La Parola quotidiana di Dio | “Dio Stesso, l’Unico X” | Estratto 195

La Parola quotidiana di Dio | “Dio Stesso, l’Unico X” | Estratto 195

0 |26 Luglio 2020

Il ciclo della vita e della morte delle persone che seguono Dio

Parliamo ora del ciclo della vita e della morte di coloro che seguono Dio. Ciò riguarda voi, perciò prestate attenzione. Innanzitutto, pensate alle categorie in cui si possono dividere le persone che credono in Dio. Ce ne sono due: gli eletti di Dio e i servitori. Prima parleremo degli eletti di Dio, che sono pochi. A cosa si riferisce l’espressione “eletti di Dio”? Dopo aver creato tutte le cose e l’umanità, Egli selezionò un gruppo di persone che Lo seguirono, e semplicemente li chiamò “eletti di Dio”. Ci sono un intento e un significato speciali nella scelta di queste persone da parte Sua. L’intento è che, ogni volta che Dio svolge un’opera importante, esse devono venire, e questa è la prima delle cose che le rendono speciali. E qual è il loro significato? Il fatto che siano state scelte da Dio implica che abbiano un grande significato. In altre parole, Egli desidera renderle complete e perfette e, dopo che la Sua opera di gestione sarà terminata, Dio le guadagnerà. Non è un grande significato? Così questi eletti sono di grande importanza per Lui, perché sono coloro che Egli intende guadagnare. I servitori, invece… Be’, accantoniamo la predestinazione di Dio e parliamo prima delle loro origini. Il significato letterale di “servitore” è colui che serve. Coloro che servono sono provvisori; non svolgono questo compito a lungo termine o per sempre, bensì vengono arruolati o reclutati temporaneamente. Quasi tutti vengono selezionati tra i miscredenti. Il momento in cui vengono sulla terra è quello in cui è stato stabilito che assumeranno il ruolo di servitori nell’opera di Dio. Potrebbero essere stati animali nella vita precedente, ma potrebbero anche essere stati miscredenti. Queste sono le origini dei servitori.

Torniamo agli eletti di Dio. Quando muoiono, vanno in un luogo completamente differente da quello dei miscredenti e delle varie persone di fede. È un luogo in cui sono accompagnati da angeli e messaggeri di Dio e che è personalmente amministrato da Lui. Sebbene, in questo luogo, gli eletti non siano in grado di contemplare Dio con i propri occhi, questo posto è diverso da qualunque altro nella dimensione spirituale; è un luogo dove questa categoria di persone va dopo la morte. Quando muoiono, sono soggette anch’esse a una severa indagine da parte dei messaggeri di Dio. Su cosa si indaga? I Suoi messaggeri indagano sulle strade che queste persone, nel corso della vita, hanno seguito nella loro fede in Dio, verificando se, durante quel periodo, si siano mai opposte a Lui o Lo abbiano bestemmiato, e se abbiano commesso gravi peccati o malvagità. Questa indagine determina se la persona debba andarsene o restare. A cosa si riferisce “andarsene”? E “restare”? “Andarsene” allude alla eventualità che, in base al loro comportamento, esse rimangano tra le file degli eletti di Dio. “Restare” si riferisce al fatto che possono rimanere tra le persone che vengono rese complete da Dio negli ultimi giorni. Per coloro che restano, Dio ha disposizioni speciali. Durante ogni periodo della Sua opera manderà tali persone a fungere da apostoli o a svolgere il lavoro di ridare vita alle Chiese o di prendersene cura. Però le persone che sono in grado di svolgere tale lavoro non si reincarnano con la stessa frequenza dei miscredenti, che rinascono una volta dopo l’altra; invece vengono rimandate sulla terra a seconda delle esigenze e delle fasi dell’opera di Dio, e non sono tra coloro che si reincarnano spesso. Ci sono dunque delle regole riguardo ai tempi della loro reincarnazione? Vengono a intervalli di qualche anno? Vengono con questa frequenza? No. In base a cosa fanno ritorno? In base all’opera di Dio, alle fasi della Sua opera e alle Sue esigenze, e non ci sono regole. Qual è l’unica regola? Che ora che Dio sta compiendo la fase finale della Sua opera negli ultimi giorni, questi eletti verranno tutti tra gli uomini. Quella sarà l’ultima volta che si reincarneranno. Perché? Dipende dall’esito da conseguire nell’ultima fase dell’opera di Dio, perché allora Egli renderà questi eletti totalmente completi. Che cosa significa? Se, durante questa fase finale, queste persone vengono rese complete e perfette, non si reincarneranno come in precedenza; il processo di assumere sembianze umane giungerà a totale compimento, come anche il processo della reincarnazione. Ciò si riferisce a coloro che resteranno. Allora dove andranno coloro che non possono restare? Hanno un luogo appropriato in cui andare. Innanzitutto, come per gli altri, anch’essi vengono puniti per le loro malefatte, per gli errori che hanno fatto e per i peccati che hanno commesso. Poi Dio li manda tra i miscredenti; come si addice alle circostanze, Egli disporrà affinché soggiornino tra i miscredenti oppure tra le varie persone di fede. Vale a dire che hanno due scelte: una è vivere forse tra le persone di una certa religione dopo la punizione, e l’altra è forse diventare miscredenti. Se diventano miscredenti, perdono ogni opportunità. Se invece diventano persone di fede – per esempio, cristiani –, hanno ancora la possibilità di tornare tra le file degli eletti di Dio; ci sono rapporti molto complessi al riguardo. In breve, se uno degli eletti di Dio fa qualcosa che Lo offende, viene punito proprio come chiunque altro. Prendete Paolo, per esempio, di cui abbiamo parlato in precedenza. È un esempio di coloro che vengono puniti. Vi state facendo un’idea di che cosa sto parlando? L’ambito degli eletti di Dio è prestabilito? (Perlopiù, sì.) Perlopiù sì, ma una piccola parte no. Perché? Perché hanno fatto il male. Qui ho accennato all’esempio più ovvio: fare il male. Quando questi individui fanno il male, Dio non li vuole e, quando non li vuole, li getta tra le varie razze e tra i vari tipi di persone, il che li lascia senza speranza e rende loro difficile il ritorno. Tutto ciò riguarda il ciclo della vita e della morte degli eletti di Dio.

Tratto da “La Parola appare nella carne

Visualizza altri

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.

Rispondi

Condividi

Annulla