Testimonianza di fede - "Un leader della Chiesa non è un funzionario"

24 Marzo 2022

Il protagonista è convinto che un leader della Chiesa sia come un direttore che occupa un livello più alto degli altri, qualcuno che sappia gestire ogni tipo di problema senza alcuna mancanza o debolezza. Mosso da queste idee sbagliate, si mette costantemente in mostra, parla di una dottrina elevata ma vuota, e racconta di quanto abbia sofferto nel suo dovere. Inoltre nasconde i suoi difetti. Di conseguenza, tutti i fratelli e le sorelle lo stimano e lo guardano con ammirazione. In seguito, guarda il video di una testimonianza e legge delle parole di Dio che lo aiutano a capire le sue nozioni errate, e si rende conto che sta intraprendendo il cammino di un anticristo. Da quel momento in poi, comincia a concentrarsi sull'essere una persona onesta e a non simulare più, acquisendo dunque la capacità di sviluppare relazioni normali con fratelli e sorelle. La sua indole arrogante si trasforma gradualmente.

Visualizza altri

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Rispondi

Condividi

Annulla