248 Il sincero amore di Dio

I

Son stata pessimista così tante volte,

e ho pianto per aver perso prestigio.

Esposta dalle prove,

mi sono preoccupata solo del mio futuro

e il dolore mi ha sopraffatta.

Son stata spesso testarda e ribelle,

ho cercato di sfuggire al giudizio di Dio,

con un’arida coscienza.

Ho deciso spesso di pentirmi,

poi ho fatto male lo stesso, ho ceduto al peccato.

Oh, Dio, le Tue parole di giudizio

mostrano la mia bruttezza.

Vedo la mia corruzione.

Non c’è dove nascondersi dalla vergogna.

II

Pensavo Tu non mi potessi più salvare,

ma le Tue parole han dissipato i dubbi.

A volte son caduta nelle tentazioni di Satana,

ma mi hai protetta in segreto.

Quando nutrivo pregiudizi e mi opponevo a Te,

hai sempre avuto pazienza e pietà.

Non hai mai ricordato le mie trasgressioni,

mi hai dato la possibilità di pentirmi.

Oh, Dio, sono misera e nulla,

ma Tu hai sempre cura di me.

Son forse degna di essere umana

se non so ripagare il Tuo amore?

III

Grazie al Tuo giudizio e alla disciplina

finalmente conosco il Tuo amore.

Soffro il dolore del Tuo raffinamento,

ma la mia corruzione è purificata.

Quando Ti obbedisco e pratico la verità

mi sento bene, in pace.

Temere Te, rifiutare il male,

seguir la parola Tua è felicità.

Oh, Dio, il Tuo giudizio è amore,

e mi ha permesso di arrivare alla Tua grande salvezza.

Ho conosciuto il Tuo amore sincero

e voglio amarTi e obbedirTi per sempre.

Pagina precedente: 247 O Dio, il mio cuore appartiene già a Te

Pagina successiva: 249 Dio mi ha dato così tanto amore

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro