La Parola quotidiana di Dio | “Interpretazione dei misteri delle ‘Parole di Dio all’intero universo’: Capitolo 14” | Estratto 373

Dio creò l’umanità, ma quando viene nel mondo degli uomini, essi cercano di resisterGli, Lo cacciano dal loro territorio, come non fosse altro che un orfano che vaga per il mondo o un uomo del mondo senza patria. Nessuno si sente unito a Dio, nessuno Lo ama veramente, nessuno ha accolto la Sua venuta. Invece quando vedono la Sua venuta, in un batter d’occhio i loro visi gioiosi diventano ombrosi, come se stesse arrivando una tempesta improvvisa, come se Dio togliesse la felicità dalle loro famiglie, come se Egli non avesse mai benedetto l’umanità, ma le avesse solo portato disgrazie. Pertanto, nelle menti degli uomini, Dio non è una benedizione, ma Uno che li maledice sempre; e così, essi non Gli prestano attenzione, non Lo accolgono, sono sempre freddi nei Suoi confronti, e questo non è mai cambiato. Poiché gli uomini hanno questo nei loro cuori, Dio afferma che l’umanità è irragionevole e immorale, e che in essi non si possono percepire nemmeno le emozioni di cui gli esseri umani dovrebbero essere dotati. Gli uomini non dimostrano nessuna considerazione per i sentimenti di Dio, ma per rapportarsi con Lui utilizzano la cosiddetta “giustizia”. L’umanità è stata così per molti anni e, per questo motivo, Dio ha detto che l’indole degli uomini non è cambiata. Questo equivale a dimostrare che non hanno più sostanza di poche piume. Si potrebbe dire che gli esseri umani sono inutili sventurati, perché non tengono in gran conto se stessi. Se non amano nemmeno se stessi, ma si calpestano, questo non mostra che sono privi di valore? L’umanità è come una prostituta che gioca con se stessa e si concede volontariamente agli altri per essere stuprata. Neanche così, tuttavia, gli uomini si rendono conto di quanto siano abietti. Provano piacere a lavorare per gli altri, o a parlare con gli altri, a mettersi sotto il controllo degli altri; non è questa la sconcezza dell’umanità? Sebbene Io non Mi sia sottoposto alla vita tra gli esseri umani, non avendo veramente sperimentato la vita umana, ho una chiara comprensione di ogni mossa, di ogni azione, di ogni parola e di ogni gesto dell’uomo. Sono persino capace di smascherare gli uomini fino alla loro più profonda vergogna, al punto in cui essi non osino più mostrare i loro imbrogli e abbandonarsi alla loro concupiscenza. Come una lumaca che si ritira nel suo guscio, non vogliono più mostrare il loro terribile stato. Poiché gli uomini non conoscono se stessi, il loro più grande difetto è quello di ostentare volontariamente le loro attrattive di fronte agli altri, pavoneggiandosi con il loro sgradevole aspetto; questa è la cosa che Dio detesta più di tutte le altre. Ciò accade poiché le relazioni tra persone sono anormali, e vi è carenza di relazioni interpersonali normali, ancor più di relazioni normali tra loro e Dio. Egli ha detto così tante cose, e nel farlo il Suo obiettivo principale è quello di occupare un posto nei cuori degli uomini, per fare in modo che possano abbandonare tutti gli idoli interiori, così che Egli possa esercitare potere su tutta l’umanità e realizzare lo scopo per il Quale Si trova sulla terra.

Tratto dal capitolo 14 di “Interpretazione dei misteri delle ‘Parole di Dio all’intero universo’”

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati