La Parola quotidiana di Dio | “L’uomo può essere salvato solamente nell’ambito della gestione di Dio” | Estratto 264

Quante creature vivono e si riproducono nella vasta distesa dell’universo, seguendo ripetutamente la legge della vita, rispettando un’unica regola costante. Coloro che muoiono portano con sé le storie dei vivi e coloro che sono vivi ripetono la stessa tragica storia di coloro che sono morti. E allora il genere umano non può fare a meno di chiedersi: Perché viviamo? E perché dobbiamo morire? Chi è al comando di questo mondo? E chi ha creato questo genere umano? L’umanità è stata veramente creata da Madre Natura? Il genere umano ha davvero il controllo del proprio destino? … Da migliaia di anni l’umanità si pone queste domande, continuamente. Purtroppo, più diventa ossessionata da queste domande, più sviluppa una sorta di brama nei confronti della scienza. La scienza offre una breve gratificazione e appagamento momentaneo della carne, ma è tutt’altro che sufficiente per liberare il genere umano dall’isolamento, dalla solitudine, dal terrore a malapena celato e dall’impotenza profondamente radicati nell’anima. Il genere umano usa semplicemente la conoscenza scientifica che l’occhio nudo può vedere e che il cervello può comprendere per anestetizzare il proprio cuore. Ma tale conoscenza scientifica non può impedire all’umanità di esplorare i misteri. Il genere umano non sa chi è il Sovrano di tutte le cose nell’universo, e tantomeno conosce l’inizio e il futuro dell’umanità. Il genere umano semplicemente vive, per forza, nel mezzo di questa legge. Nessuno può evitarla e nessuno può modificarla, poiché fra tutte le cose e nei cieli esiste solamente Uno che dall’eternità e in eterno detiene la sovranità su tutte le cose. Egli è Colui che non è mai stato visto dall’uomo, Colui che l’umanità non ha mai conosciuto, nella cui esistenza non ha mai creduto, ma è Colui che ha soffiato l’alito nei progenitori del genere umano e ha dato vita all’umanità. Egli è Colui che rifornisce e nutre il genere umano per la sua esistenza e lo guida fino al giorno d’oggi. Inoltre, Egli e solo Egli è Colui da cui il genere umano dipende per la propria sopravvivenza. Detiene la sovranità su tutte le cose e governa tutte le creature viventi nell’universo. Esercita il dominio sulle quattro stagioni ed è Colui che suscita il vento, il gelo, la neve e la pioggia. Dona il sole al genere umano e porta l’arrivo della notte. Fu Lui che dispose i cieli e la terra, dando all’uomo le montagne, i laghi e i fiumi e tutte le creature viventi che in essi abitano. La Sua opera è ovunque, come pure il Suo potere, la Sua saggezza e la Sua autorità sono ovunque. Ognuna di queste leggi e regole è la materializzazione della Sua opera e ognuna di esse svela la Sua saggezza e autorità. Chi può esimersi dalla Sua sovranità? E chi può esonerarsi dai Suoi progetti? Tutte le cose esistono sotto il Suo sguardo e inoltre tutte le cose vivono sotto la Sua sovranità. Le Sue opere e il Suo potere lasciano come unica scelta al genere umano quella di riconoscere il fatto che Egli esiste veramente e detiene la sovranità su tutte le cose. Nessun’altra cosa al di fuori di Lui può comandare l’universo, tantomeno può ininterrottamente provvedere al genere umano. Indipendentemente dal fatto che tu sia in grado o meno di riconoscere l’opera di Dio e a prescindere dal fatto che tu creda o meno nell’esistenza di Dio, senza alcun dubbio il tuo destino risiede nelle disposizioni di Dio e certamente Dio deterrà sempre la sovranità su tutte le cose. La Sua esistenza e autorità non dipendono dal fatto che possano o meno essere riconosciute e comprese dall’uomo. Solamente Lui conosce il passato, il presente e il futuro dell’uomo e solamente Lui può determinare il destino del genere umano. Indipendentemente dalla tua capacità di accettare questa realtà, non passerà molto tempo prima che il genere umano assista a tutto ciò con i propri occhi e questo è il fatto che Dio presto metterà in pratica. Il genere umano vive e muore sotto gli occhi di Dio. Vive per la gestione di Dio e quando i suoi occhi si chiudono per l’ultima volta, ciò accade per la stessa gestione. L’uomo va e viene continuamente, avanti e indietro. Senza eccezione, fa tutto parte della sovranità e delle disposizioni di Dio. La gestione di Dio va sempre avanti e non è mai cessata. Egli renderà il genere umano consapevole della Sua esistenza, farà in modo che creda nella Sua sovranità, osservi la Sua opera e torni al Suo Regno. Questi sono il piano e l’opera che Egli svolge da migliaia di anni.

Tratto da “La Parola appare nella carne

Colui che ha sovranità su tutte le cose

Nella vasta distesa dell'universo, quante creature vivono e procreano, seguendo la legge della vita continuamente, rispettando una regola costante.

Chi muore porta con sé le storie dei vivi, che ripetono la stessa tragica storia dei morti. E allora l'umanità dovrà pur chiedersi: perché mai viviamo? E perché dobbiamo morire? Chi è al comando di questo mondo? E chi ha creato questo genere umano? Veramente Madre Natura ha creato l'umanità? Ha davvero l'umanità il controllo del proprio destino? No, l'uomo non sa chi è il Sovrano dell'universo, e nemmeno conosce l'inizio e il futuro dell'umanità. Vive solo, per forza, in mezzo a questa legge. Mai nessuno può evitarla e nessuno può modificarla, perché esiste Uno solo che da sempre e per l'eternità regna su tutte le cose dell'universo.

Egli è Colui che non è mai stato guardato dall'uomo, Colui che l'umanità non ha conosciuto mai. L'umanità non ha creduto mai nell'esistenza Sua, Egli è Colui che ha soffiato la vita negli avi dell'umanità. Egli è Chi nutre e guida e da cui dipende l'umanità.

Egli è il sovrano di tutto, e governa le creature dell'universo. Domina le stagioni e fa cominciare la pioggia, il vento e la neve. Egli dona il sole a tutta l'umanità e porta la notte. Egli dispose i cieli e la terra, dando all'uomo laghi, monti e fiumi e tutte le creature.

La Sua opera è ovunque, come pure il Suo potere, la saggezza Sua, la Sua autorità sono in ogni luogo. Queste leggi e regole sono l'attuazione della Sua opera e ognuna di esse rivela la Sua saggezza e la Sua autorità. Chi può esentarsi dalla sua sovranità? E chi può esonerarsi dai progetti Suoi? Le cose esistono sotto il Suo sguardo, vivono sotto la Sua sovranità. Le Sue opere e il Suo potere lasciano una sola scelta da fare: riconoscere il fatto che Dio esiste e che detiene il potere su tutte le cose.

Vive e muore l'umanità sotto gli occhi di Dio, per la Sua gestione. Mille volte l'uomo avanti e indietro va. Senza alcuna eccezione, tutto è parte della sovranità, della gestione di Dio, che va avanti rendendo gli uomini consci della Sua esistenza e della Sua sovranità, così che osservino la Sua opera e tornino al Suo Regno. Questo è il Suo piano e l'opera che Egli svolge da migliaia di anni. Questo è il Suo piano e l'opera che Egli svolge da migliaia di anni.

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.