L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Testimonianze per Cristo degli ultimi giorni

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Per essere salvate, le persone come dovrebbero fare esperienza del giudizio e castigo di Dio?

Parole di Dio attinenti:

La vera fede in Dio significa fare esperienza delle Sue parole e della Sua opera nella convinzione che Egli ha la sovranità su tutte le cose. In tal modo sarai liberato dalla tua indole corrotta, realizzerai il desiderio di Dio e giungerai a conoscerLo. Solo mediante un percorso simile puoi affermare di credere in Dio.

dall’Introduzione a La Parola appare nella carne

L’attuale processo della parola è il processo di conquista. In che modo esattamente le persone dovrebbero collaborare? Nutrendosi e dissetandosi con efficacia di queste parole e comprendendole. La gente non può conquistarsi da sé. Nutrendosi di queste parole, arriva a conoscere la propria corruzione e lordura, la propria ribellione e iniquità, e impara a prostrarsi dinanzi a Dio. Se riesci a comprendere la volontà di Dio e poi a metterla in pratica e ad avere anche la visione, e se riesci a obbedire completamente a queste parole senza esercitare nessuna delle tue scelte, allora sarai stato conquistato. E saranno queste parole ad averti conquistato.

da “La verità intrinseca dell’opera di conquista (1)” in La Parola appare nella carne

Che cosa significa accettare la verità? Significa che, per quanto corrotta possa essere la tua indole o indipendentemente dal veleno con il quale il gran dragone rosso corrompe la tua natura, tu la riconosci quando viene rivelata dalla parola di Dio e ti sottoponi ad essa con assoluta convinzione. Inoltre conosci te stesso secondo la parola di Dio. Ecco che cosa significa accettare la Sua parola. Qualsiasi cosa Dio dica, anche quando trafigge il cuore, e qualunque parola Egli usi, tu sei in grado di accettarla visto che è la verità, e riesci a darne atto dato che è conforme alla realtà. Sei in grado di sottometterti alla parola di Dio indipendentemente dalla profondità di comprensione che ne hai e accetti e ti sottoponi alla luce dell’illuminazione derivante dallo Spirito Santo, che viene comunicata dai fratelli e dalle sorelle. Quando la ricerca della verità di una persona di questo tipo ha raggiunto un certo punto, ella può ottenere la verità e conseguire la trasformazione della propria indole.

da “Come conoscere la natura umana” in Registrazione dei discorsi di Cristo

essere salvate

Prima di tutto, bisogna mettere da parte le proprie intenzioni, le ricerche improprie, e anche la propria famiglia e tutte le cose che riguardano la propria carne. Occorre essere totalmente consacrati, cioè consacrare completamente sé stessi alla parola di Dio, concentrarsi sul nutrirsi della parola di Dio, sulla ricerca della verità, sulla ricerca dell’intenzione di Dio all’interno Sue parole, e sul tentativo di comprendere la volontà di Dio in ogni cosa. Questo è il più fondamentale e cruciale metodo di pratica. È ciò che Pietro fece dopo aver visto Gesù, ed è solo praticando in questo modo che si conseguono i risultati migliori. Consacrazione totale alle parole di Dio significa soprattutto ricercare la verità, ricercare l’intenzione di Dio all’interno delle Sue parole, concentrarsi sulla comprensione della Sua volontà e sul capire e ottenere più verità dalle Sue parole. Leggendo le Sue parole, Pietro non era concentrato sulla comprensione delle dottrine e, men che meno, sul conseguimento della conoscenza teologica; invece, era concentrato sulla comprensione della verità, sull’intendimento della volontà di Dio, e sul conseguimento della comprensione della Sua indole e della Sua bellezza. Egli cercò anche di capire dalle parole di Dio i vari stati corrotti dell’uomo, di comprendere la natura corrotta dell’uomo e le sue vere carenze, realizzando tutti gli aspetti delle richieste che Dio fa all’uomo, al fine di soddisfarLo. Metteva in pratica così tante cose contenute nelle parole di Dio; ciò è veramente in armonia con la volontà di Dio, e rappresenta la migliore collaborazione dell’uomo nella sua esperienza dell’opera di Dio.

da “Come intraprendere il cammino di Pietro” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Solo quando l’uomo mette in pratica la parola di Dio, la sua vita può effettivamente sbocciare; non può crescere semplicemente mediante la lettura della Sua parola. Se credi che comprendere la parola di Dio sia tutto ciò che serve per avere la vita, per avere statura morale, allora la tua comprensione è distorta. L’autentica comprensione della parola di Dio si verifica quando pratichi la verità e devi comprendere che “solo mediante la pratica della verità essa può essere compresa”.

da “Praticare la verità dopo averla compresa” in La Parola appare nella carne

Nella sua fede in Dio, Pietro ha cercato di compiacere Dio in tutto ciò che ha fatto, ed ha cercato di obbedire a tutto ciò che è venuto da Dio. Senza il più piccolo lamento, è stato in grado di accettare il castigo ed il giudizio, così come la raffinatezza, l’afflizione e l’angustia nella sua vita, nessuno dei quali avrebbe potuto intaccare il suo amore per Dio. Non è questo l’amore estremo per Dio? Non è questo l’adempimento del dovere di una creatura di Dio? Castigo, giudizio, tribolazione, sei in grado di raggiungere obbedienza fino alla morte e questo è quello che dovrebbe essere realizzato da una creatura di Dio, questa è la purezza dell’amore per Dio. Se l’uomo può arrivare a tanto, allora egli è una creatura qualificata di Dio e non c’è nulla che soddisfi meglio il desiderio del Creatore.

da “Il successo o il fallimento dipendono dal cammino che l’uomo compie” in La Parola appare nella carne

Se una persona riesce veramente a entrare nella realtà delle parole di Dio dagli elementi e dalle parole a essa richiesti, sarà una persona perfezionata da Dio. Si può dire che, per questa persona, l’opera e le parole di Dio sono completamente efficaci, che le parole di Dio diventano la sua vita, che ottiene la verità, e può vivere secondo le parole di Dio. Dopo questo, la natura della sua carne, cioè il fondamento della sua esistenza originale, sarà scossa e cadrà. Quando un essere umano vive le parole di Dio, diventa una nuova persona. Le parole di Dio diventano la sua vita; la visione dell’opera di Dio, le Sue prescrizioni per l’uomo, la Sua rivelazione per l’uomo, e i principi della vera vita, che Egli richiede all’uomo di realizzare, diventano la sua vita: egli vive in conformità a queste parole e a queste verità, e questa persona viene resa perfetta dalle parole di Dio. Tramite le Sue parole, sperimenta la rinascita e diventa un uomo nuovo.

da “Come intraprendere il cammino di Pietro” in Registrazione dei discorsi di Cristo

La condivisione dell’uomo:

Come sperimentare il giudizio e il castigo di Dio per ricevere la verità e la vita, e sbarazzarci della nostra natura peccaminosa per raggiungere la salvezza ed entrare nel Regno dei Cieli… Questa domanda che avete posto è molto importante, perché questo si riferisce ai grandi argomenti della nostra fine e del nostro destino.

…………

Come credenti in primo luogo abbiamo bisogno di capire che cosa significa credere in Dio. Credere in Dio significa sperimentare l’opera di Dio e la Sua parola, per capire la verità e vivere la realtà della verità. Questo è il processo della fede in Dio. L’opera di Dio negli ultimi giorni è il giudizio mediante la Sua parola. Poi se vogliamo che la nostra natura corrotta sia purificata e se vogliamo raggiungere la salvezza, dobbiamo prima impiegare qualche sforzo studiando la parola di Dio e autenticamente mangiare e bere le parole di Dio, e accettare il giudizio e le rivelazioni di Dio nella Sua parola. Non importa quanto la parola di Dio ci ferisca, quanto sia dura, o quanto ci faccia soffrire, siamo prima di tutto sicuri di che la parola di Dio è tutta la verità e la realtà della vita nella quale dovremmo entrare. Ogni espressione della parola di Dio è allo scopo di purificare e cambiare noi, di far sì che ci sbarazziamo della nostra indole corrotta e raggiugiamo la salvezza, e ancora di più serve a farci capire la verità per raggiungere la conoscenza di Dio. Quindi dobbiamo accettare il giudizio e il castigo, la potatura e il trattamento della parola di Dio. Se vogliamo ricevere la verità nella parola di Dio, dobbiamo essere in grado di soffrire per accettare e obbedire alla parola e alla verità di Dio. Dobbiamo cercare la verità nella parola di Dio, sentire la volontà di Dio e riflettere e conoscere noi stessi, riflettere sulla parola di Dio per conoscere la nostra arroganza, inganno, egoismo e spregevolezza, come ci impegniamo in negoziazioni con Dio, usufruiamo di Dio, come inganniamo Dio, giochiamo con la verità, tra altre indoli sataniche, così come le varie impurità nella nostra fede in Dio e le intenzioni di ricevere benedizioni. In questo modo, possiamo gradualmente arrivare a conoscere la verità della nostra corruzione e l’essenza della nostra natura. Una volta capita più a fondo la verità, la nostra conoscenza di Dio crescerà sempre più profondamente, e noi, naturalmente, sapremo che tipo di persona Dio ama o non ama, che tipo di persona Egli salverebbe o eliminerebbe, che tipo di persona userebbe e che tipo di persona benedirebbe. Una volta che capiamo queste cose, inizieremo a capire l’indole di Dio. Questi sono tutti i risultati dello sperimentare il giudizio e il castigo della parola di Dio. Tutti coloro che cercano la verità ci tengono a sperimentare il giudizio e il castigo della parola di Dio, stanno attenti alla ricerca della verità in ogni cosa, e stanno attenti a mettere in pratica la parola di Dio e obbedire a Dio. Tali persone saranno in grado di comprendere a poco a poco la verità e di entrare nella realtà attraverso l’esperienza della parola di Dio, raggiungendo la salvezza e la perfezione. Quanto a coloro che non amano la verità, anche se sono in grado di riconoscere la manifestazione e l’opera di Dio proveniente dalla verità espressa da Dio, pensano di poter sicuramente raggiungere la salvezza a patto di abbandonare tutto per Dio e adempiere il loro dovere. Alla fine, comunque non possono ricevere la verità e la vita dopo aver creduto in Dio per molti anni. Capiscono solo poche parole, lettere e dottrine, ma pensano di sapere la verità e di aver raggiunto la realtà. Stanno mentendo a se stessi e saranno sicuramente eliminati da Dio.

…………

Dio Onnipotente dice: “Solo quando l’uomo mette in pratica la parola di Dio, la sua vita può effettivamente sbocciare…”. Questa riga esprime la verità in modo davvero pratico. I credenti che non praticano e non sperimentano la parola di Dio non possono ricevere la verità. Una persona senza la verità è una persona senza vita. Dio Onnipotente testimonia di come Pietro abbia perseguito la verità per essere perfezionato. Pietro fu una persona che perseguitò la verità. Egli non solo cercò il modo di amare Dio, ma fece anche attenzione a cambiare la sua indole vitale. La manifestazione principale è che egli fu capace di obbedire al giudizio e castigo di Dio e di accettare le prove e il raffinamento. Anche se il Signore lo consegnò a Satana, fu capace di restare obbediente fino alla morte. Fu crocifisso a testa in giù sulla croce per il Signore, rendendo una bellissima e clamorosa testimonianza. Pietro prestò particolare attenzione e cura al credere in Dio, obbedendo diligentemente e amando Dio. Prestò attenzione non solo alla predicazione e all’opera, ma soprattutto al praticare la verità e all’entrare nella realtà. È per questo che Pietro fu infine perfezionato da Dio e ricevette l’approvazione di Dio. In accordo con la testimonianza di Pietro, noi credenti dobbiamo perseguire la verità se vogliamo raggiungere la salvezza, e dobbiamo stare attenti a dedicarci alla parola di Dio, perseguendo la verità, e percependo le intenzioni di Dio, mettendo in pratica la verità e entrando la realtà. Andando avanti così, la verità ci sarà sempre più chiara e avremo gradualmente più percorsi per metterla in pratica. Prima di rendercene conto, saremo già entrati nella realtà della verità. Se ci accontentiamo semplicemente di comprendere le dottrine, non possiamo praticare la verità ed entrare nella realtà. Conoscere le dottrine non significa che capiamo la verità. Solo la comprensione della verità ci consente di conoscere Dio, conoscere noi stessi e pentirci veramente. Ma non è così con la conoscenza delle dottrine. Quelli che conoscono meglio le dottrine si faranno più arroganti e presuntuosi. E non conosceranno mai né Dio né loro stessi. Quando si tratta di sperimentare l’opera di Dio degli ultimi giorni, coloro che non amano la verità, naturalmente, eviteranno il giudizio e il castigo della parola di Dio, e si allontaneranno ancora di più da Dio, soprattutto quando vedono che la parola di Dio li ferisce o è dura. Come potrebbero queste persone ricevere la verità? Le persone che amano realmente la verità sono disposte a sopportare qualsiasi sofferenza pur di poter ricevere la verità. Possono obbedire quando soffrono a causa del giudizio della parola di Dio. Possono anche rimanere salde di fronte alle prove e ai raffinamenti. Queste persone possono ancora resistere e testimoniare per Dio anche se le loro famiglie sono divise, se sono imprigionate o se devono rinunciare alla loro vita. Tali persone possono certamente ottenere la verità e ricevere l’approvazione di Dio dopo aver sperimentato l’opera di Dio!

