Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Continuazione di La Parola appare nella carne (Selezioni)

recital-christ-expression
Continuazione di La Parola appare nella carne (Selezioni)

Categorie

recital-latest-expression-2
Discorsi di Cristo degli ultimi giorni (Selezioni)

Dio è la fonte di vita per tutte le cose (II)

Parte 2

1. L’ambiente di vita fondamentale che Dio crea per l’umanità

3) Il suono

La terza cosa è il suono. Anch’esso è una caratteristica indispensabile di un ambiente di vita normale per gli esseri umani. È nato quando Dio ha creato ogni cosa. Egli Se n’è occupato egregiamente all’epoca. È un elemento molto importante per Lui e anche per la sopravvivenza dell’umanità. Se Dio non avesse gestito correttamente la questione del suono, quest’ultimo sarebbe stato un ostacolo enorme per la sopravvivenza della razza umana. Vale a dire che avrebbe avuto un impatto molto significativo sul corpo e sulla vita dell’uomo, al punto che il genere umano non sarebbe stato in grado di sopravvivere in un simile ambiente. Si può anche dire che nessuna creatura vivente può sopravvivere in un contesto di questo tipo. Dunque, cos’è questa cosa? Il suono. Dio ha creato ogni cosa, e ogni cosa vive nelle Sue mani. Ai Suoi occhi, tutte le cose si muovono e vivono. Dio ha creato tutte le cose e l’esistenza di ciascuna di loro ha un valore e un significato. Vale a dire che dietro la loro esistenza c’è sempre una necessità. Però, tra tutte le cose create da Dio, ciascuna ha una vita; siccome sono tutte vive e si muovono, producono naturalmente dei suoni. Per esempio, la Terra ruota costantemente, così come il Sole e la Luna. Nella vita e nei movimenti di tutte le cose si producono costantemente dei suoni. Anche le cose sulla Terra si propagano, si sviluppano e si muovono senza sosta. Per esempio, le basi delle montagne si muovono e si spostano, mentre tutte le cose viventi negli abissi marini si muovono e nuotano. Queste cose viventi, tutte le cose agli occhi di Dio, sono costantemente, normalmente e regolarmente in movimento. Dunque, quali sono gli effetti della propagazione, dello sviluppo e del movimento surrettizi di queste cose? Suoni potenti. Oltre alla Terra, tutti i pianeti sono costantemente in movimento e anche le cose viventi e gli organismi che li abitano si propagano, si sviluppano e si muovono. In altre parole, tutte le cose, dotate di vita oppure no, progrediscono costantemente agli occhi di Dio e, quando si muovono, producono allo stesso tempo anche dei suoni. Dio ha dovuto occuparSi anche di loro. Perché? Dovreste saperlo, giusto? Quando ti avvicini a un aereo, che effetto ha su di te il suo rombo? (È assordante.) Danneggia l’udito degli uomini? Il cuore è in grado di sopportarlo? (No.) Chi è più debole di cuore non riesce a tollerarlo. Naturalmente, anche coloro che hanno il cuore forte non sono in grado di sostenerlo se dura troppo a lungo. In altre parole, l’impatto del suono sul corpo umano, sia esso sulle orecchie o sul cuore, è estremamente importante per ogni singola persona e i suoni troppo forti nuocciono agli uomini. Perciò, quando Dio ha creato tutte le cose e dopo che esse hanno iniziato a funzionare normalmente, Egli ha introdotto anche questi suoni – quelli di tutte le cose in movimento – attraverso un trattamento adeguato. Questa è un’altra delle riflessioni necessarie fatte da Dio quando ha creato un ambiente per gli esseri umani.

Anzitutto, la distanza dell’atmosfera dalla superficie della Terra elimina e riduce i suoni. Anche le dimensioni degli spazi tra le terre, ossia degli spazi vuoti nel suolo, manipolano e influenzano il suono. Poi c’è la confluenza di vari ambienti geografici che lo condiziona a sua volta. Vale a dire che Dio usa determinati metodi per sbarazzarsi di alcuni suoni, cosicché gli uomini possano sopravvivere in un ambiente tollerabile per le orecchie e per il cuore. Altrimenti i suoni sarebbero un ostacolo enorme alla sopravvivenza delle persone e causerebbero notevoli difficoltà nella loro vita. È un grosso problema. In altre parole, Dio è stato molto scrupoloso nella creazione della Terra, dell’atmosfera e dei vari tipi di ambienti geografici. La Sua saggezza è presente in tutto questo. La comprensione di questo fatto da parte del genere umano non deve necessariamente essere troppo dettagliata. La sola cosa che gli uomini hanno bisogno di sapere è che qui è presente l’azione di Dio. Infatti, la creazione di tutte le cose da parte Sua era finalizzata alla sopravvivenza dell’umanità. Ora diteMi, era necessaria l’opera con cui Egli ha manovrato il suono? Non percepite l’indispensabilità di questa Sua azione? L’opera che Egli ha svolto è stata una manovra molto precisa del suono. Egli l’ha compiuta per preservare l’ambiente di vita degli uomini e la loro esistenza normale. Era un’opera necessaria? (Sì.) Se sì, da questa prospettiva si può dire che Dio si avvalga di un simile metodo per provvedere a tutte le cose? Egli ha creato e ha donato all’uomo un ambiente così tranquillo affinché il corpo umano potesse vivere molto normalmente al suo interno, e affinché le persone non avessero alcuna interferenza e fossero in grado di esistere e di vivere normalmente. Questo non è uno dei modi in cui Dio provvede all’umanità? (Sì.) Questa cosa che Egli ha fatto è molto importante? (Sì.) Era davvero necessaria. Dunque, da cosa lo capite? Anche se non riuscite a percepire che è stata l’azione di Dio, né sapete come l’abbia compiuta all’epoca, riuscite a comprenderne la necessità? Siete in grado di sentire la Sua saggezza o la premura e la considerazione che vi ha messo? (Sì.) È sufficiente percepire questo. Ci sono molte azioni che Dio ha compiuto tra tutte le cose e che le persone non riescono a percepire e hanno difficoltà a comprendere. Lo scopo per cui le menziono qui è semplicemente darvi alcune informazioni sulle azioni di Dio, cosicché possiate arrivare a conoscerLo. Questi indizi possono permettervi di conoscerle e di capirle meglio.

4) La luce

La quarta cosa è legata agli occhi delle persone: la luce. Essa è molto importante. Quando vedi una luce splendente e la sua intensità raggiunge un certo livello, rimani accecato. Dopotutto, gli occhi dell’uomo sono fatti di carne. Non sono immuni dai danni. Qualcuno osa forse fissare direttamente il sole? (No.) Qualcuno ci ha provato? Alcuni sì. Riesci a guardarlo con gli occhiali scuri, giusto? È necessario l’ausilio di appositi strumenti. Senza questi l’uomo non riesce a fissare il sole direttamente a occhio nudo. Gli esseri umani non hanno questa capacità. Dio ha creato il sole per portare la luce all’umanità, ma ha anche manovrato questa luce. Dopo aver creato il sole, Egli non l’ha semplicemente abbandonato a sé stesso e ignorato. “Chi se ne importa se gli occhi dell’uomo riescono a tollerarlo!” Lui non fa le cose in questo modo. Le fa con estrema delicatezza, considerando tutti gli aspetti. Ha dato la vista agli uomini, ma ha anche predisposto l’intervallo di luminosità in cui essi riescono a vedere. La vista non funziona non c’è luce a sufficienza. Se è così buio da non riuscire a vedere a un palmo dal naso, gli occhi umani perdono la loro funzione e non servono a nulla. Non sono in grado di sopportare nemmeno i luoghi troppo luminosi e, anche in questo caso, non vedono niente. Perciò, nell’ambiente in cui vive l’umanità, Dio le ha dato la quantità di luce adeguata per gli occhi umani. Essa non li lesiona e non li danneggia. Inoltre, impedisce che perdano la loro funzione e garantisce anche che vedano chiaramente tutto ciò che devono vedere. È per questo motivo che Dio ha circondato il Sole e la Terra di una quantità di nuvole adatta, e che anche la densità dell’aria è in grado di filtrare la luce potenzialmente dannosa per gli occhi o per la pelle delle persone. È tutto correlato. Inoltre, il colore che Dio ha scelto per la terra riflette anch’esso la luce solare e di ogni altro tipo, eliminando la parte di luminosità che infastidisce gli occhi umani. Così le persone non sono sempre costrette a indossare occhiali da sole molto scuri per stare all’aperto e per vivere la propria vita. In circostanze normali, gli occhi umani vedono le cose nel loro campo visivo e non sono disturbati dalla luce. Vale a dire che essa non deve essere troppo intensa né troppo fioca. Se è troppo tenue, gli occhi degli uomini si sforzano troppo e le persone non riescono a usarli a lungo prima che smettano di funzionare; se è troppo intensa, gli occhi non sono in grado di sopportarla e diventano inutilizzabili nel giro di 30-40 o di 40-50 anni. In altre parole, questa luce è adeguata alla vista umana e i danni da essa arrecati agli occhi umani sono stati ridotti al minimo con vari metodi. A prescindere dal fatto che la luce rechi vantaggi o svantaggi agli occhi umani, è adatta a consentire loro di durare fino alla fine della vita. Giusto? (Sì.) Dio non ci ha riflettuto molto attentamente? Invece, quando Satana, il diavolo, fa le cose, non considera mai nessuno di questi fattori. Non gli importa affatto che qualcosa possa arrecare danno agli esseri umani. Ha compiuto molte azioni per danneggiare l’ambiente ecologico e ormai le persone l’hanno potuto constatare in parte. Che la luce sia troppo brillante o troppo debole, a Satana non interessano minimamente le sensazioni degli uomini.

Dio ha agito così con tutti gli aspetti del corpo umano – vista, udito, gusto, respirazione, sensazioni… – per massimizzare l’adattabilità degli uomini alla sopravvivenza, cosicché essi possano vivere normalmente e continuare a farlo. Un simile ambiente di vita creato da Dio è il più adatto e il più vantaggioso per la sopravvivenza del genere umano. Alcuni potrebbero pensare che non sia granché e che sia tutto molto banale. I suoni, la luce e l’aria sono cose con cui le persone ritengono di essere nate, di cui possono godere fin dalla nascita. Devono conoscere e capire, tuttavia, ciò che Dio ha fatto per consentire loro di fruire di queste cose. A prescindere che consideri necessario comprendere o conoscere queste cose, in sintesi, quando Dio le ha create aveva riflettuto molto, aveva un progetto e idee ben precise. Non ha collocato l’umanità in un simile ambiente di vita semplicemente, casualmente o senza rifletterci. Potreste pensare che ciascuna delle cose di cui vi ho parlato non sia nulla di speciale ma, secondo Me, ogni cosa che Dio ha donato agli uomini è indispensabile per la loro sopravvivenza. In ciò è racchiusa la Sua azione.

5) Le correnti d’aria

Qual è la quinta cosa? È un elemento strettamente legato alla vita di ogni uomo, senza il quale il corpo umano non può vivere in questo mondo materiale. Si tratta delle correnti d’aria, una parola che probabilmente tutti comprendono. Che cosa sono? Provate a spiegarlo con parole vostre. (Sono il flusso dell’aria.) Potreste dire così. Il flusso dell’aria si chiama “corrente”. Esiste qualche altra spiegazione? Che cosa significa l’espressione “correnti d’aria”? Allude a un vento che l’occhio umano non riesce a vedere e anche a un modo in cui si muove il gas. Anche questo è corretto. Ma di quali correnti d’aria stiamo parlando principalmente in questa sede? Lo capirete non appena lo dirò. La terra, mentre ruota, trasporta le montagne, i mari e tutte le cose e, ruotando, sviluppa una velocità. Anche se tu non riesci a percepirne la rotazione, esiste davvero. Che cosa comporta? Che cosa succede quando una persona corre? Il vento ti soffia accanto alle orecchie quando corri? (Sì.) Esatto. Se il vento può generarsi mentre corri, come potrebbe non esserci un’energia eolica quando la Terra ruota? Quando ciò accade, tutte le cose sono in movimento. La Terra si muove e ruota a una certa velocità, mentre anche tutte le cose che ospita si propagano e si sviluppano costantemente. Pertanto muoversi a una determinata velocità produce naturalmente una corrente d’aria. È a questa che Mi riferisco. Essa condiziona in certa misura il corpo umano? (Sì.) Esatto. Se la terra fosse tutta piena di pianure, quando il pianeta e tutte le cose ruotano a una certa velocità, il minuscolo corpo umano non sarebbe in grado di sopportare la forza del vento. Taiwan e Hong Kong sono entrambe flagellate dai tifoni. Non sono molto forti ma, quando si scatenano, le persone non riescono a restare ferme e faticano a camminare nel vento. È difficile fare anche un solo passo. Questo è uno dei modi in cui le correnti d’aria possono influire sull’uomo. Se la Terra intera fosse piena di pianure, le correnti d’aria generate dalla sua rotazione sarebbero troppo violente perché il corpo umano riuscisse a resistere. Sarebbero estremamente difficili da gestire. In tal caso, queste correnti d’aria non solo arrecherebbero danno al genere umano, ma seminerebbero anche distruzione. Nessuno potrebbe sopravvivere in un simile ambiente. È per questa ragione che Dio usa diversi ambienti geografici per dissolvere tali correnti d’aria, per indebolirle cambiandone la direzione, la velocità e la forza. È per questo motivo che le persone possono vedere ambienti geografici diversi come le montagne, le catene montuose, le pianure, le colline, i bacini, le valli, gli altipiani e i fiumi. Dio utilizza questi diversi ambienti geografici per modificare la velocità, la direzione e la forza delle correnti d’aria, servendosi di questo metodo per ridurle o manipolarle affinché abbiano parametri adeguati, cosicché gli esseri umani possano avere un ambiente di vita normale. Fare una cosa simile sembra difficile per gli esseri umani, ma per Dio è semplice perché Egli osserva tutte le cose. Per Lui, creare un ambiente con correnti d’aria adeguate alla specie umana è troppo semplice, troppo facile. Perciò, in un simile ambiente creato da Dio, ogni singola cosa tra tutte le cose è indispensabile. La loro esistenza ha un valore e una necessità. Satana e l’umanità corrotta, però, non sposano una simile filosofia. Continuano a distruggere e a svilupparsi, sognando invano di trasformare le montagne in pianure, di riempire i canyon e di costruire grattacieli nelle zone pianeggianti per creare giungle di cemento. La speranza di Dio è che gli esseri umani possano vivere, crescere e trascorrere serenamente ogni giorno nell’ambiente idoneo che Lui ha preparato per loro. È per questa ragione che non è mai stato incurante riguardo all’ambiente di vita dell’uomo. Dalla temperatura all’aria, dal suono alla luce, Dio ha fatto un piano e dei preparativi complessi cosicché l’ambiente di vita e il corpo degli uomini non fossero soggetti ad alcuna interferenza da parte delle condizioni naturali e, invece, l’umanità fosse in grado di vivere e di moltiplicarsi normalmente in armoniosa coesistenza con tutte le cose. Tutto ciò è stato donato da Dio a tutte le cose e agli uomini.

Riesci a dedurre, dal modo in cui Egli Si è occupato di queste cinque condizioni fondamentali per la sopravvivenza umana, come Si prenda cura dell’umanità? (Sì.) Vale a dire che Dio ha creato tutte e cinque le condizioni fondamentali per la sopravvivenza umana. Allo stesso tempo gestisce e controlla queste cose, e persino ora, dopo che gli esseri umani esistono da millenni, continua a modificare il loro ambiente di vita, creando il contesto migliore e più adatto per l’umanità cosicché la sua esistenza possa essere preservata normalmente. Fino a quando succederà? In altre parole, per quanto tempo ancora Dio continuerà a offrire un simile ambiente? Finché non avrà portato totalmente a compimento la Sua opera di gestione. Poi modificherà l’ambiente di vita dell’uomo. Potrebbe farlo con gli stessi metodi o con altri, ma ciò che le persone devono veramente sapere ora è che Dio provvede continuamente alle necessità degli uomini, che gestisce il loro ambiente di vita, tutelandolo, proteggendolo e preservandolo. È grazie a un simile ambiente che i Suoi eletti possono vivere normalmente e accettare la Sua salvezza, il Suo castigo e il Suo giudizio. Tutte le cose continuano a esistere grazie al governo di Dio, mentre l’umanità intera continua a progredire perché Egli provvede ad essa in questo modo.

Questa parte che ho appena comunicato vi ha dato qualche nuovo spunto? Ora percepite la principale differenza tra Dio e il genere umano? Chi è il Padrone di tutte le cose? L’uomo? (No.) Allora sapete qual è la differenza tra il modo in cui Dio Si occupa di tutte le cose e quello in cui lo fanno gli uomini? (Dio governa e organizza tutte le cose, mentre l’uomo ne fruisce.) Siete d’accordo con queste parole? (Sì.) La principale differenza tra Dio e il genere umano è che Egli governa tutte le cose e provvede ad esse. È la fonte di ogni cosa e gli uomini godono di ogni cosa mentre Dio la mette a loro disposizione. In altre parole, l’uomo fruisce di tutte le cose quando accetta la vita che Dio concede loro. L’umanità gode dei risultati della creazione di tutte le cose da parte di Dio, mentre Egli è il Padrone. Giusto? Allora, dalla prospettiva di tutte le cose, qual è la differenza tra Dio e l’umanità? Egli può vedere chiaramente gli schemi di crescita di tutte le cose, li controlla e li governa. Vale a dire che tutte le cose sono davanti ai Suoi occhi e nell’ambito del Suo controllo. Gli uomini riescono a vedere tutte le cose? (No.) Ciò che vedono è limitato. Non puoi chiamarlo “tutte le cose”. È solo ciò che vedono davanti ai loro occhi. Se scali questa montagna, ciò che vedi è questo versante. Non riesci a vedere cosa ci sia su quello opposto. Se vai in spiaggia, vedi questa sponda dell’oceano, ma non sai come sia l’altra. Se arrivi in questa foresta, vedi le piante davanti e intorno a te, ma non cosa ci sia più avanti. Gli esseri umani non riescono a vedere luoghi più alti, più lontani e più profondi. Vedono soltanto ciò che si trova davanti ai loro occhi e dentro la loro visuale. Anche se le persone conoscono l’avvicendarsi delle quattro stagioni nell’arco dell’anno e gli schemi di crescita di tutte le cose, non sono in grado di gestirli o di governarli. D’altro canto, il modo in cui Dio vede tutte le cose assomiglia a quello in cui vedrebbe una macchina che ha costruito personalmente. Conoscerebbe ciascun componente alla perfezione. Quali sono i suoi principi, i suoi schemi e qual è il suo scopo: Lui conosce direttamente e chiaramente tutte queste cose. Perciò Dio è Dio e l’uomo è l’uomo! Sebbene l’uomo continui a indagare le questioni scientifiche e le leggi di tutte le cose, lo fa soltanto in un ambito limitato, mentre Dio controlla ogni cosa. Per l’uomo, questo è un compito senza fine. Se l’essere umano studia qualcosa di molto piccolo fatto da Dio, potrebbe trascorrere la vita intera esaminandolo senza ottenere alcun vero risultato. È per questo motivo che, se usi la conoscenza e ciò che hai imparato per studiare Dio, non sarai mai in grado di conoscerLo o di capirLo. Se invece usi la via della verità e della ricerca di Dio e Lo guardi allo scopo di arrivare a conoscerLo, un giorno riconoscerai che le Sue azioni e la Sua saggezza sono ovunque e capirai anche perché Egli viene definito il Padrone di tutte le cose e la loro fonte di vita. Più possiedi tale conoscenza, e più capirai perché Dio viene chiamato Padrone di tutte le cose. Tutte le cose e ogni cosa, te compreso, ricevono continuamente il flusso costante del Suo provvedere. Sarai anche capace di percepire chiaramente che in questo mondo, e tra questi uomini, non esiste nessuno tranne Dio che possa avere un potere e una sostanza tali da governare, gestire e preservare l’esistenza di tutte le cose. Quando otterrai una simile comprensione, riconoscerai davvero che Egli è il tuo Dio. Quando arriverai a questo punto, L’avrai accettato veramente e lascerai che sia il tuo Dio e il tuo Padrone. Quando avrai una simile comprensione e la tua vita giungerà a questo punto, Egli non ti metterà più alla prova e non ti giudicherà né ti farà alcuna richiesta, perché Lo capirai, conoscerai il Suo cuore e L’avrai accettato davvero nel tuo. Questa è una ragione importante per comunicare questi argomenti riguardo al governo e alla gestione di tutte le cose da parte di Dio. Lo scopo è dare alle persone una maggiore conoscenza e comprensione; non solo farti ammettere le azioni di Dio, ma anche dartene una maggiore conoscenza e comprensione pratiche.

00:00
00:00

0Risultato della ricerca