L’essenza della carne abitata da Dio (Estratto V)

Perché dico che il significato dell’incarnazione non era compiuto nell’opera di Gesù? Perché la Parola non era diventata del tutto carne. Ciò che fece Gesù era solamente una parte dell’opera di Dio nella carne; Egli svolse soltanto il lavoro di redenzione e non l’opera di guadagnare completamente l’uomo. Per questo scopo Dio Si è fatto carne un’altra volta negli ultimi giorni. Anche questa fase dell’opera è svolta in una carne comune, compiuta da un essere umano del tutto normale, la cui umanità non è in alcun modo trascendente. In altri termini, Dio è diventato un essere umano completo ed è una persona la cui identità è quella di Dio, un essere umano completo, una carne completa, Qualcuno che sta compiendo l’opera. All’occhio umano, è solamente una carne in alcun modo trascendente, una persona assolutamente comune che può parlare la lingua del cielo, che non mostra alcun segno miracoloso, che non compie miracoli, né tantomeno rivela la verità nascosta in merito alla religione in grandi sale di riunione. L’opera della seconda carne incarnata sembra alle persone completamente diversa rispetto a quella della prima, a tal punto che le due non paiono avere nulla in comune e, questa volta, non è visibile niente della prima opera. Sebbene l’opera della seconda carne incarnata sia diversa da quella della prima, ciò non prova che la Loro fonte non sia la stessa. Se la Loro fonte sia la stessa dipende dalla natura dell’opera svolta dalle carni e non dai Loro involucri esteriori. Nel corso delle tre fasi della Sua opera, Dio è stato incarnato due volte e, in entrambi i casi, l’opera di Dio incarnato introduce una nuova era, dà inizio a una nuova opera; le incarnazioni si completano a vicenda. Per gli occhi umani è impossibile riconoscere che le due carni, in realtà, provengono dalla stessa fonte. Naturalmente, ciò va al di là della capacità dell’occhio umano o della mente umana. Ma nella Loro essenza sono uguali, perché la Loro opera ha origine dallo stesso Spirito. Se le due carni incarnate abbiano origine dalla stessa fonte non può essere giudicato dall’era e dal luogo in cui sono nate o da altri simili elementi, ma dall’opera divina da Esse espressa. La seconda carne incarnata non compie nessuna delle opere che ha svolto Gesù, perché l’opera di Dio non rispetta le convenzioni, ma apre ogni volta un nuovo sentiero. La seconda carne incarnata non ambisce ad approfondire o a consolidare l’impressione della prima carne nelle menti degli individui, ma a completarla e perfezionarla, per accrescere la conoscenza degli uomini in merito a Dio, per spezzare tutte le regole che sono presenti nei loro cuori e per spazzare via le immagini ingannevoli di Dio nei loro cuori. Si potrebbe dire che nessuna singola fase dell’opera di Dio può dare all’uomo una completa conoscenza di Dio; ognuna fornisce solo una parte, non la totalità. Sebbene Egli abbia espresso la Sua indole pienamente, a causa delle capacità di comprensione limitate dell’uomo, la sua conoscenza di Dio resta ancora incompleta. È impossibile, tramite il linguaggio umano, trasmettere la totalità dell’indole di Dio; quanto ancor meno può una sola fase della Sua opera esprimere pienamente Dio? Egli opera nella carne protetto dalla Sua normale umanità ed è possibile conoscerLo soltanto tramite le espressioni della Sua divinità, non attraverso il Suo involucro corporeo. Dio viene nella carne per consentire all’uomo di conoscerLo tramite la Sua molteplice opera, e non esistono due fasi della Sua opera che siano identiche. Solamente in questo modo, l’uomo può possedere una piena conoscenza dell’opera di Dio nella carne, non limitata a un unico aspetto. Sebbene l’opera delle due carni incarnate sia diversa, la Loro essenza e la fonte della Loro opera sono identiche; in sostanza Esse esistono per compiere due fasi diverse dell’opera e sorgere in due età diverse. In ogni caso, le carni incarnate di Dio condividono la stessa essenza e la stessa origine: questa è una verità che nessuno può negare.

Tratto da “La Parola appare nella carne

Le due incarnazioni di Dio derivano da una sola fonte

L'opera della seconda incarnazione sembra molto diversa dalla prima, che non Si può vedere in questo momento. È come se non avessero nulla in comune. L'opera delle due carni è diversa, ma questo non prova che sia diversa la Loro fonte. È la natura dell'opera compiuta a rivelare la Loro origine, non l'apparenza. L'opera delle due incarnazioni è diversa, però la Loro essenza e fonte dell'opera sono le stesse. Compiono due diverse fasi dell'opera e Si manifestano in età diverse. In ogni caso, le incarnazioni di Dio hanno la stessa origine, la stessa essenza. E questa è una verità che nessuno può negare; nessuno può negare che abbia senso.

Durante le tre fasi della Sua opera, Dio Si è incarnato due volte, complementari l'una all'altra, entrambe a dare inizio a una nuova età e opera. Per gli occhi e la mente dell'uomo è impossibile capire se entrambe le carni abbiano la stessa fonte. Però sono identiche nella Loro essenza, poiché entrambe le Loro opere scaturiscono dallo Spirito. L'opera delle due incarnazioni è diversa, però la Loro essenza e fonte dell'opera sono le stesse. Compiono due diverse fasi dell'opera e Si manifestano in età diverse. In ogni caso, le incarnazioni di Dio hanno la stessa origine, la stessa essenza. E questa è una verità che nessuno può negare; nessuno può negare che abbia senso.

Che le due carni abbiano la stessa fonte non è stabilito dalla Loro era o luogo di nascita né da altri fattori simili, ma dall'opera divina da Loro espressa. L'opera delle due incarnazioni è diversa, però la Loro essenza e fonte dell'opera sono le stesse. Compiono due diverse fasi dell'opera e Si manifestano in età diverse. In ogni caso, le incarnazioni di Dio hanno la stessa origine, la stessa essenza. E questa è una verità che nessuno può negare; nessuno può negare che abbia senso.

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati