L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Cento domande e risposte su come investigare la vera via

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

73. Quando Dio Si incarnò nell’Età della Grazia, lo fece con le sembianze di un ebreo. Allora perché il Dio degli ultimi giorni Si è manifestato sotto forma di una persona asiatica?

La risposta viene dalla parola di Dio:

Dio è l’eccelso in tutto l’universo, come poteva definire pienamente Sé Stesso assumendo forma umana? Dio Si fece carne al fine di attuare una fase della Sua opera. Non rivestono alcuna importanza le sembianze umane, e non hanno alcuna relazione con il passare dei secoli, e non hanno nulla a che fare con l’indole divina. Perché Gesù non permette di far rimanere una Sua raffigurazione? Perché non consentì agli uomini di rappresentare la Sua figura, cosicché potesse essere tramandata alle generazioni future? Perché non consentì alle persone di riconoscere che la Sua immagine era quella di Dio? … Egli S’incarna solo per far sì che lo Spirito possa avere un corpo degno in cui dimorare quando compie la Sua opera, in modo tale da attuarla nella carne; cosicché gli uomini possano vedere il Suo operato, entrare in contatto con la Sua indole, ascoltare le Sue parole, e conoscere la meraviglia della Sua opera. Il Suo nome rappresenta la Sua indole, la Sua opera simboleggia la Sua identità, ma non disse mai che le Sue sembianze nella carne raffigurassero la Sua immagine, che è semplicemente un concetto umano. E pertanto, i punti chiave dell’incarnazione di Dio sono il Suo nome, la Sua opera, la Sua indole e il Suo genere. Dio li utilizza per simboleggiare la Sua gestione in questa epoca. La Sua apparizione nella carne non incide in alcun modo sulla Sua gestione, ed è solo ai fini della Sua opera in quel periodo. Tuttavia, è impossibile al Dio che Si è fatto carne non avere sembianze specifiche, e quindi Egli sceglie la famiglia appropriata per definire il Suo aspetto. Se l’apparenza di Dio ha un significato rappresentativo, dunque, anche tutti coloro che possiedono lineamenti del viso simili a Lui rappresentano Dio. Non è un errore madornale? … Dio è Spirito, e l’uomo non sarà mai in grado di definire esattamente com’è la Sua figura, la quale può essere soltanto rappresentata dalla Sua indole. … Non è possibile utilizzare il linguaggio umano per rappresentare pienamente la figura di Dio, perché Egli è troppo sublime, troppo grande, troppo meraviglioso e insondabile!

da “La visione dell’opera di Dio (3)” in La Parola appare nella carne

Perciò, è imperativo che l’incarnazione di Dio lasci la terra al completamento dell’opera che Egli necessita di fare, perché Egli viene solo per fare l’opera che deve fare, e non per mostrare alla gente la Sua immagine. Sebbene il significato dell’incarnazione sia già stato realizzato da Dio due volte incarnato, Egli ancora non Si manifesterà apertamente a nessuna nazione che non Lo ha mai visto prima. Gesù non Si manifesterà mai più agli ebrei come il Sole di giustizia, né ascenderà il Monte degli Ulivi e apparirà a tutte persone; tutto quello che vedono gli ebrei è l’immagine di Lui durante il Suo tempo in Giudea. Questo perché l’opera di Gesù incarnato è terminata duemila anni fa; Egli non ritornerà in Giudea con la Sua precedente immagine, ancor meno mostrerà la Sua immagine di quel tempo in nessuna nazione Gentile, perché l’immagine di Gesù incarnato è semplicemente l’immagine di un ebreo, e non l’immagine del Figlio dell’uomo che Giovanni aveva visto. Anche se Gesù aveva promesso ai Suoi seguaci che sarebbe tornato ancora, Egli non Si mostrerà semplicemente nell’immagine di un ebreo a tutti coloro che si trovano nelle nazioni Gentili.… È una situazione identica all’immagine di Gesù, che da ebreo può rappresentare soltanto l’immagine di Dio mentre operava in Giudea, ed Egli poté solo fare l’opera di crocifissione. Durante il periodo in cui Gesù era incarnato, Egli non poté fare l’opera di portare a termine un’epoca o distruggere l’umanità. Di conseguenza, dopo essere stato crocefisso e aver concluso la Sua opera, Egli ascese al cielo e Si nascose per sempre all’uomo. Da allora, i fedeli credenti delle nazioni Gentili poterono vedere soltanto la Sua immagine che attaccarono sui muri e non la manifestazione del Signore Gesù. Questa immagine è quella disegnata dall’uomo, e non l’immagine che Dio Stesso mostrò all’uomo. Dio non Si mostrerà apertamente alla moltitudine nell’immagine di quando Si è incarnato due volte. L’opera che Egli compie tra gli uomini è per permettere loro di comprendere la Sua indole. Tutto ciò si adempie mostrando l’uomo attraverso l’opera delle diverse epoche come anche l’indole che Egli ha fatto conoscere e l’opera che ha compiuto, piuttosto che attraverso la manifestazione di Gesù. Ossia, l’immagine di Dio non è fatta conoscere all’uomo attraverso l’immagine incarnata, ma piuttosto attraverso l’opera compiuta da Dio incarnato di immagine e forma; e attraverso la di Lui (Lei) opera, la Sua immagine è mostrata e la Sua indole fatta conoscere. Questo è il significato dell’opera che Egli desidera fare nella carne.

da “Il mistero dell’incarnazione (2)” in La Parola appare nella carne

Gesù e Io veniamo dallo stesso Spirito. Sebbene le Nostri carni non abbiano alcun legame, i Nostri Spiriti sono una cosa sola; nonostante ciò che facciamo e l’opera che produciamo non siano le stesse, siamo simili nella sostanza; le Nostri carni assumono forme diverse e questo è dovuto al cambiamento di epoca e alle necessità della Nostra opera; i Nostri ministeri non sono simili, perciò l’opera che realizziamo e l’indole che Noi riveliamo all’uomo sono anch’esse diverse. Ecco perché ciò che l’uomo vede e riceve oggi è dissimile dal passato; è così per via del cambiamento di epoca. Anche se il genere e la forma della Loro carne sono diversi e Loro non siano nati nella stessa famiglia, tantomeno nello stesso periodo di tempo i Loro Spiriti sono una cosa sola. Nonostante le Loro carni non condividano il sangue o non abbiano alcun tipo di legame fisico, questo non nega che siano la carne incarnata di Dio in due periodi diversi. È una verità innegabile che Esse siano le carni assunte da Dio, nonostante non abbiano lo stesso sangue o un linguaggio umano comune (uno era un uomo che parlava la lingua degli Ebrei e l’altra è una donna che parla soltanto cinese). È per queste ragioni che Esse fanno l’opera che dovrebbero in paesi diversi e in tempi diversi. Nonostante siano lo stesso Spirito, e che abbiano la stessa sostanza, non ci sono affatto somiglianze assolute nella forma esteriore della Loro rispettiva carne. Condividono soltanto la stessa umanità, ma l’aspetto e l’origine della Loro carne non si assomigliano. Questa carne non influisce sulla Loro opera o sulla conoscenza che l’uomo Ne ha, dato che, tutto sommato, appartengono allo stesso Spirito e nessuno può dividerLe. Nonostante non abbiano legami di sangue, tutto il Loro essere è coordinato dai Loro Spiriti, affinché intraprendano opere diverse in periodi diversi, le Loro carni non condividono il sangue. Analogamente, lo Spirito di Jahvè non è il padre dello Spirito di Gesù, così come lo Spirito di Gesù non è il figlio dello Spirito di Jahvè. Sono lo stesso Spirito. Proprio come il Dio incarnato di oggi e Gesù. Benché non abbiano legami di sangue, sono una cosa sola perché i Loro Spiriti sono una cosa sola. Egli può compiere l’opera di misericordia e di benevolenza, così come esprimere il giudizio retto sull’uomo, castigarlo e portargli maledizione. Alla fine, può compiere l’opera di distruggere il mondo e punire l’empio. Non fa tutto questo Egli Stesso? Non è questa l’onnipotenza di Dio?

da “Le due incarnazioni completano il significato dell’incarnazione” in La Parola appare nella carne

Pagina precedente:Perché, negli ultimi giorni, Dio Si è incarnato sotto forma di una donna? Che significato ha tutto ciò?

Pagina successiva:Perché l’opera di Dio negli ultimi giorni non è fatta con i mezzi dello Spirito? Perché Dio è venuto a compiere la Sua opera nella carne?

Potrebbero interessarti anche