La Parola quotidiana di Dio | “Sul fatto che tutti svolgano la propria funzione” | Estratto 452

23 Ottobre 2020

L’eventualità che voi siate benedetti o maledetti in futuro sarà decisa in base alle vostre azioni e al vostro comportamento attuali. Se dovete essere perfezionati da Dio, ciò deve accadere adesso, in questa era; non vi saranno altre occasioni nell’avvenire. Dio vuole davvero perfezionarvi ora, e questo non è un modo di dire. In futuro, a prescindere da quali prove affronterete, da quali eventi avranno luogo o da quali sciagure possano abbattersi su di voi, Dio vuole perfezionarvi: questo è un fatto certo e indubitabile. Da cosa lo si può capire? Dal fatto che la parola di Dio non ha mai raggiunto, nel corso delle età e delle generazioni, vette pari a quelle odierne: ora è giunta alle massime sfere, e l’opera odierna dello Spirito Santo tra tutti gli uomini è senza precedenti. Pressoché nessuno tra gli appartenenti alle generazioni passate ha sperimentato qualcosa di simile; persino durante l’età di Gesù non esistevano rivelazioni come quelle odierne. Tutte le parole a voi rivolte, tutte le cose che comprendete e che sperimentate, hanno toccato nuove vette. In mezzo a prove e castighi, voialtri non vi dileguate, e questo è sufficiente a dimostrare che l’opera di Dio ha raggiunto uno splendore senza precedenti. Non è qualcosa che l’uomo sia capace di fare e di sostenere, ma è piuttosto opera di Dio Stesso. Da molti fatti dell’opera di Dio si può, dunque, capire come Egli voglia perfezionare l’uomo e sia certamente in grado di rendervi completi. Se sapete cogliere questo, se siete in grado di compiere una scoperta di tal genere, allora non attenderete la seconda venuta di Gesù, ma lascerete invece che Dio vi renda completi nell’età presente. Ciascuno di voi dovrebbe quindi fare tutto il possibile, non risparmiando alcuno sforzo, per essere reso perfetto da Dio.

Ora, non devi prestare attenzione alle cose negative. Innanzitutto, metti da parte e ignora qualsiasi cosa susciti in te sentimenti negativi. Quando ti occupi della gestione di varie questioni, abbi un cuore che scruta e procede con cautela, un cuore che si sottomette a Dio. Ogniqualvolta scoprite in voi una debolezza qualsiasi, ma non ne diventate schiavi e, nonostante ciò, svolgete le vostre funzioni come si conviene, avete compiuto un passo positivo in avanti. Ad esempio: metti caso i tuoi fratelli e le tue sorelle più anziani abbiano nozioni religiose, tuttavia, tu sai pregare e sai sottometterti, sai nutrirti della parola di Dio e intonare inni… Vale a dire, dovresti dedicarti con tutto l’impegno di cui sei capace a qualsiasi cosa tu sappia fare e a qualsiasi funzione tu sia in grado di svolgere. Non attendere passivamente. Saper compiacere Dio nello svolgimento del tuo dovere è il primo passo. Quando poi sarai in grado di comprendere la verità e di accedere alla realtà delle parole di Dio, sarai stato perfezionato da Lui.

Tratto da “La Parola appare nella carne

Abbiate fede che Dio certamente renderà gli uomini completi

Dio vuole perfezionarvi qui e adesso. Dio vuole realmente perfezionarvi in qualunque modo. Non importa quali prove affronterete o cosa succederà, o quali disastri vi attendono: Dio vuole perfezionarvi.

Le azioni che compite oggi decideranno il vostro futuro, la vostra benedizione o maledizione. Se dovete essere perfezionati da Dio, questo deve accadere adesso: non avrete altre occasioni in futuro. La parola di Dio nel corso delle età e delle generazioni non ha mai raggiunto vette come quelle odierne. Ora è entrata nel regno più alto. L'opera dello Spirito Santo tra tutti gli uomini è senza precedenti. Dio vuole perfezionarvi qui e adesso. Dio vuole realmente perfezionarvi in qualunque modo. Non importa quali prove affronterete o cosa succederà, o quali disastri vi attendono: Dio vuole perfezionarvi.

Quasi nessuno in passato ha provato questo, quest'opera dello Spirito Santo. Neanche ai tempi di Gesù ci furono rivelazioni come quelle odierne. Sono state raggiunte vette mai raggiunte prima dalle parole che Dio vi ha rivolto, dalle cose che comprendete e da quelle che avete sperimentato. Dio vuole realmente perfezionarvi, e non è un modo di dire.

Voi non vi allontanate tra prove e castighi, e questo prova che l'opera di Dio ha raggiunto uno splendore nuovo. Non è qualcosa che l'uomo può fare: è l'opera di Dio Stesso. Dall'opera di Dio si capisce che vuol perfezionare l'uomo e che è certamente in grado di completarvi. Dio vuole perfezionarvi qui e adesso. Dio vuole realmente perfezionarvi in qualunque modo. Non importa quali prove affronterete o cosa succederà, o quali disastri vi attendono: Dio vuole perfezionarvi: è un fatto certo e oggettivo; è un fatto certo e oggettivo.

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Visualizza altri

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Rispondi

Condividi

Annulla