Testimonianze di esperienze del giudizio di Cristo

Contenuti

36. La persecuzione e le avversità mi hanno aiutato a crescere

Baituo Città di Dezhou, Provincia di Shandong

Prima, sapevo soltanto che la saggezza di Dio si esercitava in base alle trame di Satana, che Dio è un Dio saggio e che Satana sarà sempre il nemico sconfitto di Dio, a livello teorico, ma non avevo alcuna comprensione o conoscenza di ciò sulla base dell’esperienza reale. In seguito, è stato solo all’interno di un ambiente predisposto da Dio che sono riuscita ad acquisire una certa esperienza reale in questo aspetto della verità.

Un pomeriggio ero ad un incontro quando, all’improvviso, il partner del leader di distretto mi è corso incontro in tutta fretta e mi ha detto: “Tua madre è stata presa dal gran dragone rosso. Non andare a casa per un po’. La chiesa troverà una famiglia che ti ospiti”. Questa notizia mi ha colpito come un fulmine a ciel sereno e mi ha scosso talmente tanto da farmi diventare improvvisamente incredula: “Che cosa? Mia madre è stata presa dal gran dragone rosso? In che modo la torturerà il gran dragone rosso? Lei sarà in grado di resistere? Potrei non rivedere mai più mia madre. Che cosa dovrei fare?” Pensando a queste cose, il mio cuore era tormentato ed io non riuscivo a frenare le lacrime. Al termine della riunione sono stata portata presso la famiglia ospitante che avevano organizzato per me e, dopo essermi sistemata, i miei pensieri sono tornati nuovamente a mia madre. A casa io ero più legata a mia madre. Sebbene mio padre, non credente, cercasse di costringermi a rinunciare a Dio, mia sorella maggiore mi ignorasse a causa della mia fede in Dio e tutti gli altri miei parenti mi abbandonassero, non mi sentivo mai sola, perché avevo sempre mia madre, che a sua volta credeva in Dio. Sia a livello spirituale che fisico, mia madre si prendeva sempre cura di me, stravedeva per me e spesso mi aiutava. Ogni volta che avevo qualche problema potevo sempre parlarne con lei; si può dire che lei era la mia roccia. Eppure, adesso, l’unica persona su cui potevo contare era stata presa dal gran dragone rosso. Mi sentivo come se fossi diventata orfana all’improvviso, senza sapere come percorrere la strada davanti a me, né da chi andare quando mi fossi imbattuta nelle difficoltà. Nei giorni a seguire ho pianto tutto il giorno, ho vissuto in uno stato di dolore costante e mi sono sentita molto giù. Dato che vivevo in questa condizione, incapace di liberarmi, Dio mi ha guidato da dentro: “Sei davvero disposta a vivere sempre nell’oscurità, permettendo a Satana di prendersi gioco di te? E davvero non sei disposta a comprendere Dio nella Sua opera e a vivere nella luce?” La guida di Dio mi ha risvegliata dal mio dolore. “È vero”, ho pensato. “Ho davvero intenzione di vivere sempre così, nell’oscurità, permettendo a Satana di prendersi gioco di me? No, non posso!” Questa situazione che mi è capitata deve sicuramente contenere la bontà di Dio. In seguito, mi sono recata molte volte al cospetto di Dio per pregare e per cercarLo, chiedendoGli di illuminarmi, affinché potessi comprendere la Sua volontà.

Dopo un po’, ho scoperto che avevo cominciato ad entrare in una parte della verità che in precedenza non avevo compreso o che ero stata incapace di mettere in pratica. A casa ero abituata ad essere viziata e cibo, vestiti e divertimento impegnavano gran parte del mio tempo. La mia carne non riusciva a soffrire alcun male, né poteva sopportare la minima avversità. Nei primi giorni a seguire, dopo che avevo lasciato casa e stavo vivendo con la famiglia ospitante, non potevo più fare tutto ciò che volevo, fare come mi pareva, come avevo fatto a casa. Gradualmente, la mia natura viziata e le mie cattive abitudini si sono attenuate e mi sono resa conto che, nella vita, avere cibo e vestiti è abbastanza per essere contenti. Ho acquisito inoltre una visione dell’essenza della carne, per non continuare mai più a perseguire la soddisfazione della carne, e mi sono resa conto che cercare di soddisfare Dio è la cosa più importante che un essere creato possa fare. In precedenza, quando mia madre era a casa, indipendentemente dal fatto che avessi disturbi fisici o problemi nella mia vita, contavo sempre su di lei e lasciavo che lei mi aiutasse a risolverli. Quando mi imbattevo nei problemi, non pregavo Dio, non cercavo la verità, né avevo un rapporto normale con Lui. Dopo che mia madre è stata portata via, non avevo nessuno su cui poter contare quando mi imbattevo nelle difficoltà. Potevo soltanto andare al cospetto di Dio più spesso per pregarLo, mangiare e bere maggiormente le Sue parole, ricercare più spesso la Sua volontà. Gradualmente, il posto che mia madre aveva nel mio cuore diventava più piccolo, mentre il posto di Dio nel mio cuore diventava più grande. Sentivo che Dio mi poteva aiutare ogni volta che ne avevo bisogno, che non potevo lasciarLo nemmeno per un istante. In aggiunta, ho imparato anche ad affidarmi alla preghiera e alla mia ricerca della verità per risolvere i miei problemi e ho assaporato la sensazione di pace, sicurezza e affidabilità che proviene dall’avere Dio con me. Quando vivevo a casa, sebbene sapessi che i credenti e i non credenti erano due categorie di persone incompatibili le une con le altre, avevo ancora la sensazione che solo i miei genitori e mia sorella maggiore fossero la mia famiglia e consideravo sempre i miei fratelli e le sorelle della chiesa come degli estranei, percependo sempre una certa distanza tra di noi. Dopo che Dio aveva utilizzato l’ambiente per “condurmi” fuori da casa mia, ero dalla mattina alla sera insieme ai miei fratelli e alle mie sorelle presso la famiglia che mi ospitava e percepivo il loro interesse e la loro premura nei miei confronti, la loro tolleranza e comprensione. Parlavamo la stessa lingua, condividevamo le stesse aspirazioni e, nella vita, ci aiutavamo vicendevolmente; sentivo dal cuore che questa era la mia sola, vera famiglia, che solo i miei fratelli e le mie sorelle della chiesa erano mio padre, mia madre e i miei fratelli e sorelle. Non c’era più alcuna estraneità tra me e i miei fratelli e le mie sorelle della chiesa, nessuna distanza, ed io sperimentavo il calore che proviene dall’avere una famiglia numerosa. Attraverso questo ambiente, insieme ai miei fratelli e alle mie sorelle, ho anche imparato come potevamo amarci, perdonarci e sostenerci a vicenda nella vita, in modo tale che la mia normale umanità è guarita. Questa verità era ciò che non avevo potuto mettere in pratica prima, quando vivevo a casa e mi basavo sugli incontri e sui sermoni. Dopo che mia madre è stata presa dal gran dragone rosso ed io sono stata costretta ad abbandonare la casa, in queste circostanze eccezionali e a mia insaputa, Dio ha portato questa verità dentro di me e me ne ha fatto approfondire gradualmente la comprensione. A seguito del mio ingresso in questa verità il mio cuore, che cercava di amare e di soddisfare Dio, è diventato sempre più forte e la mia volontà di vivere la vita intera per Lui è diventata ancor più risoluta. La persona che ero stata, che credeva in Dio ma non aveva uno scopo, che si indeboliva ogni volta che si presentava qualche problema, stava subendo un graduale cambiamento. Ciò che Dio mi ha concesso è stato davvero più di quanto avrei mai potuto immaginare e il mio cuore si è riempito di gratitudine e di lode per Lui.

Un giorno, durante le mie meditazioni spirituali, ho letto le parole di Dio che recitano: “Nel fare tutto questo lavoro, Dio non solo ha permesso all’umanità, che è stata corrotta da Satana, di ricevere la Sua grande salvezza, ma le ha anche permesso di vedere la Sua saggezza, la Sua onnipotenza e la Sua autorità, e alla fine lascerà che l’umanità veda la Sua indole retta – punendo il malvagio e ricompensando il buono. Dio ha combattuto Satana fino a oggi e non è mai stato sconfitto, perché è un Dio saggio e la Sua saggezza viene esercitata a seconda degli intrighi di Satana. … Ancora oggi, Egli porta a termine il Suo lavoro esattamente in questo modo realistico; inoltre, svolgendo il Suo lavoro, rivela la Sua saggezza e la Sua onnipotenza…” (“Dovresti sapere come si è evoluta l’umanità intera fino a oggi” da La Parola Appare Nella carne). Le parole di Dio hanno improvvisamente illuminato il mio cuore e non ho potuto fare a meno di tirare un sospiro di sollievo dal profondo: “Dio è davvero un Dio saggio! Le azioni di Dio sono davvero meravigliose e imprevedibili!” Oggi mi è capitata questa situazione e, all’apparenza, sembra che il gran dragone rosso abbia preso mia madre, abbia portato via la mia unica roccia, mi abbia reso difficile il ritorno a casa, abbia cercato invano di utilizzare questo per ostacolare la mia fede in Dio e per farmi crollare, o per indebolirmi e farmi arrendere, spaventandomi con la sua influenza. Ma la saggezza di Dio si esercita in base alle trame di Satana e Dio l’ha usato con grande efficacia. Egli mi ha tirata fuori dal mio confortevole nido e, attraverso questo ambiente, ha temprato la mia volontà, l’ha perfezionata nel sopportare le sofferenze, mi ha formata per avere la capacità di vivere autonomamente, mi ha insegnato come vivere la normale umanità e come essere una persona reale; questa verità era qualcosa che non avevo modo di comprendere, né avevo modo di ottenere in un ambiente di agi e comodità. Attraverso questo ambiente, Dio ha portato la Sua verità e ciò che Egli è nella vita, dentro di me, in modo tale che non solo non mi sono arresa a causa della persecuzione del gran dragone rosso ma, al contrario, ho ottenuto la verità che Dio ha elargito su di me e sono stata condotta alla Sua salvezza. Inoltre, attraverso la persecuzione del gran dragone rosso, ho visto ancor più chiaramente il suo volto selvaggio e crudele e la sua natura reazionaria. Con tutto il cuore, l’ho odiato ancora di più ed il mio cuore, che cercava di amare Dio, è diventato ancora più forte.

Rendo grazie a Dio! Da questa esperienza ho acquisito una certa comprensione pratica dell’onnipotenza e della sovranità di Dio e ho ottenuto una certa esperienza concreta del fatto che la saggezza di Dio si esercita in base alle trame di Satana. Ho compreso che tutto ciò che accade, che non è conforme alle concezioni dell’uomo, è l’opera saggia di Dio. A prescindere da come Satana attua le sue trame, Dio sarà sempre un Dio saggio e Satana sarà sempre il nemico sconfitto di Dio. Ciò compreso, la mia volontà di seguire Dio è ora più risoluta e sono piena di fede per la strada da percorrere!