Cantico cristiano 2020 - La vera incarnazione dell'autorità del Creatore

24 Aprile 2020

I destini dell'umanità e dell'universo

sono intrecciati alla sovranità del Creatore,

saldamente legati alle Sue orchestrazioni;

mai separati dalla Sua autorità.

Attraverso le leggi di tutte le cose,

l'uomo comprende le orchestrazioni e la sovranità del Creatore;

tramite regole di sopravvivenza percepisce il Suo governo;

dal destino delle cose sa i modi in cui

Egli esercita la Sua sovranità e le controlla.

È secondo le Sue leggi, le Sue regole divine

che tutte le creature vivono e si moltiplicano,

generazione dopo generazione.

È questa la vera incarnazione dell'autorità del Creatore?

Nella vita degli uomini e di tutte le cose,

l'uomo sperimenta le Sue disposizioni

per tutte le cose e per gli esseri viventi,

e testimonia davvero il modo in cui

tali disposizioni sostituiscano leggi,

poteri, forze e istituzioni.

Sapendo ciò, l'umanità è costretta a riconoscere

che la Sua sovranità non può essere violata

da alcun essere creato,

che nessuna forza può interferire o alterare gli eventi

prestabiliti dal Creatore.

È secondo le Sue leggi, le Sue regole divine

che tutte le creature vivono e si moltiplicano,

generazione dopo generazione.

È questa la vera incarnazione dell'autorità del Creatore?

Sebbene l'uomo veda, nelle leggi oggettive, la Sua sovranità

per gli eventi e le cose,

chi può afferrare la Sua sovranità sull'universo?

Chi può conoscere, ed accettare le Sue disposizioni

per il proprio destino e sottomettervisi davvero?

Chi, avendo creduto nella sovranità del Creatore

riconoscerà e crederà

che Egli detta il destino della vita umana?

Chi è davvero in grado di comprendere

che il destino dell'uomo è nelle mani del Creatore?

È secondo le Sue leggi, le Sue regole divine

che tutte le creature vivono e si moltiplicano,

generazione dopo generazione.

È questa la vera incarnazione dell'autorità del Creatore?

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Visualizza altri

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Rispondi

Condividi

Annulla

Connettiti con noi su Messenger