da Domande e risposte classiche sul Vangelo del Regno

Quando oggi abbiamo letto le parole di Dio, abbiamo compreso che la cosa più importante è accettare il Suo giudizio e il Suo castigo. Il punto chiave è accettare il giudizio e il castigo di Dio, il che è la cosa fondamentale… Quanto hai sofferto e che tipo di sofferenza hai esattamente provato sentendo le parole di Dio in merito al giudizio e al castigo e le Sue parole in merito alla potatura e al trattamento delle persone? Consideri davvero ogni parola di Dio un giudizio su te stesso e sei disposto ad accettarlo? Ci sono molti che, quando vedono delle parole incisive di Dio, girano velocemente la pagina per evitare di leggerle. Ci sono perfino alcuni che, dopo aver letto le parole di Dio e visto quanto severamente queste parole giudicano le persone, pensano di non essere come loro. Pensano che Dio stia giudicando le persone profondamente corrotte, quelle che appartengono a Satana, il diavolo. Di conseguenza, pensano che verranno risparmiate dal giudizio e dal castigo di Dio, come se le Sue parole non avessero niente a che fare con loro e non fossero dirette a loro, bensì ad altri. Questo non è forse sottrarsi al giudizio e al castigo di Dio? Questo è un rifiuto del giudizio e del castigo di Dio e, certamente, non è sottomettersi alla Sua opera! Se non accetti il giudizio e il castigo della parola di Dio, allora come puoi avere la realtà? Non sei assolutamente entrato nella realtà della parola di Dio, sei una persona che vive al di fuori della Sua parola. Se vivi al di fuori della parola di Dio e non puoi mai entrarvi, sarai eliminato, sarai rovinato. Pensi che sia una buona cosa? Se non soffri ora, soffrirai dopo, e la sofferenza della perdizione e della distruzione sarà molto peggiore di questa. La sofferenza che proverai ora è poca: è lieve e temporanea. Ma se non sopporterai questa sofferenza, soffrirai di più in seguito. La sofferenza che proverai in seguito è la sofferenza della perdizione e della distruzione; è la sofferenza della punizione ed è cento volte peggiore di questa. Hai intenzione di scegliere quel sentiero? Sceglierai di sopportare la sofferenza del giudizio e del castigo ora o la sofferenza della punizione dopo? Quale sofferenza sei disposto a sopportare? Voi tutti dite che siete disposti a sopportare la sofferenza del giudizio e del castigo. Dal momento che siete disposti a sopportare questa sofferenza, come vi sottometterete? Come l’accetterete? Se vedi le parole di Dio in merito al giudizio e al castigo, potrai accettarle e dire che si riferiscono a te, che sono il giudizio di Dio su di te e che devi accettarle? O sosterrai che queste parole giudicano altre persone, che non hanno niente a che fare con te, e così eviterai il giudizio e il castigo di Dio? Alla fine, prenderai questo sentiero? Ci sono fratelli e sorelle che sono disposti a sopportare il giudizio e il castigo di Dio. Questo va bene. Se siamo disposti a sopportare il giudizio e il castigo, allora non dovremmo evitarlo quando leggiamo la parola di Dio a casa. Non importa quanto taglienti o severe siano le parole, dovresti accettarle tutte e pregare. Tu dici: “Dio, le Tue parole sul giudizio sono dirette a me. Io sono questo tipo di persona corrotta, perciò dovrei accettare il Tuo giudizio e il Tuo castigo, poiché questo è il Tuo amore per me, è la Tua esaltazione”. Poi, per approfondire la tua comprensione, metti a confronto le parole di Dio con le tue condizioni. Questa è un’espressione di sottomissione al giudizio e al castigo di Dio. Ma se vedi delle parole di Dio molto severe e dici: “Dio, queste parole non sono un giudizio su di me; riguardano il giudizio su altri, riguardano il giudizio di Satana. Non hanno niente a che fare con me; io non le leggerò”, allora questo è evitare il giudizio e il castigo di Dio. Sei disposto a evitare il giudizio e il castigo di Dio? Cosa dovresti fare, se non lo sei? Se non lo sei, devi pregare. Tu dici: “Dio, sono disposto ad accettare il Tuo giudizio e il Tuo castigo. Queste parole riguardano il giudizio su di me. Ho questi problemi di corruzione, perciò le accetto completamente e obbedisco loro, e Ti sono grato per il Tuo amore!” Appena pregherai in questo modo, le accetterai; non lo troverai difficile: è così che si può fare. Se alcuni fratelli e sorelle ti sottopongono alla potatura e al trattamento, cosa dovresti fare? Dovresti subito pregare Dio e dire: “Dio, Ti ringrazio! Il Tuo amore mi ha raggiunto. Hai spinto i miei fratelli e le mie sorelle a sottopormi alla potatura e al trattamento a causa del Tuo amore per me. Io mi sottometto”. Devi pregare. Se non pregherai, per te sarà facile rifiutare, ribellarsi per la tua carne, entrare in conflitto con altri. Farai presto a lamentarti e sarà ancor più facile per te essere negativo. In tempi come questi, va’ subito a pregare. Dopo che avrai pregato, la tua mente sarà calma e saprai sottometterti. Dopo che saprai realmente sottometterti, potrai sentirti appagato. Ritornato a casa, dirai: “In quel momento, non mi sono arrabbiato, ma l’ho accettato. Ho potuto ottenere tali risultati pregando; ora posso finalmente sottomettermi a Dio”. Vedi, questo, alla fine, ti permette di intravedere un bagliore di speranza riguardo al successo della tua fede in Dio, alla fine ti dà una qualche statura morale; è così che si cresce.

da “Come mangiare e bere le parole di Dio per ottenere buoni risultati” in Sermoni e comunicazioni sull’ingresso nella vita (I)

Pagina precedente:Cos’è il giudizio?

Pagina successiva:Come si dovrebbe fare esperienza del giudizio e castigo di Dio al fine di ottenere la salvezza?

Contenuti correlati