La Parola quotidiana di Dio | “L’amore genuino per Dio è spontaneo” | Estratto 492

Le persone non potranno percepire l’amabilità di Dio se ascoltano soltanto i sentimenti della propria coscienza. Se fanno affidamento unicamente sulla propria coscienza, il loro amore per Dio sarà debole. Se parli solo di contraccambiare l’amore e la grazia di Dio, il tuo amore per Lui non avrà alcun impulso; amarLo in base ai sentimenti della coscienza è un approccio passivo. Perché dico che è un approccio passivo? Si tratta di una questione pratica. Che genere di amore è il vostro amore per Dio? Non è forse solo ingannare Dio e mantenere una parvenza di devozione verso di Lui? La maggior parte della gente crede che, siccome non vi è alcuna ricompensa per il fatto di amare Dio e si verrà castigati ugualmente per il fatto di non amarLo, allora, nel complesso, è sufficiente limitarsi a non peccare. Perciò, amare Dio e ripagare il Suo amore in base ai sentimenti della propria coscienza è un approccio passivo e non corrisponde all’amore per Dio che scaturisce spontaneamente dal cuore. L’amore per Dio dovrebbe essere un sentimento genuino che proviene dal profondo del cuore di una persona. Alcune persone dicono: “Io, personalmente, sono disposto a cercare Dio e a seguirLo. Ora, anche se Dio vuole abbandonarmi, io Lo seguirò comunque. Che Egli mi voglia o meno, Lo amerò comunque e, alla fine, devo guadagnarLo. Offro il mio cuore a Dio e, qualunque cosa Egli faccia, io Lo seguirò per tutta la vita. A qualunque costo, devo amare e guadagnare Dio; non avrò riposo finché non Lo avrò guadagnato”. Tu possiedi una simile risolutezza?

La via del credere in Dio e quella dell’amore per Dio sono la stessa identica cosa. Se credi in Lui, devi amarLo; tuttavia, amarLo non si riferisce soltanto a contraccambiare il Suo amore o ad amarLo in base ai sentimenti della tua coscienza: si tratta di amore puro per Dio. Talvolta, le persone non riescono a percepire l’amore di Dio solo sulla base della propria coscienza. Perché ho sempre detto: “Possa lo Spirito di Dio muovere i nostri spiriti”? Come mai non ho parlato di smuovere la coscienza delle persone affinché amino Dio? Perché la coscienza delle persone non può percepire l’amabilità di Dio. Se queste parole non ti hanno convinto, prova a usare la tua coscienza per sentire il Suo amore. Potrai anche essere animato da un impulso momentaneo, ma presto svanirà. Se percepisci l’amabilità di Dio solo con la tua coscienza, sarai motivato mentre preghi, ma, subito dopo, questo impulso si affievolirà e scomparirà. Come mai? Se usi solo la tua coscienza, non sarai in grado di risvegliare il tuo amore per Dio; quando percepisci veramente l’amabilità di Dio nel tuo cuore, il tuo spirito sarà mosso da Lui, e solo in quel momento la tua coscienza sarà in grado di svolgere il suo ruolo originario. Ovvero, quando Dio muove lo spirito dell’uomo e quando l’uomo acquisisce conoscenza e viene incoraggiato nel proprio cuore, vale a dire quando ha maturato esperienza, soltanto allora sarà in grado di amare Dio efficacemente con la propria coscienza. Amare Dio con la coscienza non è sbagliato: corrisponde al livello più basso di amore per Dio. Un amore che “a malapena rende giustizia alla grazia di Dio” semplicemente non è in grado di indurre l’uomo a fare il proprio ingresso in maniera proattiva. Quando le persone ottengono una parte dell’opera dello Spirito Santo, ossia quando vedono e sentono l’amore di Dio nella loro esperienza pratica, quando acquisiscono una certa conoscenza di Dio e comprendono realmente quanto Dio sia assolutamente degno dell’amore dell’umanità e quanto Egli sia amabile, soltanto allora sono in grado di amare Dio veramente.

Tratto da “L’amore genuino per Dio è spontaneo”

Il cammino della fede in Dio è il cammino dell'amore per Lui

La strada della fede in Dio è quella dell'amore per Lui. Se tu credi in Dio, non puoi che amarLo.

I

Amare Dio non è solo semplicemente ripagarNe l'amore né amarLo per coscienza, ma provare amore puro per Lui. La coscienza non desterà l'amore per Dio. Quando la bellezza di Dio senti, il tuo spirito è toccato da Lui, e la tua coscienza avrà un ruolo. Vero amore per Dio viene dal profondo del cuore. È amore che esiste quando l'uomo davvero conosce Dio.

II

Quando lo spirito è mosso da Dio, la conoscenza nel cuore è raggiunta, allora l'uomo può amare Dio con la coscienza, dopo aver raggiunto l'esperienza. Amare Dio con la coscienza non è un errore, ma è amore povero, non fa che far giustizia alla grazia di Dio, ma non può causar l'ingresso dell'uomo. Vero amore per Dio viene dal profondo del cuore. È amore che esiste quando l'uomo davvero conosce Dio.

III

Quando la gente riceve l'opera dello Spirito, quando vedono e sentono l'amore di Dio, quando hanno conoscenza di Dio, allora davvero possono amarLo. Quando vedono che Dio merita, merita tanto l'amore degli uomini, vedendo quanto amabile è, allora possono veramente amarLo. Vero amore per Dio viene dal profondo del cuore. È amore che esiste quando l'uomo davvero conosce Dio.

IV

Chi non comprende Dio può amarLo solo in base alle sue nozioni, a ciò che piace a lui; tale amore non è vero amore. Quando un uomo comprende Dio, il cuore di costui si volge a Lui. L'amore che ha nel cuore è vero, spontaneo. Solo quel genere di persona è in unità con Dio nel cuore. Vero amore per Dio viene dal profondo del cuore. È amore che esiste quando l'uomo davvero conosce Dio.

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati