La Parola quotidiana di Dio | “Solo l’uomo portato a perfezione può vivere una vita densa di significato” | Estratto 552

Ci sono dei criteri da soddisfare, se sei tra coloro che vengono portati a perfezione. Mediante la tua risoluzione, la tua perseveranza, la tua coscienza, e attraverso la tua ricerca, sarai in grado di sperimentare la vita e di compiere la volontà di Dio. Queste sono il tuo ingresso, e ciò che è richiesto lungo il sentiero verso la perfezione. L’opera di perfezione può essere svolta su tutte le persone. Chiunque persegua Dio può essere portato a perfezione e ha l’opportunità e i requisiti per essere portato a perfezione. Non c’è una regola rigida a tal riguardo. Il fatto che si possa essere portati a perfezione dipende principalmente da ciò che si persegue. Le persone che amano la verità e sono in grado di vivere la verità sono certamente in grado di essere portate a perfezione. E le persone che non amano la verità e non sono commendate da Dio non possiedono una vita conforme alle divine richieste. Queste persone non sono in grado di essere portate a perfezione. L’opera di perfezione ha come unico interesse quello di guadagnare le persone, e non è una fase della lotta a Satana; l’opera di conquista ha come unico interesse la lotta a Satana, il che significa usare la conquista dell’uomo per sconfiggere Satana. Quest’ultima è l’opera principale, l’opera più nuova che sia mai stata svolta in tutte le età. Si potrebbe dire che lo scopo di questa fase dell’opera sia principalmente la conquista di tutte le persone, così che Satana venga sconfitto. L’opera di portare a perfezione le persone, questa non è un’opera nuova. Tutta l’opera svolta durante il periodo in cui Dio lavora nella carne ha come proprio scopo principale la conquista delle persone. Così stanno le cose nell’Età della Grazia. La redenzione dell’intera umanità attraverso la crocifissione ha costituito l’opera principale. “Guadagnare le persone” era un’aggiunta all’opera nella carne ed è stata svolta solo dopo la crocifissione. Quando Gesù venne e svolse la Propria opera, il Suo scopo fu principalmente quello di usare la Sua crocifissione per trionfare sopra il vincolo della morte e dell’Ade, per trionfare sull’influsso di Satana, vale a dire sconfiggere Satana. Fu solo dopo che Gesù venne crocifisso che Pietro intraprese un passo alla volta il sentiero verso la perfezione. Certo, egli era uno di coloro che seguirono Gesù durante la Sua missione, ma non venne portato a perfezione in quel periodo. Bensì, fu dopo che Gesù ebbe completato la Propria opera che Pietro gradualmente comprese la verità e quindi venne portato alla perfezione. Il Dio incarnato viene sulla terra solo per completare uno stadio chiave, cruciale dell’opera per un breve periodo di tempo, non per vivere a lungo termine tra le persone sulla terra e intenzionalmente portarle a perfezione. Egli non svolge una tale opera. Egli non attende il momento in cui l’uomo giunge a completa perfezione per concludere la Propria opera. Non è questo lo scopo e il significato della Sua incarnazione. Egli viene solo per svolgere l’opera a breve termine di salvare l’umanità, non per svolgere l’opera a lungo termine di portare a perfezione l’umanità. Il lavoro di salvare l’umanità è rappresentativo, capace di dare inizio a una nuova età, e può essere portato a termine in un breve periodo di tempo. Portare a perfezione l’umanità, invece, richiede il condurre l’uomo fino a un certo livello, ed è un’opera che richiede molto tempo. Quest’opera deve essere svolta dallo Spirito di Dio, ma viene svolta sulle fondamenta della verità da Dio proclamata durante la Sua opera nella carne. O, in aggiunta, Egli incarica gli apostoli di compiere il lavoro pastorale a lungo termine, al fine di raggiungere il Proprio scopo di portare l’umanità a perfezione. Il Dio incarnato non svolge quest’opera. Egli Si limita a parlare della via della vita, così che le persone capiscano, e Si limita a dare all’umanità la verità, anziché accompagnare ininterrottamente l’uomo nella pratica della verità, poiché ciò non rientra nel Suo ministero. Pertanto, Egli non accompagnerà l’uomo fino al giorno in cui l’uomo completamente comprende la verità e completamente ottiene la verità. La Sua opera nella carne si conclude quando l’uomo formalmente accede al retto percorso della verità della vita, quando l’uomo prende il retto sentiero dell’essere portato a perfezione. Questo è ovviamente anche il momento in cui Egli avrà definitivamente sbaragliato Satana e avrà trionfato sul mondo. Egli non Si cura se l’uomo abbia avuto definitivamente accesso alla verità a quel punto, né Si cura che la vita dell’uomo sia grande o piccola. Nulla di questo rientra in ciò che Egli, nella carne, dovrebbe gestire; nulla di questo rientra nel ministero del Dio incarnato. Una volta che Egli termina l’opera prevista, Egli conclude la Sua opera nella carne. Pertanto, l’opera che il Dio incarnato svolge è solo l’opera che lo Spirito di Dio non può svolgere direttamente. Si tratta inoltre dell’opera a breve termine della salvezza, non dell’opera a lungo termine sulla terra.

Tratto da “Solo l’uomo portato a perfezione può vivere una vita densa di significato”

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.