La Parola quotidiana di Dio | “Dio è la sorgente della vita dell’uomo” | Estratto 259

La Parola quotidiana di Dio | “Dio è la sorgente della vita dell’uomo” | Estratto 259

127 |10 Luglio 2020

Dio ha creato questo mondo e vi ha introdotto l’uomo, un essere vivente cui Egli ha conferito la vita. A sua volta, l’uomo ebbe genitori e parenti e non fu mai più solo. L’uomo, fin dal primo momento in cui posò i propri occhi sul mondo materiale, fu destinato ad esistere all’interno dell’ordinamento divino. Si tratta del soffio della vita proveniente da Dio, che sostiene ogni essere vivente per tutta la sua crescita fino al raggiungimento dell’età adulta. Durante tale processo, nessuno si rende conto di vivere e di crescere sotto l’incessante cura di Dio. Anzi, l’uomo crede di crescere sotto l’amore e la cura dei propri genitori e che la sua crescita sia governata dall’istinto vitale. Ciò perché l’uomo non sa a chi deve la vita, né da dove egli provenga né, ancor meno, di come l’istinto vitale crei miracoli. L’uomo sa solo che il cibo è alla base della continuità della vita, che la perseveranza è la sorgente dell’esistenza in vita e che tale convinzione nella sua mente sia una ricchezza per la sua sopravvivenza. L’uomo non avverte la grazia e la provvidenza divina. Pertanto sperpera la vita donatagli da Dio… Nessuno degli uomini su cui Dio veglia giorno e notte prende l’iniziativa di adorare Dio. Egli seguita a operare secondo il Proprio piano per l’uomo, nei cui confronti non nutre alcuna aspettativa. Lo fa nella speranza che, un giorno, l’uomo si risvegli dal sonno e improvvisamente comprenda il valore e lo scopo della vita, comprenda il prezzo che Dio ha pagato per dare all’uomo ogni cosa, e scopra con quale fervore Egli attenda che l’uomo faccia ritorno a Lui. Nessuno ha mai preso in considerazione i segreti dell’origine e della continuazione della vita umana. Tuttavia, Dio, che solo comprende tutto ciò, silenziosamente sopporta i colpi e le ferite inferteGli dall’uomo che, pur avendo ricevuto ogni cosa da Dio, non Gliene è grato. L’uomo dà per scontato tutto ciò che la vita gli riserva ed è “ordinaria amministrazione” che Dio venga tradito, dimenticato e reso oggetto di estorsione dall’uomo. Il piano di Dio ha davvero una tale rilevanza? Ha l’uomo, l’essere vivente plasmato dalla mano Stessa di Dio, davvero una tale importanza? Il piano di Dio è di importanza assoluta; d’altronde, l’essere vivente creato dalla mano di Dio esiste per il Suo piano. Pertanto, Dio non può rinunciare a portare a compimento il Proprio piano a motivo dell’odio nei confronti del genere umano. È per amore del Suo piano e per il respiro che Egli vi ha infuso che Dio sopporta tale tormento, non per la carne dell’uomo, ma per la vita dell’uomo. Egli desidera riprendere con Sé non la carne dell’uomo, bensì la vita che vi ha inalato con il Suo respiro. In questo consiste il Suo piano.

Tratto da “La Parola appare nella carne

Nessuno comprende l'ardente desiderio di Dio di salvare l'uomo

Dio ha creato il mondo e vi ha portato l'uomo, un essere vivente a cui Dio ha dato vita. Poi con genitori e parenti non è più stato solo a seguire il disegno di Dio. È il soffio della vita dato da Dio a sostenere ogni essere vivente nella sua crescita per divenire adulto. Si crede che questo intero processo sia merito dell'amore e delle cure dei genitori. Non c'è uomo di cui Dio Si occupa giorno e notte che prenda l'iniziativa di adorarLo. Dio continua a operare come ha pianificato sull'uomo, che sembra senza speranza. Ma Lui spera che un giorno l'uomo si desterà dal sogno, vedrà il valore e lo scopo della vita, capirà quanto è costato a Dio dare tutto all'uomo e quanto desidera che l'uomo ritorni da Lui. Lui desidera che l'uomo ritorni da Lui.

Nessuno crede che l'uomo viva e cresca con le cure di Dio. Tutti pensano che la sua crescita venga dall'istinto vitale, poiché non sanno chi ha donato la vita né da dove è venuta o come l'istinto vitale crei miracoli. Oh, credono che il cibo li mantenga in vita, che l'uomo viva perché persevera, che l'uomo esista per convinzione. Sono ciechi alla provvidenza divina e così sprecano la vita data da Dio. Non c'è uomo di cui Dio Si occupa giorno e notte che prenda l'iniziativa di adorarLo. Dio continua a operare come ha pianificato sull'uomo, che sembra senza speranza. Ma Lui spera che un giorno l'uomo si desterà dal sogno, vedrà il valore e lo scopo della vita, capirà quanto è costato a Dio dare tutto all'uomo e quanto desidera che l'uomo ritorni da Lui. Lui desidera che l'uomo ritorni da Lui. Non c'è uomo di cui Dio Si occupa giorno e notte che prenda l'iniziativa di adorarLo. Dio continua a operare come ha pianificato sull'uomo, che sembra senza speranza. Ma Lui spera che un giorno l'uomo si desterà dal sogno, vedrà il valore e lo scopo della vita, capirà quanto è costato a Dio dare tutto all'uomo e quanto desidera che l'uomo ritorni da Lui. Lui desidera che l'uomo ritorni da Lui, ritorni da Lui.

da "Seguire l'Agnello e cantare dei canti nuovi"

Visualizza altri

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.

Rispondi

Condividi

Annulla