L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultato della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

`

22. Fuggire dalla “Tana della tigre”

Xiaoyou, Cina

Mi chiamo Xiaoyou, ventisei anni quest’anno. In origine ero cattolica. Quando ero piccola andavo in chiesa con mia madre per partecipare alla Messa, cantare le scritture, confessarmi e ricevere la comunione. Mia madre era molto zelante nella sua fede. Donava spesso cibo e vestiti e anche denaro alla chiesa. I capi della chiesa e le suore la amavano in modo particolare. Quando la vedevano, la salutavano con sorrisi e le mostravano grande interesse. Spesso, le telefonavano anche per chiederle di partecipare a ogni genere di attività della chiesa e per dare una mano nei vari compiti. Anche io partecipavo attivamente alle lezioni che le suore impartivano. Cantavo le scritture insieme ai miei amici della chiesa. A quel tempo, sentivo la gioia e la pace che deriva dall’essere con Dio. Ogni giorno ero felice. Tuttavia, con il passare del tempo, la fede dei miei amici della chiesa divenne sempre più fredda. Anche il mio spirito si indebolì e non riuscivo a seguire gli insegnamenti di Dio. Peccavo spesso e mi confessavo. Dopo il mio matrimonio, mi trasferii con mio marito in altre parti del paese per motivi di lavoro.

la messa dei cattolici

In un lampo, arrivò il natale del 2013 e io ebbi la buona fortuna di incontrare una sorella della Chiesa di Dio Onnipotente. Mi disse che il Signore Gesù era già tornato e che stava compiendo una nuova fase della Sua opera. Quando sentii ciò, fui sorpresa ed emozionata dissi: “È così? Il Signore è tornato! Quando è tornato? Dov’è adesso il Signore? Sorella, dimmelo subito”. Questa sorella mi la sua testimonianza dicendo: “Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato. Egli ha pronunciato milioni di parole e sta compiendo l’opera di giudizio degli ultimi giorni. Ha rivelato tutte le verità della purificazione e della salvezza della razza umana, incluse le tre fasi dell’opera che Dio ha compiuto per salvare l’umanità, il mistero dell’incarnazione, il mistero della Bibbia, il significato del nome di Dio, la fine e la destinazione dell’umanità, ecc. Ciò adempie alle seguenti parole del Signore Gesù: ‘Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annunzierà le cose a venire’ (Giovanni 16:12-13).” Ascoltai attentamente ciò che questa sorella diceva e pensai: “Non mi sarei mai aspettata di poter accogliere il ritorno del Signore. È fantastico”. Successivamente, la sorella mi testimoniò le tre fasi dell’opera di Dio e il significato del Suo nome. Temendo che non avrei compreso, la sorella mi fece analogie ed esempi. Comunicò queste cose nei dettagli in modo che potessi comprendere chiaramente. Attraverso quanto mi comunicava, compresi molto della verità che non avevo capito prima. Imparai anche che Dio era tornato per compiere l’opera di purificazione e perfezione dell’uomo con il giudizio e il castigo. Sentivo che era assai possibile che Dio Onnipotente fosse il Signore Gesù ritornato. A quel tempo, dissi alla sorella che ero disposta a investigare l’opera di Dio degli ultimi giorni. In seguito, partecipai alle riunioni con i miei fratelli e sorelle, leggevo la parola di Dio, cantavo gli inni, danzavo e lodavo Dio. Durante la lettura delle parole di Dio, quando trovavo delle parti che non comprendevo abbastanza, i miei fratelli e sorelle con molta pazienza mi spiegavano queste cose. Le loro comunicazioni avevano la rivelazione e l’illuminazione dello Spirito Santo. Partecipare alle riunioni con loro mi permetteva di godere ancora di più il piacere dell’opera dello Spirito Santo. Ero particolarmente felice. In questa grande famiglia della Chiesa di Dio Onnipotente, non c’erano distinzioni tra alto e basso, povero e ricco. Tutti si aprivano e parlavano dal proprio cuore. Sentivo che questa era una vita sinceramente felice. Dopo oltre un mese di indagini, avevo letto molto delle parole di Dio Onnipotente e potevo confermare del tutto che Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato. Mi sentivo molto fortunata. Allo stesso tempo, volevo raccontare anche a mia madre e ai miei amici della chiesa, questa buona notizia.

Durante la festa di primavera, io e mio marito tornammo a casa. Dopo il ritorno a casa, iniziai immediatamente a testimoniare a mia madre l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Tuttavia, a prescindere da come gliela spiegassi, lei non voleva accettarla. Ero un po’ delusa e molto sconcertata. Era chiaro che Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato. Come poteva non accettarlo? Vedendo che mia madre non lo accettava, fui costretta a lasciar cadere l’argomento. In seguito, ritornai di nuovo al lavoro. Partecipavo alle riunioni con i miei fratelli e sorelle e adempivo ai doveri in Chiesa. Durante quel periodo, sentivo molta gioia nel mio spirito. Anche la mia vita era piena di un’incomparabile felicità e gioia. Dalle parole di Dio vidi come Giobbe aveva perso tutte le sue proprietà, i figli e le figlie, e il suo corpo era stato ricoperto di piaghe. Durante questa grande prova, era ancora capace di lodare il nome di Dio e di provare una fede genuina verso di Lui. Inoltre, c’era Abramo, che fu capace di restituire a Dio il suo unico figlio Isacco. Ero commossa dalla loro fede e obbedienza verso Dio. Volevo essere anch’io quel genere di persona.

la fiducia dei cristiani e' come i fiori

Proprio mentre assorbivo il calore dell’amore di Dio, un incubo irruppe nella mia vita. Un giorno di agosto del 2014, improvvisamente mia madre mi chiamò per dirmi che mia figlia era gravemente malata. Le parole di mia madre squarciarono il mio cuore all’improvviso. Era così giovane mia figlia, come poteva essere gravemente malata? Ero molto preoccupata per lei e mi sentivo malissimo. Perciò, andai innanzi a Dio e pregai: “Dio, Tu hai permesso che mi trovassi in questa situazione. La malattia di mia figlia è nelle Tue mani. Sono disposta ad affidarla a Te. Per favore, dammi una fede sincera”. Dopo aver pregato, mi sentii un po’ più calma. Successivamente, io e mio marito tornammo a casa in fretta e furia. Quando arrivammo a casa, rimasi davvero sorpresa nel vedere mia figlia dormire tranquillamente nel letto. Volevo svegliarla ma mia madre alzò le mani per fermarmi e disse severamente: “Non svegliarla, sta bene!” Fu allora che scoprii che molti parenti erano lì a casa. In quel momento compresi che mia madre mi aveva ingannata per farmi tornare a casa, al fine di impedirmi di credere in Dio Onnipotente. Pensai: “Oggi, Dio ha disposto questa situazione per me. Deve essere qualcosa che devo sperimentare”. Di conseguenza, chiesi a mia madre: “Mamma, mia figlia sta bene. Perché mi hai ingannato per farmi tornare a casa?” Prima che potessi finire di parlare, la rabbia di mia madre esplose e gridò: “Sono andata in chiesa e ho parlato con i sacerdoti e con i capi della chiesa. Dicono che il ‘Lampo da Levante è pericoloso. Una volta entrata, non ne esci più’. Non ci credere più. Lo sto facendo per il tuo bene. Temo che tu abbia preso la strada sbagliata”. Mia madre menzionò anche alcuni pettegolezzi e calunnie del mondo religioso contro la Chiesa di Dio Onnipotente. Ascoltando mia madre dire queste cose, pensai: “Le mie convinzioni non sono fondamentalmente sbagliate. Ho seguito la nuova opera di Dio. Il Dio Onnipotente in cui credo è il Signore Gesù ritornato che ora sta compiendo l’opera di giudizio, castigo e purificazione dell’uomo. Credo fermamente che sia la vera strada. Perché ci dovrei rinunciare? Quando i sacerdoti e i capi della chiesa dicono: ‘Se credi nel Lampo da Levante, puoi entrare, ma non puoi uscire’ diffondono semplicemente chiacchiere e menzogne progettate per ingannare la gente. Ho partecipato alle riunioni nella Chiesa di Dio Onnipotente per oltre sei mesi. Sono più lucida di voi su ciò. La porta della Chiesa di Dio Onnipotente è spalancata. Entrare o uscire dipende unicamente dalla tua decisione. Ciò contraddice del tutto quello che i sacerdoti e i capi della chiesa hanno detto. Da quando i miei fratelli e le mie sorelle hanno confermato la retta via dalle parole di Dio, hanno ottenuto nutrimento di vita e hanno trovato la sorgente di acqua viva. Ecco perché non vogliono andarsene. Attraverso la lettura della parola di Dio, i nostri spiriti vengono nutriti. Chi sarebbe disposto a ritornare nelle chiese desolate che non offrono alcun nutrimento per lo spirito? I sacerdoti e i capi delle chiese non hanno indagato affatto l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Non hanno letto le Sue parole e per di più, non hanno partecipato alle riunioni della Chiesa di Dio Onnipotente. Su che cosa basano le loro parole? Non stanno solo costruendo qualcosa sul nulla?” Quando mia madre vide che non parlavo, venne verso di me in preda alla rabbia e mi schiaffeggiò un paio di volte. Mi obbligò persino a pronunciare parole di tradimento contro Dio. Mi addolorava molto vederla in quel modo. Pensai che se non fosse stato per i pettegolezzi costruiti dai sacerdoti e dai capi della chiesa, come avrebbe potuto mia madre costringermi a non credere in Dio Onnipotente? Allora dissi a mia madre: “Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato. Credere in Dio Onnipotente è una legge del cielo e un principio della terra. Devo credere fino alla fine!” Quando mia madre mi sentì dire questo, i suoi occhi divennero rossi di rabbia e urlò forte: “Sono tua madre, mi devi ascoltare!” Vedendo quanto mia madre fosse irragionevole, non dissi nient’altro. A quel punto, anche i miei parenti iniziarono a criticarmi. Dissero molte cose per costringermi a tradire Dio. Pensai: “Ho già accolto il Signore Gesù. Il Dio in cui credo è reale e il sentiero che percorro è vero. Non tradirò Dio nel modo più assoluto!” Volevo davvero consigliare loro di investigare l’opera di Dio degli ultimi giorni e di non farsi ingannare dalle dicerie dei sacerdoti e dei capi della chiesa che condannavano ciecamente Dio Onnipotente e Gli resistevano. Tuttavia, vedendo che avevano un atteggiamento che odiava la verità e Dio, capii che erano persone che non avrebbero accettato la verità. Non importava cosa dicevo, così non gli dissi più niente. Dopo un po’, mia madre e i miei parenti se ne andarono insieme. Tuttavia, mia madre non lasciò andare la questione. Fece venire mio fratello minore a vivere a casa mia. Ogni giorno, mi teneva d’occhio, come fossi una condannata. Ovunque fossi andata, mi avrebbe seguita. Ecco come persi la mia libertà personale.

Due giorni dopo, proprio mentre io e la mia famiglia stavamo cenando, improvvisamente mia madre entrò. Con un sorriso che andava da un orecchio all’altro, mi disse con tono affettato: “Xiaoyou, guarda chi è venuto!” L’espressione di mia madre e il tono di voce mi fecero chiedere “Che tipo di persona è arrivata che ha suscitato in mia madre una reazione così grande? Non può essere niente di buono”. In quel momento, il capo della chiesa Liu e Wang, un amico della chiesa, entrarono. Li salutai in modo tranquillo e li invitai a sedersi. Dopo aver finito di mangiare, il capo della chiesa Liu mi guardò, sorrise e disse: “Xiaoyou! Non tiriamola per le lunghe, secondo tua madre, tu hai creduto al Lampo da Levante. Voglio dirti che le tue convinzioni sono errate. Devi smetterla di dargli credito. Per molte generazioni, la tua famiglia è stata cattolica; non puoi lasciare Dio, altrimenti Lui non ti vorrà. Oggi, siamo venuti a persuaderti. Se non ci ascolterai, quando discenderai all’inferno non potrai biasimarci. Xiaoyou, lo stiamo facendo per il tuo bene. Tuo marito non sarebbe migliorato se non fosse stato per tua madre e per me che pregavo Dio ogni giorno. Se continui a credere al Lampo da Levante, la malattia di tuo marito ritornerà. Se ciò accadesse, a nessuno importerebbe”. Quando la sentii dire queste cose, il mio cuore si fermò e non potei evitare di avere paura. Pensai: “In passato, mio marito era stato molto male e sebbene avessimo speso molti soldi, non riusciva a stare meglio. In seguito, riuscì a migliorare grazie alle nostre preghiere quotidiane. Se le cose stanno veramente come dice lei e la malattia di mio marito tornasse, cosa potrei fare io?” Proprio mentre mi sentivo frastornata, un versetto delle parole di Dio riaffiorò nella mia mente: “Dio Onnipotente è un medico potentissimo!” (“Il sesto discorso” in La Parola appare nella carne). Quando pensai a questo versetto, improvvisamente mi svegliai. È giusto, credo in Dio Onnipotente che è il Dio ritornato. Sia che mio marito si ammali di nuovo o no, è nelle mani di Dio; non dipende da loro. Dio ha l’autorità su tutto. Cosa c’è da temere per me! Inoltre, è stato Dio a curare la malattia di mio marito, non l’hanno fatto loro. Non mi sarei mai aspettata che, per farmi tradire Dio, avrebbero usato la malattia di mio marito per minacciarmi. Volevano che provassi paura per il benessere della mia famiglia, cosicché avrei rinnegato e tradito Dio. Sono veramente malvagi! Quando vidi i loro biechi motivi, provai disgusto per loro. Non volevo più parlare con loro.

Quando il capo della chiesa Liu vide che non volevo più parlare, disse in modo strano: “Sembra che tu sia molto risoluta! Abbiamo parlato così tanto con te. Dicci da che parte stai!” Da quando avevano parlato della malattia di mio marito, mi sentivo un po’ turbata. Tuttavia, una volta ricordato che Dio ha l’autorità su tutto, divenni fiduciosa. A prescindere da ciò che era accaduto, non avrei tradito Dio. Raccolsi un po’ di coraggio e dissi loro: “Lasciatemi che vi dica che io credo fermamente in Dio Onnipotente! Non rinuncerò alla mia fede in Dio!” Dopo avermi sentita parlare, mia madre urlò: “Andiamocene! Andremo in chiesa a pregare”. Dopo aver detto ciò, se ne andarono, ansimando per la rabbia. Vedendo quanto erano maligni, non potei evitare di sentirmi un po’ spaventata. Stanno andando a pregare, mi malediranno? Cosa posso fare? In questo stato di impotenza, andai innanzi a Dio e pregai: “Dio Onnipotente! Tutti loro stanno su un lato della linea di battaglia e mi assediano! Mi sento come se fossi tutta sola, Dio! Non so cosa fare. Ho tanta paura. Per favore, guidami!” Dopo aver finito di pregare, ricordai alcune parole di Dio: “Dovresti sapere che tutto quello che si trova nell’ambiente circostante esiste perché Io l’ho permesso, Io l’ho disposto. Vedi con chiarezza e appaga il Mio cuore nell’ambiente che ti ho dato. Non temere, il Dio Onnipotente degli eserciti sarà certamente con te; Egli vi protegge ed è il vostro Scudo” (“Il ventiseiesimo discorso” in La Parola appare nella carne). Con l’illuminazione e la guida delle parole di Dio, il mio cuore divenne chiaro: “Sì! Dio è il mio solido sostegno. Con Dio al mio fianco, non c’è nulla di cui devo avere paura. Il capo della chiesa e l’amico della chiesa hanno detto queste cose solo per farmi avere paura di andare all’inferno, che la mia famiglia non stia in pace e mio marito possa contrarre una malattia, cosicché io abbandoni Dio. Se fossi timida o paurosa, non sarei già caduta nella macchinazione di Satana? Il destino, la destinazione finale e gli alti e bassi miei e di mio marito non dipendono da nessuno, né dai sacerdoti, né dai capi della chiesa. Sono nelle mani di Dio. È inutile per loro condannare e maledire”. Quando pensai a questo, il mio cuore tornò calmo e non ebbi più paura. Dal profondo del mio cuore, lodai Dio e Lo ringraziai per avermi guidato con le Sue parole. Lo ringraziai per avermi concesso la fede e la forza necessarie per vedere attraverso le trame di Satana, in modo da non essere disturbata o ingannata.

una cristiana prega a Dio per vedere attraverso i trucchi di Satana

Un pomeriggio, proprio mentre stavo per fare il pisolino di mezzogiorno con mio figlio, Suor Zhao e Suor Zhang vennero a disturbarmi. Dopo che Suor Zhao disse alcune cose che mi fecero sentire minacciata, Suor Zhang si comportò come se fosse molto seria e disse: “È vero, in passato siamo state in contatto con la gente della Chiesa di Dio Onnipotente. Siamo state quasi ingannate da loro”. Quando la sentii dire ciò, diventai furiosa. Sapevo che i miei fratelli e sorelle erano totalmente incapaci di fare una cosa simile. Quello che stavano dicendo, erano solo chiacchiere e calunnie. Perciò, le interrogai: “Come vi hanno ingannato?” Suor Zhang disse in un tono apparentemente serio: “Non te lo immagineresti nemmeno! Mi diedero un libro!” Continuai a chiedere loro: “Dimmi, com’era il libro che ti hanno dato? Qual era il nome del libro? Quali erano i contenuti del libro?” Mi lanciarono uno sguardo impacciato e, dopo aver tentennato un po’, alla fine ritrattarono e dissero: “L’ho dimenticato”. Quando le sentii dire ciò, pensai: “Siete veramente suore? Come osate rendere falsa testimonianza e ingannare consapevolmente gli altri? Come è possibile che siate così irriverenti verso Dio? Credete veramente in Dio? Può essere che non abbiate paura di essere punite da Lui?” In seguito, Suor Zhao mi chiese di nuovo “Stai andando al lavoro?” Risposi in modo deciso: “Sì!” Ipocritamente mi consigliò: “Non andare al lavoro, resta a casa e bada a tuo figlio, è molto meglio!” Ero proprio disgustata dalla loro ipocrisia, perciò iniziai a uscire dalla stanza e dissi: “Fatevi gli affari vostri”. Vedendo che non mi potevano turbare, se ne andarono sconsolate. Dopo che se ne furono andate, mi sentii turbata e depressa. Pensai che quest’ultimo episodio, nel quale il capo della chiesa e queste suore erano venuti per molestarmi, aveva il fine di diffondere chiacchiere, calunnie e attaccare Dio Onnipotente, i miei fratelli e le mie sorelle o per divulgare falsità. Il loro scopo era ingannarmi e minacciarmi. Sebbene non fossi stata ingannata da loro e avessi persino confutato ogni volta i loro punti, dopo che se ne furono andate, ero molto agitata e incapace di calmarmi innanzi a Dio e leggere le Sue parole. Mio fratello mi stava ancora controllando. Ero limitata mentre pregavo, cantavo gli inni e leggevo la parola di Dio. Ero particolarmente nervosa. Nel mezzo della mia sofferenza, pregai Dio: “Dio Onnipotente! Questo capo della chiesa e queste suore sono venuti a molestarmi ripetutamente. Sono turbata e depressa. Ora non so come dovrei comportarmi con loro. Dio, illuminami e guidami!”

Dopo aver pregato, tirai fuori il mio lettore MP5, giusto in tempo per vedere un paragrafo della parola di Dio, nel quale è detto: “Quelli che leggono la Bibbia in grandi chiese, recitano la Bibbia tutti i giorni ma non capiscono lo scopo dell’opera di Dio. Non uno è in grado di conoscere Dio; inoltre, nessuno è in sintonia con il cuore di Dio. Sono tutti uomini meschini e privi di valore, così boriosi da voler insegnare a Dio. Anche se brandiscono il nome di Dio, Gli si oppongono ostinatamente. Anche se si fregiano della definizione di credenti in Dio, sono quelli che mangiano la carne e bevono il sangue dell’uomo. Tutti questi uomini sono diavoli che divorano l’anima dell’uomo, demoni che volutamente disturbano coloro che cercano di percorrere la strada giusta, sono pietre di inciampo che impediscono il cammino di quanti cercano Dio. Anche se sono ‘fortemente carnali’, come fanno i loro seguaci a sapere che sono anticristi che guidano l’uomo a opporsi a Dio? Come fanno a sapere che sono diavoli vivi che cercano espressamente anime da divorare?” (“Tutti coloro che non conoscono Dio sono coloro che si oppongono a Dio” in La Parola appare nella carne). Dopo aver terminato di leggere le parole di Dio, compresi subito. Venne fuori che questi sacerdoti e capi della chiesa erano gli anticristo molto religiosi rivelati da Dio. Riflettei su come, sebbene credessero in Dio, non cercassero per niente la verità e non avessero nemmeno un cuore che riveriva Dio. Non solo non investigavano l’opera di Dio degli ultimi giorni, ma persino Lo bestemmiavano, condannavano la Sua nuova opera e diffondevano voci per ingannare mia madre in modo che mi colpisse, rimproverasse e mi mettesse agli arresti domiciliari. In seguito, mi molestarono, imbrogliarono, ingannarono e minacciarono ripetutamente. Fortunatamente, con la guida delle parole di Dio, non caddi nelle loro trame per tradirLo. Anche i farisei del passato usarono ogni metodo maligno per impedire al comune popolo ebraico di accettare il Vangelo del Signore Gesù. Usarono anche le calunnie per ingannare le persone. Dissero che l’opera del Signore Gesù oltrepassava il Vecchio Testamento e che Lui non era il Messia ritornato. Ciò ha indotto il comune popolo ebraico ad accompagnare i farisei a inchiodare l’innocente Signore Gesù alla croce. Il Signore Gesù li criticò dicendo: “Ma guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché serrate il regno de’ cieli dinanzi alla gente; poiché, né vi entrate voi, né lasciate entrare quelli che cercano di entrare” (Matteo 23:13). Per quanto riguarda le azioni dei sacerdoti, dei capi della chiesa e delle suore, pensai alle parole che i miei fratelli e sorelle mi comunicarono in passato, su come distinguere l'essenza dei farisei. Vidi chiaramente che questi sacerdoti e capi della chiesa sono fondamentalmente farisei del passato. Per proteggere il loro status e il loro sostentamento, usano ogni mezzo possibile per impedirmi di credere in Dio Onnipotente. Hanno paura che potrei predicare l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni a mia madre e a tutta la mia famiglia. Questo ridurrebbe la dimensione del loro gregge e anche la quantità di donazioni che ricevono ogni mese diminuirebbe. Stanno veramente rubando le offerte a Dio; sono i servi malvagi e gli anticristo che impediscono alla gente di entrare nel Regno dei Cieli! Vedevo chiaramente la loro essenza di anticristo e sapevo come trattare con queste persone. Credono in Dio eppure Gli resistono e sono i Suoi nemici. Come tali, dovevo abbandonarli. Anche se in questi giorni ho sofferto a causa delle loro molestie, ho la guida e l’illuminazione delle parole di Dio. La loro negatività mi ha permesso di sviluppare la mia capacità di distinguere e per di più, mi ha permesso di avere qualche esperienza pratica riguardo alle parole di Dio. Ho sperimentato in prima persona che le parole di Dio sono la verità, la via e la vita. Inoltre, sono più sicura che Dio Onnipotente è il vero Dio. Sono particolarmente felice e salda nel mio cuore. Sono risoluta nella mia fede e a prescindere da come Satana mi disturbi, non tradirò Dio. Sono determinata a testimoniare Dio e a umiliare Satana il demonio!

Non mi sarei mai aspettata che dopo due giorni di pace mi sarei imbattuta, ancora una volta, nella molestia e coercizione di Satana. Una notte, mia madre, alcuni zii e zie e anche la mia terza prozia, vennero per impedirmi di credere in Dio Onnipotente. Quando mi resi conto di questa situazione, diventai estremamente aggressiva. Pensai: “Credo solo nel vero Dio, è un errore? Perché straparlano di questo?” In quel momento, la mia terza prozia disse in modo strano: “Xiaoyou, andiamo! Andiamo a casa a trovare tua nonna”. Quando sentii la mia terza prozia dire così, ne fui sorpresa: “Sono qui per portarmi a casa di mia mamma. Vogliono rinchiudermi con mia nonna, che è clinicamente pazza! Come possono essere miei parenti? Come possono essere così senza cuore!” In quel momento, mia madre afferrò una corda e si precipitò verso di me. Si inginocchiò sul pavimento e legò i miei piedi. Divenni ansiosa. Respinsi le sue mani mentre gridavo: “Cosa stai facendo? Perché mi stai legando?” Vedendo ciò, due dei miei zii si avvicinarono e mi afferrarono per le spalle cosicché non avrei potuto fare resistenza. A quel punto, ero seduta sul divano e non riuscivo a stare in piedi. Chiamai insistentemente Dio, nel mio cuore: “Dio! Stanno provando a catturarmi. Se ci riescono, non potrò più credere in Te e non potrò più tornare in Chiesa. Dio! Concedimi la fede e la forza e dammi una via di uscita!” Dopo aver finito di pregare, il mio corpo divenne particolarmente energico. Lottavo e allo stesso tempo gridavo: “Cosa state cercando di fare? Lasciatemi andare! …” Quando videro con quale ferocia resistevo, mi liberarono. Fui molto grata a Dio. Ho sperimentato davvero come, finché ti affidi a Dio, vedrai i Suoi miracoli e sentirai anche, in modo molto realistico, che Lui è al tuo fianco per proteggerti e vegliare su di te in ogni momento. Pensai: “In questa situazione, devo offrire il mio vero cuore a Dio e devo umiliare completamente Satana”. Perciò, dissi loro fermamente: “Quando si tratterà di altre questioni, vi ascolterò. Tuttavia, quando si tratta di credere in Dio, ascolterò soltanto Lui! Credo già fermamente che Dio Onnipotente è il Signore ritornato. A prescindere da come voi mi obblighiate, non vacillerò!” Una volta che mi sono decisa a seguire Dio, ho assistito di nuovo alle Sue azioni. Una delle mie zie disse: “Non legatela, è inutile. Vedo che lei crede fermamente”. Di conseguenza, se ne andarono sconsolati. Dopo che se ne erano andati, iniziai a zoppicare, mi resi conto che ero fisicamente e mentalmente esausta. Non mi era rimasto un briciolo di forza. Mi sdraiai sul letto e sprofondai nel sonno. Il mattino seguente, quando ripensai a ciò che era accaduto la notte precedente, mi rattristai molto. Quando ripensai al modo in cui i miei parenti mi stavano trattando, non potei fare a meno di pensare: “Ahimè! Mia madre e i miei parenti sono stati ingannati dalle dicerie diffuse dai sacerdoti e dai capi della chiesa. Cercano continuamente di costringermi. Quando finirà tutto questo?” Poi, ripensai alle circostanze nelle quali ero con i miei fratelli e le sorelle. Insieme abbiamo perseguito la verità, adempiuto ai doveri e ci siamo aiutati reciprocamente. Nessuno mi stava obbligando e non avevo bisogno di tenere alta la guardia. Ero davvero libera e tranquilla. Ogni giorno era abbondante e pieno di pace. D’altra parte, ora, che sono confinata in casa, non ho alcuna libertà, e ogni giorno mi sento come se fossi sul filo del rasoio. Non so quando i miei parenti o la gente della precedente chiesa torneranno. Nei giorni buoni, mi rimproverano con dolcezza, in quelli cattivi mi minacciano e intimidiscono. Sono sopraffatta dal dolore e dalla sofferenza interiore. Voglio davvero ritornare in Chiesa e frequentare le riunioni, cantare gli inni e lodare Dio con i miei fratelli e le sorelle.

i cristiani e' nella prova, come i fiori e' nella pioggia

Subito dopo questo incidente, accadde qualcosa di ancora più inaspettato. Un giorno, io e mio marito uscimmo per fare acquisti. Dopo essere tornati a casa, volevo ascoltare le parole di Dio sul mio lettore MP5. Tuttavia, non riuscivo a trovarlo. Divenni così ansiosa che camminavo su e giù per la stanza. Pensai: “Dove è andato a finire il mio lettore MP5? Lo avevo lasciato sicuramente a casa. Perché non riesco a trovarlo?” All’improvviso pensai che doveva averlo portato via mia madre. Ricordai che un giorno mia madre entrò nella mia stanza e mi vide leggere le parole di Dio sul lettore MP5. Successivamente, veniva spesso a casa mia cercando qualcosa. Ero sicura che il motivo per cui non si trovava il mio lettore MP5 era che lo aveva preso lei. Quando pensai a questo mi arrabbiai moltissimo. Andai a casa di mia madre in preda alla rabbia. Quando entrai, vidi che, in quel momento, mia madre stava parlando con la mia seconda prozia. Mi avvicinai a lei e le chiesi: “Mamma, hai preso tu il mio lettore MP5? È mio. Se lo hai preso, ridammelo subito”. Non mi sarei mai aspettata che mia madre lo avrebbe decisamente negato. Quando vidi il suo sguardo sprezzante, con rabbia dissi: “Tenevo il mio lettore MP5 a casa, nessun altro lo avrebbe toccato. Sei l’unica persona che rovista continuamente tra le mie cose. Sei stata sicuramente tu a prenderlo. Ridammelo!” Interrogata da me minuziosamente, mia madre replicò con un tono di voce stridulo: “Non te lo ridarò. Non lo riavrai mai da me!” In seguito, non importava quanto insistessi, lei non me lo avrebbe restituito. Non avevo altra scelta che tornare a casa a mani vuote. Sulla via di ritorno verso casa, mi sentivo davvero avvilita. Pensai: “Non ho più il mio lettore MP5. Non posso più leggere le parole di Dio. In passato, anche se mia madre e altra gente mi molestavano, potevo leggere le parole di Dio e trarne la guida. Di conseguenza, ero in grado di comprendere le intenzioni di Dio e avere la fede e la forza per resistere ai loro attacchi. Adesso, non ho il mio lettore MP5. Cosa farò? Senza le parole di Dio, non è finita per me?” Più ci pensavo, più mi sentivo demotivata e il mio spirito sprofondò in una voragine di negatività. Ero davvero depressa. Nel mio momento più debole e deprimente, le parole di Dio mi illuminarono. Una canzone con le parole di Dio fluttuava nell’oceano della mia mente: “Oggi la maggior parte delle persone non se ne rende conto. Credono che la sofferenza sia priva di valore, vengono ripudiate dal mondo, la loro vita domestica è agitata, non sono amate da Dio e le loro prospettive sono grame. La sofferenza, la sofferenza di alcune persone raggiunge un certo punto, raggiunge un certo punto, e i loro pensieri si volgono alla morte. Questo non è il vero amore di Dio; simili persone sono codarde, non hanno perseveranza, sono deboli e impotenti! […] Perciò, durante questi ultimi giorni voi dovete rendere testimonianza a Dio. Per quanto grande sia la vostra sofferenza, dovete andare avanti fino alla fine, per quanto grande sia la vostra sofferenza, dovete andare avanti fino alla fine, e perfino all’ultimo respiro dovete ancora essere fedeli a Dio ed essere alla Sua mercé; solo questo è amare veramente Dio, e solo questa è la testimonianza forte e risonante. Solo questa è la testimonianza forte e risonante” (“Per quanto grande sia la vostra sofferenza, dovete cercare di amare Dio” in Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi). Grazie alla guida delle parole di Dio, compresi che Dio sperava che fossi capace di renderGli testimonianza in queste circostanze. A prescindere da quanto le cose fossero difficili, dovevo esserGli assolutamente fedele fino alla fine e non perdere la fede in Lui. Quando ripensai a tutta la coercizione che avevo affrontato, compresi: ogni incidente è una battaglia nel mondo spirituale. Satana usa ogni genere di metodo per farmi a pezzetti un po’ alla volta. Adesso, mi aveva strappato via il mio “nutrimento di vita e spirituale”. Non vuole inghiottire la mia anima? Satana è davvero crudele. Non posso crollare a causa delle sue trame. Anche se il mio lettore MP5 era sparito, io avevo ancora Dio. Egli mi illuminerà e guiderà ancora. Credo che fintantoché mi affido a Lui in ogni momento, Dio mi aiuterà a superare le difficoltà e gli ostacoli. A prescindere da quali circostanze affronterò in futuro, finché avrò un respiro nel mio corpo, devo rendere testimonianza a Dio. La parola di Dio, ancora una volta mi ha guidata e mi ha dato la fede di cui avevo bisogno per andare avanti.

Grazie all’esperienza di queste situazioni di coercizione e ostacoli, vidi il potere e l’autorità delle parole di Dio. Ogni volta che diventavo pessimista, debole, confusa e perplessa, le parole di Dio mi davano la fede e la forza di cui avevo bisogno per vedere attraverso le trame di Satana e testimoniare Dio. Allo stesso tempo, fui in grado anche di vedere che Dio era sempre al mio fianco. Era il mio sostegno e Lui mi ha rivelato la via. La mia fede in Dio via via cresceva. Al contempo, il mio desiderio di lasciare la mia famiglia divenne sempre più forte. Dovevo sbrigarmi a scappare da questa “tana della tigre” e tornare in Chiesa e tra i miei fratelli e sorelle. Di conseguenza, pregai Dio e Gli affidai questa faccenda e Gli chiesi di guidarmi. Dopo qualche giorno, elusi la sorveglianza di mio fratello e riuscii a fuggire di casa. Ancora una volta, tornai alla Chiesa di Dio Onnipotente per vivere una vita di Chiesa e adempiere i doveri al meglio delle mie capacità. Fino ad allora, oltre un mese di difficoltà si era finalmente concluso. La depressione e il dispiacere nel mio cuore svanirono come fumo nell’aria. Grazie a Dio per avermi guidata a spezzare l’oscura influenza di Satana e fuggire dalla “tana della tigre” e, ancora una volta, ritornare nella famiglia di Dio.

la vita della chiesa di Dio Onnipotente, il Cristo negli ultimi giorni

Questa è un’esperienza fresca nella mia memoria; grazie a essa ho visto nitidamente l’amore di Dio e la Sua salvezza, e ho visto che Egli era sempre al mio fianco per proteggermi, salvandomi dall’essere ingannata e ingoiata da Satana. Allo stesso tempo, questa particolare esperienza mi permesso anche di imparare come distinguere i sacerdoti, i capi della chiesa e gli altri. Essi condannarono e bestemmiarono convulsamente Dio Onnipotente, diedero inizio a chiacchiere e resero falsa testimonianza per ingannarmi. Usarono ogni genere di trucco per impedirmi di seguire Dio Onnipotente. Sono le pietre d’inciampo che ci impediscono di accettare l’opera di Dio degli ultimi giorni e ricevere la Sua salvezza e essere guadagnati da Lui. Sono demoni satanici che sono qui per divorare l’anima dell’uomo! Fu in quel momento che finalmente compresi il vero significato delle parole seguenti di Dio Onnipotente: “I credenti e i non credenti non sono compatibili, bensì opposti gli uni agli altri” (“Dio e l’uomo entreranno nel riposo insieme” in La Parola appare nella carne). Compresi che, anche se i sacerdoti, i capi della chiesa, le suore, i membri della chiesa e mia madre, in apparenza, credono in Dio, non capiscono la Sua voce e non Lo riconoscono. Rifiutano di accettare l’opera del Dio ritornato. Analogamente, Dio non riconosce la loro fede. Agli occhi di Dio, loro sono miscredenti. Sono le zizzanie rivelate dall’opera di Dio degli ultimi giorni. Essenzialmente, sono demoni e anticristi che si oppongono a Dio. Inoltre, vidi anche che la coercizione dei membri della mia famiglia e le molestie dei religiosi sono tutti attacchi che derivano da Satana. Sono intense battaglie spirituali. Satana le vuole usare per molestarmi, farmi rinunciare alla vera via, tradire Dio, entrare nel suo “abbraccio”, perdere l’opportunità di essere salvata da Dio e essere distrutta insieme a esso all’inferno. Tuttavia, la saggezza di Dio viene esercitata sulla base delle trame di Satana. Quando Satana mi attacca e mi disturba, Dio mi guida ancora e mi conduce in ogni momento in modo che io possa sperimentare le Sue parole, imparare come distinguere e acquisire l’intuizione attraverso le Sue parole, e persino la mia fede in Lui può essere perfezionata. Ciò permetterà alla mia fede di in Dio di diventare vera e solida e non debole. Ringrazio Dio perché mi ha guidata e aiutata a comprendere qualche verità nel giro di un mese. Ora conosco ciò che è bene e ciò che è male, cos’è la bellezza e cos’è la bruttezza. La mia fede in Dio si è fortificata e io mi sono avvicinata di più a Lui. Il dolore è davvero la benedizione di Dio! Nella mia futura vita di fede, sono disposta a sperimentare ancora di più l’opera di Dio e a seguire Dio Onnipotente in tutti i modi sino alla fine!

Pagina precedente:Posta via “piccione”

Pagina successiva:Competere in questo modo mi porta un grande beneficio

Potrebbero interessarti anche