Testimonianza di fede - Imparare dalle avversità

28 Ottobre 2021

Il protagonista, un credente di lunga data, è stato messo in carcere per la sua fede, ma non ha mai tradito Dio. Una volta libero, ha lasciato la città natale per svolgere il suo dovere e non ha mai smesso di fare sacrifici e di spendersi. Nuovamente arrestato durante la recente epidemia di Coronavirus, gli sono state diagnosticate macchie scure sui polmoni e quindi alla sua famiglia è stato concesso di riportarlo a casa; a quel punto, viene a sapere che suo padre è gravemente malato e la fonte di reddito della sua famiglia è quasi del tutto esaurita. Vedendo la sua famiglia in tali ristrettezze, non può fare a meno di incolpare Dio. Tuttavia, attraverso la preghiera e la lettura delle Sue parole, si rende conto che aveva rinunciato a molto, ma solo per ottenere benedizioni, e che stava cercando di patteggiare con Dio. Arriva a capire che compiere un dovere è la cosa giusta da fare per un essere creato, e non ha nulla a che fare con le benedizioni che si ricevono o le calamità che ci colpiscono. È pronto ad abbandonare la sua motivazione di lavorare per ottenere benedizioni e a svolgere bene il proprio dovere.

Visualizza altri

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Rispondi

Condividi

Annulla