Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Continuazione di La Parola appare nella carne (Selezioni)

recital-latest-expression-2
Continuazione di La Parola appare nella carne (Selezioni)

Categorie

Discorsi-di-Cristo-degli-Ultimi-giorni
Discorsi di Cristo degli ultimi giorni (Selezioni)

La santità di Dio (II)

Parte 2

Riguardo alla santità della Sua essenza, l’ultima volta abbiamo condiviso un po’ questo argomento e ciò è servito da ispirazione per la conoscenza umana della santità di Dio, ma non basta. Non può aiutare sufficientemente le persone a conoscere appieno la santità di Dio né la sua unicità. Inoltre, non può consentire sufficientemente agli uomini di comprendere l’aspetto del vero significato della santità, perché esso è completamente personificato in Dio. Perciò è necessario continuare la nostra condivisione su questo argomento. Nella terza sezione abbiamo discusso di tre argomenti, dunque ora affronteremo il quarto, e inizieremo leggendo le Scritture.

4. La tentazione di Satana

(Matteo 4:1-4) Allora Gesù fu condotto dallo Spirito su nel deserto, per esser tentato dal diavolo. E dopo che ebbe digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. E il tentatore, accostatosi, gli disse: Se tu sei Figliuol di Dio, di’ che queste pietre divengan pani. Ma egli rispondendo disse: Sta scritto: Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma d’ogni parola che procede dalla bocca di Dio.

Queste sono le parole con cui all’inizio il diavolo provò a tentare il Signore Gesù. Qual è il contenuto di ciò che disse? Leggetelo pure. (“Se tu sei Figliuol di Dio, di’ che queste pietre divengan pani”). Il diavolo pronunciò queste parole, che erano molto semplici, ma il loro contenuto essenziale presenta forse un problema? (Sì.) Quale? Satana disse: “Se tu sei Figliuol di Dio”, perciò in cuor suo sapeva che il Signore Gesù era il Figlio di Dio? Che era Cristo? (Sì.) Allora perché disse: “Se fossi”? (Stava cercando di tentare Dio.) Certo, ma qual era il suo scopo? Disse: “Se tu sei Figliuol di Dio”. In cuor suo sapeva che Gesù Cristo era il Figlio di Dio, questo gli era molto chiaro, ma nonostante ciò Gli si sottomise o Lo adorò? (No.) Che cosa voleva fare? Desiderava agire così e pronunciare queste parole per far adirare il Signore Gesù e poi indurLo ad abboccare all’amo, e per spingerLo con l’inganno a fare le cose secondo il suo modo di pensare e a lasciarsi abbindolare. Non era questa la sua intenzione? In cuor suo sapeva bene che quello era il Signore Gesù Cristo, ma pronunciò ugualmente queste parole. Non è questa la natura di Satana? Qual è la sua natura? (Essere scaltro, malvagio e non avere alcuna reverenza per Dio.) Non ha alcuna reverenza per Dio. Qual è la cosa negativa che stava facendo in questo caso? Non voleva attaccare Dio? Voleva usare questo metodo per attaccarLo, così disse: “Se tu sei Figliuol di Dio, di’ che queste pietre divengan pani”; non è questa la sua intenzione malvagia? (Sì.) Che cosa cercava davvero di fare? Il suo scopo è molto chiaro: tentava di usare questo metodo per contestare la posizione e l’identità del Signore Gesù Cristo. Disse: “Se sei il Figlio di Dio, trasforma queste pietre in pani. Se non lo fai, non sei il Figlio di Dio e semplicemente non compi quest’opera”. È questo che intendeva? Voleva usare questo metodo per attaccare Dio, voleva smantellare e distruggere la Sua opera; tali sono la sua malignità e astuzia. La sua malignità è l’espressione naturale della sua natura. Sebbene il diavolo sapesse che il Signore Gesù Cristo era il Figlio di Dio, la vera incarnazione di Dio Stesso, non poté evitare di fare questo tipo di cosa, stando alle calcagna di Dio, continuando ad attaccarLo e facendosi in quattro per interrompere e distruggere la Sua opera e inimicarseLo.

Analizziamo ora questa frase usata da Satana: “di’ che queste pietre divengan pani”. Trasformare le pietre in pane: significa qualcosa? Non ha alcun significato. Se il cibo c’è, perché non mangiarlo? Perché è necessario trasformare le pietre in cibo? Queste parole vogliono dire qualcosa? (No.) Sebbene in quel momento il Signore Gesù stesse digiunando, sicuramente aveva del cibo da mangiare, giusto? Ne aveva? (Sì.) Dunque qui vediamo quanto sia illogico l’uso di questa frase da parte di Satana. Nonostante la sua perfidia e malevolenza vediamo la sua insensatezza e assurdità, giusto? Satana fa alcune cose. Tu noti la sua natura malevola e lo vedi distruggere l’opera di Dio. È odioso ed esasperante. Ma, d’altra parte, riscontri una natura infantile e assurda dietro le sue parole e le sue azioni? (Sì.) Questa è una rivelazione sulla natura di Satana; esso ha questo tipo di natura e farà questo genere di cose. Per gli uomini, la frase è illogica e ridicola. Però simili parole possono effettivamente essere pronunciate da Satana. Possiamo affermare che esso è ignorante? Assurdo? La sua malvagità è ovunque e si rivela costantemente. Come risponde il Signore Gesù? (“Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma d’ogni parola che procede dalla bocca di Dio”.) Queste parole hanno qualche potere? (Sì.) Perché sì? (Sono la verità.) Esatto. Queste parole sono la verità. Orbene, l’uomo vive di solo pane? Il Signore Gesù digiunò per 40 giorni e 40 notti. Morì di fame? (No.) Non morì di fame, perciò Satana Lo avvicinò e Lo esortò a trasformare le pietre in cibo dicendo cose di questo tipo: “Se trasformi le pietre in cibo, non avrai di che mangiare? Non dovrai smettere di digiunare, di patire la fame?”. Tuttavia il Signore Gesù disse: “Non di pane soltanto vivrà l’uomo”, cioè, benché l’uomo viva in un corpo fisico, ciò che gli dà la vita, che permette al suo corpo fisico di vivere e di respirare, non è il cibo, bensì tutte le parole pronunciate dalla bocca di Dio. Da un lato, l’uomo le considera la verità. Esse gli danno la fede, lo convincono che può contare su Dio, che Egli è la verità. Dall’altro, c’è un aspetto pratico in queste parole? (Sì.) Perché? Perché il Signore Gesù ha digiunato per 40 giorni e 40 notti ed è ancora lì, ancora vivo. Si tratta di una dimostrazione? Qui il punto è che Egli non ha mangiato nulla, nemmeno una briciola, per 40 giorni e 40 notti. È ancora vivo. Questa è la prova autorevole dietro la Sua frase. Quest’ultima è semplice ma, per quanto riguarda il Signore Gesù, Gli fu insegnata da qualcun altro o Gli venne in mente solo per via di ciò che Gli aveva detto Satana? Pensaci. Dio è verità. Dio è vita. La verità e la vita di Dio furono un’aggiunta successiva? Nacquero dall’esperienza? (No.) Sono innate in Dio, il che significa che la verità e la vita risiedono nella Sua essenza. Qualunque cosa Gli accada, ciò che Egli rivela è la verità. Questa verità, questa frase – a prescindere che il suo contenuto sia lungo o breve –, può permettere all’uomo di vivere, può donargli la vita; può consentirgli di trovare, dentro di sé, la verità e la chiarezza sul cammino della vita e di avere fede in Dio. Questa è la fonte dell’uso che Dio fa di questa frase. La fonte è positiva, dunque questa cosa positiva è santa? (Sì.) La frase di Satana deriva dalla sua natura. Esso rivela la sua natura malvagia e malevola sempre e ovunque. Orbene, fa spontaneamente queste rivelazioni? (Sì.) Qualcuno lo incita? Qualcuno lo aiuta? Qualcuno lo costringe? (No.) Le fa tutte di sua iniziativa. Questa è la sua natura malvagia. Qualunque cosa Dio faccia e comunque la faccia, Satana Gli sta alle costole. La sostanza e le vere caratteristiche di queste cose che Satana dice e fa sono la sua sostanza, una sostanza malvagia e malevola. Ora, proseguendo la lettura, cos’altro dice Satana? Continuiamo a leggere.

(Matteo 4:5-6) Allora il diavolo lo menò seco nella santa città e lo pose sul pinnacolo del tempio, e gli disse: Se tu sei Figliuol di Dio, gettati giù; poiché sta scritto: Egli darà ordine di suoi angeli intorno a te, ed essi ti porteranno sulle loro mani, che talora tu non urti col piede contro una pietra.

Parliamo anzitutto di questa frase di Satana. Disse: “Se tu sei Figliuol di Dio, gettati giù”, e poi citò le Scritture: “Egli darà ordine di suoi angeli intorno a te, ed essi ti porteranno sulle loro mani, che talora tu non urti col piede contro una pietra”. Come ti senti quando ascolti le sue parole? Non sono molto infantili? Sono infantili, insensate e disgustose. Perché dico questo? Satana è sempre impegnato a combinare qualcosa di stupido, crede di essere molto intelligente; e spesso cita le Scritture – persino la parola stessa di Dio – e cerca di ritorcerle contro di Lui per attaccarLo e tentarLo. Il suo scopo è distruggere il piano dell’opera di Dio. Nonostante ciò, noti qualcosa in quello che disse Satana? (Ci sono delle intenzioni sinistre.) Esso è sempre stato un tentatore; non parla schiettamente, bensì in modo tortuoso usando la tentazione, l’inganno e la seduzione. Tenta sia Dio sia l’uomo: crede che entrambi siano ignoranti, stolti e incapaci di vedere chiaramente le cose come sono. Pensa che non indovineranno la sua sostanza, il suo inganno e il suo intento sinistro. Non è così che dimostra la sua stupidità? (Sì.) Inoltre cita esplicitamente le Scritture; ritiene che, così facendo, le sue parole acquistino credibilità e che tu non riuscirai a riscontrarvi alcun difetto o a evitare di essere ingannato. Non è in questo che si rivela assurdo e infantile? (Sì.) È come quando alcuni predicano il Vangelo e rendono testimonianza a Dio: i miscredenti non dicono qualcosa di simile a ciò che disse Satana? Avete sentito le persone dire qualcosa di analogo? (Sì.) Provi disgusto quando senti cose simili? (Sì.) Quando ti senti disgustato, provi anche repulsione e ribrezzo? (Sì.) Quando provi queste sensazioni, sei in grado di riconoscere che Satana e l’indole corrotta che esso instilla nell’uomo sono maligni? In cuor tuo hai mai una presa di coscienza come: “Dio non parla mai così. Le parole di Satana portano attacchi e tentazione, sono assurde, ridicole, infantili e disgustose. Nelle Sue parole e nelle Sue azioni, tuttavia, Dio non userebbe mai metodi come questo per parlare o per compiere la Sua opera, e non l’ha mai fatto”? Naturalmente, in questa situazione le persone hanno soltanto una vaga sensazione sulla quale basarsi e non hanno consapevolezza della santità di Dio; riescono solo ad ammettere che la parola di Dio è verità, ma non sanno che la verità è di per sé santità. Con la vostra levatura attuale, percepite soltanto questo: “Tutto ciò che Dio dice è verità, è proficuo per noi e dobbiamo accettarlo”; a prescindere che tu sia in grado di riconoscerlo oppure no, affermi senza eccezione che la parola di Dio è verità e che Dio è verità, ma ignori che la verità è di per sé santità e che Dio è santo. Dunque, quale fu la risposta di Gesù alle parole di Satana?

(Matteo 4:7) Gesù gli disse: Egli è altresì scritto: Non tentare il Signore Iddio tuo.

C’è verità in questa frase pronunciata da Gesù? (Sì.) Esatto. In apparenza sembra un comandamento da seguire; è una frase molto semplice, ma l’uomo e Satana l’hanno violata spesso. Così il Signore Gesù disse: “Non tentare il Signore Iddio tuo”, perché Satana lo faceva sovente e ce la metteva tutta; potresti addirittura dire che lo faceva spudoratamente. La sua natura fondamentale è non temere Dio e non avere reverenza per Lui nel proprio cuore. Perciò, anche quando Satana era accanto a Dio e riusciva a vederLo, non poté evitare di tentarLo. Pertanto il Signore Gesù gli disse: “Non tentare il Signore Iddio tuo”. È una frase che Dio gli ha ripetuto spesso. Non è opportuno usarla anche oggi? (Sì.) Perché? (Perché anche noi tentiamo Dio di frequente.) Le persone tentano Dio di frequente, ma perché? Forse perché sono piene di un’indole satanica corrotta? (Sì.) Dunque le parole di Satana citate sopra vengono pronunciate spesso dalle persone? (Sì.) In quali situazioni? Si potrebbe affermare che gli uomini dicano cose come questa e le rivelino spontaneamente, a prescindere dal momento e dal luogo. Ciò dimostra che la loro indole è identica a quella corrotta di Satana. Il Signore Gesù pronunciò una frase semplice, che rappresenta la verità e di cui le persone hanno bisogno. In questa situazione, tuttavia, Egli stava litigando con Satana? C’era qualcosa di polemico in ciò che gli disse? (No.) In cuor Suo, il Signore Gesù come giudicò la tentazione di Satana? Si sentì disgustato e schifato? (Sì.) Si sentì schifato e disgustato, ma non litigò con il diavolo, né tantomeno parlò di nobili principi, giusto? (Sì.) Perché? (Il Signore Gesù non desiderava riconoscere Satana.) Perché? (Perché Satana è sempre così, non può mai cambiare.) Potremmo dire che Satana è irragionevole? (Sì.) Satana è in grado di riconoscere che Dio è verità? Non lo riconoscerà e non lo ammetterà mai; è questa la sua natura. Inoltre, c’è qualcos’altro nella sua natura che è ripugnante per le persone. Di cosa si tratta? Nei suoi sforzi di tentare il Signore Gesù, che cosa credeva Satana in cuor suo? Anche se i suoi tentativi sarebbero stati vani, provò ugualmente. Anche se sarebbe stato punito, lo fece ugualmente. Anche se non ne avrebbe ricavato nulla di buono, lo fece ugualmente, perseverò e si oppose a Dio sino alla fine. Che genere di natura è questa? Non è malvagia? (Sì.) Colui che si infuria quando viene menzionato Dio, Lo ha forse visto? Lo conosce? Non sa chi sia Dio, non crede in Lui ed Egli non gli ha parlato. Dio non l’ha mai disturbato, quindi perché dovrebbe arrabbiarsi? Potremmo dire che questa persona è malvagia? (Sì.) Si tratterebbe di qualcuno con una natura malvagia? Qualunque tendenza prenda piede nel mondo – a prescindere che riguardi il divertimento, il cibo, le celebrità, le persone di bell’aspetto –, nessuna lo infastidirebbe ma, se si menziona la parola “Dio”, questo individuo va su tutte le furie; non sarebbe un esempio di natura malvagia? Ciò è una prova soddisfacente della natura malvagia dell’uomo. Ora, parlando per voi stessi, ci sono momenti in cui si cita la verità, o in cui si pongono in evidenza le prove cui Dio sottopone l’umanità oppure si menzionano le Sue parole di giudizio contro l’uomo, e voi vi sentite irritati, schifati, e non volete sentirne parlare? Forse il vostro cuore pensa: “Com’è questa verità? Non hanno detto tutti che Dio è verità? Questa non è la verità, queste sono chiaramente soltanto le parole di ammonimento di Dio all’uomo!”. In cuor loro, alcuni potrebbero addirittura provare disgusto: “Ciò viene tirato in ballo ogni giorno, le prove di Dio per noi e il Suo giudizio vengono menzionati quotidianamente; quando finirà tutto questo? Quando riceveremo la buona destinazione?”. Non si sa da dove provenga questa collera irragionevole. Che genere di natura è questa? (Una natura malvagia.) Viene ispirata dalla natura malvagia di Satana. Quanto all’atteggiamento di Dio verso la natura malvagia di Satana e l’indole corrotta dell’uomo, Egli non discute né bisticcia mai con le persone, e non ne fa un dramma quando esse agiscono per ignoranza. Non vedrete Dio sostenere, sulle cose, opinioni simili a quelle degli uomini, né Lo vedrete usare i loro punti di vista, la loro conoscenza, scienza, filosofia o immaginazione per gestire le cose. Invece, tutto ciò che Egli fa e rivela è legato alla verità. Vale a dire che ogni parola che ha pronunciato e ogni azione che ha compiuto riguardano la verità. Quest’ultima non è una fantasia infondata; questa verità e queste parole sono espresse da Dio grazie alla Sua essenza e alla Sua vita. Poiché queste parole e la sostanza di tutto ciò che Egli ha fatto sono verità, possiamo dire che la Sua essenza è santa. In altre parole, tutto ciò che Dio dice e fa porta vitalità e luce alle persone; permette loro di vedere le cose positive e la loro realtà, e orienta gli uomini verso la strada della luce affinché possano percorrere la retta via. Queste cose accadono grazie all’essenza di Dio e a quella della Sua santità. L’avete capito, giusto? Continueremo con una lettura delle Scritture.

(Matteo 4:8-11) Di nuovo il diavolo lo menò seco sopra un monte altissimo, e gli mostrò tutti i regni del mondo e la lor gloria, e gli disse: Tutte queste cose io te le darò, se, prostrandoti, tu mi adori. Allora Gesù gli disse: Va’, Satana, poiché sta scritto: Adora il Signore Iddio tuo, ed a lui solo rendi il culto. Allora il diavolo lo lasciò; ed ecco degli angeli vennero a lui e lo servivano.

Poiché Satana, il diavolo, aveva fallito con i suoi due stratagemmi precedenti, ne provò un altro: mostrò al Signore Gesù tutti i regni del mondo con la loro gloria e Gli chiese di adorare il diavolo. Che cosa deduci da questa situazione sulle vere caratteristiche del diavolo? Satana il diavolo non è assolutamente spudorato? (Sì.) Fino a che punto riesce a esserlo? Ogni cosa è stata creata da Dio, ma Satana capovolge la situazione e Glielo mostra dicendo: “Guarda la ricchezza e la gloria di tutti questi regni. Se mi adori, io Te le darò”. Non è un capovolgimento dei ruoli? Satana non è spudorato? Dio fece ogni cosa, ma la fece per il Proprio godimento? Egli diede ogni cosa all’umanità, ma Satana voleva impossessarsene e, in seguito, disse: “Adorami! Adorami e io Ti darò tutto”. Questo è il suo volto turpe; è assolutamente senza vergogna, giusto? Satana non conosce nemmeno il significato della parola “vergogna”, e questo è solo l’ennesimo esempio della sua malvagità. Il diavolo non sa neppure cosa sia la “vergogna”. Chiaramente sa che Dio ha creato ogni cosa e che la gestisce e la governa. Ogni cosa appartiene a Dio, non all’uomo, né tantomeno a Satana; eppure il diavolo disse sfacciatamente che avrebbe dato ogni cosa a Dio. Ancora una volta, Satana non sta facendo qualcosa di assurdo e di spudorato? Ora Dio lo odia ancora di più, giusto? Tuttavia, qualunque cosa Satana abbia cercato di fare, il Signore Gesù ci cascò? (No.) Che cosa disse? (“Adora il Signore Iddio tuo”.) Questa frase ha un significato pratico? (Sì.) Di che tipo? Nelle parole di Satana vediamo la sua malvagità e spudoratezza. Così, se l’uomo adorasse Satana, quale sarebbe la conclusione? Riceverebbe la ricchezza e la gloria di tutti i regni? (No.) Che cosa riceverebbe? Diventerebbe spudorato e ridicolo come Satana? (Sì.) Dunque non sarebbe diverso da lui. Pertanto il Signore Gesù pronunciò questa frase, che è importante per ogni singola persona: “Adora il Signore Iddio tuo, ed a lui solo rendi il culto”. Essa spiega che, eccetto il Signore, eccetto Dio Stesso, se servi un altro, se adori Satana il diavolo, sguazzi nel suo stesso sudiciume. In tal caso condivideresti la sua spudoratezza e malvagità e, come lui, tenteresti e attaccheresti Dio. Quale sarebbe la tua fine, dunque? Verresti odiato, abbattuto e distrutto da Dio, giusto? Dopo aver tentato molte volte invano il Signore Gesù, Satana ci riprovò? No, rinunciò e poi se ne andò. Che cosa dimostra questo? Che la sua natura malvagia, la sua malevolenza, assurdità e insensatezza non sono degne di essere menzionate davanti a Dio, perché il Signore Gesù sconfisse il diavolo con tre frasi soltanto, dopodiché esso fuggì con la coda tra le gambe, vergognandosi troppo per mostrare ancora il proprio volto, e non provò più a tentarLo. Poiché il Signore Gesù aveva sconfitto questa tentazione di Satana, ora poteva proseguire facilmente l’opera che doveva compiere e farSi carico dei compiti che Lo aspettavano. Tutto ciò che Egli disse e fece in questa situazione ha qualche significato pratico per tutti se viene applicato ora? (Sì.) Quale? Sconfiggere Satana è facile? (No.) Allora qual è questo significato? Le persone devono avere una comprensione chiara della natura malvagia di Satana? Devono avere una comprensione accurata delle sue tentazioni? (Sì.) Se mai le sperimenterai nella tua vita e riuscirai a indovinare la sua natura malvagia, saprai sconfiggerla? Se conoscessi l’assurdità e l’insensatezza di Satana, ti schiereresti ancora dalla sua parte e attaccheresti Dio? (No.) Se comprendessi come la sua malevolenza e spudoratezza vengono rivelate attraverso di te – se ammettessi e conoscessi davvero queste cose –, attaccheresti e tenteresti ugualmente Dio in questo modo? (No.) Che cosa farai? (Ci ribelleremo a Satana e lo abbandoneremo.) È una cosa facile da fare? (No.) Non è facile; per farlo, le persone devono pregare spesso, presentarsi sovente dinanzi a Dio e farsi sempre un esame di coscienza. Devono sottomettersi alla disciplina di Dio e al Suo giudizio e castigo, e solo così si sottrarranno a poco a poco al dominio e al controllo di Satana.

Possiamo riassumere le cose che costituiscono la sostanza di Satana partendo dalle sue parole. Anzitutto, la sua sostanza si può definire generalmente malvagia, il che è in contrasto con la santità di Dio. Perché dico che la sostanza di Satana è malvagia? Per capirlo occorre guardare le conseguenze delle sue azioni sulle persone. Satana corrompe e controlla l’uomo, e quest’ultimo agisce sotto l’indole corrotta di Satana, abita un mondo corrotto da lui e vive tra persone corrotte. Le masse sono involontariamente possedute e assimilate dal diavolo, pertanto l’uomo ha la sua stessa natura malvagia. Da tutto ciò che esso ha detto e fatto possiamo dedurre la sua arroganza, falsità e malevolenza. Come si manifesta principalmente la sua arroganza? Satana vuole sempre occupare la posizione di Dio? Esso vuole sempre demolire l’opera e la posizione di Dio e impossessarsene cosicché le persone lo seguano, lo sostengano e lo adorino; tale è la sua natura arrogante. Quando il diavolo corrompe le persone, tuttavia, lo fa in modo ingannevole e sleale: quando compie il suo lavoro sulle persone, non dice loro direttamente come rifiutare Dio e opporGlisi. Quando Satana tenta Dio, non se ne viene fuori dicendo: “Ti sto tentando, sto per attaccarTi”; perciò quale metodo utilizza? (La seduzione.) Seduce, tenta, attacca e piazza le sue trappole, e addirittura cita le Scritture. Satana parla e agisce in vari modi per raggiungere i suoi sinistri obiettivi. Dopo che l’ha fatto, che cosa si può dedurre da ciò che si manifesta nell’uomo? Le persone non sono arroganti? L’uomo subisce la corruzione di Satana da millenni, dunque è diventato arrogante e straordinariamente presuntuoso, nonché falso, malevolo e irragionevole, giusto? Tutte queste cose sono causate dalla natura di Satana. Poiché quest’ultima è malvagia, il diavolo l’ha data all’uomo e gli ha portato questa indole corrotta e malevola. Pertanto l’essere umano vive sotto l’indole corrotta satanica e, come Satana, va contro Dio, Lo attacca e Lo tenta al punto di non adorarLo e di non riverirLo nel suo cuore. Giusto?

00:00
00:00

0Risultato della ricerca