La Parola quotidiana di Dio | “Osservare i comandamenti e praticare la verità” | Estratto 426

La promulgazione dei comandamenti nella nuova età è una testimonianza del fatto che tutti gli uomini che rientrano in questo corso, tutti coloro che oggi sentono la voce di Dio, sono entrati in una nuova età. Questo è un nuovo inizio per l’opera di Dio e l’avvio dell’ultima parte del piano di gestione di seimila anni che costituisce l’opera di Dio. I comandamenti della nuova età sono simbolo del fatto che Dio e gli uomini sono entrati nel regno di un nuovo cielo e di una nuova terra e che Dio, proprio come Jahvè che ha operato tra gli Israeliti e Gesù che ha operato tra i Giudei, compirà un’opera più concreta e svolgerà un’opera ancora più grande sulla terra. Essi sono anche simbolo del fatto che questo gruppo di uomini riceverà da Dio molti altri e più grandi incarichi e da Lui otterrà concretamente mezzi, nutrimento, supporto, cura e protezione, sarà sottoposto ad altro addestramento pratico, e sarà trattato, spezzato e raffinato dalla parola di Dio. Il significato dei comandamenti della nuova età è piuttosto profondo. Essi implicano che Dio apparirà realmente sulla terra e da lì conquisterà l’intero universo, rivelando tutta la Sua gloria nella carne. Implicano anche che il Dio concreto svolgerà altra opera pratica sulla terra allo scopo di perfezionare tutti i Suoi eletti. Inoltre, Dio compirà ogni cosa sulla terra con le parole e renderà manifesto il decreto secondo il quale “il Dio incarnato ascenderà all’alto dei cieli e sarà magnificato e tutte le genti e le nazioni si inginocchieranno per adorare Dio, che è grande”. Sebbene l’uomo sia tenuto a osservare i comandamenti della nuova età e ciò sia suo dovere e obbligo, il significato che rappresentano è di gran lunga troppo profondo per essere pienamente espresso in una o due parole. I comandamenti della nuova età sostituiscono le leggi del Vecchio Testamento e le ordinanze del Nuovo Testamento promulgate da Jahvè e Gesù. Si tratta di una lezione più profonda, non di una questione semplice, come l’uomo potrebbe immaginare. I comandamenti della nuova età hanno un’accezione pratica: fungono da interfaccia tra l’Età della Grazia e l’Età del Regno. I comandamenti della nuova età mettono fine a tutte le pratiche e le ordinanze della vecchia età e anche alle pratiche dell’età di Gesù e alle precedenti. Essi portano l’uomo alla presenza del Dio più concreto e gli permettono di cominciare a essere personalmente perfezionato da Lui; sono l’inizio della via della perfezione. Ecco perché dovreste avere un atteggiamento corretto nei confronti dei comandamenti della nuova età, guardandovi bene dall’osservarli a casaccio o dal disprezzarli. I comandamenti della nuova età danno molta enfasi a un aspetto in particolare: il fatto che l’uomo debba adorare il Dio Stesso concreto di oggi, ossia sottomettersi in modo più concreto all’essenza dello Spirito. Sottolineano anche il principio mediante il quale Dio giudicherà se l’uomo sia colpevole o giusto una volta manifestatoSi sotto forma del Sole di giustizia. I comandamenti sono più facili da capire che da mettere in pratica, a dimostrazione del fatto che, se Dio desidera portare l’uomo a perfezione, deve farlo attraverso le Sue parole e la Sua guida, e che l’uomo non può raggiungere la perfezione solo in virtù della sua innata intelligenza. Se l’uomo possa o meno osservare i comandamenti della nuova età è in relazione alla sua conoscenza del Dio concreto. Pertanto, che tu sia o meno in grado di osservare i comandamenti non è una questione che verrà risolta nel giro di qualche giorno: è una lezione molto profonda da apprendere.

Tratto da “Osservare i comandamenti e praticare la verità”

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp