Lo sai? Dio ha compiuto qualcosa di grandioso fra gli uomini

La vecchia età è finita, ed è arrivata quella nuova. Anno dopo anno e giorno dopo giorno, Dio ha compiuto molto dell’opera. È giunto nel mondo e poi lo ha lasciato. Tale ciclo è proseguito per molte generazioni. Oggi Dio continua a eseguire come in precedenza l’opera che deve compiere, l’opera che deve ancora portare a termine, poiché fino a oggi non è ancora entrato nel riposo. Dall’epoca della creazione fino a oggi, Dio ha eseguito molto dell’opera. Ma sapevi che l’opera oggi compiuta da Dio è molto più grande di prima e si svolge su scala molto maggiore? Ecco perché dico che Dio ha compiuto qualcosa di grandioso fra gli uomini. Tutta l’opera di Dio è importantissima, tanto per l’uomo quanto per Dio, poiché ogni elemento della Sua opera ha attinenza con l’uomo.

Poiché l’opera di Dio non può essere né vista né toccata, tanto meno vista dal mondo, come può essere qualcosa di grandioso? Che genere di cosa viene considerata grandiosa? Certamente nessuno può negare che, qualunque opera Dio compia, essa possa essere ritenuta grandiosa, ma perché dico che l’opera compiuta da Dio oggi lo è? Quando dico che Dio ha compiuto qualcosa di grandioso, questo implica indubbiamente molti misteri che l’uomo deve ancora comprendere. Parliamone adesso.

Gesù nacque in una mangiatoia in un’età che non poteva tollerare la Sua esistenza, ma, nonostante ciò, il mondo non poteva ostacolarLo, ed Egli visse fra gli uomini per trentatré anni sotto la protezione di Dio. In tutti quegli anni di vita sperimentò l’amarezza del mondo e assaporò la vita di sofferenza in terra. Si addossò il pesante fardello di venire crocifisso per redimere l’intera umanità. Redense tutti i peccatori che avevano vissuto sotto il dominio di Satana e, alla fine, il Suo corpo risorto ritornò al Suo luogo di riposo. Ora è cominciata la nuova opera di Dio, ed è anche l’inizio di una nuova età. Dio conduce alla Sua casa coloro che sono stati redenti per avviare la Sua nuova opera di salvezza. Questa volta, l’opera di salvezza è più completa rispetto ai tempi passati. Non è lo Spirito Santo a operare nell’uomo per far sì che quest’ultimo cambi autonomamente, né è il corpo di Gesù ad apparire fra gli uomini per svolgere quest’opera, e men che meno è compiuta attraverso altri mezzi. È, invece, Dio incarnato a compiere l’opera e a dirigerla in persona. Egli lo fa in tal modo per condurre l’uomo nella nuova opera. Non è forse qualcosa di grandioso? Dio non compie quest’opera attraverso una parte dell’umanità o attraverso profezie, ma lo fa personalmente. Alcuni potranno dire che non è nulla di grandioso e che non può apportare estasi all’uomo. Nondimeno, ti dirò che l’opera di Dio non è soltanto questo, ma qualcosa di molto più grande e complesso.

Questa volta Dio viene a compiere l’opera non in un corpo spirituale ma in uno assai ordinario. Inoltre, non è soltanto il corpo della seconda incarnazione di Dio, ma anche il corpo attraverso cui Dio ritorna nella carne. È una carne assai ordinaria. Non puoi vedere nulla che Lo distingua dagli altri, ma puoi guadagnare da Lui verità mai udite in precedenza. Questa carne insignificante è ciò che personifica tutte le parole di verità provenienti da Dio, che intraprende l’opera di Dio negli ultimi giorni, e che esprime l’intera indole di Dio perché l’uomo comprenda. Non desideri intensamente vedere il Dio in cielo? Non desideri intensamente capire il Dio in cielo? Non desideri intensamente vedere la destinazione dell’umanità? Egli ti rivelerà tutti questi segreti che nessun uomo è mai stato in grado di rivelarti, e ti dirà anche delle verità che tu non capisci. Egli è la tua porta verso il Regno, la tua guida verso la nuova età. Una carne così ordinaria racchiude molti misteri insondabili. I Suoi atti ti risulteranno imperscrutabili, ma il fine dell’intera opera da Lui compiuta è sufficiente a farti capire che Egli non è semplice carne, come credono gli uomini. Egli, infatti, rappresenta la volontà di Dio nonché l’attenzione dimostrata da Dio verso l’umanità negli ultimi giorni. Anche se non puoi udire le Sue parole che sembrano scuotere i cieli e la terra né vedere i Suoi occhi come fiamme di fuoco, e anche se non puoi ricevere la disciplina della Sua verga di ferro, puoi comunque udire dalle Sue parole che Dio è iroso e sapere che Dio mostra compassione per l’umanità; puoi vedere l’indole giusta di Dio e la Sua sapienza e, inoltre, renderti conto della premura di Dio per l’intera umanità. L’opera di Dio negli ultimi giorni consiste nel consentire all’uomo di vedere il Dio in cielo che vive fra gli uomini in terra, e permettere all’uomo di conoscere, obbedire, riverire e amare Dio. Ecco perché è ritornato nella carne per una seconda volta. Sebbene ciò che l’uomo vede oggi sia un Dio che è uguale all’uomo, un Dio con un naso e due occhi e un Dio poco degno di nota, alla fine, Dio vi mostrerà che, se quest’uomo non esistesse, il cielo e la terra subirebbero una trasformazione spaventosa; se quest’uomo non esistesse, il cielo si oscurerebbe, la terra precipiterebbe nel caos e l’intera umanità vivrebbe fra carestie e pestilenze. Vi mostrerà che, se Dio incarnato non venisse a salvarvi negli ultimi giorni, Dio avrebbe da tempo distrutto l’intera umanità nell’inferno; se questa carne non esistesse, sareste per sempre arcipeccatori e cadaveri. Dovreste sapere che, se questa carne non esistesse, l’intera umanità affronterebbe un’inevitabile calamità e troverebbe impossibile sfuggire a una punizione ancor più severa che Dio le infligge negli ultimi giorni. Se questa carne ordinaria non fosse nata, tutti voi sareste in una condizione in cui supplichereste per la vita senza poter vivere e preghereste per la morte senza poter morire; se questa carne non esistesse, oggi non sareste in grado di guadagnare la verità e giungere davanti al trono di Dio, sareste, invece, puniti da Dio per via dei vostri gravi peccati. Sapevate che, se non fosse per il ritorno di Dio nella carne, nessuno avrebbe possibilità di salvezza, e che, se non fosse per la venuta di questa carne, Dio da tempo avrebbe posto fine alla vecchia età? Stando così le cose, potete ancora respingere la seconda incarnazione di Dio? Poiché potete trarre un così grande profitto da quest’uomo ordinario, perché non Lo accettate di buon grado?

L’opera di Dio è qualcosa che non puoi comprendere. Se non sei neanche in grado di capire del tutto se la tua scelta sia corretta né di sapere se l’opera di Dio possa riuscire, perché non tentare la sorte e vedere se quest’uomo ordinario possa esserti di grande aiuto e se Dio abbia effettivamente compiuto un’opera grandiosa? Tuttavia, devo dirti che, all’epoca di Noè, gli uomini mangiavano e bevevano, si sposavano e davano le donne in matrimonio in misura tale che esserne testimone era insopportabile per Dio, così Egli inviò un grande diluvio ad annientare l’umanità, salvando solo le otto persone della famiglia di Noè e tutte le specie di uccelli e animali. Negli ultimi giorni, però, coloro che vengono preservati da Dio sono tutti coloro che Gli sono stati leali fino alla fine. Sebbene entrambe siano state età di grande corruzione ed esserne testimone sia stato insopportabile per Dio, e l’umanità in entrambe le età sia stata tanto corrotta e abbia negato che Dio fosse il suo Signore, all’epoca di Noè tutti gli esseri umani furono annientati da Dio. L’umanità in entrambe le età ha grandemente addolorato Dio, eppure Dio è rimasto paziente con gli uomini negli ultimi giorni fino a ora. Come mai? Ve lo siete mai chiesti? Se veramente non lo sapete, ve lo dico Io. Il motivo per cui Dio negli ultimi giorni può concedere grazia agli uomini non è perché siano meno corrotti degli uomini all’epoca di Noè o perché abbiano mostrato pentimento verso Dio, tanto meno perché la tecnologia negli ultimi giorni sia così avanzata che Dio non possa distruggerli. È, invece, perché Dio ha un’opera da compiere in un gruppo di uomini negli ultimi giorni e questo sarà fatto da Dio Stesso nella Sua incarnazione. Inoltre, Dio sceglierà una parte di questo gruppo quale oggetto della Sua salvezza e frutto del Suo piano di gestione, e porterà tali uomini verso la prossima età. Pertanto, qualunque cosa succeda, questo prezzo pagato da Dio è stato tutto in preparazione per l’opera della Sua carne incarnata negli ultimi giorni. Il fatto che siate arrivati a oggi è grazie a questa carne. È perché Dio vive nella carne che voi avete la possibilità di sopravvivere. Tutta questa buona sorte è stata guadagnata per via di quest’uomo ordinario. Non solo, ma, alla fine, ogni nazione adorerà quest’uomo ordinario, e renderà grazie e obbedirà a quest’uomo insignificante, perché sono la verità, la vita e la via da Lui portate ciò che ha salvato l’intera umanità, alleviato il conflitto tra Dio e l’uomo, accorciato le distanze tra loro e aperto una connessione tra i pensieri di Dio e l’uomo. È Lui anche ad avere ottenuto ancora maggior gloria per Dio. Un uomo ordinario come questo è indegno della tua fiducia e della tua adorazione? Una carne così ordinaria è inadatta a essere chiamata Cristo? Un uomo così ordinario non può essere l’espressione di Dio fra gli uomini? Un tale uomo, che ha fatto sì che l’umanità fosse risparmiata dalla catastrofe, non è degno del vostro amore e del vostro desiderio di afferrarvi a Lui? Se voi respingete le verità pronunciate dalla Sua bocca e detestate la Sua esistenza in mezzo a voi, cosa ne sarà di voi alla fine?

Tutta l’opera di Dio negli ultimi giorni viene compiuta attraverso quest’uomo ordinario. Egli ti conferirà ogni cosa e, inoltre, potrà decidere ogni cosa che ti riguardi. Un tale uomo può forse essere come voi credete, ovvero un uomo tanto semplice da essere indegno di menzione? La Sua verità non è sufficiente a convincervi completamente? La testimonianza dei Suoi atti non è sufficiente a convincervi completamente? Oppure il cammino su cui Egli vi conduce non è degno di essere seguito da voi? Tutto considerato, che cosa vi induce a provare avversione per Lui e a scacciarLo ed evitarLo? È Lui che esprime la verità, è Lui che fornisce la verità, ed è Lui che vi offre un cammino da percorrere. Forse ancora non riuscite a trovare le tracce dell’opera di Dio in queste verità? Senza l’opera di Gesù, l’umanità non sarebbe potuta scendere dalla croce, ma, senza l’incarnazione di oggi, coloro che scendono dalla croce non potrebbero mai guadagnare l’approvazione di Dio né accedere alla nuova età. Senza la venuta di quest’uomo ordinario, non avreste mai l’occasione né i requisiti per vedere il vero volto di Dio, poiché siete tutti oggetti che avrebbero dovuto essere annientati tanto tempo fa. Grazie alla venuta della seconda incarnazione di Dio, Egli vi ha perdonati e vi ha mostrato misericordia. Ciò nonostante, le parole con cui devo lasciarvi alla fine sono sempre le stesse: quest’uomo ordinario, che è Dio incarnato, è di vitale importanza per voi. Questa è la cosa grandiosa che Dio ha già compiuto fra gli uomini.

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Connettiti con noi su Messenger