L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Testimoni per Cristo degli ultimi giorni

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultato della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

`

XV. Bisogna comunicare in modo chiaro come discernere l’essenza dei farisei e del mondo religioso che sfida Dio.

5. Qual è la conseguenza di qualcuno che crede in Dio nella religione e soffre per la confusione e il controllo dei farisei e degli anticristi? Può essere salvato da Dio se crede in Lui in questo modo?

religione, la chiesa, i pastori, i credenti

Versetti biblici di riferimento:

Sono ciechi, guide di ciechi; or se un cieco guida un altro cieco, ambedue cadranno nella fossa (Matteo 15:14).

Quelli che guidano questo popolo lo sviano, e quelli che si lascian guidare vanno in perdizione (Matteo 9:15).

Il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza. … Più si son moltiplicati, e più han peccato contro di me; io muterò la loro gloria in ignominia. Si nutrono de’ peccati del mio popolo, e il loro cuore brama la sua iniquità. E sarà del sacerdote quello che del popolo: io lo punirò per la sua condotta, e gli darò la retribuzione delle sue azioni (Osea 4:6-9).

Parole di Dio attinenti:

Pastori e guide nel mondo religioso, per esempio, confidano nei propri doni e nella propria posizione per svolgere il loro lavoro. Le persone che li seguono per lungo tempo verranno influenzate dai loro doni e da qualche aspetto di ciò che sono. Essi si concentrano su doni, abilità e conoscenze delle persone e fanno attenzione ad alcuni aspetti soprannaturali e a molte dottrine profondamente irrealistiche (ovviamente, tali profonde dottrine sono inarrivabili). Non si concentrano sui cambiamenti nell’indole delle persone, e si concentrano invece sull’allenare le capacità di predicazione e di opera delle persone, migliorandone le conoscenze e arricchendole di dottrine religiose. Non si concentrano su quanto l’indole delle persone sia cambiata o su quanto le persone comprendano la verità. Non si preoccupano della sostanza delle persone e ancor meno cercano di conoscerne gli stati normali o anomali. Non confutano le nozioni delle persone né rivelano le proprie e ancora meno correggono le loro mancanze o corruzioni. La maggior parte delle persone che li seguono servono mediante i propri doni naturali, e ciò che esprimono è conoscenza e vaga verità religiosa, del tutto prive di qualsiasi contatto con la realtà e del tutto incapaci di infondere vita alle persone.

da “L’opera di Dio e l’opera dell’uomo” in La Parola appare nella carne

Coloro che non sono stati sottoposti a giudizio non esprimono che carne e pensieri umani, mescolati con un sacco di intelligenza umana e talenti innati. Non si tratta dell’espressione accurata dell’opera di Dio da parte dell’uomo. Le persone che li seguono vengono attirate dal loro calibro innato. Poiché esprimono troppe osservazioni ed esperienze umane, quasi del tutto disconnesse dall’originale significato divino, e deviano troppo da tale significato, l’opera di questo tipo di lavoratore non conduce le persone a Dio, bensì a lui. …ciò che chiede alle persone non varia da individuo a individuo; non lavora in ragione degli effettivi bisogni delle persone. In questo genere di opera ci sono troppe regole e troppe dottrine, e questo non può condurre le persone alla realtà o alla normale pratica della crescita nella vita. Può solo far sì che le persone siano in grado di rispettare poche regole prive di valore. Questo tipo di guida può solo condurre le persone fuori strada. Ti porta a diventare simile a lui; egli può portarti a ciò che lui ha ed è.

da “L’opera di Dio e l’opera dell’uomo” in La Parola appare nella carne

Coloro che non capiscono la verità seguono sempre gli altri: se la gente dice che questa è l’opera dello Spirito Santo, allora anche tu dirai che è l’opera dello Spirito Santo; se la gente dice che è l’opera di uno spirito maligno, allora anche tu ne dubiterai o anche tu dirai che è l’opera di uno spirito maligno. Ripeti costantemente le parole degli altri, senza essere capace di distinguere nulla da solo, di pensare con la tua testa. Questo è qualcuno senza una posizione, che non è in grado di distinguere — una tale persona è un inutile miserabile! Tali persone ripetono sempre le parole di altri: oggi si dice che questa è l’opera dello Spirito Santo, ma è probabile che un giorno qualcuno dirà che non si tratta dell’opera dello Spirito Santo, bensì di nient’altro che di azioni dell’uomo — eppure non puoi leggere attraverso questo e, quando testimoni ciò che è detto da altri, dici le stesse cose. In realtà si tratta dell’opera dello Spirito Santo, ma tu dici che è l’opera dell’uomo; non sei diventato uno di quelli che bestemmiano contro l’opera dello Spirito Santo? In questo, non ti sei opposto a Dio perché non sei in gradi di discriminare?

da “Solo chi conosce Dio e la Sua opera è in grado di soddisfare Dio” in La Parola appare nella carne

Nella Chiesa ci sono tante persone sprovviste di discernimento, e quando avviene qualcosa di ingannevole finiscono semplicemente dalla parte di Satana. Quando vengono definite lacchè di Satana pensano di aver subito un grave torto. Gli viene detto che non hanno discernimento, e tuttavia stanno sempre dalla parte priva di verità. Neppure una volta, in un’occasione importante, si sono trovate dalla parte della verità, non una volta hanno preso la parola per difendere la verità, per cui sono davvero senza discernimento? Perché stanno sempre dalla parte di Satana? Perché non dicono mai una parola corretta o ragionevole a favore della verità? Questa situazione è davvero frutto dalla loro confusione momentanea? Minore è il discernimento che si possiede e meno si è in grado di stare dalla parte della verità. Questo che cosa dimostra? Non dimostra forse che coloro che sono privi di discernimento amano il male? Non dimostra forse che coloro che sono privi di discernimento sono la fedele progenie di Satana? Perché sono sempre in grado di stare dalla parte di Satana e parlano la sua stessa lingua? Ogni loro parola e azione e le loro espressioni dimostrano ampiamente che non amano affatto la verità ma che al contrario sono persone che la detestano. Il fatto che possano schierarsi dalla parte di Satana dimostra ampiamente che Satana ama davvero questi diavoli insignificanti che combattono tutta la vita per lui. Tutti questi fatti non sono forse abbondantemente chiari? Se sei davvero amante della verità, perché non hai alcun riguardo per coloro che la praticano e perché segui immediatamente coloro che non praticano la verità non appena modificano minimamente la loro espressione? Che razza di problema è questo?

da “Un monito per coloro che non praticano la verità” in La Parola appare nella carne

Alcuni non gioiscono della verità, tanto meno del giudizio. Invece gioiscono della potenza e delle ricchezze; simili persone sono considerate degli snob. Ricercano nel mondo esclusivamente quelle sette che esercitano influenza e quei pastori e maestri che provengono dai seminari. Pur avendo accettato la via della verità, rimangono scettici e sono incapaci di una piena dedizione. Parlano di sacrificarsi per Dio, ma concentrano lo sguardo sui grandi pastori e maestri, mentre Cristo viene ignorato. Hanno il cuore ricolmo di fama, fortuna e gloria. Non credono affatto che un uomo così modesto sia in grado di conquistarne tanti, che uno così poco degno di nota sia capace di perfezionare le persone. Non credono affatto che queste nullità fra la polvere e i letamai siano il popolo eletto di Dio. Credono che, se simili persone fossero oggetto della salvezza di Dio, allora il cielo e la terra si capovolgerebbero e tutti gli uomini riderebbero a crepapelle. Credono che, se Dio ha scelto di perfezionare queste nullità, allora quei grandi uomini diventerebbero Dio Stesso. Il loro punto di vista è contaminato dall’incredulità; in effetti, più ancora che increduli, sono bestie irragionevoli. Infatti apprezzano soltanto la posizione sociale, il prestigio e il potere; ciò che tengono in alta considerazione sono i grandi gruppi e le grandi sette. Non provano alcuna stima per coloro che sono guidati da Cristo; sono semplicemente dei traditori che hanno voltato le spalle a Cristo, alla verità e alla vita.

Ciò che ammiri non è l’umiltà di Cristo, ma quei falsi pastori di rango eminente. Non ami l’amorevolezza o la sapienza di Cristo, ma quei libertini che frequentano il mondo ignobile. Ridi del dolore di Cristo che non ha un luogo dove poggiare la testa, ma ammiri quei cadaveri che si impadroniscono delle offerte e vivono nella depravazione. Non sei disposto a soffrire assieme a Cristo, ma ti getti volentieri fra le braccia di quegli sventati anticristi, anche se ti forniscono soltanto carne, soltanto lettere e soltanto dominio. Perfino adesso il tuo cuore continua a volgersi verso di loro, verso la loro reputazione, il loro rango nel cuore di tutti i Satana, la loro influenza e la loro autorità, eppure tu continui ad avere un atteggiamento di resistenza e di rifiuto ad accettare l’opera di Cristo. Ecco perché dico che non hai la fede per riconoscere Cristo. Il motivo per cui Lo hai seguito fino a oggi è unicamente perché sei stato costretto. Nel tuo cuore predominano molte immagini superbe; non riesci a dimenticare nemmeno una loro parola o un loro atto, né l’influsso delle loro parole e delle loro mani. Essi sono, nel vostro cuore, sempre supremi e sempre eroi. Ma non è così per il Cristo di oggi. Egli è sempre insignificante nel tuo cuore e sempre immeritevole di timore. Infatti Egli è troppo ordinario, ha troppo poca influenza ed è tutt’altro che superbo.

da “Sei un vero credente in Dio?” in La Parola appare nella carne

Sarebbe meglio che queste persone che dicono di seguire Dio aprissero gli occhi e osservassero bene per capire esattamente in che cosa credono: è davvero Dio Colui in cui credi, o è Satana? Se sai che ciò in cui credi non è Dio ma i tuoi idoli, allora sarebbe meglio che non dicessi di essere credente. Se realmente non sai in che cosa credi, sarebbe comunque sempre meglio se non dicessi di essere un credente, poiché così facendo dici qualcosa di blasfemo! Nessuno ti sta costringendo a credere in Dio. Non dite che credete in Me: ho sentito abbastanza parole al riguardo tanto tempo fa e non desidero sentirle di nuovo, perché ciò in cui credete sono gli idoli del vostro cuore e gli infami serpenti locali che sono fra di voi. Quanti scuotono la testa all’udire la verità e sorridono smodatamente quando sentono parlare di morte sono la progenie di Satana e sono tutti destinati a essere eliminati.

da “Un monito per coloro che non praticano la verità” in La Parola appare nella carne

Se vi sono diversi infami serpenti locali in una Chiesa, nonché alcune piccole mosche che li seguono e non hanno il benché minimo discernimento, se coloro che sono nella chiesa ancora non riescono a sciogliere i vincoli e scrollarsi di dosso la manipolazione di questi serpenti dopo aver visto la verità, allora quegli stolti verranno eliminati. Anche qualora queste piccole mosche non abbiano fatto niente di terribile, esse sono ancora più astute, ancora più viscide ed evasive, e chiunque sia così verrà eliminato. Non ne resterà neanche uno! Chi appartiene a Satana verrà restituito a Satana, mentre chi appartiene a Dio andrà sicuramente a caccia della verità; ciò è determinato dalle rispettive nature. Periscano tutti coloro che seguono Satana! Nessuna pietà verrà mostrata a costoro. Lasciamo che coloro che cercano la verità se ne approvvigionino e consentiamo loro di godere della parola di Dio a piacimento. Dio è giusto, Egli non tratta gli esseri umani ingiustamente. Se sei un diavolo, sarai incapace di praticare la verità. Se sei uno che cerca la verità, sicuramente non cadrai preda di Satana: questo è fuori di dubbio.

da “Un monito per coloro che non praticano la verità” in La Parola appare nella carne

A causa della loro astuzia insignificante, quanti sono privi di discernimento cadranno in rovina nelle mani di gente malvagia e verranno traviati da gente malvagia, e non potranno più fare ritorno. Queste persone andrebbero trattate in questo modo in quanto non amano la verità, poiché sono incapaci di stare dalla parte della verità, perché seguono gente malvagia, stanno dalla parte di persone malvagie, colludono con i malvagi e sfidano Dio. Sanno benissimo che quei malvagi irradiano il male, tuttavia induriscono il proprio cuore e li seguono, muovendosi in direzione opposta rispetto alla verità. Queste persone che non praticano la verità, ma agiscono in modo distruttivo e abominevole, non stanno forse tutte compiendo il male? Sebbene fra di loro vi sia chi ama definirsi re e chi segue, le loro nature ribelli a Dio non sono forse tutte uguali? Quale scusa possono trovare per dire che Dio non le salva? Quale scusa per dire che Dio non è giusto? Non è forse il loro stesso male che le distruggerà? Non è la loro stessa ribellione che le trascinerà all’inferno? Chi pratica la verità, alla fine sarà salvato e reso perfetto tramite la verità. Coloro che non la praticano, alla fine attireranno su di sé la rovina tramite la verità. Questa è la fine che attende coloro che praticano la verità e coloro che non la praticano.

da “Un monito per coloro che non praticano la verità” in La Parola appare nella carne

Ci si rammenti di che cosa accadde dopo che i giudei inchiodarono Gesù alla croce, duemila anni fa. I giudei vennero espulsi da Israele e si dispersero in diversi paesi in tutto il mondo. Molti vennero uccisi e l’intera nazione giudaica andò incontro a una distruzione senza precedenti. Avevano inchiodato Dio alla croce—commesso un orrendo crimine — e provocato l’indole di Dio. Gli venne fatto pagare ciò che avevano commesso, gli vennero fatte scontare le conseguenze delle loro azioni. Avevano condannato Dio, rifiutato Dio, e pertanto non potevano che avere un unico destino: esser puniti da Dio. Questa è l’amara conseguenza e la catastrofe che quei governanti imposero al proprio paese e alla propria nazione.

da “Dio sovrintende al destino dell’intera umanità” in La Parola appare nella carne

Pagina precedente:I pastori e gli anziani religiosi sono veramente stabiliti da Dio? L’accettazione e l’obbedienza verso i pastori e gli anziani religiosi può rappresentare l’obbedienza e la sequela di Dio?

Pagina successiva:Nel mondo religioso, il potere lo detiene la verità e Dio, oppure gli anticristi e Satana?

Potrebbero interessarti anche