XI Parole classiche sull’ingresso nella realtà della verità

45. L’opera dello Spirito Santo può essere divisa in tre parti: l’opera propria di Dio, l’opera degli uomini che vengono utilizzati, e l’opera di tutti coloro che sono nella corrente dello Spirito Santo. Tra le tre, l’opera propria di Dio è quella di condurre l’intera era; l’opera degli uomini che vengono utilizzati è quella di guidare i seguaci di Dio, mediante l’essere inviati o il ricevere incarichi in base all’opera propria di Dio, e costoro sono quelli che collaborano all’opera di Dio; l’opera svolta dallo Spirito Santo su coloro che si trovano nella corrente è quella di mantenere tutta la Propria opera, cioè mantenere l’intera gestione e mantenere la Sua testimonianza, portando contemporaneamente a perfezione coloro che possono essere condotti a perfezione. Queste tre parti costituiscono l’opera completa dello Spirito Santo, ma senza l’opera di Dio Stesso, l’intera opera di gestione stagnerebbe.

da “L’opera di Dio e l’opera dell’uomo” in La Parola appare nella carne

46. L’opera nella corrente dello Spirito Santo, che si tratti dell’opera propria di Dio o degli uomini utilizzati da Dio, è l’opera dello Spirito Santo. La sostanza di Dio Stesso è lo Spirito, che può essere chiamato lo Spirito Santo oppure lo Spirito sette volte intensificato. Tutto sommato, si tratta dello Spirito di Dio, solo che lo Spirito di Dio assume un nome diverso nelle differenti ere, ma la sostanza è sempre una. Pertanto, l’opera di Dio Stesso è l’opera dello Spirito Santo; l’opera del Dio incarnato non è altro che lo Spirito Santo all’opera. L’opera degli uomini che vengono usati è anch’essa opera dello Spirito Santo, solo che l’opera di Dio è la completa espressione dello Spirito Santo, senza alcuna differenza, mentre l’opera degli uomini utilizzati è mescolata a molti aspetti umani e non è diretta espressione né tanto meno completa espressione dello Spirito Santo.

da “L’opera di Dio e l’opera dell’uomo” in La Parola appare nella carne

47. Sebbene lo Spirito Santo operi in diversi modi e secondo molti principi, indipendentemente da come l’opera venga fatta o su quale tipo di persone, la sostanza è sempre diversa, e l’opera che Egli fa su diverse persone ha tutti i principi e tutto può rappresentare la sostanza dell’oggetto dell’opera. Ciò, perché l’opera dello Spirito Santo è molto specifica riguardo all’ambito e accuratamente misurata. L’opera compiuta nel corpo incarnato non è la stessa di quella svolta sulle persone e inoltre varia a seconda del diverso calibro di persone. L’opera fatta nel corpo incarnato non viene svolta sulle persone, e nel corpo incarnato Egli non svolge la stessa opera svolta sulle persone. In una parola, indipendentemente da come Egli operi, l’opera svolta su oggetti differenti non è mai la stessa, e i principi secondo i quali Egli opera differiscono a seconda dello stato e della natura delle diverse persone. Lo Spirito Santo opera su persone diverse in base alla loro sostanza intrinseca e non fa loro richieste che vadano oltre la loro sostanza intrinseca, né opera su di loro oltre il loro effettivo calibro. Pertanto, l’opera dello Spirito Santo sull’uomo permette alle persone di vedere la sostanza dell’oggetto dell’opera. La sostanza intrinseca dell’uomo non cambia; il calibro effettivo dell’uomo è limitato. Sia che lo Spirito Santo usi le persone, sia che operi sulle persone, la sua opera è sempre in rapporto ai limiti di calibro delle persone, così che possano trarne beneficio. Quando lo Spirito Santo opera sugli uomini che vengono utilizzati, sia i loro doni sia il calibro effettivo entrano in gioco senza alcuna riserva. Il loro calibro effettivo viene totalmente messo a servizio della realizzazione dell’opera. Si può dire che Egli operi usando le parti degli uomini a Sua disposizione, al fine di ottenere i risultati desiderati. Per contro, l’opera svolta nel corpo incarnato è diretta espressione dell’opera dello Spirito e non si mescola con mente e pensieri umani, non è raggiungibile né dai doni, né dall’esperienza, né dall’innata condizione dell’uomo.

