La Parola quotidiana di Dio | “Pratica (6)” | Estratto 440

Quando subite un po’ di costrizione o difficoltà è una cosa buona per voi; se tutto fosse facile sareste rovinati, e come potreste essere protetti? Oggi è perché siete castigati, maledetti e giudicati che vi viene data protezione. È perché avete sofferto molto che siete protetti, altrimenti sareste da tempo caduti nella depravazione. Non vi rendo le cose difficili intenzionalmente: la natura umana è difficile da cambiare, e deve essere così affinché l’indole della gente cambi. Oggi non possedete neanche la coscienza o la ragionevolezza che possedeva Paolo, né avete la sua autoconsapevolezza. Dovete essere sempre pressati, castigati e giudicati per risvegliare il vostro spirito. Il castigo e il giudizio sono la cosa migliore per la vostra vita, e quando è necessario deve esserci anche il castigo nelle realtà in cui vi imbattete; solo così vi sottometterete pienamente. Le vostre nature sono tali che senza castigo e maledizione non sareste disposti a chinare la testa, né a sottomettervi. Senza i fatti davanti ai vostri occhi, non ci sarebbe alcun effetto. Siete troppo meschini e indegni di carattere! Senza castigo e giudizio, sarebbe difficile per voi essere conquistati, e sarebbe arduo vincere la vostra ingiustizia e disobbedienza. La vostra vecchia natura è così profondamente radicata che, se foste collocati sul trono, non avreste idea dell’altezza del cielo e della profondità della terra, né tanto meno della vostra direzione. Non sapete neanche da dove provenite, dunque come potreste conoscere il Signore della creazione? Senza il tempestivo castigo e le maledizioni di oggi, il vostro ultimo giorno sarebbe arrivato da tempo, per non parlare del vostro destino: esso non sarebbe forse ancora più in imminente pericolo? Senza questo tempestivo castigo e giudizio, chissà quanto sareste diventati arroganti e depravati. Questo castigo e giudizio vi ha condotto fino a oggi e vi ha preservato l’esistenza. Se foste ancora istruiti utilizzando gli stessi metodi di vostro “padre”, chissà in quale regno entrereste! Non avete alcuna capacità di controllare e di riflettere su voi stessi. Per persone come voi, è sufficiente seguire, obbedire e non interferire o disturbare, affinché i Miei obiettivi vengano perseguiti. Non dovreste migliorare nell’accettare il castigo e il giudizio di oggi? Quali altre scelte avete?

Tratto da “La Parola appare nella carne

Siete protetti perché siete giudicati e castigati

Vi manca l'introspezione di Paolo. Sempre bisognosi del castigo, per svegliarvi vi serve il giudizio. Il castigo è il meglio per le vostre vite. E, quando è necessario, allora deve esserci il castigo dato dall'arrivo dei fatti: allora vi sottometterete del tutto. Senza essere castigati e maledetti, rifiutereste di chinare la testa, non vorreste sottomettervi. Non ci sono effetti senza causa. Oggi ricevete protezione perché siete giudicati, maledetti e castigati. Oggi ricevete protezione perché avete sofferto così tanto. Altrimenti, sareste diventati corrotti. Dio non vuole rendervi le cose difficili, la natura umana è fermamente radicata. Perché l'indole dell'uomo cambi, è così che deve essere.

Siete indegni e inferiori. Senza giudizio e castigo, sarebbe difficile conquistarvi, la vostra malvagità non potrebbe essere soffocata. La vostra vecchia natura è profondamente radicata. Se foste innalzati sul trono, l'alto dei cieli e la profondità della terra, non sapreste cosa fare o dove andare. Non conoscete neanche la vostra origine, come potreste conoscere il Creatore? Senza il puntuale giudizio odierno, il vostro ultimo giorno sarebbe giunto da molto. Oggi ricevete protezione perché siete giudicati, maledetti e castigati. Oggi ricevete protezione perché avete sofferto così tanto. Altrimenti, sareste diventati corrotti. Dio non vuole rendervi le cose difficili, la natura umana è fermamente radicata. Perché l'indole dell'uomo cambi, è così che deve essere.

Senza questo puntuale castigo, il vostro destino sarebbe a rischio. E chissà quanto arroganti e corrotti sareste? Non siete capaci di controllarvi e riflettere su voi stessi. Il giudizio vi ha condotti fino a oggi e ha preservato la vostra esistenza. È meglio per voi accettare giudizio e castigo oggi. Quale altra scelta avete se non quella di sottomettervi e agire così?

Oggi ricevete protezione perché siete giudicati, maledetti e castigati. Oggi ricevete protezione perché avete sofferto così tanto. Altrimenti, sareste diventati corrotti. Dio non vuole rendervi le cose difficili, la natura umana è fermamente radicata. Perché l'indole dell'uomo cambi, è così che deve essere.

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Connettiti con noi su Messenger