7. Cos’è una persona falsa? Perché le persone false non possono ottenere la salvezza?

Parole di Dio attinenti:

Se sei molto falso, allora avrai un cuore diffidente e pensieri sospettosi riguardo a ogni faccenda e a ogni uomo. Per questo la tua fede in Me è costruita su una base di sospetto. Non riconoscerò mai questo tipo di fede. Mancando di fede sincera, sarai ancor più lontano dall’amore vero. E se sei in grado di dubitare di Dio e di fare congetture su di Lui a tuo piacimento, allora sei senza ombra di dubbio il più ingannevole degli uomini. Stai lì a chiederti se Dio possa essere come l’uomo: imperdonabilmente peccaminoso, di carattere meschino, sprovvisto di onestà e di buonsenso, mancante di un senso di giustizia, incline a tattiche temibili, subdolo e astuto, compiaciuto del male e della malvagità, e così via. La ragione per cui l’uomo ha siffatti pensieri non è forse che non ha la benché minima conoscenza di Dio? Questo tipo di fede non è che peccato! Inoltre, c’è persino chi crede che quanti Mi soddisfano non siano che adulatori e piaggiatori, e che quanti manchino di tali capacità non saranno ben accetti e perderanno il loro posto nella casa di Dio. È questa tutta la conoscenza che avete racimolato in tanti anni? È questo ciò che avete ottenuto? E la vostra conoscenza di Me non si ferma a questi fraintendimenti; ancora peggiore è la vostra blasfemia contro lo Spirito di Dio e la denigrazione del Cielo. Ecco perché dico che una fede come la vostra vi porterà ad allontanarvi da Me e ad aumentare la vostra opposizione nei Miei confronti.

Tratto da “Come conoscere il Dio sulla terra” in “La Parola appare nella carne”

Tutti coloro che credono in Dio ma non perseguono la verità non hanno modo di sfuggire all’influenza di Satana. Tutti quelli che non conducono la propria vita con onestà, che si comportano in un modo di fronte agli altri ma in un altro alle loro spalle, che offrono una parvenza di umiltà, pazienza e amore mentre in sostanza sono subdoli, perfidi e senza alcuna lealtà verso Dio, tali persone sono l’esempio tipico di coloro che vivono sotto l’influenza delle tenebre: sono della stessa risma del serpente. Coloro la cui fede in Dio è sempre e solo a proprio vantaggio, che sono arroganti e si sentono moralmente superiori, che si mettono in mostra e proteggono la propria posizione sono individui che amano Satana e si oppongono alla verità. Persone di tal genere resistono a Dio e appartengono completamente a Satana. Coloro che non prestano attenzione ai fardelli di Dio, che non servono Dio con tutto il cuore, che si preoccupano costantemente dei propri interessi e di quelli della propria famiglia, che sono incapaci di abbandonare tutto per spendersi per Dio e che non vivono mai secondo le Sue parole sono persone che risiedono fuori dalle parole di Dio. Tali persone non possono ricevere la lode di Dio.

Tratto da “Sfuggi all’influenza delle tenebre e sarai guadagnato da Dio” in “La Parola appare nella carne”

In seguito, lungo la strada da percorrere, non dovrete usare stratagemmi o praticare l’inganno e la disonestà, altrimenti le conseguenze saranno inimmaginabili! Ancora non capite cosa siano l’inganno e la disonestà. Qualunque azione e qualunque comportamento non possiate farMi vedere e non possiate mostrare apertamente sono falsi e disonesti. Ormai dovreste comprenderlo! Se in futuro praticherete l’inganno e la disonestà, non fingete di non capire; equivarrebbe soltanto a sbagliare consapevolmente, a essere ancora più colpevoli. Ciò vi condurrà solo a essere bruciati dal fuoco o, peggio ancora, a rovinare voi stessi.

Tratto dal capitolo 45 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

Certe persone sostengono sempre che tutto ciò che fanno sia per la Chiesa quando, in realtà, lavorano per un proprio tornaconto personale. Persone di questo genere sono mosse da intenzioni sbagliate. Sono disoneste e ingannevoli, e la maggior parte delle cose che fanno è volta al proprio tornaconto personale. Questo genere di persona non persegue l’amore per Dio; il suo cuore appartiene ancora a Satana ed è incapace di volgersi verso Dio. Perciò, Dio non ha alcun modo di guadagnare questo genere di persona.

Tratto da “L’amore genuino per Dio è spontaneo” in “La Parola appare nella carne”

Dovete sapere che Dio vuole l’uomo sincero. Lui possiede l’essenza della lealtà, perciò ci si può sempre fidare della Sua parola. Inoltre, le Sue azioni sono irreprensibili e indiscutibili. Ecco perché Dio apprezza coloro che sono del tutto sinceri con Lui. […] Dovresti sapere se c’è vera fede e vera lealtà dentro di te, se hai un passato di sofferenza per Dio e se ti sei sottomesso completamente a Lui. Se manchi di questo, allora dentro di te permane disobbedienza, falsità, cupidigia e protesta. Poiché il tuo cuore è lontano dall’essere sincero, non hai mai ricevuto un riconoscimento positivo da parte di Dio e non hai mai vissuto nella luce. Il modo in cui il destino si determina alla fine dipende dal possedere o no un cuore caldo e sincero e un’anima pura. Se sei un individuo oltremodo sleale, con un cuore pieno di malizia e un’anima impura, allora finirai di certo nel luogo in cui l’uomo viene punito, come è scritto nel tuo destino. Se affermi di essere molto sincero, eppure non riesci mai ad agire secondo verità o a pronunciare una parola di verità, stai ancora aspettando che Dio ti ricompensi? Speri ancora che Dio ti consideri come la luce dei Suoi occhi? Non è un modo di pensare insensato? Inganni Dio in tutte le cose, dunque come può la casa di Dio accogliere uno come te, le cui mani sono impure?

Tratto da “Tre ammonimenti” in “La Parola appare nella carne”

“Se non sei affatto disposto a rivelare i tuoi segreti – vale a dire le tue difficoltà – davanti agli altri, così da cercare la via della luce, allora dico che sei uno che non riceverà facilmente la salvezza e che non emergerà facilmente dalle tenebre”. Qui Dio ha concesso agli esseri umani una via della pratica e, se non pratichi in questo modo e ti limiti a urlare slogan e dottrine, sei una persona che non riceverà facilmente la salvezza. Ciò, infatti, è legato alla salvezza. Essere salvata è molto importante per ogni persona. Dio ha accennato altrove a questo? Altrove, Egli di rado fa riferimento alla difficoltà di essere salvati, ma ne parla quando discute dell’onestà: se non ti comporti in questo modo, sarà molto difficile salvarti. “Non ricevere facilmente la salvezza” significa che è difficile per te essere salvato e che sei incapace di imboccare la retta via verso la salvezza, e che pertanto è impossibile salvarti. Dio lo dice per dare libertà d’azione alle persone; vale a dire, non sei facile da salvare ma, d’altro canto, se metti in pratica le Sue parole, ci sarà una speranza per te e potrai essere salvato. Se non metti in pratica le Sue parole e se non analizzi mai i tuoi segreti o difficoltà, o se non racconti a nessuno queste cose private o se a tale riguardo non ti apri con le persone; se non condividi mai queste cose o non le analizzi con loro per metterti a nudo, non c’è possibilità che tu venga salvato. Perché? Se non ti metti a nudo o non ti analizzi, la tua indole corrotta non cambierà mai. E se non sei in grado di cambiare, puoi scordarti di essere salvato. Questo è quel che Dio intende nel pronunciare queste parole, e questa è la volontà di Dio.

Perché Dio ha sempre sottolineato che le persone dovrebbero essere oneste? Perché è molto importante, e si collega direttamente al fatto che tu possa essere salvato oppure no. […] Dio vuole persone che siano oneste. Se non sei puro, se sei infido, sleale e insidioso, non sei una persona onesta e, se non lo sei, non c’è possibilità che Dio ti salvi, e non puoi assolutamente essere salvato.

Tratto da “La pratica più fondamentale per essere una persona onesta” in “Registrazione dei discorsi di Cristo”

In Me ogni cosa è giusta e non ci sono assolutamente ingiustizia, inganno e disonestà; chiunque sia disonesto e ingannevole deve essere figlio dell’inferno, nato nell’Ade. In Me ogni cosa è manifesta; qualunque cosa Io dica di compiere viene compiuta e qualunque cosa Io dica di istituire viene istituita, e nessuno può cambiare o emulare queste cose perché Io sono l’unico e il solo Dio Stesso.

Tratto dal capitolo 96 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

Estratti di sermoni e di condivisioni per la consultazione:

Le persone disoneste non solo ingannano gli altri, ma sono disoneste anche verso Dio, poiché è loro natura essere disoneste. Dall’atteggiamento che le persone disoneste assumono verso la parola di Dio possiamo vedere la natura di tali persone: sono sempre sospettose verso la parola di Dio e non credono realmente alla parola di Dio. Su questo punto, le persone disoneste e le persone oneste sono completamente diverse. Le persone oneste sono particolarmente spontanee. Credono a ciò che Dio dice, si sottomettono a qualunque cosa Dio dica e fanno proprio come Dio richiede. Dio, pertanto, ama le persone oneste e le benedice. Le persone oneste sono quelle in cui più facilmente può operare lo Spirito Santo. Una persona disonesta è tutto il contrario. Indipendentemente da come parli Dio, la persona disonesta sospetta sempre che si tratti di un artificio, che sia sapienza. Non sarebbe facile per lei accettare tale parola e attuarla. Le persone disoneste non solo sono sospettose della parola di Dio, ma sono anche brave a studiare l’opera di Dio. Cercano sempre di scoprire il vero scopo di Dio, per poter trovare un compromesso. È chiaro che le persone disoneste sono particolarmente abili nel baratto. La filosofia delle persone disoneste è la filosofia del baratto; è la filosofia dell’evitare di perdere. Nella loro fede in Dio contrattano con Lui. Hanno a cuore la questione se, nella loro fede, saranno benedette o maledette e sono ancora più ansiose di sapere se facciano parte del popolo di Dio oppure se siano dei servitori. Calcolano continuamente: in definitiva io faccio parte del popolo di Dio oppure sono un servitore? Ogni giorno in cui non hanno chiarezza su tale questione è un giorno in cui non si tranquillizzano e non ricercano la vita. Vediamo che le persone disoneste sono le più scaltre; sono volpi astute. Dio, pertanto, odia particolarmente le persone disoneste, non vuole profondere altro impegno per loro e non vuole dire altro a tali persone. Le persone disoneste sono sempre pignole nell’accostarsi alle parole di Dio, ricercando appigli e pretesti in parole ed espressioni. Pensano che questo sia l’unico modo per sondare le precise intenzioni di Dio. Poiché le persone disoneste si accostano alle parole di Dio con un atteggiamento di sospetto, ribellione, opposizione e incredulità, perdono completamente l’opera dello Spirito Santo. Leggendo la parola di Dio, non ricevono nemmeno un briciolo di illuminazione. Le persone disoneste, pertanto, appaiono straordinariamente assurde e goffe riguardo alle parole di Dio. In realtà, nelle parole di Dio non vi è assolutamente alcuna contraddizione, eppure tali persone scovano molti punti di contraddizione e finiscono col trovarsi in imbarazzo. Ciò indica che non sono spiritualmente aperte ed espone la loro situazione penosa di non avere illuminazione da parte dello Spirito Santo. Dall’atteggiamento con cui le persone disoneste si accostano alla parola di Dio possiamo sapere che, per loro natura, le persone disoneste sono al cento per cento Satana che si oppone a Dio. Tutti coloro che si accostano alla parola di Dio con un atteggiamento di sospetto e incredulità sono sostanzialmente persone disoneste, che certamente dalle parole di Dio non ricaveranno la verità; possono soltanto finire con l’essere eliminate.

Tratto dalla condivisione del Fratello

Pagina precedente: 6. Cos’è una persona onesta? Perché a Dio piacciono le persone oneste?

Pagina successiva: 8. Qual è la differenza tra una persona onesta e una falsa?

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro