La Parola quotidiana di Dio | “Dovresti mantenere la devozione a Dio” | Estratto 467

La Parola quotidiana di Dio | “Dovresti mantenere la devozione a Dio” | Estratto 467

128 |11 Novembre 2020

Come opera attualmente lo nella Chiesa? Hai afferrato bene la domanda? Quali sono le maggiori difficoltà dei tuoi fratelli e delle sorelle? In cosa sono più carenti? Al momento ci sono persone che quando vengono sottoposte alle prove entrano in uno stato di negatività, e alcuni addirittura si lamentano. Altre hanno smesso di progredire perché Dio ha finito di parlare. Gli uomini non hanno imboccato la retta via della fede in Dio. Non sono capaci di vivere in autonomia né di mantenere la propria vita spirituale. Alcuni seguono, investono energia e sono disposti a praticare finché Dio parla, ma quando non parla i loro progressi si interrompono. Gli uomini non hanno ancora compreso in cuor loro la volontà di Dio e non provano un amore spontaneo verso di Lui; in passato L’hanno seguito forzatamente. Adesso ce ne sono alcuni che sono stanchi della Sua opera. Queste persone non sono forse in pericolo? Molti non fanno altro che barcamenarsi. È vero che si nutrono delle parole di Dio e Gli rivolgono preghiere, ma lo fanno debolmente, senza più la spinta di un tempo. La maggioranza di loro non è interessata all’opera di affinamento e di perfezionamento di Dio e in effetti è come se fossero costantemente svuotati di qualsiasi spinta interiore. Quando sono sopraffatti dalle trasgressioni non si sentono in debito con Dio, né hanno la consapevolezza che li porterebbe a provare rimorso. Non perseguono la verità, oppure abbandonano la Chiesa ricercando solo piaceri fuggevoli. Sono degli idioti, proprio degli stupidi! Quando giungerà il momento verranno tutti scacciati e non se ne salverà uno! Pensi che chi è stato salvato una volta lo sarà sempre? Crederlo è puro autoinganno! Tutti coloro che non perseguono l’ingresso nella vita saranno castigati. La maggior parte degli uomini non ha alcun interesse ad accedere alla vita, alle visioni o a mettere in pratica la verità. Non si adoperano per accedere e certo non si adoperano per entrare più in profondità. Non si stanno rovinando? Proprio in questo momento vi è una parte di loro le cui condizioni vanno migliorando sempre più. Più opera lo , più acquisiscono sicurezza; più sperimentano, più percepiscono il mistero profondo dell’opera di Dio. Più in profondità entrano, più comprendono. Avvertono che l’amore di Dio è immenso e si sentono saldi e illuminati interiormente. Comprendono la Sua opera. È in loro che lo sta operando. Alcuni affermano: “Sebbene Dio non abbia pronunciato nuove parole, devo comunque cercare di entrare nella verità in modo più approfondito, devo essere sincero su tutto ciò che rientra nella mia effettiva esperienza e accedere alla realtà delle Sue parole”. È questo il genere di persone che possiedono l’opera dello . Sebbene Dio non mostri il Suo volto e Si celi a ogni uomo, non pronunci una parola e vi siano momenti in cui gli uomini sperimentano un certo affinamento interiore, Egli non li ha abbandonati del tutto. Chi non riesce a tenere a mente la verità che deve adempiere non avrà l’opera dello . Durante il periodo di affinamento, il periodo in cui Dio non Si mostra, se arretri anziché avere fiducia, se non ti concentri sullo sperimentare le Sue parole, significa che sei in fuga dalla Sua opera e un giorno sarai tra coloro che verranno scacciati: coloro che non cercano di entrare nella parola di Dio non hanno alcuna possibilità di essere Suoi testimoni. Chi è in grado di rendere testimonianza di Dio e di soddisfare la Sua volontà fa completamente assegnamento sulla propria motivazione a perseguire le Sue parole. L’opera che Dio compie negli uomini mira anzitutto a metterli nelle condizioni di acquisire la verità; farti ricercare la vita è finalizzato a perfezionarti, e lo scopo di tutto questo è renderti adatto a servire a Dio. Attualmente non persegui altro che l’ascolto dei misteri e delle parole di Dio, l’appagamento della vista, guardarti intorno in cerca di novità o nuove tendenze soddisfacendo così la tua curiosità. Se è questa l’intenzione racchiusa nel tuo cuore, non c’è modo per te di soddisfare i requisiti di Dio. Coloro che non perseguono la verità non possono seguire sino all’ultimo. In questo momento non si può dire che Dio non stia facendo nulla: sono invece gli uomini a non collaborare con Lui, poiché sono stanchi della Sua opera. Desiderano solo ascoltare le parole che pronuncia per elargire benedizioni e non sono disposti ad ascoltare le parole del Suo giudizio e castigo. Qual è il motivo? Il motivo è che il loro desiderio di ottenere benedizioni non è stato esaudito e di conseguenza sono diventati negativi e deboli. Non si può dire che Dio faccia apposta a non permettere agli uomini di seguirLo e neppure che faccia apposta a sferrare dei colpi contro gli uomini. Se questi ultimi sono negativi e deboli è soltanto perché le loro intenzioni sono inadeguate. Dio è il Dio che dà la vita all’uomo, e non può portare l’uomo alla morte. Sono gli uomini stessi a causare da soli, per mano loro, negatività, debolezza e ricadute.

L’opera attuale di Dio provoca un certo affinamento negli uomini e solo chi riesce a rimanere saldo nel ricevere l’affinamento otterrà l’approvazione di Dio. Non importa come Egli Si nasconda, se lo faccia non parlando o non operando: puoi comunque proseguire con vigore. Lo seguiresti comunque, anche se affermasse di volerti rifiutare. Questo è essere testimoni di Dio. Smettere di seguirLo se Si sottrae alla tua vista significa forse esserGli testimoni? Se non entrano davvero, gli uomini non hanno un’autentica levatura e quando verrà il momento di una prova davvero grande metteranno il piede in fallo. Quando Dio non parla o ciò che fa non è in linea con le tue nozioni, tu vai a pezzi. Se Dio stesse agendo secondo le tue nozioni, se stesse appagando la tua volontà e tu fossi in grado di alzarti e di perseguire l’obiettivo con energia, quale sarebbe allora il fondamento del tuo vivere? Io dico che molti vivono in una maniera basata del tutto sulla curiosità umana. In cuor loro non intendono affatto perseguire l’ingresso. Tutti coloro che non perseguono l’ingresso nella verità ma vivono confidando nella propria curiosità sono individui spregevoli, e sono in pericolo! Gli svariati modi che Dio ha di operare sono tutti volti a perfezionare l’umanità. Tuttavia, gli uomini sono sempre curiosi; a loro piace indagare sulle dicerie, si interessano di attualità estera (per esempio vogliono scoprire cosa succede in Israele o se c’è stato un terremoto in Egitto), sono sempre alla ricerca di novità con cui soddisfare i loro desideri egoistici. Non perseguono la vita, e neppure il perfezionamento. Cercano solo di far sì che il giorno di Dio giunga prima, per vedere realizzati il loro splendido sogno e i loro stravaganti desideri. Le persone di questo non sono concrete: sono individui dotati di una prospettiva inadeguata. Solo la ricerca della verità è il fondamento della fede dell’uomo in Dio, e se gli uomini non perseguono l’ingresso nella vita, se non cercano di appagare Dio, saranno soggetti a punizioni. Devono essere puniti coloro che non hanno ricevuto l’opera dello durante il tempo dell’opera di Dio.

Tratto da “La Parola appare nella carne

Mostra di più
Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Rispondi

Condividi

Annulla