi pratichiamo umiltà e pazienza, amiamo i nostri nemici, portiamo le nostre croci, abbandoniamo le cose terrene, lavoriamo e diffondiamo il Vangelo per il Signore, ecc. Quindi, tutti questi non sono forse nostri cambiamenti? Noi abbiamo sempre cercato in questo modo; quindi, non possiamo ottenere anche la purificazione ed essere rapiti nel Regno dei Cieli?

Pagina successiva: Domanda 18: voi dichiarate che, negli ultimi giorni, Dio esprime la verità e compie l’opera di giudizio e di purificazione dell’uomo; quindi, Dio come fa esattamente a giudicarlo, a purificarlo e a salvarlo?

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati

4. La natura del problema di non accettare il nuovo nome di Dio

In ogni periodo di tempo, Dio comincerà un lavoro nuovo, e in ogni periodo si verificherà un nuovo inizio tra gli uomini. Se l’uomo si attiene solo alle verità che “Jahvè è Dio” e che “Gesù è il Cristo”, che sono verità che si applicano ad una sola età, non riuscirà mai a stare al passo con l’opera dello Spirito Santo, e non sarà mai in grado di ottenere l’opera dello Spirito Santo. Indipendentemente da come Dio lavori, l’uomo segue, senza il minimo dubbio, e segue da vicino.

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro