Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultato della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

`

33. Per amare e servire Dio veramente, è necessario conoscere il Dio concreto incarnato

Il Dio incarnato degli ultimi giorni è venuto sulla terra per parlare e operare, per eseguire il giudizio, il castigo, la prova e l’affinamento dell’umanità corrotta, al fine di liberare il popolo eletto di Dio dall’influsso oscuro di Satana e consentire alle persone di tornare veramente a Dio, di conoscerLo e obbedirGli, di conseguire un vero amore e servizio per Dio e, alla fine, completare e realizzare un gruppo di persone che siano di comune accordo con Lui, e di terminare l’Età. Questo è il reale significato di Dio che Si fa carne per operare negli ultimi giorni. Per le persone è facile credere in Dio e seguire il Dio concreto, ma non è così facile per loro amare veramente Dio e obbedire al Dio concreto. Quindi, Dio esige che le persone perseguano la verità e abbiano conoscenza del Dio concreto incarnato e, in tal modo, conseguano un vero amore e una vera obbedienza nei confronti di Dio. Un giorno, quando gli eletti di Dio potranno tutti amare veramente e adorare il Dio concreto incarnato, questa sarà un’autentica testimonianza della vittoria di Dio su Satana e il vero segno del compimento della grande opera di Dio, perché allora Egli avrà finalmente completato un gruppo di vincitori e ottenuto un gruppo di persone che siano in accordo con Lui. Solo allora avrà davvero raggiunto la gloria. Oggi, anche se ci sono tanti che credono in Dio e Lo seguono, sono molto pochi coloro che sanno veramente amare e seguire, il che conferma le Sue parole: “Molti sono chiamati, ma pochi eletti”. Per credere nel Dio concreto incarnato, le persone hanno solo bisogno di capire che le parole pronunciate da Dio sono la verità. Esse sono in grado di credere quando sono sicure che si tratta della voce di Dio. Tuttavia, per riuscire a conseguire il vero amore e la vera obbedienza nei confronti di Dio, si deve perseguire la verità, raggiungere la conoscenza di Dio e sperimentare molte prove e affinamenti. È chiaro che diventare una persona che ama veramente Dio tramite il perseguimento della verità e della conoscenza di Dio non è una cosa semplice. Se non si riesce davvero a sperimentare il giudizio e il castigo di Dio e a sopportare molte prove e molti affinamenti, non si sarà mai perfezionati da Dio.

Oggi, tutti gli eletti di Dio si concentrano sul perseguimento della verità e sul conseguimento della conoscenza di Dio per diventare persone che Lo amano veramente. In questo modo, lo Spirito Santo guida gli eletti di Dio nello stesso tempo in cui intraprende l’opera di salvezza e di perfezionamento delle persone. Molti si chiedono perché non riescono ad amare veramente Dio, perché sono riluttanti a soffrire e a pagare il prezzo per perseguire e conseguire la verità, e perché non riescono a essere leali verso Dio e a obbedirGli fino alla morte. Ora tutti sanno riconoscere che ciò avviene perché non amano la verità e quindi sono incapaci di soffrire e pagare il prezzo per ottenerla. Se non amano la verità, le persone non sono in grado di ottenere la verità e un vero amore per Dio. Tutti vogliono fare uno sforzo e svolgere il loro compito per Dio in cambio della Sua salvezza e perfezione, ma non vogliono soffrire e pagare il prezzo per ottenere la verità. Sebbene la loro fede in Dio sia molto determinata, dopo aver creduto in Lui per vari anni, alla fine sono incapaci di amarLo e di obbedirGli veramente e non riescono mai a svolgere adeguatamente il loro compito. Si può comprendere che non è possibile cambiare l’indole della vita personale senza perseguire la verità, né conseguire il vero amore per Dio, quindi, in realtà, le persone non praticano la verità e non obbediscono a Dio. In ogni Chiesa notiamo che alcuni sono incapaci di dedicarsi a svolgere il loro compito per Dio a causa dell’attenzione che prestano alla carne e del loro amore per la vita facile; alcuni temono di soffrire svolgendo i loro compiti, così prendono tutto alla leggera e ingannano Dio; altri sono capaci di reprimere gli eletti di Dio che osano smascherare i loro errori e riferire problemi relativi alla loro posizione, alla loro fama e alla loro fortuna; alcuni leader e collaboratori sono anche capaci di agognare il successo associato alla posizione e intraprendono caparbiamente la strada dell’anticristo; alcuni possono spingersi addirittura a tradire la Chiesa e gli eletti di Dio e a servire come complici e lacchè del gran dragone rosso quando sono arrestati e perseguitati, perché non riescono a sopportare la sua minaccia e le sue torture; altri sono servitori di Satana: non perseguono mai la verità e seminano discordia, allontanano gli uni dagli altri, formano delle congreghe nella Chiesa, piantano quante più grane possibili e poi non si confessano e non si pentono; altri preferiscono opporsi a Dio, umiliarLo e bestemmiarLo per soddisfare la loro brama di prestigio e ambizione e, quando vengono puniti, desiderano ancora conseguire i loro spregevoli obiettivi. Queste persone, che hanno perseguito duramente la verità e spesso commettono il male e si oppongono a Dio, hanno perso l’opera dello Spirito Santo tanto tempo fa e se non si confessano e non si pentono veramente, saranno completamente eliminate. È chiaro che tutti costoro che non amano Dio sono individui che difficilmente praticano la verità; credono in Dio ma Gli si oppongono. Sono capaci di ogni sorta di cattiva azione egoista, spregevole e sfacciata.

Perché gli uomini riescono a credere nel Dio concreto ma non ad amarLo? Perché non amano la verità e sono incapaci di perseguirla e di conseguire l’opera dello Spirito Santo. Così, quando devono affrontare tentazioni e scelte, tradiscono la verità e Dio. Le persone che non hanno la verità sono tutte bestie egoiste, spregevoli, malvagie e spudorate che sono piene dell’indole di Satana. Quando credono in Dio, se non perseguono la verità, non potranno mai amarLo sinceramente. Se non riescono ad amare davvero Dio, non saranno mai realmente in grado di obberdirGli e ancor meno di testimoniare e servire veramente Dio. Nella fede in Dio e nel conseguimento della perfezione, la cosa più importante è raggiungere il livello e il risultato di essere capaci di amare Dio e obbedirGli veramente. Se non si riesce ad amare Dio nel proprio cuore, questo è sufficiente a dimostrare che la propria indole della vita non è realmente cambiata. Anche se le persone che non riescono ad amare Dio possono mettere in pratica esteriormente alcune semplici verità, la loro obbedienza nei confronti di Dio è ancora molto limitata e non riescono assolutamente a conseguire lealtà e obbedienza a Dio fino alla morte. Se riescono ad amare Dio veramente, possono dedicarsi a Lui e rischiare la loro vita per svolgere bene il loro compito e rimanere testimoni. Solo le persone così possono essere testimoni forti e chiari come Pietro, e consentire la realizzazione della volontà di Dio qui sulla terra.

Il requisito perché le persone credano proficuamente in Dio è amarLo in modo autentico. Solo coloro che amano davvero Dio sono persone che entrano nella realtà della verità, persone oneste che credono veramente in Dio, Gli obbediscono e Gli sono leali e vivono davvero a somiglianza d’uomo. Solo coloro che amano sinceramente Dio sono da Lui lodati e degni di vivere sulla terra, e possono attraversare l’universo. Perché si dice che coloro che non amano Dio meritano di essere dannati? Perché, se le persone non riescono ad amare la verità nei loro cuori, non sono di animo gentile; non hanno umanità e non sono degne di essere chiamate uomini. La vera immagine dell’uomo è l’immagine del Dio amorevole. Solo coloro che amano Dio sono persone autentiche, degne di vivere sulla terra. Tutti coloro che non riescono ad amare Dio veramente amano il male ma non la verità. Sono tutti egoisti e spregevoli, truffaldini e astuti. Il fatto che non amino Dio dimostra che non hanno rivolto il proprio cuore a Lui e non Gli si sono consacrati. Una persona il cui cuore non appartiene a Dio non è in armonia con Lui e, men che meno, di un solo cuore e di una sola mente con Lui. Questi individui sono membri dell’umanità corrotta che vivono sotto il dominio di Satana. Questo è fuori di dubbio. Pertanto non si esagera dicendo che le persone che non amano Dio meritano di essere dannate. Se credono in Dio ma non riescono ad amarLo, non saranno salvate e hanno ancor meno probabilità di essere perfezionate. Se credono in Dio ma non hanno alcun amore per Lui nei loro cuori, non sono diverse dal diavolo e dalle bestie. Se amano sul serio la verità, possono obbedire veramente all’opera di Dio. Quando le persone hanno sperimentato il giudizio e il castigo di Dio e ogni tipo di prova e affinamento, se riescono a sviluppare un cuore che ama Dio, a mettere in pratica la verità ed essere unite con Dio nel cuore e nella mente, sono persone salvate e perfezionate. Quando perseguono la verità e conseguono una vera conoscenza di Dio, possono amarLo e obbedirGli veramente. A prescindere da quanto sia stato lungo il periodo in cui hanno creduto in Dio, se non riescono a conseguire un vero amore per Lui, tutto ciò che dicono sono solo parole vuote. Soltanto conseguendo la verità si può conseguire la vita. Se le persone comprendono la verità ma sono ancora incapaci di amare Dio veramente, questo è sufficiente per dimostrare che la loro indole della vita non è cambiata. I cambiamenti dell’indole della vita implicano che si sia capaci di amare Dio veramente nel proprio cuore e di obbedirGli assolutamente. Nessun essere umano corrotto può amare Dio veramente. Solo le persone che sperimentano l’opera di Dio e conseguono la salvezza e la perfezione sono in grado di amarLo. Le persone possono predicare bene e può sembrare che comprendano la verità ma, se non riescono ad amare Dio, per quanto bene possano spiegare le loro dottrine, tutto è vago, generale e irrealistico. Tutto è determinato dal fatto che si riesca o meno ad amare Dio. Se gli uomini non riescono ad amare Dio, sicuramente non Lo conoscono e di certo non Gli hanno obbedito nella realtà e non sono stati né salvati né perfezionati. Questo è un fatto innegabile.

Perché Dio ha detto che l’umanità corrotta non è degna di vederLo? Perché l’umanità corrotta ha la natura di Satana ed è colma della sua indole. Gli uomini non hanno affatto un’umanità normale e non riescono a mettere in pratica la verità o a obbedire a Dio. Quindi, sono tutti nemici di Dio. Se tali uomini corrotti vedono il volto di Dio, possono solo rinnegarLo, opporGlisi ed essere Suoi nemici. Se le persone non riescono a perseguire e conseguire la verità per diventare individui che amano Dio, non sono degne di vedere il Suo volto. Solo coloro che amano Dio veramente hanno umanità e possono davvero obbedirGli ed essere degni di vedere il Suo volto. Parlando in senso stretto, coloro che non riescono ad amare Dio sono anche coloro che Gli si oppongono. Sono tutte persone che non riescono ad andare d’accordo con Lui. Coloro che non riescono ad amare Dio nei loro cuori possono rinnegarLo e opporGlisi e non sono in grado di essere compatibili con Lui. In effetti, non riescono nemmeno ad andare d’accordo con gli altri. Di conseguenza gli uomini corrotti sono pieni di pericolosa discordia, di sospetti e inganni reciproci, di macchinazioni e cospirazioni l’uno contro l’altro e di spietate lotte intestine. Le persone che non hanno la verità sono senza alcun dubbio egoiste e malvagie, truffaldine e astute e usano tattiche di divisione senza scrupoli per raggiungere i loro scopi. Tutte loro sostengono la conoscenza e i talenti e si contendono la fama e la fortuna per loro stesse. Quindi, per loro è molto difficile accettare la verità e obbedirle e dedicarsi a giuste cause. È chiaro che le persone che non hanno la verità non hanno nemmeno l’umanità. Sono individui con i quali è molto difficile intendersi e nessuno di essi riesce a essere d’accordo con Dio, ma sono tutti Suoi nemici. I più sono irragionevoli e sono come bestie in forma umana. Tali esseri umani corrotti sono forse degni di vedere Dio? Se vedono il volto di Dio, gli esseri umani corrotti sanno solo opporGlisi, amareggiarLo e disgustarLo. Se non riescono a perseguire la verità, possono però fare il male e saranno inevitabilmente maledetti da Dio. Se le persone desiderano testimoniare e servire Dio, prima devono essere capaci di amarLo con i loro cuori. Per essere in grado di amare Dio, una persona deve perseguire la verità e accettare il giudizio, il castigo, le prove e l’affinamento di Dio e conseguire la Sua vera conoscenza. Questo è il modo di amare Dio. Se gli uomini non sopportano molte prove e affinamenti, anche se hanno un po’ di amore per Dio, esso è comunque troppo falsato e barattato. In questo modo, la lealtà e l’obbedienza nei confronti di Dio sono troppo limitate. Quindi, chi desidera essere salvato e perfezionato deve perseguire la verità e diventare una persona che ama Dio veramente. Questo è l’obiettivo della fede in Dio e il requisito per conseguire la salvezza e la perfezione.

Tutti coloro che sperimentano l’opera di Dio degli ultimi giorni per diversi anni riescono a capire che l’amore di Dio per l’umanità è davvero grande e reale, a prescindere da quanto bene essi conoscano Dio. Quindi possono impegnarsi per Lui sinceramente e con fervore e sono pronti a soffrire e pagare il prezzo per seguire Dio e obbedire completamente al Suo giudizio, al Suo castigo, alle Sue prove e al Suo affinamento. Poiché Dio ama l’umanità così tanto, Si è incarnato due volte per salvare il genere umano corrotto. Ciò rivela completamente l’amore di Dio per l’umanità. Nell’Età della Grazia, Dio Si è fatto carne per servire come sacrificio espiatorio e addossarSi la corruzione e il peccato dell’umanità. Egli non solo perdonò tutti i peccati dell’uomo, ma guarì anche i malati e cacciò i demoni e diede alle persone un’abbondante grazia affinché ne potessero godere. Tutti furono benedetti con pace e gioia e, tramite questo, l’amore di Dio fu manifestato apertamente. In seguito, negli ultimi giorni, Dio Si è di nuovo fatto carne per intraprendere l’opera di giudizio, castigo, purificazione e perfezionamento delle persone. Egli ha sopportato una grande umiliazione e ha pronunciato verità sufficienti a salvare e perfezionare le persone, e ha completato il Suo piano di gestione per salvare l’umanità. Ha anche fatto personalmente esperienza di tutta la sofferenza del mondo e ha spianato il cammino affinché l’umanità sia salvata e possa liberarsi da ogni sofferenza ed entrare nella bella destinazione del suo viaggio della vita. In questo modo, l’amore di Dio è stato completamente rivelato all’umanità e, per mezzo della Sua grande umiliazione e di tutte le sofferenze derivanti dalla Sua duplice incarnazione, ha consentito all’umanità di vedere la salvezza e la perfezione del genere umano, che sono parte di tale amore grande e concreto. L’amore di Dio si manifesta innanzitutto nell’opera delle Sue due incarnazioni. Se non Si fosse fatto carne, l’umanità non avrebbe mai conosciuto il Suo amore. Dio ha sofferto e ha donato la Sua vita nelle Sue due incarnazioni per salvare e perfezionare l’umanità, in modo che gli uomini potessero giungere a una bella destinazione nel loro viaggio della vita. Egli non solo è servito come sacrificio espiatorio per la salvezza dell’umanità ma, cosa più importante, ha personalmente provato tutta la sofferenza del mondo per liberare il genere umano dall’influsso di Satana, dalla corruzione della carne e dai lacci della natura di Satana, in modo che gli uomini potessero conseguire la salvezza e la perfezione. Dio ha sopportato così tanta sofferenza e ha offerto tutto ciò che la vita ha da offrire al fine di salvare l’umanità, perché Egli ama così tanto le persone. Questo è l’amore di Dio che deve essere riconosciuto dall’umanità creata ed è anche la base da cui gli eletti di Dio possono giungere ad amarLo.

Quando le persone ricercano la verità e riescono a conoscere davvero l’amore di Dio, possono gradualmente comprendere e riconoscere che tutte le verità pronunciate da Dio sono tutto ciò che Egli ha ed è, e costituiscono tutte la Sua amabilità. In questo modo, hanno scoperto ancor più quanto Egli sia amorevole. Solo quando le persone sanno che tutte le verità pronunciate da Dio sono tutto ciò che Egli ha ed è, che sono parte della Sua vita meravigliosa e buona e costituiscono la Sua amorevolezza, il loro amore per Dio diventa sempre più autentico. Così è chiaro che coloro che sono capaci di amare Dio veramente ci riescono perseguendo la verità. Coloro che non perseguono la verità non vedranno mai così tanta amorevolezza di Dio, e coloro che non amano la verità non ameranno davvero Dio, anche se riconoscono che Egli ama le persone. Solo chi comprende la verità riesce a capire chiaramente che tutte le parole e le verità pronunciate da Dio sono salvezza, perfezione e amore per l’umanità e, a prescindere che siano gentili o severe, piene di tatto o affilate come un rasoio, esse sono tutte l’amorevolezza di Dio, e il loro risultato è la salvezza e la perfezione delle persone e, quindi, l’amore e l’amorevolezza di Dio sono nascosti in ogni termine e frase della Sua parola. Coloro che comprendono la verità hanno tutti una profonda esperienza di questo aspetto. Tutti coloro che amano la verità possono ottenere la rivelazione e l’illuminazione dello Spirito Santo e vedere l’amorevolezza di Dio nutrendosi delle Sue parole. In particolare, dopo aver sperimentato prove e tribolazioni, possono scoprire quanta cura Dio ha dedicato e comprendere che tutto quello che Egli fa implica la salvezza e la perfezione delle persone e, quindi, tutto ciò che le persone devono affrontare proviene dall’amore di Dio, affinché possano sviluppare dei cuori che Lo amano davvero e abbiano la speranza di diventare persone che amano Dio. Se continuano a perseguire la verità, possono riconoscere che Dio è così tanto amabile e comprendere gradualmente la Sua indole, e che la Sua indole giusta è la più amabile. L’indole di Dio è, in primo luogo, giusta. È anche compassionevole e amorevole. C’è ancora più amorevolezza nell’indole di Dio, come la Sua umiltà e segretezza, la Sua soddisfazione, la Sua ira, il Suo dispiacere e la Sua gioia, la Sua tolleranza e pazienza, la Sua magnanimità che è sconfinata come il cielo e il mare, la Sua santità, giustizia, fedeltà, integrità, bontà, onnipotenza e sapienza: ciò che Dio dice avviene, la Sua parola sarà adempiuta e ciò che è adempiuto lo sarà per sempre, la maestà e l’ira di Dio nei confronti di Satana, il Suo amore per le persone oneste e la Sua ira verso gli ingannatori, il Suo odio e la sua maledizione nei confronti dell’indole satanica dell’umanità, il Suo odio per il male, la Sua saggezza che viene esercitata sulla base degli inganni di Satana e la Sua manifestazione al santo regno e l’occultamento dalle terre immonde… Quando le persone hanno una vera comprensione dell’indole di Dio, sapranno naturalmente che l’essenza della vita di Dio è la verità, la giustizia, la luce e l’amore. Quando comprendono che l’essenza della vita di Dio è sommamente amabile, il loro cuore che ama Dio sarà perfetto ed esse potranno gradualmente raggiungere i più alti livelli di amore per Dio. In quel momento, gli uomini sono pieni di amore per Lui e, quando vengono di nuovo al Suo cospetto, riescono a sentire che Egli è così grande, così onorevole e amabile, e riescono a vedere che essi sono così piccoli, così intollerabilmente sporchi e ancor meno della polvere, e possono solo prostrarsi di fronte a Lui e provare troppa vergogna per mostrare il loro volto. Questo è l’effetto della vera conoscenza di Dio e, in quel momento, essi sono già diventati persone che amano Dio veramente.

Tutti coloro che sono capaci di comprendere la verità riescono a vedere l’amorevolezza di Dio, e più comprendono la verità, più possono conoscere che l’amorevolezza di Dio è così grande e che tutto ciò che Egli ha ed è è verità e realtà e amabilità di Dio e, alla fine, possono conoscere che l’essenza di Dio è amore e che la Sua indole giusta è sommamente amabile. Quindi, sperimentando il giudizio e il castigo di Dio per ottenere la salvezza e la perfezione, sperimentiamo l’amore di Dio e ne godiamo. Sebbene gli uomini soffrano abbastanza nel processo del conseguimento della verità, dopo esserci passati, comprendono ancora quanta cura Dio abbia dedicato e gioiscono del Suo amore profondo e del Suo perfezionamento. Più le persone affrontano prove e tribolazioni, più grande è la loro sofferenza nello sperimentare l’opera di Dio, più grande, più completo, più abbondante e più profondo è l’amore di Dio del quale gioiscono. È quando ricevono tutto l’amore di Dio che le persone sono salvate e perfezionate. È quando sperimentano ogni tipo di prova e di affinamento, come la resurrezione nella morte, che le persone vengono rigenerate e, in quel momento, diventano persone che amano Dio veramente. Quindi conoscere di più l’amorevolezza di Dio è il modo per conoscere Dio e per amarLo veramente. Gli esseri umani sono in grado di amare Dio e adorarLo veramente una volta compreso che l’amorevolezza di Dio è così grande e perciò sono più disposti a perseguire la verità, riescono ad accettare tutta la verità come vita e sono ancora più desiderosi di diventare persone che amano Dio veramente. Quando gli uomini ottengono la verità, possono usarla per testimoniare e servire Dio e per risolvere tutti i problemi e affrontare qualsiasi cosa in base a essa. In questo modo, le persone sono già state perfezionate e diventano testimoni di Dio. Ciò è veramente gioioso e degno di felicitazioni.

Come si può conoscere l’amorevolezza di Dio? Primo, dobbiamo comprendere ciò che essa è e quello di cui consiste. Questa è la cosa più importante. Tutti dovrebbero pensarci e cercare di capire una verità importantissima: l’adorazione del Signore della creazione da parte degli esseri creati è perfettamente giustificata, ma perché è la cosa più rilevante? Dov’è il mistero in questa verità? Dio è il Signore della creazione. Egli è il Creatore di ogni cosa e il Sovrano di tutto. L’indole della vita del Signore della creazione è sicuramente molto amabile e degna di eterna adorazione da parte di tutti gli esseri creati. Questo è categorico. Poiché l’umanità è così insignificante, come la polvere, non può sondare l’indole della vita del Signore della creazione e la Sua onnipotenza e sapienza. Gli esseri umani possono solo comprendere molte verità e sviluppare un po’ di vera conoscenza di Dio dalle parole che Egli pronuncia mentre salva l’umanità e, sulla base di questa vera comprensione, gli esseri umani creati possono aprire gli occhi a sufficienza per comprendere che l’indole della vita e l’essenza del Signore della creazione sono insondabili, il livello al quale Egli può essere amato è incommensurabile e l’umanità non finirà mai di raccontare l’amore manifestato dalla salvezza e dal perfezionamento, da parte di Dio, del genere umano profondamente corrotto. Per esempio, nell’Età della Grazia, Dio Si è fatto carne per redimere l’umanità e fu crocifisso come sacrificio espiatorio. In seguito, Si è fatto carne negli ultimi giorni, ha sopportato una grande umiliazione e ha pronunciato parole giudicando e castigando l’umanità corrotta e, nello stesso tempo, ha fatto l’esperienza di tutta la sofferenza del mondo. L’amore così manifesto di Dio per l’umanità è sufficiente perché le persone lo conoscano e lo sperimentino per tutta la vita e non possano mai finire di raccontarlo. Quando gli uomini comprendono molte verità e conoscono Dio veramente, sono in grado di scoprire che tutto ciò che Dio ha ed è è la verità, la realtà e la Sua amabilità, e quando le persone affrontano molte prove e molti affinamenti e acquisiscono la conoscenza di Dio, scoprono che la Sua indole giusta è ancora più amabile e che nella Sua giusta indole è presente ancora più amabilità, al punto che le persone non potranno sperimentarla e conoscerla completamente e non finiranno mai di raccontarla nel corso di un’intera vita. Quindi, quando gli uomini conosceranno Dio veramente, Gli dedicheranno lode e adorazione infinite e riusciranno naturalmente ad amarLo sopra ogni altra cosa. Conoscere Dio realmente è così rilevante e tutto ciò di cui chi ama Dio veramente gioisce sono le maggiori benedizioni, che superano di gran lunga tutto ciò che la gente desidera.

Per conoscere l’amore di Dio si devono conoscere le tre fasi della Sua opera. L’amore completo di Dio per l’umanità viene manifestato attraverso le tre fasi dell’opera. In queste tre fasi, l’amore mostrato da Dio aumenta e si approfondisce gradualmente nel dovuto ordine e, alla fine, quando l’opera di Dio termina, il Suo amore completo per l’umanità viene reso noto. Nell’Età della Legge, Dio condusse gli israeliti fuori dall’Egitto con il solo scopo di salvare il popolo di Israele dall’influsso satanico del faraone d’Egitto e di portarlo nella terra di Canaan, promulgando le leggi e i Dieci Comandamenti per consentire al popolo di Israele di poter servire e adorare Dio secondo i Suoi requisiti e godere della Sua benedizione. Israele è solo la collocazione di un progetto pilota dell’opera di guida e salvezza dell’intera umanità da parte di Dio. Nell’Età della Grazia, poiché l’opera di Dio aveva iniziato a diffondersi completamente nell’intera umanità, il Signore Gesù incarnato realizzò un sacrificio espiatorio per salvare il genere umano, per diventare il più grande Vangelo dell’Età della Grazia e perché fosse diffuso alle nazioni dei Gentili. Così l’amore di Dio fu rivelato pubblicamente all’intera umanità. Nell’Età del Regno, l’amore di Dio fu fatto conoscere in modo completo ed esauriente al genere umano, facendo sì che esso vedesse la vastità della salvezza di Dio. Dio è tornato nella carne e ha sopportato una grande umiliazione per salvare, purificare e perfezionare l’umanità profondamente corrotta e, con la più grande pazienza, ha pronunciato molte verità per giudicare, castigare, e salvare completamente l’umanità come opera dell’età finale. Egli ha anche provato personalmente tutta la sofferenza del mondo. Egli ha impiegato così tanto amore per salvare l’umanità. Dalle tre fasi dell’opera di Dio, possiamo comprendere completamente che tutto ciò che Egli ha fatto per l’umanità è amare, salvare e perfezionare. Ciò consente a tutto il genere umano di comprendere che Egli è Dio di tutta l’umanità e che solo Lui può salvare l’umanità profondamente corrotta e apportare una meravigliosa destinazione finale per essa. Tutti gli esseri creati dovrebbero adorare il Signore della creazione in eterno, in modo da poter ottenere la Sua lode e la Sua benedizione.

L’umanità può raggiungere la vera conoscenza di Dio solo conoscendo le tre fasi della Sua opera. Se si conoscono le tre fasi dell’opera di Dio, si conosce tutto l’amore di Dio per l’umanità. Se gli esseri umani non sperimentano e conoscono l’amore di Dio a partire dalla Sua opera, sono incapaci di conoscere Dio e sarà loro molto difficile comprendere il Suo amore. Tutti coloro che credono in Dio e sperimentano la Sua opera degli ultimi giorni hanno già sperimentato che Egli è amore. Tutte le verità pronunciate da Dio sono la Sua amabilità e la Sua testimonianza e manifestazioni del Suo amore. Gli eletti di Dio ottengono la salvezza e la perfezione grazie al Suo amore. Tutti coloro che sanno che l’essenza di Dio è amore hanno già compreso la verità e visto che l’amorevolezza di Dio è così abbondante, e hanno sviluppato dei cuori che amano Dio veramente. Non solo possiamo vedere Dio Onnipotente e supremo camminare e vivere tra la gente in modo umile e nascosto, la qual cosa manifesta la Sua amorevolezza, ma possiamo anche vedere che Egli sopporta una grande umiliazione e fa esperienza di tutta la sofferenza del mondo, il che dimostra ancora l’amorevolezza di Dio. Nell’opera e nei discorsi di Dio, la verità è nascosta in tutte le parti che non concordano con le concezioni della gente, il che consente alle persone di avere una conoscenza di prima mano della Sua indole; questa è l’amorevolezza di Dio. Egli richiede che gli uomini Gli obbediscano, ma non li obbliga mai; lascia che scelgano liberamente il modo e attende, con la più grande pazienza, che essi si risveglino; questa è la Sua amorevolezza. Dio non compie miracoli nella Sua opera, ma si limita a parlare all’interno della normale umanità e conduce, nutre e pasce le persone. La Sua opera è così reale. Questa è l’amorevolezza di Dio. Il Dio incarnato indossa le sembianze di un uomo comune, e l’uomo di cui si avvale lo Spirito Santo è anch’egli un individuo comune, niente affatto coraggioso, eminente e nobile, e sono entrambi persone umili, ed Egli Si serve solo di parole per far conoscere l’onnipotenza e la sapienza di Dio; questa è l’amorevolezza di Dio. Quando Egli giudica e castiga l’umanità corrotta, non è possibile offendere la giusta indole che viene rivelata. Essa consente alle persone di vedere la maestà e l’ira di Dio e fa sì che esse Lo adorino; questa è l’amorevolezza di Dio. In particolare, quando Dio mette alla prova e affina le persone e fa sì che sopportino molta sofferenza per smascherarle e purificarle, questo dimostra quanta cura Egli vi abbia impiegato; questa è l’amorevolezza di Dio. Quando Egli fa intervenire il gran dragone rosso e permette a ogni genere di spirito malvagio e di anticristo di confondere, ostacolare e turbare, usa il servizio di Satana per perfezionare i Suoi eletti; questa è l’amorevolezza di Dio. Così tanta amorevolezza viene rivelata nell’opera del Dio incarnato degli ultimi giorni. Più le persone comprendono la verità e conoscono l’opera di Dio, più sono capaci di vedere la Sua amorevolezza. In particolare, più le persone fanno esperienza di giudizio, castigo, prove e affinamento e più grande è la sofferenza che sopportano, più vedono l’amorevolezza di Dio. L’amore di Dio ha cominciato a essere reso noto pubblicamente dalla Sua opera redentrice nell’Età della Grazia e viene rivelato completamente alla fine della Sua opera di salvezza dell’umanità nell’Età del Regno. Dopo che le persone avranno sperimentato l’opera di Dio degli ultimi giorni, saranno capaci di conoscere tutto il Suo amore e di conoscere e amare veramente Dio.

Il processo con cui Dio salva l’umanità è il processo con cui Egli ama le persone e anche il processo tramite il quale l’umanità conosce il Suo amore. Si può dire che tutta la vera conoscenza di Dio che l’umanità corrotta acquisisce dal perdono dei suoi peccati per la sua salvezza e perfezione riguarda la Sua amorevolezza. Da tutte le parole pronunciate da Dio, le persone possono comprendere che tra le parole e le righe, tutto è espressione della Sua indole. Le parole di Dio sono piene di tutto ciò che Egli ha ed è; tutto è la verità e la realtà, e apre davvero gli occhi alle persone ed è una gioia da vedere. Ci sono così tanti misteri nella vita di Dio e l’essenza della Sua vita è veramente santa, buona, amorevole e meravigliosa. Essa fa sì che le persone provino ammirazione e un sentimento di grande lode, cantino le Sue lodi e si prostrino in adorazione. L’indole di Dio è prevalentemente giusta e ha anche maestà e ira e riempie le persone di una profonda venerazione. L’indole giusta e santa di Dio in realtà procura alle persone notevole sconvolgimento, salvezza e perfezione. Quando conoscono davvero l’indole di Dio, le persone comprendono che l’umanità corrotta ha così tanti difetti e che è povera, pietosa e ignorante, intollerabilmente sporca come sterco e non degna di essere menzionata. In quel momento, le persone provano troppa vergogna per mostrare il loro volto, imbarazzate oltre ogni dire e buone a nulla alla presenza di Dio, e possono solo prostrarsi e adorarLo. Questo è l’effetto quando si vede quanto ci sia di amabile in Dio e si sviluppa una vera conoscenza di Lui.

Si può conoscere l’amore di Dio e la Sua amorevolezza soltanto perseguendo la verità. In effetti, il processo della conoscenza di Dio è il processo della conoscenza del Suo amore. Più profondamente gli uomini conoscono l’amore di Dio, più profondamente conosceranno Lui. Questo perché l’essenza di Dio è amore e giustizia. Nell’esperienza di vita delle persone, più verità esse comprendono, più sarà ricca la loro esperienza dell’amore di Dio. Quando capiscono pienamente che tutto ciò che Dio fa è amore, salvezza e perfezionamento, le persone conosceranno davvero l’opera di Dio. E allora, qualunque cosa affrontino che non corrisponde alle loro concezioni, cercheranno sempre la verità e comprenderanno la volontà di Dio e non svilupperanno più concezioni e fraintendimenti su di Lui. Quindi, più gli uomini comprendono la verità, più possono davvero amare Dio e obbedirGli. Coloro che comprendono la verità e riescono ad amare Dio nel loro cuore Gli disobbediranno e Gli si opporranno sempre di meno. Quando raggiungeranno il vero amore per Dio, saranno completamente santi. Solo coloro che non conoscono Dio e non Lo amano nemmeno un po’ Lo giudicheranno e Gli si opporranno. Dall’esperienza, tutti possiamo vedere che, quando le persone credono in Dio per la prima volta, poiché non comprendono la verità e non conoscono affatto il Suo amore, spesso sviluppano concezioni, giudizi, disobbedienza e opposizione nei confronti della Sua opera. Quando gli uomini sperimentano l’opera di Dio per diversi anni, conseguono una certa comprensione della verità e sono capaci di amare Dio nel loro cuore, comprendono che prima erano troppo arroganti, presuntuosi e ignoranti e che tutti i loro pensieri e tutte le loro azioni disobbedivano e resistevano a Dio. Specialmente quando scoprono che le azioni di Dio non sono conformi alle loro concezioni o quando affrontano la potatura, il trattamento, le prove e gli affinamenti, possono ancora sviluppare concezioni, fraintendimenti e addirittura lamentarsi di Dio e giudicarLo. Sono veramente imbarazzati oltre ogni dire, troppo vergognosi per mostrare il loro volto ed estremamente contriti. Gli uomini sono completamente conquistati dalle parole di Dio e, ancora di più, dal Suo amore. È evidente che ci sono senza dubbio diversi passaggi dalla comprensione della verità e dalla conoscenza dell’amore di Dio fino all’amore per Dio, e che le persone devono sopportare molta sofferenza. Questo avviene perché l’umanità è corrotta troppo profondamente e ha troppe concezioni su Dio e Gli disobbedisce e Gli si oppone troppo. Quindi, il processo attraverso il quale le persone conoscono l’amore di Dio è lo stesso dell’esperienza del giudizio e del castigo di Dio e del conseguimento della purificazione e del perfezionamento. Quando sperimentano il giudizio e il castigo, le prove e gli affinamenti e raggiungono il risveglio spirituale e la comprensione della verità, le persone capiscono quanta cura Dio ha impiegato e, in quel momento, scoprono che Egli è così amabile e che ama l’umanità al massimo, in ogni modo possibile e, in particolare, che la destinazione da Lui fornita alle persone è la più bella. Quando gli uomini ricevono tutto l’amore di Dio, conoscono il Suo amore in modo più profondo e completo e riescono ad amarLo veramente, a esserGli assolutamente obbedienti, a ottenere pienamente la salvezza e a essere perfezionati. In quel momento, possono solo lodare Dio per l’eternità e adorarLo senza posa.

Ora la via verso la salvezza e l’essere perfezionati è chiara. Tutti coloro che amano la verità sono pronti a perseguirla e a diventare persone che amano Dio, ma ciò che è più degno di riflessione e di considerazione da parte delle persone è il perché non abbiano avuto il vero amore e la vera obbedienza nei confronti di Dio dopo aver creduto in Lui e svolto i loro compiti per molti anni. Ci sono molte persone che hanno una certa conoscenza del giudizio, del castigo, della potatura e del trattamento di Dio e che sperimentano alcuni cambiamenti nel modo di vedere le cose, ma senza che si veda nessun cambiamento reale nella loro indole della vita. La radice del problema è che gli uomini non hanno una vera conoscenza del Dio concreto incarnato, per cui non hanno un cuore timorato di Dio. Se non si persegue la verità, non si può conoscere il Dio concreto, e in questo modo come si fa ad amarLo davvero? Se si crede in Dio fino alla fine, ma non si ha ancora alcuna conoscenza del Dio concreto né vero amore per Lui, non è questa la più grande vergogna e il più grande fallimento nella fede in Dio? Il perseguimento della verità è il perseguimento della conoscenza di Dio e del conseguimento di un vero amore per Lui. Quindi, il fatto che le persone possano amare Dio o meno è un criterio tramite il quale si può valutare se esse hanno la realtà della verità o meno e anche il principio e il criterio per testare se sono davvero obbedienti a Dio o no. È ancora più un segno tramite il quale si può determinare se ci sia stato o meno qualche cambiamento nella loro indole della vita. Basta solo vedere se sanno davvero amare Dio per valutare e capire appieno se Lo conoscono veramente o no. Coloro che non riescono ad amare Dio sono persone che non hanno la realtà della verità, che non hanno avuto alcun cambiamento nella loro indole della vita e che non conoscono Dio. Questo è un fatto innegabile.

Perché dire che se le persone non amano Dio non hanno la realtà della verità? La pratica della verità è fondata sull’amore per essa e sul fatto che il cuore sia capace di amare Dio. Se le persone non amano Dio, il loro cuore non è tornato a Lui e non Gli appartiene. Come possono tali persone praticare veramente la verità e obbedire a Dio? E come possono conseguire la compatibilità con Lui? Spesso vediamo che ci sono molti uomini i quali, nonostante credano in Dio da molti anni, non Gli obbediscono veramente e sono addirittura capaci di ingannare, mentire e imbrogliare. Si dedicano anche a sofismi e pretese a loro vantaggio e non riescono a svolgere il loro compito con competenza, anche se si adoperano per Dio. Sono limitati, a vari gradi, da ogni genere di persone e cose e, nello svolgimento dei loro compiti, non sono né leali né obbedienti. Fanno tutti i loro comodi e non sono disposti a mettere in pratica la verità. Temono di soffrire e di offendere gli altri e raramente mostrano la loro lealtà e sostengono i principi della verità per difendere l’opera di Dio o per sopportare volontariamente la sofferenza e per svolgere bene il proprio compito al fine di soddisfare Dio. Nessuno di loro considera la verità come un principio fondamentale dell’esistenza umana. Tutti loro trattano le questioni in base alle filosofie di Satana. Come potrebbero tali esseri umani soddisfare i requisiti di pratica della verità e di obbedienza a Dio? Quando svolgono il proprio compito, specialmente nei momenti critici, temono la sofferenza e il pericolo, sono controllati dalla carne corrotta e sleali nei confronti di Dio. Anche nei momenti cruciali, quando il gran dragone rosso lancia un forsennato contrattacco e l’opera di Dio ha più bisogno della collaborazione attiva delle persone, agiscono passivamente e ordinano la ritirata e sono incapaci di spingersi avanti. Nel momento critico della lotta per l’uomo tra il gran dragone rosso e Dio, essi considerano sempre i pericoli ambientali e non sono disposti a svolgere il lavoro concreto. Quando vengono arrestati e devono rendere testimonianza a Dio, temono le minacce di Satana e non osano affrontare la tortura. È evidente che, se le persone non hanno dei cuori che amano veramente Dio, non possono esserGli leali e, quando svolgono il loro compito, si tirano sempre indietro; non possono essere disposte a sopportare la sofferenza e a rendere una risonante testimonianza a Dio e umiliare Satana. Questo è sufficiente per dimostrare che, se le persone non hanno un cuore che ama Dio, non possono veramente renderGli testimonianza e servirLo e non possono soddisfare i Suoi requisiti. Se le persone non hanno un cuore che ama Dio non possono vivere a somiglianza di un uomo reale.

Nella vita di Chiesa, vediamo spesso che tutti coloro che non hanno la realtà della verità trovano difficile stare dalla parte di Dio, a prescindere da ciò che affrontano, e trovano ancora più difficile essere uniti a Dio nel cuore e nella mente. Molti sono in grado di parlare di dottrine e in genere sembrano a posto ma, quando devono affrontare gli anticristo e i malvagi che disturbano la vita della Chiesa, in effetti non riescono a stare dalla parte della verità e a levare la voce per rendere testimonianza a Dio, e sono addirittura capaci di difendere le malefatte, dedicandosi a sofismi e proteggendo gli anticristo e i malvagi. Preferiscono andare contro le parole di Dio e la verità e si oppongono a Dio e Lo offendono e non se ne preoccupano affatto. Specialmente nella battaglia tra il bene e il male possono addirittura schierarsi dalla parte di Satana e proteggere falsi leader e anticristo e reprimere i fratelli e le sorelle che perseguono la verità, con il risultato che la giustizia viene sottoposta a pressione e il male cresce. Tali persone sono tutte classificate come persone dure di cuore che si oppongono a Dio e intraprendono il cammino degli anticristo. Non sono assolutamente esseri umani che amano la verità. Non appena ottengono una posizione e il potere, sicuramente saranno tutti anticristo e non sarà loro possibile essere salvati e perfezionati. Gli eletti di Dio dovrebbero imparare a distinguerli. Tutti coloro che difendono sempre i malvagi e gli anticristo e parlano a loro favore sono certamente della stessa pasta degli anticristo, niente affatto diversi. Qualsiasi parola dicano, è sufficiente osservare come parlano in ogni circostanza per capire che genere di persone siano. Le persone che amano davvero la verità avranno sicuramente tutte un senso di giustizia e un cuore sincero verso Dio e saranno capaci di dire la verità e di fare cose pratiche, proteggendo l’opera di Dio qualunque cosa succeda, e sostenendo i principi della verità. Solo le persone di questo tipo, che hanno un senso di giustizia, amano davvero la verità. Se riescono a perseguire la verità nonostante i ripetuti fallimenti, possono sicuramente essere perfezionate da Dio e diventare persone che amano Dio veramente.

Come possiamo valutare se le persone hanno un cuore che ama Dio o no? La prima cosa è vedere se mettono in pratica la verità in ogni questione oppure no. Se sanno stare davvero dalla parte di Dio e renderGli testimonianza nei loro discorsi, allora praticano la verità in tutto ciò che dicono e fanno. Praticare la verità significa amare Dio e obbedirGli. Mettere in pratica la verità significa stare dalla parte di Dio e svolgere il proprio compito con competenza. Nell’ambito della Chiesa, ci adoperiamo per Dio e collaboriamo con i fratelli e le sorelle nello svolgimento dei nostri compiti. Tutti coloro che perseguono la verità sono in grado di amarsi a vicenda, di vivere nell’amore e trattare la corruzione, la passività, la debolezza e le trasgressioni rivelate degli altri con amore, e offrire un aiuto sincero. Questa è la manifestazione della pratica della verità. Quando la Chiesa affronta il pericolo, gli eletti di Dio resistono e fanno del loro meglio per mantenere l’opera di Dio, proteggere i leader e i collaboratori e le offerte a Dio e proteggere gli altri fratelli e sorelle, in modo che possano restare saldi. Questa è la manifestazione della pratica della verità. Quando vengono arrestati a causa della loro fede in Dio, sono in grado di sopportare umiliazioni e torture per glorificare Dio e di non farsi intimidire dalla minaccia del gran dragone rosso, ma rimanere saldi nella loro testimonianza. Questa è la manifestazione della pratica della verità. Quando ci sono anticristo e persone malvagie che disturbano la vita della Chiesa e una lotta tra il bene e il male, essi sanno farsi avanti con coraggio per testimoniare e mantenere Dio in grande rispetto, e usare la verità per risolvere il problema ed espellere gli anticristo e i malvagi. Questa è la manifestazione della pratica della verità. Quando i leader e i collaboratori contrastano le disposizioni operative e assumono l’atteggiamento sbagliato, gli eletti di Dio dovrebbero rifiutarsi di accettare di obbedire loro ed essere capaci di condividere la verità in armonia con le parole di Dio per risolvere il problema e gestire la questione secondo i principi delle disposizioni operative. Questa è la manifestazione della pratica della verità. Quando vedono leader e collaboratori che sono capaci di fare il lavoro effettivo ma che rivelano corruzione o trasgressioni, gli eletti di Dio possono aiutarli e supportarli con amore e consentire loro di confessarsi e pentirsi veramente, di perseguire la verità e svolgere il loro compito secondo i requisiti di Dio. Questa è la manifestazione della pratica della verità. Quando gli eletti di Dio sopportano un periodo di frenetici arresti e persecuzioni da parte del gran dragone rosso, molti di loro agiscono passivamente, temono l’ambiente e non osano svolgere il proprio compito. In questi periodi, coloro che perseguono la verità dovrebbero fare del loro meglio per condividerla, testimoniare l’amore di Dio e risolvere le difficoltà che gli eletti di Dio devono affrontare, facendo in modo che comprendano la verità e abbiano una fede reale e siano tutti in grado di resistere, perseguire la verità e svolgere il proprio compito. Questa è la manifestazione della pratica della verità. Quando si vedono leader, collaboratori e persone che diffondono il Vangelo e testimoniano Dio braccati e con difficoltà a tornare a casa, essere capaci di farsi avanti con coraggio, accoglierli e proteggerli è la manifestazione della pratica della verità. Quando, nella diffusione del Vangelo del Regno, si incontrano difficoltà e ci sono molti nuovi credenti e persone che studiano la vera via e che hanno necessità di essere nutriti e dissetati, essere capaci di salvare, dissetare e nutrire queste persone, mentre si è attenti alla volontà di Dio e si affronta il pericolo, consentendo loro di tornare a Dio e accettare la Sua opera e stabilire un fondamento sulla vera via il più rapidamente possibile, è la manifestazione della pratica della verità. Se si scopre che falsi leader, anticristo, spiriti maligni e persone malvagie confondono gli eletti di Dio e disturbano la Sua opera, gli eletti di Dio dovrebbero osare aderire ai principi e prontamente sostituire o espellere o sbarazzarsi degli anticristo, degli spiriti maligni e dei malvagi scoperti; questa è la manifestazione della pratica della verità. Tutti coloro che sono capaci di praticare la verità in tutti i suoi aspetti sicuramente hanno un cuore che ama Dio. Questo è innegabile. Poiché le persone non sono stupide, tutte sanno cosa sia la sofferenza e cosa sia il benessere, e hanno le idee ancora più chiare su cosa sia la sicurezza e cosa sia il pericolo. Perché le persone che ricercano la verità sono capaci di abbandonare il benessere e scegliere la sofferenza, e persino di affrontare il pericolo per svolgere il compito che Dio ha affidato loro? È sufficiente dire che queste persone hanno un cuore che ama Dio e sono disposte a soffrire e a correre dei rischi al fine di soddisfare Dio; questa è la manifestazione dell’adoperarsi realmente per Dio e dell’essere leali e obbedienti a Lui. Dio ha detto molte volte: “A coloro che si adoperano sinceramente per Me di sicuro concederò grandi benedizioni”. Il significato delle parole di Dio è molto chiaro. Nella Sua opera degli ultimi giorni, Egli vuole perfezionare tutte le persone che si adoperano totalmente per Lui e guadagnare coloro che Lo amano davvero. Tutti coloro che lasciano ogni cosa dietro le spalle per diffondere il Vangelo e testimoniare Dio, si assumono l’onere di diffondere il Vangelo del Regno e sono coscienziosi e fanno del loro meglio, compiono sforzi diligenti e lavorano intensamente a tal fine e aderiscono sempre ai principi della verità per svolgere il loro compito con competenza, sono persone che Dio desidera rendere complete e guadagnare e che sono unite a Lui nel cuore e nella mente. Questo è fuori di dubbio.

Oggi, la maggioranza degli eletti di Dio persegue l’amore per Lui, ma alcuni non sanno come metterlo in pratica. Per essere precisi, praticare la verità significa praticare l’amore per Dio, e più praticate la verità in modo esauriente e frequente, più vero e puro sarà il vostro cuore che ama Dio. Quindi, qual è la differenza tra praticare la verità e amare Dio? Amare Dio è una questione del cuore. Solo Dio esamina se le persone Lo amano nel loro cuore o no. Noi possiamo solo distinguere se una persona ami Dio nel suo cuore o no a partire dalle sue azioni e dal fatto che pratichi o meno la verità. Ci sono limiti alle autentiche manifestazioni dell’amore per Dio. Le autentiche manifestazioni dell’amore per Dio sono la pratica della verità e il fatto di essere persone oneste, che svolgono il proprio compito e sono leali a Dio secondo i Suoi requisiti, che rimangono salde nella loro testimonianza di Dio e umiliano Satana, che sono coscienziose, fanno del loro meglio, compiono sforzi scrupolosi e lavorano intensamente per compiere la volontà di Dio e non hanno rimpianti o lamentele. Finché ci sono persone che amano Dio, ci saranno l’opera e la testimonianza della Chiesa. Queste manifestazioni della pratica della verità sono manifestazioni autentiche del vero amore per Dio. Più le persone praticano la verità, più esisterà la realtà del loro amore per Dio. Praticare la verità è la testimonianza concreta dell’amore per Dio. Quindi, tutti coloro che non praticano spesso la verità sicuramente non amano Dio. Consideriamo tutti coloro che non perseguono la verità. Sebbene siano pronti a praticare la verità, questa pratica non viene attuata. Vogliono obbedire a Dio ma non riescono a farlo. Quando affrontano le prove o il pericolo non hanno controllo su sé stessi e scelgono ancora di occuparsi della carne e di andare contro la verità e intraprendere il cammino della disobbedienza e dell’opposizione a Dio. Pertanto, quando il gran dragone rosso li cattura e li interroga, si spingono fino a tradire Dio e a comportarsi come Giuda, per tenere al sicuro la carne ed evitare la sofferenza. Questa è tutta una conseguenza del fatto che non hanno un cuore che ama Dio. Il fatto che le persone pratichino o meno la verità è il segno più ovvio del fatto che abbiano o meno un cuore che ama Dio e amino davvero la verità. Le persone possono ricercare la verità solo se la amano, possono praticarla solo se la amano e possono obbedire a Dio solo se amano la verità. L’atteggiamento delle persone nei confronti della verità è il loro atteggiamento nei confronti di Dio. A condizione che le persone riescano ad amare la verità, esse possono soffrire e pagare il prezzo per il perseguimento della verità e riescono a perseverare nel fare bene il loro dovere e nel diffondere il Vangelo del Regno. Non smetteranno di lottare finché avranno vita. Se le persone praticano in questo modo, possono sicuramente ottenere la verità e conseguire la conoscenza di Dio e diventare persone che amano Dio veramente, in modo da poterLo servire. A condizione che siano persone che amano la verità e sappiano perseguirla e svolgere bene il loro compito, a prescindere da quale corruzione venga svelata o da quali trasgressioni vengano commesse, Dio non se ne ricorderà. A condizione che siano disposte a impegnarsi per Dio con sincerità e siano leali fino alla fine nella diffusione del Vangelo del Regno, alla fine potranno tutte diventare persone che amano Dio veramente. È assolutamente così. Nella Chiesa, tutti coloro che sanno amare la verità nei loro cuori e perseguirla sono sicuramente in grado di essere salvati e perfezionati. Coloro che non amano la verità non ameranno mai Dio veramente. Le persone che non amano la verità non sono capaci di praticarla, non riescono ad amare Dio veramente né a obbedirGli. Quindi, tutti coloro che non amano la verità non possono essere salvati o perfezionati.

Ci sono diverse fasi della esperienza di vita, a partire dal momento in cui le persone iniziano a credere in Dio fino a quando sono capaci di amarLo veramente. Non si verifica mai che, non appena si comprende la verità, si riesca completamente ad amare Dio per davvero. I cuori che amano Dio crescono continuamente insieme alla loro comprensione della verità e al graduale conseguimento della conoscenza di Dio. Pertanto ci sono anche diverse fasi della vita nella ricerca dell’amore per Dio da parte delle persone. Le tre fasi principali sono: amare Dio coscientemente, amarLo veramente e amarLo al massimo. Quando le persone sperimentano l’opera di Dio e riconoscono che tutto ciò che Egli fa è amore e per salvare le persone, tutti coloro che hanno una coscienza e una ragione devono solo comprendere che l’amore di Dio è così grande e così reale da essere in grado di amarLo coscientemente e iniziare a sviluppare un cuore che Lo ama. Questo tipo di amore cosciente per Dio viene classificato come la prima fase dell’amore per Lui. Dio ha espiato e sofferto per me e ha pagato tutto ciò che aveva e, se io non Lo amo, non ho coscienza. Quindi, per coscienza, devo ricambiare il Suo amore. Questa è la prima fase dell’amore per Dio. L’essenza di questo tipo di amore è l’amore cosciente per Dio. Oggi, gli eletti di Dio che si adoperano veramente per Lui e sono capaci di soffrire e di pagare il prezzo stanno tutti ricambiando l’amore di Dio coscientemente. Sono nella prima fase dell’amore per Dio. Poiché la conoscenza di Dio da parte delle persone è ancora molto superficiale ed esse non hanno ancora conseguito la vera conoscenza della Sua indole e della Sua essenza della vita, esse sono confinate alla prima fase. Gli uomini che amano Dio coscientemente hanno un’umanità piuttosto buona e sono in grado di perseguire la verità. Quando continuano a perseguire la verità e sono in grado di comprendere alcune verità, riescono a scoprire che tutte le verità pronunciate da Dio sono amabili e che tutto ciò che Egli ha ed è è la Sua amorevolezza. In quel momento, le persone vedono ancora di più l’amorevolezza di Dio e i loro cuori che amano Dio diventano più concreti e più manifesti. Allora, anche il loro amore per Dio aumenta e sentono che Egli è davvero amabile e affabile, che non devono lasciarLo e che, se Lo lasciano, ci sarebbero solo tenebre e morte e niente per cui vivere. In quel momento, l’amore delle persone per Dio è già entrato nella fase dell’amare Dio veramente tramite l’amore cosciente per Lui. Il criterio per le persone che amano Dio non è più ricambiare coscientemente il Suo amore. Amando veramente Dio, esse possono dedicarsi completamente a servire e a testimoniare Dio e possono spendere l’intera vita a compiere la Sua volontà e ad affidare ogni cosa a Lui e a essere in balia delle Sue orchestrazioni e disposizioni. Questo tipo di amore delle persone per Dio non è forse cresciuto molto? Quando le persone perseguono la verità e hanno una vera conoscenza dell’indole di Dio, riescono a scoprire che la Sua giustizia e la Sua fedeltà sono amabili e che la Sua onnipotenza e la Sua sapienza sono così amabili e, infine, che l’indole di Dio e la Sua essenza della vita sono così amabili. In quel momento, le persone hanno già una vera conoscenza di Dio. Poiché le persone riescono a riconoscere che l’indole e l’essenza della vita di Dio sono la verità e l’amore, in quel momento il loro amore per Dio diventa più perfetto ed esse sono capaci di dare l’intera loro vita a Lui, pronte a dedicare la loro vita a Lui e a spendersi totalmente per compiere la Sua volontà; ed esse non chiedono nient’altro a Dio e non hanno più desideri voluttuari e, a prescindere da ciò che Dio orchestra o dispone, sono in grado di obbedire completamente e di non avere rimpianti, anche se fossero crocifisse per Dio a testa in giù. L’amore per Dio di questo genere di persone è già assurto al livello del massimo amore per Lui. Cioè, il livello dell’amore che Pietro aveva per Dio. In quel momento, il perseguimento della verità da parte delle persone ha già raggiunto il picco dell’amore per Dio. Questo è anche il criterio più elevato per il perfezionamento delle persone da parte di Dio. Tutti coloro che perseguono la verità dovrebbero impegnarsi per raggiungere questo obiettivo, in modo da poter essere perfezionati da Dio e ricevere la Sua promessa.

Le tre fasi dell’amore per Dio e della vera conoscenza di Lui sono strettamente correlate. La purezza dell’amore che le persone hanno per Dio è determinata completamente dal grado di conoscenza di Dio che esse hanno. Più profondamente Lo conoscono, più puro è il loro amore per Lui. Se la loro conoscenza di Dio è superficiale, anche il loro amore per Lui sarà superficiale. Il modo in cui si conosce Dio determina il modo in cui Lo si ama. Perciò, la ricerca della conoscenza di Dio è il modo per conseguire il Suo amore. Ci sono tre fasi, a iniziare dalla semplice capacità delle persone di amare Dio fino al raggiungimento del massimo amore per Lui. In ogni fase, la manifestazione dell’amore per Dio è diversa, perché si conosce Dio a livelli diversi. In effetti, la manifestazione dell’amore per Dio sta nella pratica della verità e nell’obbedienza a Lui, nello svolgimento competente dei propri compiti, nel rendere testimonianza per Lui, nel dedicare la vita intera e nello spendersi totalmente per compiere la Sua volontà. Se le persone riescono ad amare Dio al massimo, possono obbedirGli fino alla morte. La contraffazione del loro amore per Dio diminuirà costantemente e alla fine Lo ameranno con purezza. In questo modo, l’amore delle persone per Dio può ottenere la Sua lode. Al fine di rendere più chiaro il cammino in modo che le persone che perseguono la verità possano conseguire il vero amore per Dio fino al massimo grado, descriverò specificamente le manifestazioni concrete delle tre fasi dell’amore per Dio in tal modo:

1. Le manifestazioni principali dell’amore cosciente per Dio sono le seguenti:

la fase dell’amore cosciente per Dio viene sviluppata quando le persone vedono che tutto ciò che Egli fa è espressione del Suo amore e della Sua salvezza per loro e riconoscono che Egli è così amabile. Da questo emerge gradualmente il loro cuore che ama Dio e, a quel punto, esso inizia a risvegliarsi e le persone si rendono conto che, per essere umane, devono amare Dio e ricambiare il Suo amore. Se non amano Dio, non hanno coscienza e non sono umane, così iniziano a fare attenzione alla ricerca e alla pratica della verità in ogni cosa e ad avere un cuore timorato di Dio e una grande paura di opporsi a Lui e di offendere la Sua indole. Iniziano a scegliere il cammino del perseguimento della verità, a concentrarsi sulla pratica della verità e sull’obbedienza a Dio. Sebbene riescano a praticare qualche verità e facciano tutto ciò che è in loro potere per svolgere il proprio compito, in molte cose non hanno ancora completamente afferrato i principi della pratica. Quando si rendono conto di avere troppi difetti, sono in grado di procedere verso la verità e cercare di perseguirla nello svolgimento del proprio compito, riescono anche a fare alcune cose pratiche per la Chiesa e a schierarsi dalla parte di Dio in tutto, per proteggere gli interessi della Chiesa e operare insieme a coloro che credono veramente in Dio e perseguono la verità. Le persone di questo tipo sono quelle che perseguono la verità e hanno già iniziato a concentrarsi sull’ingresso nella realtà della verità. Quando si svela la loro corruzione o commettono una trasgressione, riescono a sentirsi particolarmente dispiaciute, odiano sé stesse e la loro carne. A prescindere da come vengano potate e trattate da qualcuno, riescono tutte ad accettare, a riconoscere, a confessarsi veramente e a pentirsi. Quando vedono nuove disposizioni operative e scoprono le fasi dell’opera dello Spirito Santo, riescono subito a fornire un contributo e ad adattarsi all’opera dello Spirito Santo e sono pronte a sopportare la sofferenza e a pagare il prezzo per soddisfare Dio. Poiché hanno una levatura troppo bassa, a prescindere da quali prove affrontino, temono sempre di fallire e di cadere. Ricercano sempre la verità, si sforzano di migliorare e si rendono che, se vengono abbandonate da Dio, non riusciranno più a continuare a vivere e non possono abbandonare Dio nei loro cuori. Ciò dimostra che queste persone hanno già sviluppato un cuore che ama Dio e si trovano nella fase dell’amore cosciente per Dio. Se continuano a perseguire la verità, potranno entrare completamente nella fase del vero amore per Dio entro un periodo dai tre ai cinque anni.

2. Le manifestazioni principali della fase del vero amore per Dio sono le seguenti:

quando le persone perseguono la verità e raggiungono una comprensione di tutti i suoi aspetti, sono capaci di riconoscere che tutte le verità che Dio ha pronunciato sono tutto ciò che Dio ha ed è e costituiscono tutte la Sua amorevolezza e sono tutte molto preziose. Questa è esattamente la realtà della verità nella quale gli uomini dovrebbero entrare. Così, diventano più desiderosi di conseguire ancora più verità per la propria vita. In quel momento, a prescindere da quali aspetti della verità comprendano, sono pronti a praticarle e a entrare in esse. Iniziano a concentrarsi sulla pratica della verità e sull’ingresso nella realtà e prestano particolare attenzione a compiere un’opera concreta e a svolgere il loro compito con competenza. A volte ci può essere una certa contraffazione ma, se essi vanno contro la verità, si sentono a disagio e particolarmente riprovevoli. A prescindere da quale sia la questione, se non praticano la verità e vanno contro le intenzioni di Dio, si sentono particolarmente dispiaciuti e si affrettano a biasimare sé stessi e a chiedere a Dio di maledirli. Coloro che riescono ad amare veramente Dio non faranno assolutamente nulla che vada chiaramente contro la verità. Sebbene abbiano ancora corruzione e trasgressioni, esse si sono ridotte gradualmente e continuano ancora a diminuire; solo in alcune condizioni o quando non si capiscono le intenzioni di Dio essi si confondono e a volte fanno cose sciocche, ma ciò non viene assolutamente classificato come compimento del male o opposizione a Dio. La manifestazione principale delle persone che sono in grado di amare Dio veramente è la capacità di farsi avanti con coraggio nei momenti critici quando svolgono il proprio compito e si concentrano particolarmente sul compimento dell’opera concreta, sono capaci di gestire con urgenza ciò che è più urgente per Dio, di pensare ciò che Egli pensa e di fare ogni sforzo per adempiere le intenzioni urgenti e attuali di Dio. La maggioranza delle persone riesce a soddisfare Dio solo su questioni secondarie, ma coloro che Lo amano veramente riescono a valutare le Sue intenzioni e richieste, sanno soddisfarLo in questioni fondamentali e compiere un’opera concreta per realizzare la Sua volontà. Perciò, gli uomini che amano Dio veramente assicurano di essere capaci di compiere, in qualsiasi momento, un’opera essenziale al Suo servizio e di servire Dio completamente come Egli desidera. Coloro che amano Dio veramente riescono a vedere il quadro più ampio, a concentrarsi sull’insieme e a capire le intenzioni di Dio. Compiendo la Sua volontà, riescono a distinguere ciò che è importante da ciò che non lo è, ciò che è urgente da ciò che non lo è in tutti i tipi di opera. Sono in grado di testimoniare e servire Dio veramente, di ricercare attivamente le Sue intenzioni e di collaborare con l’opera dello Spirito Santo in qualsiasi ambiente. Così, quanto a compiere la volontà di Dio, perseverano nello svolgere il loro compito e nel rimanere saldi nella testimonianza, e diventano persone veramente leali e obbedienti a Dio.

3. Le manifestazioni principali dell’amore di Dio fino al massimo grado sono le seguenti:

coloro che amano Dio veramente e continuano a perseguire la verità sono capaci di riconoscere che la Sua indole e la Sua essenza della vita sono estremamente amabili e alla fine capiscono che l’essenza della vita di Dio è verità, giustizia, luce e amore. In quel momento, l’amore degli uomini per Dio raggiunge il livello più elevato: la fase dell’amore per Dio al massimo grado. Più puri sono i cuori che amano Dio, più essi riceveranno tutto il Suo amore, e così il loro amore per Lui raggiungerà il livello massimo. Coloro che raggiungono il massimo amore per Dio sono in grado di vivere per eseguire il compito che Egli ha loro affidato e di eseguire la Sua volontà, come Pietro. Essi credono fermamente che ogni cosa sia data da Dio e non tramano più cose per conto loro. Il loro servizio per Dio non viene alterato dalle loro intenzioni e, nel loro cuore, non c’è niente come il prestigio, la reputazione, la vanità. Non ricercano più nulla per loro stessi e non si aggrappano al benessere e ai piaceri della carne e, men che meno, ai vantaggi derivanti dalla posizione. Obbediscono completamente alle orchestrazioni e alle disposizioni di Dio e riescono a essere distaccati e liberi, a prescindere se si tratti di vita o morte, povertà o sofferenza, di finire in prigione o torturati o all’inferno o nello stagno di fuoco. Quando amano Dio fino a un determinato punto, gli esseri umani si dimenticano di sé stessi. Sono pronti a sopportare qualsiasi difficoltà per soddisfarLo e, a prescindere da quanto soffrano, non pensano sia sofferenza. Se fossero crocifissi a testa in giù, non si lamenterebbero e sarebbero pronti a sopportarlo. Pensano sempre di non meritarsi di godere dell’amore di Dio e sono molto debitori verso la Sua gloria. Ritengono sempre di non amare Dio abbastanza e desiderano solo compiere più opere reali nello svolgimento dei propri compiti, per ricambiare l’amore di Dio e soddisfarLo; solo allora si sentono sollevati nei loro cuori. Se non vivono per compiere la volontà di Dio, non meritano il Suo amore. Se non riescono a realizzare il compimento della volontà di Dio, non si sentono persone. A prescindere se si tratti di vita o di morte, non hanno una propria scelta. Questo è il massimo grado dell’amore per Dio. Queste persone vivono solo affinché la volontà di Dio possa essere compiuta e, alla fine, vivono l’immagine di un Dio amorevole, diventano un moderno Pietro e ottengono l’approvazione di Dio.

Tutti coloro che amano Dio veramente dovrebbero impegnarsi a raggiungere l’obiettivo di amarLo fino al massimo grado. Quando l’opera di Dio sarà terminata, ci saranno sicuramente persone che saranno in grado di arrivare a questo punto. L’incarnazione di Dio che diventa il Dio concreto ha lo scopo di salvare e perfezionare tutti coloro che Lo amano davvero. Quando l’opera di Dio sarà terminata, sarà necessario formare un gruppo di persone che sono unite a Dio nella mente e nel cuore. Questo gruppo sarà formato da tutti coloro che amano Dio veramente. Tutti coloro che riescono ad amare Dio mentre sperimentano la Sua opera possono essere perfezionati da Lui. Questo è senza ombra di dubbio. A condizione che le persone abbiano una coscienza e siano razionali, disposte ad amare Dio, a soffrire e a rendere testimonianza per svolgere bene il loro compito e soddisfare Dio, allora saranno tutte in grado di essere perfezionate da Lui. Tutti coloro che comprendono la verità sanno già che amare Dio è la vita più significativa e la gloria più grande per gli esseri creati, e le persone che riescono ad amare Dio costituiscono il vero genere umano. Pertanto l’indole della vita di coloro che amano Dio ha la realtà della verità. Si può anche dire che tutte le verità pronunciate da Dio sono la realtà dell’amore per Lui. Solo le persone che sono capaci di amare Dio amano queste verità e sono in grado di praticarle e accettarle come loro vita e, infine, vivono l’immagine dell’amore per Dio. Nell’età dell’opera del Dio incarnato, i segni della maturità degli eletti di Dio sono il perseguimento dell’amore per Lui, la pratica di tale amore e il vivere per amare Dio e ricambiare il Suo amore. Quando ci sarà un gruppo di persone che sono perfezionate da Dio perché Lo amano, il gran dragone rosso sarà completamente distrutto, così l’Età del Regno è l’età degli eletti di Dio che Lo amano. Nell’età del Dio incarnato sulla terra che compie l’opera, la fede in Lui dei Suoi eletti consiste nell’amarLo e nell’obbedirGli. Nella fede in Dio, coloro che non riescono ad amarLo sono persone che non amano la verità e sono miscredenti. Se le persone vedono l’amore di Dio ma non riescono ad amarLo con coscienza, non hanno umanità e non sono degne di essere persone. Coloro che non hanno coscienza sono al di sotto dei requisiti per essere persone. In ogni Chiesa ci sono alcuni che credono in Dio da molti anni, ma non riescono ad amarLo. Questo rivela che non praticano la verità e quindi sono al di sotto dei requisiti per essere persone. Pertanto non è esagerato affermare che tali persone sono bestie.

Per determinare se le persone hanno o meno umanità, si deve vedere se hanno o no una coscienza e una ragione e se riescono o meno ad amare Dio veramente. Questa è la cosa più importante. Se le persone possiedono davvero una coscienza e una ragione, perché non riescono ad amare Dio quando vedono che il Suo amore è così grande? Perché non riescono a ricambiare il Suo amore? Questo è un problema che fa riflettere. È assolutamente giusto determinare se una persona ha umanità in base al fatto che essa sia in grado o meno di amare la verità e se ami Dio o meno. In particolare, quando le persone vedono il Dio incarnato sopportare una grande umiliazione, ed essere soggetto a discriminazione, esclusione, giudizio, resistenza o addirittura bestemmia da parte del gran dragone rosso e da ogni sorta di persone malvagie, coloro che hanno un po’ di coscienza si arrabbieranno e odieranno e malediranno quelle bestie odiose che non hanno coscienza. Perché la famiglia di Dio insiste nell’espellere ogni sorta di anticristo, persone malvagie e spiriti maligni? Perché tali esseri non hanno coscienza né ragione. Sono tutti degenerati che odiano Dio e Gli si oppongono. Se non ci liberiamo di questi anticristo, queste persone malvagie e questi spiriti maligni e li cacciamo, non sarà abbastanza per calmare la rabbia delle persone e tanto meno sarà in grado di confortare Dio. Quindi tutti coloro che non odiano anticristo, persone malvagie e spiriti maligni non sono sicuramente persone che amano Dio e di certo sono tutte bestie che non amano la verità e non hanno umanità. Nella Chiesa, tutti coloro che non comprendono la verità e non la praticano sono piantagrane e si scatenano. Fondamentalmente, costoro non sono persone che amano e accettano la verità. Sono semplicemente servitori di Satana venuti per disturbare e interrompere l’opera di Dio, nemmeno degni di svolgere un servizio per Dio. Essi devono essere espulsi, cacciati e completamente eliminati per purificare la Chiesa. Le vere Chiese sono costituite da coloro che perseguono la verità e sono capaci di amare Dio. Tutti coloro che credono in Dio da anni ma non amano affatto la verità e sono ancora meno capaci di praticarla, si rivelano di un genere satanico che deve essere eliminato. Coloro che non riescono ad amare Dio non sono degni di vivere al Suo cospetto e di essere leader e collaboratori. Solo coloro che amano Dio veramente possono ottenere l’opera e la guida dello Spirito Santo e solo allora saranno in grado di essere attenti alle intenzioni di Dio ed esserGli leali nello svolgimento del proprio compito, di amare davvero i Suoi eletti, di fornire costante aiuto, di provvedere agli eletti di Dio e sostenerli, di consentire ai nuovi credenti e a chi studia la vera vita di ottenere vere provviste, di essere dissetati e pasciuti. Tutti coloro che praticano la verità e compiono un lavoro concreto mentre svolgono il loro compito sono capaci di amare Dio e sono persone che Dio desidera salvare e perfezionare. Gli eletti di Dio dovrebbero comprendere le Sue intenzioni.

In che modo bisogna perseguire la verità per poter diventare persone che amano Dio veramente? Questo è in rapporto diretto con il fatto che le persone possano essere o meno salvate e perfezionate. Dio esamina ogni cosa. Se le persone hanno veramente un cuore timorato di Dio, hanno solo bisogno di praticare l’amore per Lui, sforzarsi di ricercare e praticare la verità in ogni cosa mentre svolgono il loro compito e mantenere l’impegno nel compiere ogni cosa in base ai principi della verità per poter ottenere l’opera dello Spirito Santo e scoprire gradualmente e conoscere di più l’amorevolezza di Dio e, così facendo, esse riescono ad amare Dio nel loro cuore. Quando le persone hanno veramente un cuore che ama Dio, se commettono del male, violano la verità o commettono trasgressioni, si sentono particolarmente riprovevoli e possono odiare e addirittura maledire sé stesse e impegnarsi a non violare più la verità. Se vengono abbandonate dallo Spirito Santo, non saranno in grado di sopravvivere. Nei loro cuori sentono di dover svolgere il proprio compito in un modo che sia soddisfacente per Dio per sentirsi in pace, e sono ancora più pronte a ricambiare l’amore di Dio. Questo significa aver sviluppato un cuore che ama Dio. Perciò è fondamentale e davvero importante per gli eletti di Dio sviluppare un cuore che Lo ama. Per diventare una persona che ama Dio, è molto importante mettere in pratica due aspetti principali: uno riguarda il perseguimento della verità e il conseguimento della conoscenza dell’amore di Dio e la scoperta ulteriore dell’amorevolezza di Dio; in questo modo, è possibile sviluppare un cuore che ama Dio. L’altro aspetto è che si deve praticare l’amore per Dio e fare del proprio meglio per preparare i sette aspetti delle buone azioni ed essere così in grado di confortare e soddisfare Dio. I leader e i collaboratori devono anche possedere i sette principi dell’amare e del servire Dio. In questo modo, anche se non hanno ancora raggiunto un vero amore per Dio, riescono almeno a preparare alcune buone azioni che possono confortare e soddisfare Dio. In questo modo possono anche ottenere il Suo riconoscimento e la Sua approvazione. A condizione che le persone possiedano alcune buone azioni di amore per Dio, questa è la prova che aspirano ad amarLo. Per essere pronti ad amare Dio e a perseguire sinceramente il Suo amore, bisogna mostrare alcuni segni e azioni concrete. Questo è l’allenamento per mettere in pratica l’amore di Dio. Ora elencherò i sette tipi di buone azioni che si devono praticare per amare Dio:

1. Ci si deve concentrare sul nutrirsi delle parole di Dio e sulla comprensione di ancora più verità, per approfondire gradualmente la propria conoscenza di Dio e conoscere il Suo amore.

2. Si deve diffondere il Vangelo, testimoniare Dio e convertire altre brave persone. Questa è la buona azione più grande che può soddisfare Dio ed è anche prova che le persone hanno espiato i peccati passati.

3. Essere capaci di amare e aiutare i fratelli e le sorelle nella Chiesa, vivere nell’amore e non fare assolutamente nulla per ferire o indurre in errore gli eletti di Dio.

4. Dissetare e supportare grandemente i nuovi credenti e coloro che stanno studiando la vera via e consentire loro di comprendere la verità, svolgere il proprio compito e rimanere saldi nella vera via.

5. Donare elemosine e aiutare i fratelli e le sorelle che si adoperano veramente per Dio e sono in difficoltà nel superare gli ostacoli, e trovare anche un posto per i senzatetto e accogliergli.

6. Aiutare le famiglie delle persone arrestate e imprigionate a risolvere le difficoltà e a superare gli ostacoli. Questo è vero amore.

7. Per essere leali a Dio, si deve difendere l’opera della Chiesa, condividere la verità, testimoniare di più l’opera di Dio e fare in modo che i Suoi eletti comprendano la verità e distinguano, e abbandonino le catene e il controllo dei falsi leader, degli anticristo e dei malvagi. Solo facendo così si può garantire che gli eletti di Dio siano sulla via verso la salvezza e il perfezionamento.

Se le persone riescono a realizzare le sette categorie di buone azioni citate sopra, anche se non sono diventare veramente persone che amano Dio, possono almeno sopravvivere. Se sono leader o collaboratori, devono anche possedere i sette principi dell’amare e del servire di Dio. Essi devono essere conseguiti da coloro che perseguono la verità:

1. Essere capaci di usare la verità per risolvere qualsiasi problema nella Chiesa, assicurarsi che ciò sia in armonia con il principio del trattamento corretto e trattare tutti correttamente.

2. Stimolare e formare le persone in modo coerente ai principi, senza tenere conto di alcun sentimento o di alcuna preferenza personali. Anche questo è il principio di trattamento corretto delle persone.

3. Mettere al primo posto gli interessi della famiglia di Dio, senza considerare i propri guadagni e le proprie perdite; più critico è il momento, più si deve essere capaci di abbandonare la carne e proteggere gli interessi della famiglia di Dio.

4. Sforzarsi solo di compiere la volontà di Dio, non lavorando per la fama o per la posizione, svolgendo il proprio compito lealmente solo per soddisfare Dio, a prescindere da come si venga trattati dalle persone.

5. Parlare solo in modo da testimoniare Dio e proteggere la Sua opera, non giustificando sé stessi e impegnandosi in sofismi. È essenziale concentrarsi sul compiere più lavoro concreto e sul raggiungimento di risultati.

6. Concentrarsi solo sullo svolgimento del lavoro essenziale del servire Dio, non impegnandosi in inganni e millanterie, non tirandosi indietro nel momento decisivo, persistere nello svolgimento del proprio compito e dedicare tutta la propria lealtà a Dio.

7. Impegnarsi a perseguire la verità, accettare il giudizio e il castigo delle parole di Dio, concentrarsi sull’ingresso nella realtà della verità e conseguire i cambiamenti nell’indole della vita. Questo è il più critico.

I sette aspetti sopra citati per le buone azioni che gli eletti di Dio devono possedere e i sette principi che i leader e i collaboratori devono possedere per amare e servire Dio sono tutta la realtà della verità nella quale devono entrare coloro che perseguono l’amore per Dio. A prescindere dal fatto che le persone sappiano amare veramente Dio o meno o del livello al quale possano amarLo, la cosa più importante è che esse devono allenarsi nell’amore per Dio e praticarlo per entrare nella realtà della verità. Agendo in questo modo, pongono un fondamento per il perseguimento dell’amore per Dio e possono rimanere salde. A condizione che una persona possegga i sette aspetti delle buone azioni e i sette principi indicati sopra, l’approvazione di Dio, la Sua benedizione e la perfezione sono garantite.

A questo punto della nostra condivisione, qualcuno potrebbe voler chiedere quale sia il vero significato del perseguimento dell’amore per Dio. Questa domanda è collegata direttamente ai misteri della vita. Il più grande mistero della vita è come vivere una vita significativa, cosa sia la vera felicità nella vita e come vivere una vita vera. Prima di tutto, dobbiamo avere chiaro un fatto, cioè che l’intera umanità è stata corrotta da Satana fino a oggi e che tutti percepiscono la vita come un vuoto. A prescindere dal fatto che siano ricchi o poveri, che abbiano una posizione bassa o elevata, tutti sentono che la vita è vuota. Dio lo aveva già rivelato molto chiaramente: “La sua intera vita è fatta di tormenti, di corse di qua e di là, di divertimento che ne aumenta la vuotezza, priva di nuove invenzioni e creazioni per tutta la sua durata. Nessuno è in grado di liberarsi da questa vita inconsistente, nessuno ha mai scoperto una vita piena di significato, e nessuno ha mai sperimentato una vita reale”. “Poiché gli esseri umani amano troppo sé stessi, l’intera loro vita è travagliata e vana, ed essi subiscono sempre una distruzione autoinflitta, a causa del loro odio verso di Me”. Ora, Dio ha già indicato il cammino che conduce alla luce: “La benedizione proclamata dalla Mia bocca è che coloro che sono nati negli ultimi giorni sono tanto fortunati da poter vedere tutta la Mia gloria”. Se si riesce a vedere tutta la gloria di Dio, questo è sufficiente per cambiare totalmente le persone e per consentire loro di conseguire la vera vita. Poiché l’essenza della vita di Dio è amore, giustizia, santità e luce, per godere di una vita benedetta, le persone devono solo comprendere la verità e vivere nella luce e nell’amore. Chi ha ottenuto la verità, vive della parola di Dio e riesce ad amare Dio, a obbedirGli e ad adorarLo veramente e vive la vita più significativa. Nel libro biblico dell’Apocalisse, vediamo che le quattro creature viventi lodavano Dio giorno e notte e tutti gli angeli e gli anziani si prostravano davanti al trono per adorare Dio, perché vedevano la Sua gloria e traevano il più grande piacere nell’adorarLo, e così erano capaci di lodarLo giorno e notte, il che dimostra che sono grandemente beati. Quindi, Dio disse: “Coloro che sono nati negli ultimi giorni sono tanto fortunati da poter vedere tutta la Mia gloria”. Queste parole di Dio sono molto significative. Se le persone riescono a vedere tutta la gloria di Dio, di certo saranno grandemente beate e fortunate. Tutto ciò ricorda il benessere, le benedizioni e la felicità derivanti dall’essere accolti dalle braccia della madre durante l’infanzia, senza fame o sofferenza. Se gli esseri umani creati vivono nell’abbraccio del Signore della creazione, dovrebbero sentirsi altrettanto sicuri, felici, confortati e benedetti. Dalla nostra esperienza, possiamo anche confermare che, quando percepiamo che Dio è così amabile, ci sentiamo veramente entusiasti e confortati. Quando svolgiamo il nostro compito per ricambiare l’amore di Dio e compiamo qualche lavoro concreto per soddisfarLo, il nostro cuore si sente così sicuro e felice. In particolare, quando rendiamo testimonianza durante le prove, il nostro cuore si sente così indipendente, libero e felice. Questo è quanto basta a dimostrare che quando le persone sono in grado di comprendere tutte le verità e di conseguire la conoscenza di Dio, sono davvero indipendenti e il loro spirito si sente a proprio agio e confortato. Ciò è sufficiente a provare che più le persone comprendono la verità, più riescono ad amare Dio e, nell’amarLo, Lo hanno con loro e sono in grado di vivere al Suo cospetto e di essere protette e accudite da Lui, e si sentiranno piene di pace e di felicità nei loro cuori. Quindi ottenere la verità e vivere al cospetto di Dio è una benedizione, e adoperarsi per Dio e svolgere il proprio compito è una benedizione. Solo conseguendo la vera conoscenza di Dio, amandoLo veramente ed essendo capaci di vivere per compiere la Sua volontà si ha la vita più significativa. Il fatto che gli esseri umani creati vivano al cospetto del Signore della creazione è di per sé una benedizione, perché le persone che riescono a vivere nell’amore di Dio e a essere accudite e protette da Lui si sentono sicure e felici nel loro cuore. Se gli esseri umani riescono a ottenere la verità e ad amare Dio veramente, possono liberarsi completamente dall’influsso di Satana e dai ceppi della carne corrotta e vivere al cospetto di Dio. Questo è così confortante, liberante ed emancipante. Questa è la vera vita. Se si vive sotto il dominio di Satana e si ama sé stessi, non si è liberi ed emancipati dai ceppi della carne corrotta e si è ancora intrappolati, ingannati e afflitti dal gran dragone rosso. Ciò è molto doloroso. Se le persone non perseguono la verità, si oppongono ancora ripetutamente a Dio e non si confessano e non si pentono, saranno punite, condannate in eterno e soffriranno per sempre. Questo è vero. Oggigiorno, tutti coloro che hanno un cuore timorato di Dio sono alla ricerca della verità, perché perseguire la verità è così significativo. La verità proviene da Dio ed è tutto ciò che Egli ha ed è. Praticare la verità significa vivere nella luce, nell’amore di Dio, avere pace e felicità ed essere benedetti da Lui, e che l’anima diventa libera e la persona possiede sempre di più le sembianze di uomo. Le persone devono solo accettare e perseguire la verità prima che i loro occhi spirituali si aprano, la loro indole della vita cambi gradualmente ed esse diventino persone che hanno la verità e l’umanità e che sono invidiate e ammirate da tutti. L’intera umanità non conosce realmente il mistero “per cui le persone sono abbastanza fortunate da vedere l’intera gloria di Dio è una Sua benedizione”. Perché, negli ultimi giorni, il mistero “per cui le persone sono abbastanza fortunate da vedere l’intera gloria di Dio è una Sua benedizione” si realizza solo per coloro che amano Dio veramente; se tutti coloro che perseguono la verità riescono a conseguire la conoscenza di Dio e sono in grado di amarLo veramente, sono tutti benedetti da Lui e possono quindi ereditare la Sua promessa; questa è una benedizione talmente gloriosa! In sintesi, la verità porta alle persone luce, amore, libertà ed emancipazione, pace e felicità e benedizioni eterne. Dio vi benedirà se perseguite la verità e, se la ottenete, potrete ereditare la Sua promessa. Se vivete secondo verità, vivete la vera immagine dell’uomo. Come può la verità non essere amabile? La verità è ciò di cui l’umanità corrotta ha più bisogno. Solo la verità è altamente preziosa. Solo essa può fungere da vita delle persone. Solo essa può cambiare e salvare le persone, consentire loro di conoscere Dio e di ottenere la salvezza. Quindi, il fatto che gli esseri umani entrino nella realtà della verità e vivano della parola di Dio è davvero la più grande benedizione e la vita più significativa. Se le persone riescono a perseguire e conoscere Dio e conseguire il vero amore per Lui, questa è la cosa più importante nella vita e indica che esse stanno già camminando nella luce e percorrendo il giusto cammino nella vita. A condizione che siano imperterrite nonostante le ripetute battute d’arresto nel proprio perseguimento della verità, le persone possono essere perfezionate da Dio e diventare esseri umani che Lo amano veramente. Amando veramente Dio si possono conseguire dei risultati, i cui cinque aspetti principali sono i seguenti:

1. Se si ama Dio veramente, ci si può adoperare davvero per Lui, essere perfezionati dallo Spirito Santo, praticare la verità e svolgere il proprio compito in modo soddisfacente.

2. Se si ama Dio veramente, si riesce a rimanere saldi nella testimonianza durante le prove e non si prova rimpianto, qualunque grado di sofferenza si sia provato, e si riesce a umiliare Satana e a glorificare Dio.

3. Se si ama Dio veramente, si può agire come Suoi amici intimi, testimoniando veramente per Lui e diventare persone che Lo servono veramente.

4. Se si ama Dio veramente, si può essere attenti alle Sue intenzioni in tutte le cose, assolutamente leali e obbedienti nei Suoi confronti ed essere uniti con Lui nella mente e nel cuore.

5. Se si ama Dio veramente, si vive nell’amore e nella luce e si riesce ad adorarLo e a obbedirGli per sempre e a vivere la vita più significativa.

I cinque aspetti sopra citati dei risultati che si possono conseguire amando Dio veramente sono il vero significato dell’amore per Lui. Quindi perseguire la conoscenza di Dio e l’amore per Lui è la vita più significativa, e le persone che la realizzano guadagneranno sicuramente la Sua benedizione ed erediteranno la Sua promessa. La benedizione di Dio supera sicuramente ciò che chiunque potrebbe immaginare o desiderare.

Amare Dio significa amare il Dio concreto e adorare Dio significa adorare il Dio concreto. Poiché gli eletti di Dio credono nel Dio concreto, dovrebbero anche obbedirGli e adorarLo. Dio viene sulla terra per diventare il Dio concreto e solo allora può agire come amico intimo, e l’amore per Dio da parte delle persone può diventare pratico. Molti credono nominalmente nel Dio concreto ma, in realtà, nel loro cuore sollevano ancora lo sguardo verso il Dio vago dei cieli, Lo seguono e Gli obbediscono e credono ancora in Dio sulla base della loro immaginazione e percezione. Tali persone sono incapaci di amare Dio veramente. Siccome sono lontane dal Dio dei cieli e non riescono a raggiungerLo, Dio Stesso Si fa carne e viene sulla terra a compiere l’opera. Se le persone non riescono ad amare Dio veramente sulla terra e amano ancora il Dio vago dei cieli, ciò è molto irreale perché non riescono a raggiungere il Dio dei cieli e sono distanti da Lui. Se persistono nel credere nel Dio vago, non saranno in grado di conseguire l’opera e il perfezionamento dello Spirito Santo e non otterranno nemmeno la lode di Dio. Tutti coloro che intraprendono la strada degli anticristo, anche se a parole credono in Dio Onnipotente, adorano e seguono il Dio Onnipotente dei cieli e non il Dio Onnipotente concreto sulla terra. Non c’è da meravigliarsi che non ottengano la lode di Dio. Questo perché il cammino che intraprendono nella fede in Dio è quello sbagliato. Il cammino che hanno intrapreso è quello dell’anticristo. La chiave del perseguimento della verità e del conseguimento della perfezione è seguire fermamente e ardentemente il Dio concreto sulla terra e obbedirGli, perseguire la Sua conoscenza e, alla fine, essere veramente in grado di amarLo e adorarLo. Credere in Dio in questo modo è coronato da successo. Fondamentale per rilevare se le persone sanno accordarsi completamente con il Dio concreto incarnato o meno è vedere se esse riescono ad amare veramente il Dio concreto sulla terra o no. A condizione che le persone amino Dio veramente esse possono accordarsi con Lui. Se non amano Dio nel loro cuore, Gli si opporranno sempre. È assolutamente così. Credere in Dio, seguirLo, obbedirGli, esserGli leali, testimoniare, servire e adorare Dio, come da Lui richiesto, significa farlo nei confronti del Dio concreto. Non ci si riferisce al Dio vago dei cieli. Se le persone non riescono a possedere il vero amore e la vera obbedienza verso il Dio concreto, allora si tratta solo di discorsi vani. Le persone che non obbediscono al Dio concreto e non Lo adorano sono miscredenti. Gli individui di questo tipo sono classificati come persone che intraprendono il cammino degli anticristo e simili a Paolo. Esse si nutrono delle parole del Dio concreto, ma ancora pregano il Dio vago dei cieli e alzano lo sguardo verso di Lui, come le persone nella religione che leggono le parole della Bibbia, ma credono nel Dio vago dei cieli. Non si puoi mai ricevere la lode di Dio credendo in Lui in questo modo. Come dicono le parole di Dio: “Apparentemente tutti voi sembrate molto obbedienti verso questo Cristo sulla terra, eppure in sostanza non avete fede in Lui né Lo amate. Ciò che intendo dire è che colui nel quale avete realmente fede è quel Dio vago nei vostri sentimenti, e quello che amate realmente è il Dio a cui anelate notte e giorno, eppure non avete mai visto di persona. Riguardo a questo Cristo, la vostra fede è semplicemente insignificante, e il vostro amore per Lui non è niente. Fede significa convinzione e fiducia; amore significa adorazione e ammirazione nel cuore, mai separazione. Eppure, la vostra fede e il vostro amore per il Cristo di oggi sono di gran lunga inferiori a questo. Per quanto riguarda la fede, in che modo avete fede in Lui? Per quanto riguarda l’amore, in quale modo Lo amate? Semplicemente non avete alcuna comprensione della Sua indole e ancor meno conoscete la Sua essenza; dunque, come credete in Lui? Dov’è la realtà della vostra fede in Lui? Come Lo amate? Dov’è la realtà del vostro amore per Lui?

Nelle vostre menti, il Dio nei Cieli è assolutamente retto, giusto e grande, degno di adorazione e ammirazione, ma questo Dio sulla terra è un mero sostituto e uno strumento del Dio nei Cieli. Credete che questo Dio non possa equivalere al Dio nei Cieli, tanto meno essere menzionato insieme a Lui. Se si tratta della grandezza e dell’onore di Dio, essi appartengono alla gloria del Dio nei Cieli, ma se si tratta della natura e della corruzione dell’uomo, queste sono caratteristiche alle quali il Dio sulla terra partecipa. Il Dio nei Cieli è perennemente elevato, mentre il Dio sulla terra è perennemente insignificante, debole e incompetente. Il Dio nei Cieli non è incline all’emozione, solo alla giustizia, mentre il Dio sulla terra ha solo motivi egoistici ed è privo di onestà e di buonsenso. Il Dio nei Cieli non ha la benché minima traccia di corruzione ed è perennemente leale, mentre il Dio sulla terra ha sempre un lato disonesto. Il Dio nei Cieli ama teneramente l’uomo, mentre il Dio sulla terra gli dimostra poca cura, arrivando persino a trascurarlo completamente. Questa conoscenza erronea alberga da tempo nei vostri cuori e può perpetuarsi anche in futuro. Voi considerate tutti gli atti di Cristo dal punto di vista dell’iniquo, e valutate il Suo intero operato, così come la Sua identità e sostanza, dalla prospettiva del malvagio. Avete commesso un grave errore e fatto qualcosa che non era mai stato compiuto da quelli venuti prima di voi. Vale a dire, servite soltanto il Dio elevato che è nei Cieli con una corona sulla testa, e mai vi occupate del Dio che considerate talmente insignificante da risultare invisibile ai vostri occhi. Non è questo il vostro peccato? Non è questo un classico esempio del vostro offendere l’indole di Dio? Voi adorate il Dio nei Cieli. Venerate immagini elevate e stimate coloro che si distinguono per la loro eloquenza. Tu accetti di buon grado l’autorità del Dio che colma le tue mani di ricchezze, e ti struggi profondamente per il Dio che riesce a soddisfare ogni tuo desiderio. L’Unico che non adori è questo Dio che non è elevato; l’unica cosa che aborri è l’associazione con questo Dio che nessun uomo riesce a considerare favorevolmente. L’unica cosa che non sei disposto a fare è servire questo Dio che non ti ha mai donato nemmeno un centesimo, e l’Unico che non è in grado di far sì che tu aneli a Lui è questo Dio non amabile. Questo tipo di Dio non sa farti allargare i tuoi orizzonti o farti sentire di avere trovato un tesoro; men che meno ti permette di realizzare ciò che desideri. Perché, allora, Lo segui? Hai riflettuto su domande come questa?

Lodo soltanto coloro che restano con i piedi per terra e servono il Dio sulla terra, ma non coloro che non ravvisano mai il Cristo che è sulla terra. Per quanto possano essere leali verso il Dio nei Cieli, alla fine essi non sfuggiranno alla Mia mano, che punisce i malvagi. Questi uomini sono i malvagi; sono i malvagi che si oppongono a Dio e non hanno mai obbedito volentieri a Cristo. Naturalmente, il loro numero comprende tutti coloro che non conoscono o, di più, non riconoscono Cristo. Credi di poter agire come vuoi nei confronti di Cristo, purché tu sia leale verso il Dio nei Cieli. Ti sbagli! La tua ignoranza di Cristo è ignoranza del Dio nei Cieli. Per quanto tu possa essere leale verso il Dio nei Cieli, le tue saranno solo parole vuote e finzioni, perché il Dio sulla terra è fondamentale non solo affinché l’uomo riceva la verità e una conoscenza più profonda, ma lo è ancor di più per la condanna dell’uomo, e quindi per accertare i fatti e punire i malvagi. Ti sei reso conto delle conseguenze benefiche e nocive che vi sono qui? Le hai sperimentate? Il Mio augurio è che un giorno, presto, comprendiate questa verità: per conoscere Dio, dovete conoscere non solo il Dio nei Cieli ma, cosa ancora più importante, il Dio sulla terra. Non lasciate che le vostre priorità si confondano e che il secondario venga prima dell’essenziale. Solo in questo modo potrai costruire realmente un buon rapporto con Dio, avvicinarti a Lui e accorciare la distanza fra Lui e il tuo cuore”.

Oggi tu sei in grado di adorare questa persona, ma in realtà stai venerando lo Spirito. Questo è il minimo che si dovrebbe ottenere nella conoscenza di Dio incarnato da parte delle persone: cogliere l’essenza dello Spirito attraverso la carne, capirne l’opera divina e l’opera umana nella carne, accettando tutte le espressioni e le parole dello Spirito nella carne e vedendo in che modo lo Spirito di Dio dirige la carne e manifesta la Sua potenza attraverso di essa. Questo significa che l’uomo arriva a conoscere lo Spirito che è nei cieli attraverso la carne; l’apparizione di Dio Stesso concreto fra gli uomini ha dissipato il Dio vago nelle concezioni della gente; adorando il Dio concreto le persone hanno aumentato la loro obbedienza nei confronti di Dio; attraverso l’opera divina dello Spirito di Dio e l’opera umana, entrambe nella carne, l’uomo riceve la rivelazione e la pastura e ottiene dei cambiamenti nella sua indole di vita. Questo è l’unico vero significato dell’arrivo dello Spirito nella carne ed è, sostanzialmente, il modo in cui le persone possono entrare in contatto con Dio, affidarsi a Lui e conoscerLo”.

Gli esseri umani che credono in Dio e intraprendono il cammino del perseguimento della verità e del perfezionamento devono assolutamente obbedire al Dio concreto incarnato, adorarLo, amarLo e obbedirGli veramente. Possono guadagnare la lode di Dio ed essere perfezionati da Lui solo in questo modo. Se non hanno un cuore timorato di Dio e non obbediscono veramente al Dio concreto, non hanno la realtà della verità. Tutti coloro che non sanno esaltare e testimoniare il Dio concreto sono veri anticristo. Tutti coloro che leggono semplicemente la parola di Dio ma mettono da parte il Dio concreto o non osano riconoscerLo o testimoniarLo sono persone non compatibili con Dio e Sue nemiche. Tutti coloro che rinnegano, giudicano il Dio concreto e Gli resistono alla presenza del gran dragone rosso saranno punite in eterno. Per esaltare e testimoniare il Dio concreto sono necessari la verità, la fiducia e il coraggio. A prescindere dal modo in cui Satana e i demoni attaccano, giudicano e bestemmiano il Dio concreto, essi possono schierarsi saldamente dalla parte di Dio e provare nel cuore ancora più odio e maledizione verso i demoni e Satana, e ancora più amore per il Dio concreto. A prescindere da quanta sofferenza e tormento abbiano sopportato, vogliono ancora rimanere saldi nella testimonianza; anche marcendo in una cella, essi crederanno fermamente nel Dio concreto, senza tentennare. Queste sono persone che esaltano e testimoniano veramente il Dio concreto. Le persone che amano Dio veramente considerano la fede nel Dio concreto come una gloria, si adoperano totalmente per il Dio concreto e sono unite a Lui nella mente e nel cuore. Queste sono persone veramente lodate da Dio. Tutti coloro che non riescono ad amare il Dio concreto veramente non possono essere salvati e perfezionati. È assolutamente così.

5 marzo 2013

Pagina precedente:Coloro che credono in Dio ma non sanno sottomettersi a Lui saranno eliminati

Potrebbero interessarti anche