Canto di lode 2020 - I sentimenti sinceri del Creatore nei confronti dell'umanità

03 Aprile 2020

Il libro di Giona 4,10-11 riporta:

"E Jahvè disse: 'Tu hai pietà del ricino per il quale non hai faticato,

e che non hai fatto crescere,

che è nato in una notte e in una notte è perito:

e Io non avrei pietà di Ninive, la gran città,

nella quale si trovano più di centoventimila persone

che non sanno distinguere

la loro destra dalla loro sinistra, e tanta quantità di bestiame?'"

Queste sono le vere parole di Jahvè Dio,

in una conversazione fra Lui e Giona.

In questo dialogo, per quanto breve,

c'è tutta la preoccupazione del Creatore per l'umanità

e la Sua riluttanza ad abbandonarla.

Tali parole esprimono il vero atteggiamento e i veri sentimenti

che Dio nutre nel Suo cuore per il creato,

e con quelle frasi chiare come di rado

se ne odono tra gli uomini Dio afferma le Sue vere intenzioni per l'umanità.

Il Creatore è fra gli uomini in ogni momento,

conversa sempre con loro e con l'intero creato,

e compie nuovi atti ogni giorno.

La Sua sostanza e la Sua indole si esprimono nel dialogo con l'uomo;

i Suoi pensieri e le Sue idee si rivelano totalmente nei Suoi atti;

Egli accompagna e osserva l'umanità in ogni momento.

Parla silenziosamente all'umanità e a tutto il creato dicendo implicitamente:

Dio è nei cieli, tra le Sue creature, le tiene d'occhio e attende;

Dio è al tuo fianco…

Le Sue mani sono calde e forti; i Suoi passi sono leggeri;

la Sua voce è lieve e piena di grazia;

la Sua forma passa e si volge, abbracciando l'intera umanità;

il Suo volto è bello e delicato. Egli non Si è mai assentato e non è mai svanito.

Giorno e notte, è il compagno costante dell'umanità.

La Sua protezione devota e il Suo affetto speciale per l'umanità,

così come il Suo vero interesse e amore per l'uomo,

si manifestarono un poco alla volta quando Egli salvò la città di Ninive.

In particolare, il dialogo fra Jahvè Dio e Giona

mise più in luce la pietà del Creatore per l'umanità da Lui Stesso creata.

Attraverso quelle parole puoi cogliere

più a fondo i sinceri sentimenti di Dio verso l'umanità…

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Visualizza altri

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Rispondi

Condividi

Annulla

Connettiti con noi su Messenger