Coloro che amano la verità hanno una strada da seguire

1. Se le condizioni delle persone sono normali, dipende dal fatto che amino o meno la verità

Molte persone hanno esposto il seguente problema: dopo le condivisioni del sopra si sentono cristalline, diventano più forti e non hanno sentimenti di negatività, ma tali condizioni permangono solo per circa dieci giorni, dopodiché esse non riescono più a mantenere le normali condizioni. Qual è il problema? Vi siete mai chiesti cosa lo causa? Perché le vostre situazioni sono così buone durante quei primi dieci giorni o giù di lì? Qualcuno afferma che è il risultato di non focalizzarsi sulla verità, ma allora come avresti potuto raggiungere questo livello di normalità dopo aver sentito la condivisione? Perché eri così felice dopo aver ascoltato la verità? C’è chi dice che sia dovuto all’opera dello Spirito Santo. Perché allora la Sua opera si è fermata dopo circa dieci giorni? Altri dicono che sia perché sono diventati pigri e hanno smesso di andare avanti con decisione. Allora perché ciò accadrebbe anche quando le persone stanno cercando di fare dei progressi? Perché nemmeno lo Spirito Santo sta operando? Non stavi forse cercando di procedere a testa alta? Allora perché lo Spirito Santo non è all’opera? I motivi che adduce la gente si discostano dalla realtà. Ecco, qui dobbiamo sollevare il punto seguente: che lo Spirito Santo sia o meno all’opera, la collaborazione degli uomini non può essere trascurata. Chi ha ben chiara la verità e la ama, sarà sempre in grado di rimanere in uno stato di normalità, indipendentemente dal fatto che lo Spirito Santo sia o meno all’opera. Per coloro che non amano la verità, anche se questa è loro particolarmente chiara e persino se lo Spirito Santo opera notevolmente, esiste un limite alla verità che essi possono praticare e alla quantità di tempo durante il quale possono farlo. Al di fuori di questo periodo di tempo, non fanno che manifestare la propria natura e i propri interessi personali. Conseguentemente, se le condizioni di una persona raggiungono o meno un livello di normalità e se ella possa o meno mettere in pratica la verità non è determinato unicamente dal fatto che lo Spirito Santo sia all’opera oppure no e nemmeno è stabilito esclusivamente dal fatto che ella abbia chiarezza o meno sulla verità, bensì dipende dal fatto che sia disposta o no a praticare la verità e ad amarla.

Generalmente una persona ascolta la verità e per un certo periodo tutto le sembra molto normale; in quel frangente di normalità, la verità solleva le tue condizioni verso la normalità. Ti rende consapevole della tua natura corrotta; il tuo cuore è felice e liberato e le tue condizioni hanno una svolta per il meglio. Ma dopo qualche tempo qualcosa potrebbe confonderti: la verità in te diventa oscura e inconsapevolmente la accantoni in un angolo della tua mente; non tenti di cercare Dio nelle tue azioni, ti comporti di tua iniziativa in ogni cosa e non hai affatto intenzione di praticare la verità. Col passare del tempo perdi anche la verità che possedevi. Manifesti costantemente la tua natura, non dando alcuna opportunità allo Spirito Santo di operare in te; non cerchi mai le intenzioni di Dio, anche quando ti avvicini a Lui, lo fai in modo meccanico, senza interesse. Nel momento in cui capisci veramente la realtà del tuo disturbo, il tuo cuore è molto distante da Dio; avrai resistito a Lui in molte cose e pronunciato tante bestemmie. C’è ancora redenzione per coloro che non si sono addentrati troppo lontano su questa strada, ma per coloro che sono arrivati fino al punto di bestemmiare Dio e di contrapporsi a Lui, contendendosi la posizione, il cibo e i vestiti, non c’è alcuna redenzione. Lo scopo di una condivisione chiara riguardo alla verità è di far sì che la gente la pratichi e cambi la propria indole, non è solamente quello di renderla felice. Se comprendi la verità ma non la eserciti, allora la condivisione riguardo ad essa e alla sua comprensione non sarà di alcuna importanza. Se conosci la verità ma non la metti in pratica, perderai la possibilità di acquistarla e tutte le opportunità di essere salvato. Se pratichi la verità che comprendi, otterrai di più, una verità più profonda; acquisterai la salvezza da parte di Dio; acquisirai l’illuminazione, la luce e la guida dello Spirito Santo. Tanti non fanno che lamentarsi che lo Spirito Santo non li illumini mai, ma non si rendono conto che, essenzialmente, non stanno mettendo in pratica la verità. Pertanto le loro condizioni non raggiungeranno mai la normalità ed essi non comprenderanno mai la volontà di Dio.

2. Devi solamente praticare la verità e la strada ti si aprirà davanti

Alcuni sostengono che i loro problemi non si risolveranno mettendo in pratica la verità. Altri credono che la verità non possa rimediare completamente alla loro indole corrotta. Il fatto è che i problemi della gente possono tutti essere risolti; la chiave è se la gente possa o meno agire secondo la verità. I vostri problemi attuali non sono un cancro o altri mali incurabili; se riuscite a esercitare la verità, tali questioni potranno tutte venire modificate sulla base del fatto che possiate o meno agire in conformità con la verità. Se stai percorrendo la strada giusta avrai successo; se ti trovi sul percorso sbagliato sarai condannato. Ad esempio, qualche persona svolge il suo lavoro non pensando mai a come potrebbe fare le cose in un modo utile al lavoro stesso o se la maniera in cui agisce sia conforme alla volontà di Dio. Di conseguenza, compie molte cose che Egli disprezza. Se dovesse comportarsi in ogni cosa secondo la verità, non sarebbe una persona che è conforme al cuore di Dio? C’è chi conosce la verità ma non la mette in pratica, credendo che essa sia solo questo e nient’altro. Crede che essa non possa rimediare alla propria volontà e corruzione. Una tale persona non è ridicola? Non è assurda? Non le piace forse definirsi furba? Se gli uomini agiscono secondo la verità, la loro indole corrotta verrà trasformata; se credono e servono Dio secondo la loro naturale personalità, nessuno di loro potrà avere un cambiamento d’indole. Qualcuno rimane invischiato tutto il giorno nelle preoccupazioni che egli stesso ha causato, e omette di esaminare o di praticare la verità che è prontamente disponibile. Quest’abitudine è molto ridicola; tali persone sono sofferenti innate, hanno la fortuna ma non la apprezzano! La strada è lì, tutto ciò che serve è che tu la metta in pratica. Se sei determinato a esercitare la verità, la tua debolezza e le tue lacune mortali possono essere trasformate, ma dovrai essere sempre cauto e attento e patire ulteriori sofferenze. Serve un cuore prudente per credere in Dio, puoi credere adeguatamente in Lui se adotti un approccio così superficiale?

Certi uomini si armano soltanto di qualche verità per le emergenze o per rinunciare a se stessi e aiutare gli altri, non per risolvere i propri guai; noi li chiamiamo “persone altruiste”. Considerano gli altri come dei burattini della verità e se stessi come i suoi maestri, che insegnano agli altri a tenerle fede e a non essere passivi, mentre essi stessi sono spettatori in disparte. Che razza di persone sono? Equipaggiate con qualcuna delle parole di verità, solo per fare la predica agli altri, mentre non fanno nulla per tutelare se stesse dall’andare incontro alla propria distruzione. Che patetiche! Se le loro parole possono aiutare gli altri, perché non riescono ad aiutare se stessi? Dovremmo chiamarli ipocriti privi di qualsiasi realtà. Forniscono parole di verità agli altri e chiedono loro di metterle in pratica, ma non fanno alcuno sforzo per esercitarle essi stessi. Non sono spregevoli? Evidentemente essi non possono farlo da soli, quindi costringono gli altri a mettere in pratica le parole di verità. Che metodo crudele! Non stanno usando la realtà per aiutare gli altri; non stanno provvedendo agli altri con un amorevole cuore materno; stanno soltanto ingannando e corrompendo la gente. Se questo dovesse continuare, con ogni persona che trasmette le parole di verità al prossimo, non finiranno tutti per avere una comprensione meramente testuale della verità, essendo allo stesso tempo incapaci di praticarla? Come possono uomini simili essere trasformati? Non riconoscono per nulla i propri problemi, come può esserci una soluzione per loro?

Ogni problema ha un modo per essere risolto; per ciascuna questione ci sarà sempre una verità pertinente da consultare, per fornirti una via da seguire e consentirti di cambiare. Anche se la trasformazione non avviene subito, ti è ora possibile riconoscere la tua situazione. Se queste verità non potessero risolvere i problemi degli uomini, allora Dio non avrebbe parlato invano? Pertanto, se sei disposto a mettere in pratica la verità, avrai sempre una via da seguire.