da “L’opera di Dio e l’opera dell’uomo” in La Parola appare nella carne

48. Tutti coloro che sono nella corrente dello Spirito Santo sono posseduti dalla presenza e dalla disciplina dello Spirito Santo, mentre coloro che non sono nella corrente dello Spirito Santo sono sotto il dominio di Satana e privi di qualsiasi opera dello Spirito Santo. Le persone che sono nella corrente dello Spirito Santo sono coloro che accettano la nuova opera di Dio e vi collaborano. Se coloro che sono in questa corrente sono incapaci di collaborare e di mettere in pratica la verità richiesta da Dio in questo periodo di tempo, allora saranno disciplinati e, nel peggiore dei casi, abbandonati dallo Spirito Santo. Coloro che accettano la nuova opera dello Spirito Santo, vivranno nella Sua corrente, riceveranno la cura e la protezione dello Spirito Santo. Coloro che sono disposti a mettere la verità in pratica sono illuminati dallo Spirito Santo, mentre coloro che non sono disposti a mettere la verità in pratica vengono disciplinati dallo Spirito Santo e possono persino venire puniti. Indipendentemente da quale tipo di persone siano, purché siano nella corrente dello Spirito Santo, Dio Si assumerà la responsabilità di coloro che accettano la Sua nuova opera per amore del Suo nome. Coloro che glorificano il Suo nome e sono disposti a mettere in pratica la Sua parola riceveranno le Sue benedizioni; coloro che Gli disobbediscono e non mettono in pratica la Sua parola subiranno la Sua punizione.

da “L’opera di Dio e la pratica dell’uomo” in La Parola appare nella carne

49. L’opera dello Spirito Santo è una forma di guida proattiva e di illuminazione positiva. Essa non consente a nessuno di rimanere passivo. Porta conforto, dona fede e determinazione e rende capaci di cercare di essere resi perfetti da Dio. Quando lo Spirito Santo è all’opera, si è in grado di agire attivamente; non si rimane passivi o sotto coercizione, ma si diventa proattivi. Quando lo Spirito Santo è all’opera, si diventa felici e volonterosi, desiderosi di obbedire, lieti di sottomettersi e, anche se si è sofferenti e fragili interiormente, si decide di collaborare, si soffre con gioia, si è capaci di obbedire, non ci si lascia contaminare dalla volontà umana, dal pensiero dell’uomo, e sicuramente nemmeno da desideri e motivazioni umani. Quando si sperimenta l’opera dello Spirito Santo, si diventa particolarmente santi dentro. Coloro che sono posseduti dall’opera dello Spirito Santo realizzano l’amore di Dio, dei fratelli e delle sorelle, si dilettano nelle cose che rallegrano Dio e detestano le cose che Egli detesta. Chi è toccato dall’opera dello Spirito Santo ha un’umanità normale, si è impadronito di tale umanità e ricerca costantemente la verità. Quando lo Spirito Santo opera nell’intimo delle persone, le loro condizioni migliorano continuamente, la loro umanità diventa sempre più normale, e sebbene alcune delle loro cooperazioni possano sembrare folli, le motivazioni sono corrette, la loro entrata nella vita è positiva, esse non tentano di fermarsi e interiormente non hanno nessuna malevolenza.

da “L’opera dello Spirito Santo e il lavoro di Satana” in La Parola appare nella carne

50. Quando ti succede qualcosa, la domanda da porsi è se proviene dallo Spirito Santo, e se tu debba accettarlo o rifiutarlo. Il modo di fare concreto delle persone dà origine a tante cose che derivano dalla volontà umana ma che si crede sempre provengano dallo Spirito Santo. Alcune sono causate dagli spiriti malvagi, ma anche in questo caso si ritiene siano opera dello Spirito Santo, mentre a volte lo Spirito Santo guida interiormente le persone, ma esse temono che tale guida sia il lavoro di Satana, e non osano seguirla, mentre in realtà si tratta della rivelazione dello Spirito Santo. Quindi, senza differenziazione non vi è alcun modo di sperimentare quando queste esperienze concrete ti stanno realmente accadendo, e senza differenziazione non c’è modo di guadagnare la vita. Come opera lo Spirito Santo? In che modo lavorano gli spiriti malvagi? Che cosa è originato dalla volontà dell’uomo? E cosa dalla guida e dall’illuminazione dello Spirito Santo? Se comprendi i principi dell’opera dello Spirito Santo nell’uomo, saprai accrescere la tua conoscenza e cogliere la differenza nella tua vita quotidiana e nel momento della tua esperienza concreta; arriverai a conoscere Dio, saprai comprendere e discernere Satana, non sarai confuso nella tua obbedienza o nella tua ricerca, i tuoi pensieri saranno chiari, e obbedirai all’opera dello Spirito Santo.

da “L’opera dello Spirito Santo e il lavoro di Satana” in La Parola appare nella carne

51. Dio Si dà davvero un gran daffare con gli uomini, a volte mettendoli alla prova, a volte creando circostanze che li temprino, e altre volte usando parole per guidarli e correggerne i difetti. Talvolta lo Spirito Santo conduce gli esseri umani in situazioni predisposte da Dio dove possano scoprire, quasi inconsapevolmente, molte cose di cui sono mancanti. Attraverso ciò che essi dicono e fanno, il modo in cui trattano il prossimo e affrontano le situazioni, lo Spirito Santo li illumina senza che se ne accorgano per far loro comprendere molte cose che non avevano ancora capito, permettendo loro di vedere molte realtà o persone in modo più approfondito, facendo sì che percepiscano molte cose di cui in precedenza non erano consapevoli.

da “L’esperienza” in La Parola appare nella carne

52. Talvolta Dio ti dà un certo tipo di sensazione – perdi la tua gioia interiore, e perdi la presenza di Dio, e sei nelle tenebre. Questo è un tipo di raffinamento. Ogni volta che fai qualcosa, va male o vai a sbattere contro un muro. Questa è la disciplina di Dio. Tu puoi fare qualcosa e non avere alcuna particolare sensazione a questo proposito, e anche gli altri non lo sanno, ma Dio lo sa. Egli non ti lascerà andare e ti disciplinerà. L’opera dello Spirito Santo è molto dettagliata. Egli osserva molto attentamente ogni parola e ogni azione delle persone, ogni loro gesto e movimento, e ogni loro pensiero e idea, così che le persone possano sviluppare una consapevolezza interiore di queste cose. Tu fai qualcosa una volta e va male, la fai di nuovo e va ancora male e, gradualmente, arriverai a capire l’opera dello Spirito Santo. Attraverso ripetuti interventi di disciplina, conoscerai che cosa fare per essere in linea con la volontà di Dio e che cosa non sia in linea con il Suo volere. Alla fine, avrai delle risposte precise circa la guida dello Spirito Santo dal tuo interno. Talvolta sarai ribelle e verrai rimproverato da Dio dall’interno. Tutto ciò viene dalla disciplina di Dio. Se non fai tesoro di Dio, se disprezzi il Suo lavoro, Egli non farà nessun caso a te. Più seriamente consideri le parole di Dio, più Egli ti illuminerà.

da “Coloro che devono essere resi perfetti devono essere sottoposti a raffinamento” in La Parola appare nella carne

53. Quando lo Spirito Santo ti illumina affinché tu capisca qualcosa, a volte opera molto velocemente, mentre altre volte ti sottopone a un’esperienza per un po’ prima di concederti gradualmente di comprendere. Non è che non ti consenta di sperimentare qualcosa e ti lasci solo comprendere alcune aride parole. In base a quali principi opera lo Spirito Santo? Egli opera secondo il principio di predisporre il tuo ambiente, nonché le persone, gli eventi e le cose per consentirti di maturare tra loro e di comprendere gradatamente la verità mentre fai esperienza di tutto questo. Non ti dà alcune semplici parole – ispirandoti o illuminandoti o fornendoti un po’ di luce – né ti offre semplicemente alcune parole e dottrine aride. Piuttosto, ti permette di imparare e di crescere a poco a poco facendo esperienza di diversi eventi e ambienti, nonché di persone, situazioni e cose diverse. Egli fa sì che tu comprenda gradualmente la verità attraverso tale processo di crescita. Lo Spirito Santo, pertanto, opera secondo un principio molto naturale: Egli opera in perfetto accordo con il modello naturale dello sviluppo umano, senza alcuna forzatura.

da “Puoi ottenere la verità dopo aver consegnato il tuo vero cuore a Dio” in Registrazione dei discorsi di Cristo

54. Lo Spirito Santo ha un sentiero da percorrere in ogni persona e dà a ognuno opportunità per essere perfezionato. Attraverso la tua negatività vieni reso consapevole della tua corruzione, e invece sbarazzandoti della negatività troverai un sentiero di pratica e questa è la tua via verso la perfezione. Inoltre, attraverso la guida continua e illuminazione di alcune cose positive dentro di te, potrai proattivamente svolgere la tua funzione, crescere nella comprensione e acquisire discernimento. Quando le tue condizioni sono buone, sei particolarmente disposto a leggere la parola di Dio e, soprattutto, disposto a pregare Dio e puoi collegare i sermoni che ascolti ai tuoi stati. In momenti simili, Dio ti rivela e ti illumina dentro, facendoti comprendere alcune cose dell’aspetto positivo. Questa è la tua perfezione nell’aspetto positivo. Negli stati negativi, sei debole e negativo e senti di non avere Dio, ma Egli ti illumina, aiutandoti a trovare un sentiero di pratica. Venire fuori da questo è conseguimento di perfezione nell’aspetto negativo.

da “Soltanto coloro che si concentrano sulla pratica possono essere perfezionati” in La Parola appare nella carne

55. Lo Spirito Santo opera secondo questo principio: attraverso la cooperazione delle persone, attraverso il fatto che, attivamente, preghino, cerchino e si avvicinino a Dio, è possibile ottenere dei risultati e le persone possono essere ispirate e illuminate dallo Spirito Santo. Non che lo Spirito Santo o l’uomo agiscano unilateralmente. Entrambi sono indispensabili, e più le persone collaborano e perseguono il raggiungimento degli standard richiesti da Dio, più grande è l’opera dello Spirito Santo. Solo la reale cooperazione delle persone, unita all’opera dello Spirito Santo, è in grado di produrre esperienze reali e la conoscenza sostanziale delle parole di Dio. Gradualmente, attraverso questo tipo di esperienza, viene infine generata una persona perfetta. Dio non compie cose soprannaturali; nelle concezioni della gente, Dio è onnipotente e tutto è fatto da Dio – con il risultato che la gente aspetta passivamente, non legge le parole di Dio né prega, bensì si limita ad attendere il tocco dello Spirito Santo. Chi ha una corretta comprensione, tuttavia, crede questo: le azioni di Dio possono spingersi solo fin dove c’è la mia collaborazione, e l’effetto che l’opera di Dio ha in me dipende da come collaboro. Quando Dio parla, devo fare tutto il possibile per ricercare e tendere verso le parole di Dio; questo è quello che dovrei realizzare.

da “Come conoscere la realtà” in La Parola appare nella carne

56. Esiste un’unica condizione per l’opera dello Spirito Santo nelle persone: finché anelano e cercano e non sono esitanti o dubbiose riguardo alle azioni di Dio, e riescono sempre a onorare il proprio dovere, possono ottenere l’opera dello Spirito Santo. In ogni fase dell’opera di Dio, si richiede al genere umano un’immensa fiducia e ricerca al Suo cospetto – solo attraverso l’esperienza le persone possono scoprire quanto Dio sia amorevole e quanto lo Spirito Santo operi in loro. Se non sperimenti, se non percepisci la via da seguire, se non cerchi, non otterrai nulla. Devi percepire la via attraverso le esperienze e solo tramite di esse puoi osservare le azioni di Dio e riconoscere il Suo splendore e la Sua imperscrutabilità.

da “Dovresti preservare la tua devozione per Dio” in La Parola appare nella carne

57. L’opera dello Spirito Santo è normale e reale, Egli opera nell’uomo in base ai principi della sua vita normale e illumina e guida le persone in base alla loro ricerca effettiva. Quando lo Spirito Santo opera nelle persone, le guida e le illumina a seconda dei loro bisogni, provvede loro in base alle loro necessità, e le guida e le illumina positivamente in base alle loro carenze e alle loro lacune; quando lo Spirito Santo opera, lo fa in accordo con i principi della vita normale dell’uomo, e solo nella vita reale si può vedere la Sua opera. Se, nella loro vita quotidiana, le persone si trovano in uno stato positivo e godono di una vita spirituale normale, sono possedute dall’opera dello Spirito Santo. In tale stato, quando mangiano e bevono le parole di Dio hanno fede; quando pregano, quando sono ispirate, quando succede loro qualcosa non restano passive, e in ciò che accade sanno vedere le lezioni che Dio vuole far loro imparare, e non sono passive, o deboli, e sebbene debbano far fronte a difficoltà concrete, desiderano obbedire a tutte le disposizioni di Dio.

da “L’opera dello Spirito Santo e il lavoro di Satana” in La Parola appare nella carne

58. Dio opera in coloro che perseguono e fanno tesoro delle Sue parole. Più fai tesoro delle parole di Dio, più il Suo Spirito agirà in te. Più una persona fa tesoro delle parole di Dio, maggiori sono le possibilità che sia perfezionata da Dio. Dio perfeziona coloro che Lo amano davvero. Egli porta a perfezione coloro il cui cuore è in pace davanti a Lui. Se fai tesoro di tutta l’opera di Dio, se fai tesoro dell’illuminazione di Dio, se fai tesoro della presenza di Dio, se fai tesoro dell’attenzione e della protezione di Dio, se fai tesoro di come le parole di Dio diventano la tua realtà e provvista per la tua vita, sei quanto mai in sintonia con il cuore di Dio. Se fai tesoro dell’opera di Dio, se fai tesoro di tutta l’opera che Egli ha compiuto su di te, Egli ti benedirà e farà sì che tutto ciò che è tuo si moltiplichi.

da “Dio perfeziona coloro che sono in sintonia con il Suo cuore” in La Parola appare nella carne

59. Quando lo Spirito Santo opera per illuminare le persone, in genere conferisce loro una conoscenza dell’opera di Dio e del loro autentico ingresso e autentico stato, e inoltre dà loro risolutezza, permette loro di comprendere l’appassionato proposito di Dio e le richieste che Egli fa all’uomo oggi, dà loro la determinazione per aprirsi ogni via. Anche quando le persone si trovano a dover affrontare uno spargimento di sangue e il sacrificio, devono agire in favore di Dio e, anche quando incontrano persecuzioni e avversità, devono continuare ad amare Dio senza avere rimpianti, e devono rendere testimonianza a Dio. Tale determinazione viene da ferventi ispirazioni dello Spirito Santo e dalla Sua opera – ma sappi che non sei dotato di tali ferventi ispirazioni in ogni singolo momento. Talvolta, agli incontri, puoi sentirti estremamente commosso e ispirato, e rendi grandi lodi e danzi. Credi di avere un’incredibile comprensione di ciò che gli altri stanno testimoniando, ti senti nuovissimo dentro, e il tuo cuore è perfettamente sgombro senza alcun senso di vuoto: tutto ciò attiene all’opera dello Spirito Santo. Se sei una persona che guida, e lo Spirito Santo ti conferisce una rivelazione e un’illuminazione eccezionali quando vai in Chiesa per lavorare, rendendoti incredibilmente scrupoloso, responsabile e serio nel tuo lavoro, ciò attiene all’opera dello Spirito Santo.

da “Pratica (1)” in La Parola appare nella carne

60. Quali effetti produce l’opera dello Spirito Santo? Puoi essere pazzo, e senza nessuna differenziazione interiore, ma lo Spirito Santo opererà affinché in te ci sia fede, perché tu senta continuamente che non potrai mai amare Dio abbastanza, perché tu sia desideroso di collaborare, indipendentemente da quanto grandi siano le difficoltà da affrontare. Ti succederanno delle cose e non sarà chiaro se sono opera di Dio o di Satana, ma tu saprai aspettare e non sarai né passivo né pigro. Ecco l’opera normale dello Spirito Santo. Anche quando Egli opera nel loro intimo, le persone sperimentano difficoltà concrete, a volte piangono e a volte affrontano situazioni che non sono in grado di superare, ma ciò è solo una fase dell’opera comune dello Spirito Santo. Sebbene non abbiano superato queste situazioni, e sebbene, in quel momento, siano deboli e si lamentino, in seguito sono ancora capaci di amare Dio con fede salda. La passività non può impedire loro di avere esperienze normali e, a prescindere da ciò che dicono gli altri, e da come le attacchino, esse sanno ancora amare Dio. Nella preghiera, percepiscono il grande debito che hanno nei confronti di Dio, e quando devono di nuovo affrontare tali situazioni decidono di soddisfare Dio e rinunciare alla carne. Questa forza dimostra che lo Spirito Santo sta agendo in loro, e Ne rappresenta lo stato normale.

da “L’opera dello Spirito Santo e il lavoro di Satana” in La Parola appare nella carne

61. Dio non ripete la Sua opera, non svolge un’opera che non sia realistica, non fa prescrizioni eccessive all’uomo e non compie un’opera che vada oltre il suo senno. Tutta l’opera che Egli compie è alla portata del normale senno dell’uomo e non supera quello dell’umanità normale, ed è conforme ai normali requisiti dell’uomo. Se è l’opera dello Spirito Santo, l’uomo diventa ancora più normale, e così la sua umanità. Egli ha una conoscenza sempre maggiore della propria indole satanica corrotta e dell’essenza dell’uomo, e ha un desiderio di verità ancora più grande. Vale a dire, la vita dell’uomo cresce sempre di più e la sua indole corrotta diventa capace di cambiamenti sempre più numerosi, e tutto questo è il significato di Dio che diventa la vita dell’uomo.

da “Solo coloro che conoscono Dio e la Sua opera possono soddisfarLo” in La Parola appare nella carne

62. Quale lavoro è frutto di Satana? Nel lavoro frutto di Satana, le visioni sono vaghe ed astratte, e le persone non vivono un’umanità normale; le motivazioni dietro alle loro azioni sono sbagliate, e sebbene desiderino amare Dio, dentro sono piene di accuse, e queste accuse e pensieri interferiscono continuamente dentro di loro, ostacolando la crescita della loro vita e impedendo loro di godere di condizioni normali di fronte a Dio. In altri termini, quando Satana lavora nelle persone, i loro cuori non possono essere in pace di fronte a Dio, esse non sanno cosa fare di se stesse, la vista di un’assemblea fa venir loro voglia di scappare, e non riescono a chiudere gli occhi mentre gli altri pregano. Il lavoro degli spiriti malvagi distrugge la relazione normale tra uomo e Dio, e sconvolge le visioni precedenti delle persone o il loro precedente percorso di ingresso nella vita. Nel loro intimo non possono mai avvicinarsi a Dio, succedono sempre delle cose che causano loro degli sconvolgimenti e le incatenano, i loro cuori non riescono a trovare pace, rimangono senza energia per l’amore di Dio, e le loro anime sprofondano verso il basso. Ecco le manifestazioni del lavoro di Satana. Il suo lavoro si manifesta nel modo seguente: diventi incapace di mantenere le tue posizioni e di persistere nella testimonianza, e quindi una persona che è in colpa di fronte a Dio, e che non nutre fedeltà nei Suoi confronti. A causa delle interferenze di Satana, perdi interiormente l’amore e la lealtà verso Dio, vieni privato della normale relazione con Lui, non ricerchi la verità, o il miglioramento di te stesso, regredisci e diventi passivo, appaghi te stesso, dai libero sfogo alla diffusione del peccato, e non lo detesti più; inoltre, l’interferenza di Satana ti rende dissoluto, dentro di te fa scompare il tocco di Dio, ti spinge a lamentarti di Lui e a opporti a Lui, inducendoti a dubitare di Lui, e ti fa correre addirittura il rischio di rinnegarLo. Tutto questo è il lavoro di Satana.

da “L’opera dello Spirito Santo e il lavoro di Satana” in La Parola appare nella carne

63. Oggi ci sono alcuni spiriti malvagi che operano attraverso le cose soprannaturali per ingannare l’uomo; ciò non è altro che imitazione da parte loro, per ingannare l’uomo attraverso un’opera che attualmente non è svolta dallo Spirito Santo. Molti spiriti malvagi imitano l’esecuzione di miracoli e la guarigione delle malattie; questi non sono altro che il lavoro degli spiriti malvagi, perché oggi lo Spirito Santo non compie più tale opera. Tutti coloro che in seguito imitano l’opera dello Spirito Santo sono spiriti malvagi. Tutta l’opera svolta in Israele all’epoca faceva parte del soprannaturale. Tuttavia, ora lo Spirito Santo non opera in tal modo, e qualunque opera successiva di questo tipo è iniziativa e interferenza di Satana e degli spiriti malvagi. Non puoi dire, però, che tutto il soprannaturale sia iniziativa degli spiriti malvagi. Ciò dipende dall’età dell’opera di Dio.

da “Il mistero dell’incarnazione (1)” in La Parola appare nella carne

64. Se, ai giorni nostri, dovesse emergere qualcuno che sia in grado di mostrare segni e prodigi, e che sappia cacciare i demoni, sanare i malati e compiere molti miracoli, e se questi sostenesse di essere Gesù che è venuto, allora si tratterebbe di una contraffazione degli spiriti maligni e della loro imitazione di Gesù. Ricordatelo! Dio non ripete la medesima opera. La fase dell’opera di Gesù è già stata completata e Dio non la intraprenderà mai più. […] Se, durante gli ultimi giorni, Dio mostrasse ancora segni e prodigi, e di nuovo cacciasse i demoni e guarisse i malati – se agisse esattamente come Gesù –, allora ripeterebbe la medesima opera, e quella di Gesù non avrebbe alcun significato o valore. Pertanto, Dio realizza una fase dell’opera in ogni epoca. Una volta che una fase della Sua opera è completata, viene presto imitata dagli spiriti maligni, e quando Satana inizia a emulare Dio, Egli cambia metodo. Una volta completata una fase della Sua opera, questa è imitata dagli spiriti maligni. Dovete avere le idee chiare su questo.

da “Conoscere l’opera di Dio oggi” in La Parola appare nella carne

65. Ci sono alcune persone che sono possedute da spiriti malvagi e che gridano ostinatamente: “Io sono Dio!”. Tuttavia, alla fine vengono smascherate, perché agiscono per conto dell’essere sbagliato. Esse rappresentano Satana, e lo Spirito Santo non presta loro alcuna attenzione. Per quanto tu possa esaltarti, o per quanto forte tu possa gridare, sei sempre un essere creato che appartiene a Satana. […] Tu non puoi creare nuovi percorsi o rappresentare lo Spirito. Non puoi esprimere l’opera dello Spirito o le parole che Egli pronuncia. Non puoi compiere l’opera di Dio Stesso o quella dello Spirito. Non puoi esprimere la saggezza, la meraviglia e l’insondabilità di Dio né tutta l’indole con cui Egli castiga l’uomo. Pertanto le ripetute rivendicazioni di essere Dio non contano; hai solo il nome e non la sostanza.

da “Il mistero dell’incarnazione (1)” in La Parola appare nella carne

66. Alcuni sostengono che lo Spirito Santo operi in loro costantemente. Questo è impossibile. Se dovessero affermare che lo Spirito Santo è sempre con loro, ciò sarebbe realistico. Se dovessero affermare che il loro pensiero e la loro ragione sono sempre normali, anche ciò sarebbe realistico e dimostrerebbe che lo Spirito Santo è con loro. Se dici che lo Spirito Santo opera sempre in te, che sei sempre illuminata da Dio e toccata dallo Spirito Santo e raggiungi sempre una nuova conoscenza, questo non è normale. È estremamente soprannaturale! Senza ombra di dubbio, individui simili sono spiriti maligni! Anche quando lo Spirito di Dio Si fa carne, talvolta deve riposare e deve mangiare (per non parlare di te). Coloro che sono stati posseduti dagli spiriti maligni sembrano non sperimentare la debolezza della carne. Possono abbandonare tutto e rinunciare a tutto, sono imparziali e capaci di sopportare il tormento; non provano la minima fatica, come se avessero trasceso la carne. Tutto ciò non è forse estremamente soprannaturale? L’opera dello spirito maligno è soprannaturale e queste cose sono irraggiungibili dall’uomo. Coloro che non sanno distinguere, provano invidia quando vedono individui simili e affermano che la loro fede in Dio è molto forte e molto buona, e che non sono mai deboli. Infatti, questa è la manifestazione dell’opera dello spirito maligno. Ciò accade perché le persone normali hanno inevitabilmente delle debolezze umane; questo è lo stato normale di chi gode della presenza dello Spirito Santo.

da “Pratica (4)” in La Parola appare nella carne

67. Quando l’uomo ha una certa comprensione di Dio è disposto a soffrire per Lui e a vivere per Lui. Tuttavia, Satana controlla ancora le debolezze dell’uomo, e può ancora farlo soffrire. Gli spiriti malvagi sono ancora in grado di operare nelle persone per interferire con loro, facendo in modo che siano in uno stato d’animo confuso, che perdano il lume della ragione, che si sentano sconvolti nella mente e che subiscano intromissioni in tutte le cose. Nell’uomo ci sono ancora alcune cose della mente o dell’anima che possono essere controllate e manipolate da Satana. Ecco perché è possibile che tu abbia malattie, pene e che mediti il suicidio, e che a volte percepisci anche la desolazione del mondo o la mancanza di significato della vita. Vale a dire, questa sofferenza è ancora sotto il dominio di Satana; è una delle fatali debolezze dell’uomo. Satana è ancora in grado di usare le cose che ha corrotto e calpestato – sono armi che Satana può usare contro l’uomo. […] Gli spiriti malvagi colgono ogni occasione per compiere la loro opera. Riescono a parlare dentro di te o a bisbigliare al tuo orecchio, oppure a gettare nello scompiglio i tuoi pensieri e la tua mente, e riescono a soffocare il moto dello Spirito Santo in modo che tu non possa sentirlo. Dopo questo iniziano a interferire con te, confondendo i tuoi pensieri e stordendoti il cervello, lasciandoti irrequieto e squilibrato. Questo è il lavoro che gli spiriti malvagi compiono sull’uomo e, se non ne hai discernimento, ti troverai in grande pericolo.

da “Il significato dell’esperienza del dolore del mondo da parte di Dio” in Registrazione dei discorsi di Cristo

68. L’opera dello Spirito Santo è uno sviluppo proattivo, mentre il lavoro di Satana è solo regressione e passività, disobbedienza nei confronti di Dio, opposizione a Lui, perdita di fede in Lui, e riluttanza persino a intonare inni o mettersi a danzare. L’illuminazione dello Spirito Santo non ti viene imposta, ma è particolarmente naturale. Se la segui, otterrai la verità, ma se non lo fai, avrai solo rimproveri. Se si tratta dell’illuminazione dello Spirito Santo, niente di ciò che farai subirà interferenze o costrizioni, sarai liberato, nelle tue azioni seguirai un percorso da praticare, non sarai soggetto a nessuna coercizione, e saprai agire secondo la volontà di Dio. Il lavoro di Satana, invece, provoca in te molte interferenze, ti rende riluttante a pregare, troppo pigro per mangiare e bere le parole di Dio, non incline a vivere la vita di Chiesa, e ti allontana dalla vita spirituale. L’opera dello Spirito Santo non interferisce con la tua vita quotidiana, e con il tuo ingresso in una vita spirituale normale.

da “L’opera dello Spirito Santo e il lavoro di Satana” in La Parola appare nella carne

69. Quando, nella vita quotidiana, ti succede qualcosa, come puoi distinguere se si tratti dell’opera dello Spirito Santo o del lavoro di Satana? Quando le condizioni delle persone sono normali, le vite spirituali e nella carne sono normali, la loro ragione è normale e disciplinata; si può dire che in genere, in tale momento, ciò che esse sperimentano e arrivano a conoscere in loro stesse proviene dal tocco dello Spirito (avere delle intuizioni o possedere qualche conoscenza superficiale quando si mangiano e si bevono le parole di Dio, essere fedeli quando le cose accadono o avere la forza di amare Dio quando le cose si presentano: tutto ciò proviene dallo Spirito Santo). L’opera dello Spirito Santo nell’uomo è particolarmente normale; l’uomo è incapace di percepirla, e sembra che tutto avvenga a causa di lui stesso, ma in realtà si tratta dell’opera dello Spirito Santo. Nella vita quotidiana, lo Spirito Santo compie in ognuno opere grandi e piccole, perché la loro estensione varia. Alcune persone sono di buona levatura, comprendono le cose rapidamente, e in esse l’illuminazione dello Spirito Santo è particolarmente grande; altre sono di bassa levatura, impiegano più tempo a capire le cose, ma lo Spirito Santo le tocca interiormente, e anch’esse possono arrivare alla fedeltà a Dio. Lo Spirito Santo opera in tutti coloro che ricercano Dio. Quando, nella vita quotidiana, le persone non si oppongono a Dio, non si ribellano contro di Lui, non compiono azioni in contrasto con la Sua gestione, e non interferiscono con la Sua opera, in ognuna di esse lo Spirito di Dio opera in maniera più o meno estesa, e le tocca, le illumina, concede loro la fede, dà loro forza e le spinge ad agire proattivamente, evitando che siano pigre o che agognino i piaceri della carne, in modo che siano, bensì, disposte a praticare la verità e desiderose delle parole di Dio; e tutto ciò è opera dello Spirito Santo.

Se lo stato delle persone non è normale, esse sono abbandonate dallo Spirito Santo, intimamente si lamentano, le loro motivazioni sono sbagliate, esse sono pigre, indulgono nella carne, i loro cuori si ribellano contro la verità: tutto questo proviene da Satana. Se le condizioni delle persone non sono normali, se intimamente esse sono nelle tenebre e hanno perso la loro normale ragione, sono state abbandonate dallo Spirito Santo, e non riescono a comprendere Dio interiormente, Satana sta lavorando dentro di loro. Se le persone hanno forza interiore e amano sempre Dio, in genere ciò che loro avviene è opera dello Spirito Santo e chiunque incontrino rientra nei piani di Dio. In altri termini, se le tue condizioni sono normali, se sei sotto l’influsso della grande opera dello Spirito Santo, Satana non può farti vacillare; su questa base si può dire che ogni cosa proviene dallo Spirito Santo, e anche se ti possono passare per la testa pensieri non corretti, sei capace di rinunciarvi e di non seguirli. Tutto ciò deriva dall’opera dello Spirito Santo. In quali situazioni interferisce Satana? Ogni volta che le tue condizioni non sono normali, che non sei stato toccato da Dio, sei privo della Sua opera e sei interiormente arido e sterile, ogni volta che preghi Dio e non comprendi nulla, mangi e bevi le parole di Dio ma non sei illuminato o rivelato, ebbene in queste occasioni è facile per Satana lavorare dentro di te. In altri termini, tutte le volte che sei stato abbandonato dallo Spirito Santo e non riesci a comprendere Dio, ti succedono tante cose originate dalla tentazione di Satana. Egli lavora allo stesso tempo dello Spirito Santo, e interferisce nell’intimo dell’uomo nello stesso momento in cui questi viene interiormente toccato dallo Spirito Santo; tuttavia, in tali momenti l’opera dello Spirito Santo assume la preminenza, e chi è in condizioni normali può trionfare. Questo è il trionfo dell’opera dello Spirito Santo sul lavoro di Satana. Quindi, quando lo Spirito è all’opera, per Satana c’è poco da fare; quando lo Spirito Santo è all’opera rimane comunque nelle persone un’indole alla disobbedienza, e tutto ciò che originariamente era in loro permane, ma grazie all’opera dello Spirito Santo è facile che conoscano l’essenziale di se stesse e la loro indole ribelle nei confronti di Dio, sebbene per liberarsene sia necessaria un’opera graduale. L’opera dello Spirito Santo è particolarmente normale, e mentre Egli agisce nelle persone, esse hanno ancora dei problemi, piangono, soffrono, sono ancora deboli, e per loro molte cose non sono ancora chiare, tuttavia in tale stato sono in grado di smettere di scivolare all’indietro, possono amare Dio, e sebbene piangano e siano afflitte interiormente, sanno ancora lodarLo; l’opera dello Spirito Santo è particolarmente normale, e niente affatto soprannaturale. La maggioranza delle persone crede che, non appena lo Spirito Santo inizia ad operare, in esse si verifichi un cambiamento di stato e le loro questioni essenziali vengano rimosse. Tali opinioni sono fallaci. Quando lo Spirito Santo opera all’interno dell’uomo, i suoi aspetti passivi rimangono e la sua levatura rimane la stessa, ma egli riceve la luce e l’illuminazione dello Spirito Santo, e così il suo stato diventa maggiormente proattivo, le sue condizioni interiori rimangono normali ed egli cambia rapidamente. Nelle loro esperienze concrete, le persone sperimentano primariamente l’opera dello Spirito Santo o il lavoro di Satana, ma se non sono capaci di dominare questi stati, e di discernere la differenza, le esperienze concrete rimarranno fuori portata, e ancor di più i cambiamenti di indole. Quindi, l’elemento chiave per poter sperimentare l’opera di Dio consiste nel sapere vedere attraverso tali cose; in questo modo, sarà più semplice fare esperienza.

da “L’opera dello Spirito Santo e il lavoro di Satana” in La Parola appare nella carne

Pagina precedente: D. La differenza tra l’opera di Dio e quella dell’uomo

Pagina successiva: F. Comprendere la propria indole satanica e la propria natura ed essenza

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati

Introduzione

Nell’Età del Regno, Dio usa la parola per annunciare una nuova era, per cambiare i mezzi della Sua opera e per compiere l’opera per...

Capitolo 26

Chi ha abitato nella Mia dimora? Chi ha difeso il Mio interesse? Chi ha sofferto a Mio nome? Chi ha dato la propria parola dinanzi a Me?...

Capitolo 38

Secondo i tratti intrinseci dell’umanità, ossia il vero volto dell’umanità, essere in grado di andare avanti fino a oggi davvero non è...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro