Testimonianza di fede - Lavorare sodo è sufficiente per entrare nel Regno dei Cieli

26 Ottobre 2020

Sheila è, da molti anni, una cattolica devota, inflessibile nella fede, che non vede l'ora di essere rapita fino al Regno dei Cieli quando il Signore ritornerà. Però, col passare del tempo, si rende conto di avere un problema: nonostante si confessi spesso e compia buone azioni, non riesce a osservare i comandamenti di Dio, cadendo sempre in un circolo di peccato e confessione. Questa situazione le causa grande angoscia e senso di colpa. Un giorno, su Facebook legge un estratto dalle parole di Dio Onnipotente, che spiega il significato della fede in Dio, rivelando ciò che le persone cercano di ricavarne. A quel punto, le viene naturale una riflessione: il suo impegno attivo nella filantropia e la sua abnegazione sono solo merce di scambio per ottenere le benedizioni del Regno dei Cieli. Ma questa fede, se non nasce da un amore vero per Dio, come potrebbe ottenere la Sua approvazione? Sperando di sciogliere il dubbio, decide di ricercare, approfondendo le parole e l'opera di Dio Onnipotente. Grazie alla lettura dei Suoi discorsi, finalmente vede le cose con chiarezza e imbocca il cammino verso il Regno dei Cieli.

Visualizza altri

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Rispondi

Condividi

Annulla