Le pecore di Dio ascoltano la voce di Dio (Elementi essenziali per il nuovo credente)

Contenuti

Capitolo 4 Devi conoscere la verità dell’opera di Dio relativa agli ultimi giorni

5. Come bisogna credere in Dio al fine di essere salvati e resi perfetti?

Parole di Dio attinenti:

Sebbene molte persone credano in Dio, poche capiscono cosa significhi avere fede in Lui e cosa debbano fare per seguire il Suo cuore. Questo perché, sebbene le persone conoscano la parola “Dio” e le espressioni “l’opera di Dio”, non conoscono Dio, tantomeno conoscono la Sua opera. Non c’è da meravigliarsi, quindi, che tutti coloro che non conoscono Dio credano in modo confuso. Le persone non prendono seriamente la fede in Dio, perché credere in Dio è del tutto insolito, del tutto strano per loro. Di conseguenza, non sono all’altezza delle richieste di Dio. In altre parole, se la gente non conosce Dio e non conosce la Sua opera, non è adatta allo scopo di Dio, e tantomeno può realizzare il desiderio di Dio. “Fede in Dio” significa credere che Dio esiste; questo è il concetto più semplice della fede in Dio. Inoltre, credere che Dio esiste non è la stessa cosa di credere veramente in Lui; piuttosto, è un genere di fede semplice con forti implicazioni religiose. La vera fede in Dio fare esperienza delle parole e dell’opera di Dio nella convinzione che Dio ha la sovranità su tutte le cose. In tal modo sarai liberato dalla tua indole corrotta, realizzerai il desiderio di Dio e giungerai a conoscerLo. Solo mediante un percorso simile puoi affermare di credere in Dio. Tuttavia la gente vede spesso la fede in Dio come qualcosa di molto semplice e superficiale. La fede di queste persone è vuota e non avrà mai l’approvazione di Dio, perché percorrono la strada sbagliata. Oggi, c’è ancora chi crede in Dio in quanto mera norma e vuota dottrina. Questi individui sono ignari del fatto che la loro fede in Dio non ha sostanza e che non possono avere l’approvazione di Dio, e tuttavia pregano per ottenere la pace e la grazia necessaria da Dio. Dovremmo fermarci a chiederci: la fede in Dio può essere realmente la cosa più semplice del mondo? Credere in Dio non vuol dire altro che ricevere abbondante grazia da Lui? Le persone che credono in Dio, ma che non Lo conoscono e si oppongono a Lui, possono realizzare veramente il desiderio di Dio?

da Introduzione in La Parola appare nella carne

Credere in Dio e conoscerLo è una legge del cielo e un principio della terra, e oggi, in un’epoca in cui Dio incarnato compie personalmente la Sua opera, è un momento particolarmente buono per conoscerLo. La soddisfazione di Dio si realizza sul fondamento della comprensione della Sua volontà, e per comprendere la Sua volontà è necessario conoscere Dio. Questa conoscenza di Dio è la visione che un credente deve avere; è la base della fede dell’uomo in Dio. Se l’uomo non ha questa conoscenza, allora la sua fede in Dio è vaga e rimane vuota teoria. Nonostante la decisione di queste persone sia quella di seguire Dio, non otterranno nulla. Tutti coloro che non ottengono nulla in questo flusso verranno eliminati e sono persone che fanno semplicemente il minimo indispensabile. Qualsiasi fase dell’opera di Dio tu sperimenti, dovresti essere accompagnato da una visione imponente. Senza una tale visione, ti sarebbe difficile accettare ogni fase dell’opera nuova, dato che l’uomo è incapace di immaginare l’opera nuova di Dio, ed è una cosa che va al di là della sua concezione. E così, senza una guida che come un pastore si occupi dell’uomo, senza un pastore che gli comunichi le visioni, l’uomo è incapace di accettare questa nuova opera. Se l’uomo non sa ricevere le visioni, allora non può ricevere la nuova opera di Dio, e se l’uomo non è in grado di obbedire alla nuova opera di Dio, allora è incapace di comprendere la Sua volontà, e così la sua conoscenza di Dio è nulla. Prima che l’uomo realizzi le parole di Dio, deve conoscere le Sue parole, cioè deve comprendere la volontà di Dio; soltanto in questo modo si adempiono fedelmente le parole di Dio secondo il Suo cuore. Quelli che cercano la verità devono possedere ciò, ed è questo il processo che tutti coloro che provano a conoscere Dio devono sperimentare. Il processo della conoscenza delle parole di Dio è il processo della conoscenza di Dio ed è anche il processo della conoscenza della Sua opera. E, quindi, conoscere le visioni non solo si riferisce alla conoscenza dell’umanità di Dio incarnato, ma comprende anche la conoscenza delle parole e dell’opera di Dio. Dalle parole di Dio la gente comprende la Sua volontà e dalla Sua opera conosce la Sua indole e il Suo essere. Credere in Dio è il primo passo per conoscerLo. Il progresso dalla fede iniziale in Dio alla fede più profonda in Lui è il processo di conoscere Dio e di fare l’esperienza della Sua opera. Se credi in Dio solo per il mero fatto di credere in Lui e non per conoscerLo, la tua fede non è reale e non può diventare pura – su questo non c’è dubbio. Se nel processo mediante il quale l’uomo fa esperienza di Dio, l’uomo Lo conosce gradualmente, allora la sua indole cambierà gradualmente e la sua fede diventerà sempre più vera. In questo modo, quando l’uomo riuscirà ad avere fede in Dio, Lo conquisterà completamente. Dio ha fatto tutto il possibile per farSi carne per la seconda volta e compiere personalmente la Sua opera in modo che l’uomo potesse conoscerLo e potesse vederLo. Conoscere Dio[a] è il risultato finale da raggiungere alla fine della Sua opera; è la richiesta finale di Dio all’umanità. Egli fa questo per amore della Sua testimonianza finale e affinché l’uomo possa infine tornare completamente a Lui. L’uomo può soltanto amare Dio conoscendoLo e per amare Dio l’uomo deve conoscerLo. A prescindere da come l’uomo cerchi o che cosa cerchi di ottenere, deve essere in grado di conoscere Dio. Soltanto in questo modo l’uomo può soddisfare il cuore di Dio. Solo conoscendo Dio l’uomo può veramente credere in Lui e solo conoscendo Dio può veramente temerLo e obbedirGli. Quelli che non conoscono Dio non Gli obbediscono e non Lo temono mai. Conoscere Dio implica conoscere la Sua indole, comprendere la Sua volontà e sapere il Suo essere. Tuttavia, qualunque sia l’aspetto di Dio da conoscere, ciò richiede all’uomo di pagare un prezzo e la volontà di obbedire, senza la quale nessuno sarebbe in grado di seguirLo sino in fondo. L’opera di Dio è troppo incompatibile con le concezioni dell’uomo; l’indole di Dio e il Suo essere sono concetti troppo difficili da conoscere per l’uomo e tutto ciò che Dio dice e fa è troppo incomprensibile all’uomo; se l’uomo desidera seguire Dio, ma è poco disposto a obbedirGli, l’uomo non otterrà nulla. Dalla creazione del mondo fino ad oggi, Dio ha compiuto un’opera che è in gran parte incomprensibile all’uomo e che per l’uomo è stata dura da accettare, ed Egli ha detto molto cose che rendono le concezioni dell’uomo difficili da sanare. Tuttavia non ha mai interrotto la Sua opera perché l’uomo ha troppe difficoltà; Egli ha continuato a operare e a parlare, e anche se tantissimi “guerrieri” sono caduti lungo la strada, Dio compie ancora la Sua opera e continua a scegliere un gruppo dopo l’altro di persone disposte a obbedire la Sua opera nuova. Egli non ha simpatia per quegli “eroi” caduti, ma piuttosto fa tesoro di quelli che accettano la Sua opera nuova e le Sue parole. Ma fino a che punto Egli opererà in questo modo, gradualmente? Perché elimina e sceglie sempre gente? Perché impiega sempre un metodo del genere? Per l’uomo lo scopo della Sua opera è conoscere Dio ed esserNe conquistato. Il principio dell’opera di Dio è operare su coloro che sono in grado di obbedire l’opera che Egli compie oggi, e non lavorare su coloro che obbediscono la Sua opera passata ma si oppongono alla Sua opera attuale. Questa è la ragione per la quale Egli ha eliminato così tanta gente.

da “Soltanto coloro che conoscono Dio possono renderGli testimonianza” in La Parola appare nella carne

La fede in Dio è ciò che ti consente di ubbidire a Dio, di amarLo ed eseguire il dovere da svolgere in quanto creatura di Dio. Questo è lo scopo della fede in Dio. Tu devi giungere a conoscere la bellezza di Dio, e come sia degno di riverenza, e come, nelle Sue creature, Dio compie l’opera di salvezza e le rende perfette: questo è il minimo che dovresti possedere come fede in Dio. La fede in Dio è principalmente il passaggio da una vita nella carne a una di amore per Dio, da una vita di spontaneità a una vita nell’essere di Dio, svincolata dal dominio di Satana e posta sotto la custodia e la protezione di Dio, capace di obbedire a Dio e non alla carne, permettendo a Dio di guadagnare tutto il tuo cuore, di renderti perfetto e liberarti dall’indole satanica corrotta. Credere in Dio è soprattutto fare in modo che possano manifestarsi in te la potenza e la gloria di Dio, cosicché tu possa compiere la volontà di Dio, realizzando il Suo piano e potendo renderGli testimonianza davanti a Satana. La fede in Dio non dovrebbe essere finalizzata a osservare segni e prodigi, né essere volta al bene della tua carne. Dovrebbe mirare a perseguire la conoscenza di Dio e al fatto di essere in grado di obbedirLo, come Pietro, per ubbirdirGli fino alla morte. Ecco che cosa deve conseguire più di ogni altra cosa. Nutrirsi della parola di Dio è volto al fatto di conoscerLo e di compiacerLo. Nutrirsi della parola di Dio ti dà una maggiore conoscenza di Dio e soltanto così puoi ubbidire a Lui. Solo se conosci Dio, Lo puoi amare; il raggiungimento di questo obiettivo è l’unico fine che l’uomo dovrebbe avere nel credere in Lui. Se, nella tua fede in Dio, tenti sempre di vedere segni e prodigi, non è corretto il modo in cui consideri la fede in Lui. La fede in Dio è soprattutto accettare la Sua parola come la realtà della vita. Solo mettendo in pratica le parole di Dio uscite dalla Sua bocca, e realizzandole dentro di te, potrai raggiungere lo scopo di Dio. Nel credere in Dio, l’uomo dovrebbe cercare di essere perfezionato da Dio, di potersi obbedire a Dio e ubbidirGli in tutto. Se riesci a ubbidire a Dio senza lamentarti, essendo consapevole di ciò che Lui desidera, raggiungerai la statura morale di Pietro e possiederai il modo in cui Pietro Si è espresso parlando di Dio; ciò avverrà quando avrai raggiunto la fede in Dio, e vorrà dire che sarai stato guadagnato da Lui.

da “Tutto viene compiuto dalla parola di Dio” in La Parola appare nella carne

Poiché credi in Dio, devi nutrirti e dissetarti della Sua parola, sperimentarla e viverla. Solo questo significa credere in Lui. Se affermi di credere in Dio ma non proferisci nessuna delle Sue parole o non le metti in pratica, non sei chiamato a credere in Lui. Questo significa “cercare il pane per soddisfare la fame”. … I credenti in Dio dovrebbero comportarsi bene esteriormente, perlomeno, ed è sommamente importante possedere la parola di Dio. In ogni caso, non puoi mai distoglierti dalla Sua parola. La tua conoscenza di Dio e il compimento della Sua volontà sono raggiunti attraverso la Sua parola. Tutte le nazioni, le sette, le confessioni e tutti i settori verranno conquistati dalla Sua parola in futuro. Dio parla direttamente e tutta la gente avrà la parola di Dio nelle proprie mani; in questo modo la gente verrà resa perfetta. La parola di Dio si diffonde ovunque: le persone discutono della parola di Dio e la mettono in pratica secondo la Sua parola, ma intimamente la parola di Dio rimane dentro. Sia dentro che fuori, le persone sono immerse nella parola di Dio e, così, vengono perfezionate. Coloro che compiono la volontà di Dio e riescono a essere Suoi testimoni sono coloro che possiedono la parola di Dio come realtà.

Quando entrate nell’Età della Parola, vi troverete nell’Età del Regno Millenario. Questa è l’opera che verrà portata a termine ora. Da questo momento, condividi la parola di Dio. Soltanto nutrendoti della Sua parola e sperimentandola puoi manifestarla. Solo con le tue parole della esperienza puoi convincere gli altri. Se non possiedi la parola di Dio, non convincerai nessuno! Tutti coloro di cui Dio si è avvalso sono in grado di proferire la Sua parola. Se non ne sei all’altezza, ciò indica che lo Spirito Santo non ha operato in te e che non sei stato perfezionato. Questa è l’importanza della parola di Dio.

da “L’Età del Regno è l’Età della Parola” in La Parola appare nella carne

Il processo attraverso il quale le persone sperimentano le parole di Dio è lo stesso con il quale esse vengono a conoscenza della loro apparizione nella carne. Più le persone la sperimentano, più conoscono lo Spirito di Dio; attraverso l’esperienza delle Sue parole, gli uomini possono comprendere i princìpi dell’opera dello Spirito e conoscere, di conseguenza, il Dio concreto. Quando Dio rende perfette le persone e le conquista, infatti, Egli manifesta loro le azioni del Dio reale; attraverso di esse mostra agli uomini il reale significato dell’incarnazione e rivela che lo Spirito di Dio è effettivamente apparso all’uomo. Quando le persone vengono conquistate e rese perfette da Dio, le espressioni del Dio concreto conquistano l’uomo, mentre le Sue parole lo trasformano e portano vita nel suo intimo, riempiendolo dell’essenza di Dio (sia che si tratti della Sua parte divina che della Sua parte umana) e della sostanza delle Sue parole, e facendo vivere le Sue parole agli individui. Quando Dio conquista le persone, lo fa principalmente attraverso la parola e le espressioni del Dio reale, in modo da sopperire alle loro mancanze e giudicare e rivelare la loro indole ribelle; in questo modo esse ottengono quello di cui hanno bisogno, potendo constatare che Dio è venuto fra gli uomini. L’opera del Dio concreto ha come scopo principale quello di salvare ogni persona dall’influenza di Satana, di allontanarla dalla terra immonda e di dissipare la sua indole corrotta. Il significato profondo dell’essere conquistati dal Dio reale sta nell’essere in grado di prenderLo da esempio o da modello per vivere la propria umanità, agendo secondo le Sue parole e le Sue richieste, senza la minima deviazione o deroga, mettendo in pratica tutto quello che Egli dice e tutto ciò che Egli chiede. In questo modo potrai essere conquistato da Dio.

da “Dovresti sapere che il Dio concreto è Dio Stesso” in La Parola appare nella carne

Più vasta è la tua comprensione della parola di Dio e più la metti in pratica, più velocemente puoi entrare sul sentiero dell’essere portato a perfezione da Dio. Attraverso la preghiera, tu puoi essere portato a perfezione tra le preghiere; attraverso il saziarti e il dissetarti della parola di Dio, cogliendo la sostanza della parola di Dio, e mettendo in pratica la realtà della parola di Dio, puoi essere portato a perfezione; attraverso l’esperienza quotidiana della parola di Dio, giungi a conoscere ciò che in te è mancante e, inoltre, a conoscere il tuo tallone d’Achille e le tue debolezze, e innalzi preghiere a Dio – attraverso le quali gradualmente vieni portato a perfezione. I percorsi per essere portati a perfezione: pregare, cibarsi e dissetarsi della parola di Dio, cogliere la sostanza delle parole di Dio, accedere alla sperimentazione della parola di Dio, giungere a conoscere che cosa in te è mancante, obbedire all’azione di Dio, essere consapevole del fardello di Dio, rinnegare la carne con un cuore pieno d’amore e condividere assiduamente con i tuoi fratelli e le tue sorelle, cosa che arricchisce la tua esperienza. Che si tratti della vita comune o della tua vita personale, che si tratti di grandi o di piccole assemblee, tutto può permetterti di sperimentare e ricevere addestramento così che il tuo cuore si trovi in pace agli occhi di Dio e ritorni a Dio. In tutto ciò consiste il processo dell’essere portati a perfezione. Sperimentare la parola di Dio che ho proclamato significa essere in grado di mettere effettivamente in pratica la parola di Dio e permettere alla parola di Dio di essere da te vissuta, così che tu acquisisca maggior fede ed amore nei confronti di Dio. Mediante questa via, gradualmente ti libererai della corrotta indole satanica, rinuncerai alle tue motivazioni inappropriate e vivrai a immagine e somiglianza di una normale persona. Più grande l’amore per Dio dentro di te – vale a dire, più aspetti di te sono stati portati a perfezione da Dio, meno sei corrotto da Satana. Grazie a reali esperienze, avrai gradualmente accesso al sentiero dell’essere portato a perfezione e, pertanto, se vuoi essere reso perfetto, è particolarmente importante che tu sia consapevole della volontà di Dio e faccia esperienza della parola di Dio.

da “Consapevolezza del volere di Dio e raggiungimento della perfezione” in La Parola appare nella carne

Se le persone desiderano diventare degli esseri viventi per rendere testimonianza a Dio e avere la Sua approvazione, devono accettare la Sua salvezza, ubbidire di buon grado al Suo giudizio e al Suo castigo e accettare con gioia la Sua potatura e il Suo trattamento. Solo allora saranno in grado di mettere in pratica tutte le verità richieste da Dio, di ottenere la Sua salvezza e diventare realmente creature viventi.

da “Sei diventato vivo?” in La Parola appare nella carne

Dio rende le persone perfette attraverso la loro obbedienza, mediante il loro nutrirsi e beneficiare delle Sue parole e tramite la sofferenza e il raffinamento delle loro vite. Solo attraverso una fede come questa l’indole degli uomini può cambiare, solo allora potranno acquisire una conoscenza autentica di Dio. Non essere soddisfatti di vivere nella grazia di Dio, ma cercare la verità, averne sete e cercare di essere conquistati da Dio, questo significa obbedire consapevolmente a Lui, questo è il tipo di fede che Egli desidera.

da “Nella tua fede in Dio dovresti ubbidire a Lui” in La Parola appare nella carne

È necessario che cerchi la vita. Oggi, coloro che saranno resi perfetti sono dello stesso tipo di Pietro: essi sono coloro che cercano i cambiamenti nella loro propria indole e sono disposti a rendere testimonianza a Dio e svolgendo il loro dovere come una creatura di Dio. Solo le persone di questo tipo saranno rese perfette. Se guardi solo alle ricompense e non cerchi di cambiare la tua propria indole di vita, allora tutti i tuoi sforzi saranno vani e questa è una verità immutabile!

da “Il successo o il fallimento dipendono dal cammino che l’uomo compie” in La Parola appare nella carne

Che cosa significa che la tua indole è cambiata? Significa che devi essere una persona che ama la verità, che accetta il giudizio e il castigo delle parole di Dio mentre fa esperienza dell’opera di Dio, che sperimenta ogni tipo di difficoltà e processo di perfezionamento, e che il veleno di Satana dentro di te è stato eliminato. … Nella casa di Dio, i cambiamenti di indole si riferiscono allo stato in cui una persona è in grado di accettare la verità grazie all’amore per la verità, e arriva a prendere atto della sua natura di creatura disobbediente e ribelle a Dio. Questa espressione si riferisce al momento in cui gli individui si rendono conto che l’uomo è diventato un essere profondamente corrotto, assurdo e scaltro, misero e penoso, e, a quel punto, giungono a conoscere la sostanza della propria natura e sono in grado di negare completamente se stessi, voltando le spalle su se stessi per vivere secondo la parola di Dio e mettere in pratica la verità in tutte le cose. Tali sono coloro che conoscono Dio, persone la cui indole è cambiata.

da “Come conoscere la natura dell’uomo” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Il cambiamento di indole si riferisce principalmente ai cambiamenti della tua natura. Le cose della natura dell’uomo non possono essere osservate sulla base delle sue azioni esteriori; esse toccano direttamente il valore e il significato dell’esistenza dell’uomo e i valori della sua vita, e si riferiscono a ciò che sta nelle profondità dell’anima, nella sostanza dell’uomo. Se le persone sono incapaci di accettare la verità, non subiranno dei cambiamenti in questi ambiti. Solo se coloro che sperimentano l’opera di Dio sono pienamente entrate nella verità, se hanno cambiato i loro valori e la loro visione dell’esistenza e della vita, se acquistano la stessa visione di Dio e diventano capaci di una totale obbedienza e fedeltà a Dio, solo allora si può dire che la loro indole è cambiata.

da “La conoscenza che si dovrebbe avere riguardo ai cambiamenti di indole” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Non sarebbe incredibile, se gli uomini potessero fare esperienza fino al giungere del giorno in cui le loro convinzioni sulla vita e sul significato e il fondamento della loro esistenza siano interamente cambiate, in cui si ritrovino cambiati fin nel midollo e siano divenuti persone del tutto diverse? Si tratta di un cambiamento profondo, un cambiamento sconvolgente. Solo quando non sarai più interessato a fama e fortuna, alla condizione sociale, al denaro, al piacere e al lusso del mondo e potrai facilmente rinunciare a tali cose, avrai acquisito i tratti di una normale essere umano. Coloro che alla fine saranno portati a completezza sono un gruppo di tal fatta; vivono per la verità, vivono per Dio e vivono per ciò che è giusto. Questo significa essere a immagine e somiglianza di un essere umano.

da “Devi sapere che ci sono somiglianze e differenze di natura tra le persone” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Solo se l’uomo conosce Dio e possiede la verità, vive nella luce; e solo quando la sua visione del mondo e della vita cambiano, egli cambia in modo radicale. Solo quando ha uno scopo nella vita e si comporta secondo verità, solo quando incondizionatamente obbedisce a Dio e vive secondo la parola di Dio, solo quando si sente sicuro e illuminato nel profondo della propria anima, solo quando il suo cuore è libero dalle tenebre e solo quando vive liberamente e senza restrizioni alla presenza di Dio–solo allora l’uomo conduce una vita umana autentica e possiede la verità. Inoltre, le verità che possiedi vengono dalla parola di Dio e da Dio Stesso. Colui che governa l’intero universo e tutte le cose—il Dio Eccelso—ti approva, come uomo vero che vive un’autentica vita umana. Che cosa c’è di più carico di significato dell’approvazione di Dio? Così è una persona che possiede la verità.

da “Come conoscere la natura dell’uomo” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Note a Piè di Pagina:

a. Nel testo originale si legge “l’opera di conoscere Dio”.