“Dio Stesso, l’Unico II” | Estratto 106

Non ci si deve affidare all’esperienza e all’immaginazione per conoscere l’indole giusta di Dio

Quando ti troverai ad affrontare il giudizio e il castigo di Dio, dirai che la parola di Dio è adulterata? Dirai che la furia di Dio è basata su una favola ed è adulterata? Calunnierai Dio, dicendo che la Sua indole non è necessariamente del tutto giusta? Nell’affrontare ciascuno degli atti di Dio, devi prima essere certo che la Sua indole giusta sia libera da altri elementi, che sia santa e perfetta. Fra questi atti vi sono l’abbattimento, la punizione e la distruzione dell’umanità. Tutti gli atti di Dio senza eccezioni vengono compiuti in stretta conformità con la Sua indole intrinseca e con il Suo piano − a esclusione delle conoscenze, delle tradizioni e della filosofia dell’umanità. Ogni atto di Dio è espressione della Sua indole e della Sua sostanza, e non ha alcun rapporto con ciò che fa parte dell’umanità corrotta. Agli occhi dell’uomo, solo l’amore, la misericordia e la tolleranza di Dio verso l’umanità sono perfetti, non adulterati e santi. Mentre nessuno sa che anche la furia di Dio e la Sua ira non sono adulterate. Inoltre, nessuno si è mai chiesto perché Dio non tolleri offesa o perché la Sua furia sia tanto grande. Al contrario, alcuni scambiano l’ira di Dio per la rabbia dell’umanità corrotta; intendono la collera di Dio come la furia dell’umanità corrotta; presumono erroneamente perfino che la furia di Dio sia uguale alla rivelazione naturale dell’indole corrotta dell’umanità. Credono erroneamente che la manifestazione dell’ira di Dio sia uguale alla collera dell’umanità corrotta, che deriva dal disappunto; credono perfino che la manifestazione dell’ira di Dio sia espressione del Suo stato d’animo. Dopo questa condivisione, spero che ciascuno di voi qui presenti non nutrirà più idee sbagliate, fantasie o congetture riguardo all’indole giusta di Dio, e spero che, dopo aver udito le Mie parole, possiate tutti riconoscere in modo autentico nei vostri cuori l’ira dell’indole giusta di Dio, che possiate rinunciare a ogni precedente fraintendimento dell’ira di Dio, che possiate mutare le vostre convinzioni e opinioni errate riguardo alla sostanza dell’ira di Dio. Inoltre, spero che possiate avere nei vostri cuori una definizione precisa dell’indole di Dio, che non abbiate più dubbi riguardo all’indole giusta di Dio, che non costringiate la vera indole di Dio entro fantasie o ragionamenti umani. L’indole giusta di Dio è la Sua vera sostanza. Non è qualcosa di plasmato o scritto dall’uomo. La Sua indole giusta è la Sua indole giusta, e non ha rapporti o connessioni con nulla nel creato. La natura di Dio è Dio Stesso. Non farà mai parte del creato; e quand’anche diventasse uno degli esseri creati, la Sua indole e la Sua sostanza intrinseche non cambierebbero. Pertanto, conoscere Dio non significa conoscere un oggetto; non è come analizzare qualcosa o capire una persona. Se per conoscere Dio applichi il tuo concetto o il tuo metodo di conoscenza di un oggetto o di comprensione della persona, non potrai mai conseguire la conoscenza di Dio. La conoscenza di Dio non si basa sull’esperienza o sull’immaginazione, e pertanto non devi mai costringere Dio nei limiti della tua esperienza o della tua immaginazione. Per quanto possano essere ricche, esse sono comunque limitate; per giunta, la tua immaginazione non corrisponde ai fatti, e tanto meno corrisponde alla verità, ed è incompatibile con la vera indole e la vera sostanza di Dio. Se cerchi di capire la sostanza di Dio facendo assegnamento sulla tua immaginazione, non ci riuscirai mai. L’unica via è accettare tutto ciò che proviene da Dio, sperimentarLo gradatamente e comprenderLo. Verrà un giorno in cui Dio ti illuminerà affinché tu Lo comprenda e Lo conosca veramente grazie alla tua collaborazione e alla tua fame e sete di verità.

Tratto da “La Parola appare nella carne

Le nozioni e l’immaginazione non ti aiuteranno mai a conoscere Dio

La conoscenza di Dio non si basa su esperienza o immaginazione, che a Lui non devono mai essere imposte. Perché non importa quanto ricche e ricercate siano, son limitate, non son fatti né verità, incompatibili con la vera indole di Dio e in contrasto con la Sua sostanza reale. La giusta indole di Dio è la Sua sostanza vera; non è dettata dall’uomo né simile alla Sua creazione. Dopo tutto Dio è Dio, e non è mai parte della Propria creazione. Anche se partecipa, l’essenza e l’indole Sua non cambiano, non cambiano.

Perciò la conoscenza di Dio non viene dalla percezione degli oggetti, né dall’analisi della materia o dalla comprensione degli altri uomini. La conoscenza di Dio non verrà raggiunta attraverso questi mezzi. La conoscenza di Dio non si basa su esperienza o fantasia: son limitate, non son fatti né verità. La giusta indole di Dio è la Sua sostanza vera; non è dettata dall’uomo né simile alla Sua creazione. Dopo tutto Dio è Dio, e non è mai parte della Propria creazione. Anche se partecipa, l’essenza e l’indole Sua non cambiano.

Non si comprenderà mai Dio basandosi sull’immaginazione. L’unica via per conoscere Dio è quindi: accetta tutto ciò che viene da Lui, sperimentalo poco a poco.

Finché l’illuminazione e la vera comprensione saranno tue, la tua ricompensa, il risultato della tua cooperazione con Dio e la tua fame e la tua sete di verità. La giusta indole di Dio è la Sua sostanza vera; non è dettata dall’uomo né simile alla Sua creazione. Dopo tutto Dio è Dio, e non è mai parte della Propria creazione. Anche se partecipa, l’essenza e l’indole Sua non cambiano. La giusta indole di Dio è la Sua sostanza vera; non è dettata dall’uomo né simile alla Sua creazione. Dopo tutto Dio è Dio, e non è mai parte della Propria creazione. Anche se partecipa, l’essenza e l’indole Sua non cambiano. Non cambiano.

da “Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi”

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp