9. Come si dovrebbe fare pratica per accedere alla realtà di persona onesta?

Parole di Dio attinenti:

Cercare la verità è la cosa più importante e metterla in pratica è davvero molto semplice. Dovresti cominciare con l’essere una persona onesta e con il parlare sinceramente, e con l’aprire il tuo cuore. Se c’è qualcosa di cui ti vergogni troppo per parlarne con i tuoi fratelli e sorelle, dovresti inginocchiarti e dirlo a Dio tramite la preghiera. Cosa dovresti dire a Dio? DiGli cosa c’è nel tuo cuore; non offrirGli vuoti convenevoli e non provare a ingannarLo. Comincia con l’essere onesto. Se sei stato debole, di’ che sei stato debole; se sei stato malvagio, di’ che sei stato malvagio; se sei stato disonesto, di’ che sei stato disonesto; se hai avuto pensieri perversi e subdoli, parlaGliene. Se competi sempre per il prestigio, diGli anche questo. Lascia che Dio ti disciplini, che predisponga un ambiente per te. PermettiGli di aiutarti a superare tutte le tue difficoltà e a risolvere tutti i tuoi problemi. Dovresti aprire il tuo cuore; non tenerlo chiuso. Anche se Lo chiudi fuori, Egli riesce ugualmente a vedere dentro di te. Tuttavia, se ti apri a Lui, puoi ottenere la verità. Quale strada ritieni di dover scegliere? Comincia con l’essere onesto ed evita assolutamente di recitare una parte. […] Il tuo cuore può aprirsi solo se pratichi l’onestà, e solo quando si sarà aperto la verità potrà entrare dentro di te e, a tua volta, riuscirai a comprenderla e a ottenerla. Se il tuo cuore è sempre chiuso, se non parli mai sinceramente con nessuno e sei sempre evasivo e sfuggente, cosa verrà fuori da tutta questa tua ambiguità? Alla fine ti rovinerai e sarai incapace di comprendere o ottenere qualunque verità.

Tratto da “Sei indicatori di progresso nella vita” in “Registrazione dei discorsi di Cristo”

Se vuoi essere una persona onesta, devi innanzitutto mettere a nudo il tuo cuore in modo che tutti possano vederlo, osservare ciò che pensi e intravedere il tuo vero volto; non devi provare a mascherarti o renderti più presentabile per fare bella figura. Soltanto allora le persone si fideranno di te e ti considereranno onesto. Questa è la pratica più fondamentale che ci sia, nonché il presupposto per essere una persona onesta. Tu fingi sempre, simuli sempre santità, virtuosità e grandezza e ostenti elevate qualità morali. Non ammetti che le persone scorgano la tua corruzione e i tuoi difetti. Mostri loro un’immagine falsa, in modo che ti credano virtuoso, importante, pieno di abnegazione, imparziale e altruista. Questa è disonestà. Non indossare un travestimento e non cercare di renderti più presentabile; piuttosto metti a nudo te stesso e il tuo cuore in modo che gli altri abbiano modo di vederli. Se sei in grado di mettere a nudo il tuo cuore affinché gli altri possano vederlo e se sei capace di svelare pienamente tutti i tuoi pensieri e progetti, sia positivi che negativi, non dimostri in tal modo la tua onestà? Se sai metterti a nudo affinché gli altri abbiano modo di vederti, allora anche Dio ti vedrà e dirà: “Ti sei messo a nudo affinché gli altri possano vederti, dunque sei sicuramente onesto anche dinanzi a Me”. Se ti metti a nudo dinanzi a Dio soltanto quando sei nascosto alla vista degli altri, e se fingi sempre di essere bravo e virtuoso, oppure giusto e altruista, quando sei in loro compagnia, che cosa penserà e che cosa dirà Dio? Egli dichiarerà: “Sei davvero ingannevole; sei semplicemente ipocrita e meschino, e non sei affatto una persona onesta”. Stando così le cose, Dio ti condannerà. Se desideri essere una persona onesta, allora a prescindere da ciò che fai al cospetto di Dio o degli uomini, dovresti essere in grado di esporti e di metterti a nudo.

Tratto da “La pratica più fondamentale per essere una persona onesta” in “Registrazione dei discorsi di Cristo”

Oggi la maggior parte degli uomini ha troppa paura di portare le proprie azioni al cospetto di Dio; mentre potresti ingannare la Sua carne, non puoi ingannare il Suo Spirito. Ogni aspetto che non è in grado di resistere allo scrutinio di Dio è in contrasto con la verità, e dovrebbe essere messo da parte; fare altrimenti significa commettere un peccato contro Dio. Quindi devi deporre in ogni momento il tuo cuore al cospetto di Dio: quando preghi, quando parli e condividi con i tuoi fratelli e sorelle, quando compi il tuo dovere e ti occupi dei tuoi affari. Quando adempi la tua funzione Dio è con te e, fintanto che il tuo intento è corretto ed è per l’opera della casa di Dio, accetterà tutto ciò che fai; dovresti dedicarti con sincerità al compimento della tua funzione. Se quando preghi nutri in cuor tuo l’amore per Dio e Ne cerchi l’attenzione, la protezione e lo scrutinio, se il tuo intento sono queste cose le tue preghiere avranno effetto. Se ad esempio pregando durante gli incontri aprirai il tuo cuore a Dio rivolgendoGli una preghiera e raccontandoGli cos’hai in cuor tuo senza dire falsità, le tue preghiere avranno sicuramente effetto.

Tratto da “Dio perfeziona coloro che sono in sintonia con il Suo cuore” in “La Parola appare nella carne”

Chiunque oggi non riesca ad accettare lo scrutinio di Dio non può riceverNe l’approvazione, e chiunque non conosca Dio incarnato non può essere perfezionato. Guarda tutto ciò che fai e vedi se può essere portato al cospetto di Dio. Se non puoi portare tutto ciò che fai al cospetto di Dio, significa che sei un malfattore. I malfattori possono essere perfezionati? Tutte le cose che fai dovrebbero essere portate al cospetto di Dio: ogni azione, intenzione e reazione. Persino la vita spirituale quotidiana (le preghiere, la tua vicinanza a Dio, il nutrirti delle parole di Dio, la condivisione con i fratelli e sorelle, il vivere la vita della Chiesa) e il tuo servizio nella collaborazione possono essere portati al cospetto di Dio per essere sottoposti al Suo scrutinio. È questo tipo di pratica che ti aiuterà a maturare nella vita. Il processo di accettazione dello scrutinio di Dio è il processo di purificazione. Più riesci ad accettare lo scrutinio di Dio e più vieni purificato e ti trovi in sintonia con la volontà di Dio, e questo fa sì che non sia trascinato nella dissolutezza e che il tuo cuore viva in Sua presenza. Più accetti il Suo scrutinio, maggiore è l’umiliazione di Satana e la tua capacità di rinunciare alla carne. Pertanto, l’accettazione dello scrutinio di Dio è un percorso di pratica che gli uomini dovrebbero seguire. Indipendentemente da ciò che fai, persino durante la condivisione con i fratelli e sorelle, puoi portare le tue azioni al cospetto di Dio e cercare il Suo scrutinio e aspirare ad obbedire proprio a Dio; in questo modo la tua pratica sarà molto più corretta. Solo portando tutto ciò che fai al cospetto di Dio e accettando il Suo scrutinio puoi essere una persona che vive alla presenza di Dio.

Tratto da “Dio perfeziona coloro che sono in sintonia con il Suo cuore” in “La Parola appare nella carne”

Sincerità significa donare il vostro cuore a Dio, mai imbrogliarLo; essere franchi con Lui in ogni cosa, senza mai nascondere la verità; mai fare ciò che inganna i superiori e illude i subordinati e mai fare ciò che serve soltanto a ingraziarsi Dio. In breve, essere sinceri vuol dire astenersi dall’impurità nelle vostre azioni e parole, e non ingannare né Dio né gli uomini. […] Alcuni si comportano in modo compito e sembrano particolarmente “ben educati” in presenza di Dio, eppure diventano sprezzanti e perdono ogni ritegno in presenza dello Spirito. Annoverereste un uomo simile nei ranghi degli onesti? Se sei un ipocrita ed esperto di socializzazione, allora dico che sei senz’altro uno che non prende sul serio Dio. Se le tue parole sono piene di scuse e giustificazioni prive di valore, allora dico che sei uno estremamente riluttante a mettere in pratica la verità. Se hai molte confidenze che sei restio a condividere e se non sei affatto disposto a rivelare i tuoi segreti – vale a dire le tue difficoltà – davanti agli altri, così da cercare la via della luce, allora dico che sei uno che non riceverà facilmente la salvezza e che non emergerà facilmente dalle tenebre. Se cercare la verità ti soddisfa, allora sei uno che dimora sempre nella luce. Se sei davvero lieto di essere un servitore nella casa di Dio, lavorando nell’ombra in modo diligente e coscienzioso, dando sempre senza mai prendere, allora dico che sei un santo leale, perché non cerchi alcuna ricompensa e ti stai semplicemente comportando da uomo onesto. Se sei disposto a essere schietto, se sei disposto a dare tutto te stesso, se sei capace di sacrificare la tua vita per Dio e a rimanere saldo nella tua testimonianza, se sei onesto fino al punto in cui sai soltanto soddisfare Dio senza considerare te stesso o il tuo tornaconto, allora dico che sei fra coloro che sono nutriti nella luce e che vivranno in eterno nel Regno.

Tratto da “Tre ammonimenti” in “La Parola appare nella carne”

Estratti di sermoni e di condivisioni per la consultazione:

Se vuoi adempiere al tuo dovere senza essere negligente e ingannare Dio, devi risolvere la questione dell’essere una persona onesta. Mentre adempi al tuo dovere, devi accettare la potatura e il trattamento, accettare il vaglio dello Spirito di Dio e praticare rigorosamente secondo le prescrizioni di Dio. Se scopri di essere negligente nel compiere il tuo dovere, prega Dio; se ti scopri a tentare di ingannarLo, devi riconoscere questa trasgressione. Non puoi nasconderla, e non puoi fingere e, ancor meno, distorcere i fatti per dare la colpa agli altri. Devi essere serio riguardo alle cose che fai e trattare ogni tua parola e azione assennatamente. Sii chiaro e concreto quando parli, cerca la verità nei fatti e non guastare le tue parole con la finzione. Se scopri una trasgressione, oltre a pregare Dio devi anche ammetterla apertamente davanti agli altri. Non tirarti indietro a causa della preoccupazione per la tua reputazione. Affronta coraggiosamente la realtà. Una pratica del genere è significativa, ed è senz’altro benefica per te stesso. Innanzitutto, ciò può aumentare la tua fiducia nell’essere una persona onesta. In secondo luogo, può insegnarti a non aver paura dell’umiliazione e a rinunciare alla tua vanità e alla considerazione di te stesso. In terzo luogo, può darti il coraggio di affrontare e rispettare la realtà. In quarto luogo, può incoraggiare in te la volontà di essere serio nelle cose che fai. Dopo aver fatto pratica in questo modo per un certo periodo, le persone saranno molto più oneste nell’adempiere al proprio dovere, più vere nel fare le cose che fanno e meno false. In meno di qualche anno diventeranno persone oneste che prendono ciò che fanno in maniera sincera e seria e che sono responsabili quando gestiscono delle questioni. Persone così sono relativamente affidabili nell’adempiere al proprio dovere e nello svolgere il proprio lavoro. Solo quando la casa di Dio utilizza tali persone è garantito che niente andrà storto.

Tratto dalla condivisione del Fratello

Proprio ora, siete nel processo di formazione per diventare persone oneste. Durante il processo di formazione, a cosa dovreste prestare maggiore attenzione? Dovreste prestare attenzione a conoscere Dio, prestare attenzione a comprendere la verità, e dovete raggiungere una vera entrata dal lato positivo. Se entrerete dal lato positivo, la corruzione che deriva dal lato negativo diminuirà naturalmente, e questo è cruciale. Per esempio, per essere una persona onesta, hai prima bisogno di dotarti della realtà e della verità di essere una persona onesta. Dopo che avrai fatto questo, la parte onesta di te aumenterà e le menzogne e le astuzie diminuiranno naturalmente, giusto? Proprio come una tazza riempita con dell’acqua sporca. Non puoi versarla, dunque cosa faresti? Devi versare nella tazza dell’acqua pulita, buona, e l’acqua buona eliminerà in modo naturale l’acqua sporca. Ora devi dotarti della verità, è una volta che la verità sarà entrata in te, le cose negative dentro di te spariranno naturalmente.

Tratto da “Sermoni e comunicazioni sull’ingresso nella vita”

Pagina precedente: 8. Qual è la differenza tra una persona onesta e una falsa?

Pagina successiva: 10. Cosa vuol dire “fare il proprio dovere”?

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro