Capitolo 97

Farò sì che ogni singola persona veda le Mie mirabili azioni e ascolti le Mie sagge parole. Questo deve includere ogni singola persona e deve accadere in ogni singola cosa. Questo è il Mio decreto amministrativo, e questa è la Mia ira. Toccherò ogni singola persona e ogni singola questione, affinché tutti gli uomini, da un capo all’altro dell’universo e fino ai confini della terra, vedano con i loro occhi; non mi fermerò mai finché non avrò realizzato questo obiettivo. La Mia ira ha avuto completo sfogo, senza trattenerne neppure un briciolo. È indirizzata a ogni singola persona che accetta questo nome (presto sarà rivolta a tutte le nazioni del mondo). E cos’è la Mia ira? Quanto è violenta? Su quale tipo di persona si abbatte? Quasi tutti gli uomini pensano che l’ira sia il grado più intenso della rabbia, ma questo non la spiega del tutto. La Mia ira e i Miei decreti amministrativi sono due parti inseparabili; quando metto in atto i Miei decreti amministrativi, l’ira li segue immediatamente. Allora, cos’è esattamente l’ira? È un grado di giudizio che infliggo alle persone e il principio dietro l’attuazione di ogni Mio decreto amministrativo. Per chiunque ne trasgredisca uno, la Mia ira sarà di intensità corrispondente, a seconda del decreto che è stato violato. Quando la Mia ira è presente lo sono anche Miei decreti amministrativi, e viceversa. Formano un tutt’uno inscindibile. È il più severo dei giudizi, e nessuno può eluderlo. Tutti gli uomini devono rispettarlo, altrimenti troveranno difficile evitare di essere colpiti dalla Mia mano. Le persone non ne sono mai state a conoscenza nel corso delle età (anche se alcune abbiano patito il dolore provocato da grandi catastrofi, non ne erano comunque al corrente; nondimeno, l’attuazione di questo decreto amministrativo inizia soprattutto da ora), ma oggi vi rivelerò ogni cosa, affinché voi possiate evitare di recare offesa alcuna.

Tutte le persone dovrebbero ascoltare la Mia voce e credere alle Mie parole, altrimenti non agirò né compirò alcuna opera. Ogni Mia parola e azione sono gli esempi che dovreste seguire, il vostro riferimento e modello da imitare. La ragione per cui Mi sono fatto carne è che possiate vedere ciò che sono e che ho nella Mia umanità. In futuro vi permetterò di vedere ciò che sono e ciò che ho nella Mia divinità. Le cose devono procedere passo dopo passo in questo modo. Altrimenti le persone saranno semplicemente incapaci di credere e non avranno alcuna conoscenza di Me. Piuttosto, saranno in grado solo di avere visioni incerte e confuse e saranno incapaci di avere una chiara comprensione di Me. Le Mie parole hanno dimostrato che la Mia persona Si è manifestata interamente a voi, eppure, a causa della loro stupidità e ignoranza, le persone che le ascoltano ancora non Mi conoscono. Persino ora che Mi sono fatto carne, le persone Mi sfidano ancora, perciò uso la Mia ira e i Miei decreti amministrativi per punire questa vecchia era malvagia e promiscua e per coprire totalmente di vergogna Satana e i diavoli. Questa è l’unica via; è la destinazione dell’umanità e la fine che la attende. L’esito è una conclusione scontata che nessuno può cambiare o evitare. Soltanto Io ho l’ultima parola; questa è la Mia gestione, e questo è il Mio piano. Tutte le persone devono credere ed essere convinte nel cuore e nelle parole. Coloro che ottengono la buona sorte in questa vita soffriranno sicuramente per tutta l’eternità, mentre coloro che soffrono in questa vita saranno sicuramente benedetti per tutta l’eternità. Sono stato Io a prestabilirlo e nessuno può cambiarlo. Non c’è nessuno che possa cambiare il Mio cuore, nessuno che possa aggiungere, né tantomeno togliere arbitrariamente, anche una sola parola alle Mie; sicuramente castigherò tutti i trasgressori.

I Miei misteri vi vengono rivelati ogni giorno. Li capite davvero? Ne siete veramente certi? Sei in grado di intuire quando Satana ti sta ingannando? Ciò dipende dalla vostra levatura nella vita. Poiché dico che tutte le cose sono prestabilite da Me, perché Mi incarno di persona per perfezionare i Miei figli primogeniti? Inoltre, perché ho compiuto tanta opera che gli uomini considerano inutile? Sono Io a essere confuso? Ricordate questo! Tutto ciò che faccio non serve solo a guadagnare i Miei figli primogeniti, ma soprattutto a coprire Satana di vergogna. Anche se Mi sfida, ho il potere di far ribellare la sua progenie contro di lui e di indurla a lodarMi. Inoltre, tutto ciò che faccio serve affinché la prossima fase dell’opera fili liscia, tutto il mondo Mi acclami e Mi lodi e tutte le cose che respirano si inginocchino dinanzi a Me e Mi glorifichino; quello sarà davvero un giorno di gloria. Tengo tutte le cose nelle Mie mani e, quando i sette tuoni eromperanno, tutte le cose saranno totalmente compiute, immutabili, risolte. Da quel momento in poi si entrerà nella nuova vita del nuovo cielo e della nuova terra, in circostanze completamente nuove, e la vita del Regno avrà inizio. Ma qual è la situazione nel Regno? Semplicemente le persone non riescono a percepirlo chiaramente (perché in precedenza nessuno ha mai avuto un assaggio della vita del Regno, e così gli uomini l’hanno solo immaginata nella loro mente e meditata nel loro cuore). Durante il passaggio dalla vita della Chiesa a quella del Regno, vale a dire dallo stato attuale a quello futuro, accadranno molte cose che le persone non hanno mai immaginato prima. La vita della Chiesa precorre l’ingresso nella vita del Regno, dunque prima che quest’ultima abbia inizio non risparmierò alcuno sforzo per promuovere la vita della Chiesa. Cos’è la vita della Chiesa? Consiste nel fatto che tutti, compresi i Miei figli primogeniti, mangino, bevano, gustino le Mie parole e Mi conoscano, ricevendo così il Mio ardore e la Mia purificazione per comprendere i Miei decreti amministrativi, il Mio giudizio e la Mia ira, ed evitare di recare offesa durante la vita del Regno. E cos’è “la vita del Regno”? È il luogo in cui i Miei figli primogeniti regnano come sovrani insieme a Me, governando tutti i popoli e tutte le nazioni (solo Io e i Miei figli primogeniti siamo in grado di godere della vita del Regno). Sebbene i Miei figli e la Mia gente provenienti da tutti i popoli e da tutte le nazioni entrino nel Regno, non sono in grado di godere la vita del Regno. Possono goderne soltanto coloro che entrano nel mondo spirituale. Così solo Io e i Miei figli primogeniti siamo in grado di vivere nel corpo, mentre i Miei figli e la Mia gente restano vivi nella carne (questa, tuttavia, non è la carne che è stata corrotta da Satana. È questo il significato del fatto che i Miei figli primogeniti regnino con Me come sovrani). Gli spiriti, le anime e i corpi di tutte le altre persone verranno presi e gettati nell’Ade. Vale a dire che costoro periranno totalmente e cesseranno di esistere (però devono passare attraverso tutti i vincoli e le crudeltà di Satana, come avversità e disastri). Una volta fatto questo, la vita nel Regno sarà ufficialmente sulla buona strada, e Io inizierò a rivelare ufficialmente le Mie azioni (da palesare apertamente anziché tenerle nascoste). Da quel momento in poi, sicuramente non ci saranno più sospiri né lacrime (perché non ci sarà più nulla che possa ferire le persone oppure farle piangere o soffrire, e questo vale anche per i Miei figli e per la Mia gente; ma c’è un punto da sottolineare, cioè che essi saranno carne per sempre). Tutti saranno allegri, una visione di grande gioia. Non sarà qualcosa di fisico, bensì qualcosa che non si può vedere con gli occhi fisici. Anche coloro che sono Miei figli primogeniti saranno in grado di goderne; questa è la Mia mirabile impresa, questo è il Mio grande potere.

Desidero che siate in grado di cercare la Mia volontà e che abbiate riguardo per il Mio cuore in ogni momento. Il piacere transitorio può distruggere tutta la tua vita, mentre la sofferenza transitoria può inaugurare un’eternità di benedizioni. Non essere sconsolato; questa è la strada da percorrere. In precedenza ho detto spesso: “A coloro che si adoperano sinceramente per Me di sicuro concederò grandi benedizioni”. Che cosa sono le “benedizioni”? Non sono soltanto quelle che si ottengono oggi, ma a maggior ragione quelle di cui godere in futuro. Solo queste sono vere benedizioni. Quando tornerete sul Monte Sion, mostrerete gratitudine infinita per la vostra sofferenza attuale, perché questa è la Mia benedizione. Vivere ora nella carne significa essere sul Monte Sion (cioè vivere dentro di Me), mentre vivere nel corpo domani sarà il giorno della gloria, e ciò equivale ancora di più a essere sul Monte Sion. Dopo aver ascoltato queste Mie parole, capite cosa si intende per “Monte Sion”. È sinonimo di Regno e designa anche il mondo spirituale. Sul Monte Sion di oggi, siete nella carne a ricevere conforto e a ottenere la Mia grazia; su quello del futuro, sarete nel corpo a godere della benedizione di regnare come sovrani. Ciò non va assolutamente ignorato. Non lasciatevi sfuggire in nessun caso i momenti in cui si possono ottenere benedizioni; l’oggi è oggi, dopotutto, ed è molto diverso dal domani. Quando verrai a godere delle benedizioni, penserai che la grazia di oggi non merita di essere menzionata. Questo è ciò che ti affido, ed è il Mio ultimo consiglio.

Pagina precedente: Capitolo 96

Pagina successiva: Capitolo 98

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

L’esperienza

Le esperienze di Pietro si sono svolte tra mille prove. Gli uomini di oggi, pur essendo a conoscenza del termine “prova”, non hanno...

Dio Stesso, l’Unico IX

Dio è la fonte di vita per tutte le cose (III)In questo periodo abbiamo parlato di molte cose legate alla conoscenza di Dio e di recente...

Concentrati di più sulla realtà

A ogni persona è data la possibilità di essere perfezionata da Dio. Di conseguenza, ognuno dovrebbe capire quale servizio rendere a Dio per...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro