L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultato della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

`

30. La luce è calda quando si attraversa il tunnel

Wang Yuping, Cina

Proprio come tutti gli altri fratelli e sorelle che sono assetati del ritorno del Signore Gesù, anch’io desidero, costantemente e con trepidazione, che il Signore ritorni per accoglierci nel Regno dei Cieli e consentirci di gioire delle sue benedizioni. Un giorno, nel novembre del 2006, finalmente ho avuto la notizia del ritorno del Signore. Leggendo le parole espresse da Dio Onnipotente e ascoltando le condivisioni e le testimonianze di fratelli e sorelle riguardo all’opera di Dio negli ultimi giorni, alla fine ho riconosciuto che Dio Onnipotente incarnato è il ritorno del Signore Gesù. Perciò ho accolto di buon grado l’opera di Dio Onnipotente negli ultimi giorni.

Durante una riunione, sorella Yang mi ha detto con tono molto serio: “In questo momento, ci sono molti fratelli e sorelle che, dopo aver accolto l’opera di Dio negli ultimi giorni, si imbattono in turbamenti e tentazioni da parte di Satana. Alcuni vengono ingannati dalle menzogne del PCC, altri vanno incontro ai turbamenti e alle minacce di pastori e anziani, altri ancora vengono obbligati od ostacolati dalla famiglia, e alcuni hanno familiari che patiscono malanni o disgrazie. Questi sono trucchi con cui Satana cerca di impedirci di ritornare a Dio. Tutti noi già capiamo che l’opera di giudizio di Dio Onnipotente parte dalla casa di Dio, e questa è la fase finale dell’opera di Dio per salvare l’umanità. Egli sta facendo tutto il possibile per salvare l’uomo, e Satana mette in pratica costantemente su di noi i suoi trucchi e turbamenti, per impedirci di presentarci davanti a Dio e ricevere la Sua salvezza. In questo momento, la lotta in corso nel mondo spirituale si sta facendo sempre più intensa; perciò, abbiamo bisogno con urgenza di essere forniti della verità e di padroneggiare il discernimento per non essere ingannati ogni volta che ci troviamo di fronte ai trucchi di Satana e per rendere testimonianza a Dio. Adesso leggiamo un brano della parola di Dio Onnipotente”. Così, ho preso il libro della parola di Dio e ho letto attentamente il brano seguente: “Mentre Dio opera, Satana disturba. Negli ultimi giorni, finirà le sue molestie; analogamente, l’opera di Dio sarà terminata e il tipo di persona che Dio desidera completare sarà completato. Dio guida gli individui in senso positivo; la Sua vita è acqua viva, incommensurabile e senza limiti. Satana ha corrotto l’uomo fino a un certo punto; alla fine, l’acqua viva della vita completerà l’uomo e a Satana sarà ormai impossibile interferire e portare a termine la propria opera. Perciò, Dio acquisterà completamente questa gente. Satana si rifiuta ancora di prenderne atto adesso; si oppone continuamente a Dio, ma Egli non gli presta attenzione. Dio ha detto: ‘Vincerò su tutte le forze oscure di Satana e su tutte le influenze del male’. […] Dio è più saggio del demonio e la Sua opera lo supera di gran lunga. Di conseguenza, ho precedentemente dichiarato quanto segue: l’opera che svolgo viene compiuta in risposta alle manovre di Satana. Alla fine rivelerò la Mia onnipotenza e l’impotenza di Satana. Quando Dio compie la Sua opera, Satana Lo pedina sino a quando, alla fine, non verrà distrutto – senza neanche sapere chi lo avrà colpito! Si renderà conto della verità soltanto quando sarà già stato distrutto e schiacciato; in quel momento sarà già stato bruciato nel lago di fuoco. A quel punto non si sarà convinto del tutto? Visto che non ha altri stratagemmi da usare!” (“Dovresti sapere come si è evoluta l’umanità intera fino a oggi” in La Parola appare nella carne). Sorella Yang mi ha detto gentilmente: “Attraverso la parola di Dio possiamo vedere che Satana segue da vicino ogni fase dell’opera di gestione di Dio. Dio sta davanti, a svolgere l’opera di salvezza dell’uomo, e Satana sta dietro, per turbarla e vanificarla. È costantemente in competizione con Dio per l’uomo, e questo vale specialmente durante l’ultima fase dell’opera di Dio per la completa salvezza dell’uomo. In questo momento, Satana sta facendo ancor più tutto ciò che è in suo potere, sfruttando persone e cose di ogni sorta per turbarci e impedirci di accogliere l’opera di Dio e prestarle obbedienza. Lo scopo spregevole di Satana è allontanare l’uomo da Dio e far sì che l’uomo Lo neghi e Lo tradisca, perdendo così la salvezza da Lui offerta. Ma, in risposta agli inganni di Satana, interviene la sapienza di Dio. Egli usa i turbamenti causati da Satana per condurci alla comprensione della Sua opera e della Sua sapienza e onnipotenza e anche per consentirci di vedere chiaramente la malvagità e la turpitudine di Satana. Allora, qualunque cosa accada in futuro, dobbiamo tutti pregare Dio, affidarci a Lui e ricercare la verità e dobbiamo capire gli inganni di Satana per poter rendere testimonianza a Dio. È proprio come per le tribolazioni affrontate da Giobbe, il quale restò testimone per Dio, inducendo Satana a ritirarsi, umiliato…” Dopo avere ascoltato sorella Yang dirmi queste cose, ho risposto con fede totale: “Sì, noi crediamo nel vero Dio. Se ci affidiamo a Dio, non abbiamo nulla da temere; se mi imbatterò nelle tentazioni di Satana, sicuramente starò dalla parte di Dio”.

Un giorno, non molto tempo dopo, dopo aver finito di diffondere il Vangelo, ero di nuovo davanti alla mia porta di casa quando la mia vicina è arrivata di corsa, agitando le mani e dicendo: “Dove sei stata? È successa una cosa grave! Prima, l’amico di tuo figlio, Liu, è venuto a prendere in prestito il vostro furgone, ma il furgone non si metteva in moto. Così, è andato a prendere un trattore per trainarlo, ma, dopo vari tentativi, ancora non si muoveva. Per combinazione, c’era anche Hu, che è salito sul trattore e ha messo subito la quinta. Il trattore è partito veloce e il cavo metallico che trainava il furgone si è spezzato all’improvviso e… zac! Il cavo è tornato indietro e ha colpito Hu alla tempia, e immediatamente il sangue ha cominciato a scorrere. È già stato portato all’ospedale…” All’improvviso, non sapevo più che cosa pensare e sono corsa in casa a pregare Dio: “O Dio! Non capisco la Tua volontà. Perché mi è successa all’improvviso questa cosa? Ti prego di illuminarmi…” Dopo avere pregato Dio, ho pensato a questo brano della Bibbia: “Or Gesù, ripieno dello Spirito Santo, se ne ritornò dal Giordano, e fu condotto dallo Spirito nel deserto per quaranta giorni, ed era tentato dal diavolo” (Luca 4:1). Pensando a queste parole, mi sono anche ricordata la condivisione della sorella Yang riguardo alla verità sulla lotta spirituale. Allora ho capito: Era proprio Satana che mi tentava e mi turbava. Satana voleva sfruttare quelle cose sfavorevoli proprio per attaccarmi e indurmi a dubitare di Dio, accusarLo e negarLo. È davvero una lotta spirituale! È stato in quel momento che ho pensato a un’altra cosa detta da Dio: “Sei in grado di restare saldo al Suo fianco quando Egli combatte contro Satana, e di non tornare da Satana, allora avrai ottenuto l’amore di Dio, e avrai resistito saldamente nella tua testimonianza di fede” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio” in La Parola appare nella carne). Queste parole di Dio mi hanno colmata di fede, e ho detto fra me: “Satana, per quanto tu possa turbarmi, io non mi farò raggirare dai tuoi inganni, non accuserò Dio né Lo metterò in dubbio, resterò dalla parte di Dio, seguirò correttamente Dio Onnipotente”. Una volta capita la volontà di Dio, mi sono sentita molto più salda in cuor mio.

la pioggia grande

Ma Satana non era disposto ad ammettere la sconfitta e continuava a turbarmi mediante persone e cose. Quando Hu era in ospedale, la sua famiglia ha addossato tutta la responsabilità sulla mia famiglia. Volevano che io pagassi tutte le spese mediche. Continuavo a cercare di trattare con loro, dicendo che ero disposta a pagare la metà, ma non erano mai d’accordo con me. Dopo tre settimane Hu era già guarito, ma ancora non veniva dimesso dall’ospedale. Questo veniva fatto intenzionalmente per estorcere denaro alla mia famiglia. Poi, un giorno, Hu ha detto: “Il furgone è vostro, perciò tutte le spese dovrebbero essere a vostro carico”. Anche la moglie di Hu si è messa a urlare: “Giusto! Poiché nell’incidente è rimasto coinvolto il vostro furgone, dovreste pagare voi tutte le spese…” Mentre ero lì con loro che mi assillavano all’infinito, ho cominciato a incollerirmi. Ero stata coinvolta involontariamente nella questione. Provavo un dolore particolare, ero sconvolta dall’ansia e non volevo parlare più con loro, perciò sono uscita, sconfortata, dalla stanza. Arrivata al piano di sotto, mi sono detta: io sono una credente in Dio; quando mi succedono cose del genere, non dovrei incollerirmi così, dovrei mettere la questione nelle mani di Dio. Devo affidarmi a Dio. Quando sono tornata a casa, ho aperto il libro della parola di Dio e ho visto le seguenti Sue parole: “In ogni fase dell’opera che Dio compie dentro le persone, esternamente sembra che si tratti di un’interazione tra le persone, come se tutto nascesse da disposizioni o da interferenze umane. Ma dietro le quinte, ogni fase dell’opera e tutto ciò che accade, è una scommessa fatta da Satana davanti a Dio, una scommessa che richiede che le persone rimangano salde nella loro testimonianza di fede a Dio. Considera quando Giobbe è stato messo alla prova, per esempio: dietro le quinte, Satana stava facendo una scommessa con Dio, e ciò che è accaduto a Giobbe era legato alle azioni degli uomini e alla loro interferenza. Dietro ogni passo che Dio compie dentro di voi, vi è la scommessa di Satana con Dio – dietro ogni cosa vi è una battaglia. […] Dovresti sapere che tutto ciò che ti accade è una grande prova, ed è quello il momento in cui Dio ha bisogno che tu renda testimonianza” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio” in La Parola appare nella carne). Leggendo queste parole, ho ripensato al giorno in cui mi ero vantata davanti sorella Yang, dicendole che, di sicuro, sarei rimasta al fianco di Dio ogni volta che mi fossero capitate delle tribolazioni. Non immaginavo che, quando Satana mi avesse assillata costantemente, non sarei riuscita a cercare con calma la volontà di Dio in Sua presenza, che la mia mente sarebbe stata sempre preoccupata. Per questo, mi sentivo estremamente infelice in cuor mio. Non mi ero forse fatta raggirare dagli inganni di Satana? Solo quando ho finito di pensare a queste cose, ho capito finalmente quanto Satana sia davvero sinistro e malvagio. Aveva sfruttato questa vicenda per turbarmi, per farmi incollerire perché avevo perso alcuni miei interessi terreni e, ancor più, voleva sfruttare queste cose per farmi negare e tradire Dio Onnipotente. Ma io non voglio farmi raggirare dagli inganni di Satana; sono disposta ad affidarmi a Dio e a rimettere queste cose nelle Sue mani. L’uscita, o meno, di Hu dall’ospedale, quanto denaro avrei dovuto spendere alla fine: ho accettato il fatto che queste cose sarebbero state orchestrate dalla mano di Dio e, a prescindere dall’esito, io sarei stata disposta a obbedire. Una volta giunta a capire la volontà di Dio, una volta disposta a restare testimone per Dio, il giorno successivo, inaspettatamente, sono stata testimone di un portentoso atto di Dio. Dio aveva sollecitato un giovane ad andare nella stanza d’ospedale di Hu a rimproverarlo: “Non sopporto di vedere uno come te, uno che fa il prepotente con le brave persone, uno che estorce denaro agli altri. Se fosse per me, non ti darei un centesimo”. Sono intervenute altre persone presenti nella stanza: “Giusto! È stato lui a prendere il furgone, e adesso vuole i soldi di questa persona: è irragionevole!” “Giusto! Chi ha preso in prestito il furgone deve anche pagare in parte! Non può far pagare tutto al proprietario del furgone!” Quando Hu ha sentito queste cose, ha chinato il capo e non ha detto niente. Tre giorni dopo Hu è stato dimesso dall’ospedale. Nel profondo del mio cuore sapevo che dietro il verificarsi di questi avvenimenti vi era Dio, che mi aveva procurato questa via d’uscita.

Dopo questa esperienza, ho capito la malvagità e la spregevolezza di Satana: aveva sfruttato persone e cose che io conoscevo per turbarmi e attaccarmi, nel tentativo di indurmi a lamentarmi di Dio, accusarLo e allontanarmi da Lui per il fatto che avrei perso del denaro, e voleva farmi vivere nella sofferenza. Allo stesso tempo, ho capito anche che, quando ho smesso di considerare guadagni e perdite fisici, quando mi sono affidata a Dio mediante la mia fede in Lui, quando sono rimasta al Suo fianco, Dio ha usato le parole di miscredenti per procurarmi una via d’uscita, costringendo Satana a ritirarsi, umiliato. Questo mi ha concesso la possibilità di vedere l’autorità di Dio, che mobilita e governa tutte le cose. È proprio come è scritto nella parola di Dio: “Mobiliterò tutti perché Mi servano e inoltre rivelerò la Mia potenza, affinché ognuno possa vedere che nell’universo mondo non vi è oggetto che non sia nelle nostre mani, non vi è persona che non sia al nostro servizio, non vi è risultato che non venga conseguito per noi” (“Il centodiciannovesimo discorso” in La Parola appare nella carne). Più leggevo la parola di Dio, più vedevo che Dio è onnipotente, che Dio è meraviglioso. Adesso capisco che tutte le cose sono nelle mani di Dio e ho ancora più fede in Lui. Adesso sono disposta a fare ancora esperienza dell’opera di Dio in qualsiasi cosa accadrà, e mi affiderò a Lui per non farmi più raggirare dalle tentazioni di Satana.

Un mese dopo, la tentazione di Satana mi ha colpita di nuovo. Un giorno, mia figlia da poco sposata è tornata a casa e, all’improvviso, è svenuta davanti alla porta d’ingresso. Il mio vicino l’ha aiutata a rialzarsi e a entrare in casa. Inizialmente, ho pensato che fosse solo un raffreddore; non vi ho prestato grande attenzione. Certamente non mi aspettavo che, all’improvviso, in piena notte, cominciasse a tremare dalla testa ai piedi. Ero spaventata e non avevo idea di che cosa fare. Mi sono limitata ad abbracciarla e a tenerla stretta al mio petto e, dopo un po’, sembrava stare un po’ meglio. La mattina dopo, mia figlia mi ha detto: “Mamma, vai a fare il tuo dovere; io sto bene”. In silenzio, ho pregato Dio: “Dio caro! Tutte le cose sono nelle Tue mani, perciò Ti affido mia figlia…” Dopo di che, mi sono rivolta a lei e le ho detto: “Jing, devi pregare Dio di più e affidarti a Lui, perché Egli è il sostegno forte di cui abbiamo bisogno”. Dopo avere sollecitato in tal senso mia figlia, sono andata a compiere il mio dovere. Non mi aspettavo che due giorni dopo, al mio ritorno, avrei trovato mia figlia priva di sensi in un letto d’ospedale. Mia nuora si è rivolta a me e mi ha detto con voce triste: “Mamma, quando sei partita, la malattia di Jing ha cominciato ad aggravarsi davvero. Quando il medico l’ha visitata, ha detto che aveva un’emorragia cerebrale e che doveva sottoporsi a una craniotomia. Ma, poiché negli ultimi due giorni non eravate qui né tu né suo marito, non c’era nessuno che firmasse per lei, e adesso abbiamo perso il momento giusto per l’intervento. Ho anche sentito il medico dire alla suocera di Jing che le sue condizioni non sono buone e che, se anche si fosse risvegliata, sarebbe rimasta in stato vegetativo”. Quando ho sentito queste cose, mi è sembrato che mi avessero rigirato un coltello nel cuore e mi sono venute le lacrime agli occhi. Non potevo proprio accettare quella verità. Così, mi sono aggrappata a un filo di speranza e sono andata a parlare con uno specialista, che però ha scrollato il capo e mi ha detto: “Abbiamo usato tutta la medicina a nostra disposizione, abbiamo fatto il possibile, ma l’esito più favorevole è che si risvegli in stato vegetativo”. Dopo avere ascoltato le parole di quel medico, mi sembrava che perfino il cielo fosse crollato. Mi sembrava di vivere in una sofferenza infinita… Più tardi, quando mio genero ha visto in che stato era mia figlia, non solo non era preoccupato che lei vivesse o morisse, ma si è perfino rivolto a me e ha dimostrato una totale mancanza di umanità chiedendomi la restituzione dei soldi della dote che ci aveva dato all’epoca del matrimonio. Quel giorno, la strada per tornare a casa dall’ospedale mi è parsa tanto lunga; ero un’anima perduta che vagava per quella strada. Mi sembrava di percorrere una galleria lunga e buia in cui non vedevo alcuna luce davanti a me.

Tornata a casa, mi sentivo abbattuta; ho aperto fiaccamente il libro della parola di Dio e ho letto le parole seguenti: “Sulla terra, ogni sorta di spirito maligno si aggira incessantemente in cerca di un luogo in cui riposare, e di cadaveri di uomini da divorare. Mio popolo! Devi rimanere sotto le Mie cure e la Mia protezione. Non comportarti mai in maniera dissoluta! Non essere mai imprudente! Piuttosto, offri la tua lealtà nella Mia casa, e soltanto con essa puoi rivolgere una controaccusa alle astuzie del diavolo” (da “Il decimo discorso” dei Discorsi di Dio all’intero universo in La Parola appare nella carne). “Quando affronti sofferenze, devi essere in grado di non considerare la carne e di non lamentarti di Dio. Quando Dio Si nasconde da te, devi essere in grado di avere la fede per seguirLo, per conservare il tuo precedente amore, senza permetterle di vacillare o di estinguersi. Indipendentemente da cosa Dio faccia, devi rispettare il Suo disegno ed essere più pronto a maledire la tua carne che a lamentarti di Lui. Quando ti trovi ad affrontare delle prove, devi soddisfare Dio a dispetto di qualsiasi riluttanza a separarti da qualcosa che ami, o malgrado ogni pianto amaro. Solo questo può essere chiamato vero amore e vera fede” (“Coloro che devono essere resi perfetti devono essere sottoposti a raffinamento” in La Parola appare nella carne). Leggendo queste parole di Dio, ho ripensato agli eventi appena accaduti e ho visto veramente il disprezzo, la malvagità e la ferocia di Satana. Voleva portarmi via dalle mani di Dio, voleva divorarmi lo spirito. Metteva in pratica ovunque potesse le sue astute macchinazioni contro di me, per turbarmi e attaccarmi. Prima, avevo subìto un’estorsione da altri e, avendo perso del denaro, vivevo nella sofferenza; questa volta Satana usava la mia amata figlia per mettermi di nuovo alla prova; cercava di usare la malattia di mia figlia per indurmi a lamentarmi di Dio, negarLo e tradirLo, per farmi perdere la salvezza offerta da Dio negli ultimi giorni. Queste erano tutte astute macchinazioni di Satana. Erano proprio come le tribolazioni affrontate da Giobbe alla sua epoca. Sullo sfondo vi era una lotta, e Satana voleva indurre Giobbe ad abbandonare Dio e negare Dio facendogli perdere le ricchezze e i figli, ma Giobbe non si lamentò mai con Dio. Invece, lodò il nome di Dio, inducendo Satana a ritirarsi, umiliato, e rendendo una bellissima e risonante testimonianza a Dio. Anche se la mia carne è debole, devo capire a fondo le astute macchinazioni di Satana e restare dalla parte di Dio. Egli dice: “Piuttosto, offri la tua lealtà nella Mia casa, e soltanto con essa puoi rivolgere una controaccusa alle astuzie del diavolo”. “Devi soddisfare Dio a dispetto di qualsiasi riluttanza a separarti da qualcosa che ami, o malgrado ogni pianto amaro. Solo questo può essere chiamato vero amore e vera fede”. Dio sta usando gli attacchi di Satana per perfezionare la mia fede e la mia devozione nei Suoi confronti. La vita e la morte dell’uomo sono entrambe nelle mani di Dio; perciò, devo consegnare mia figlia nelle Sue mani. Pensando questo, mi sono inginocchiata a terra, mentre sul volto mi scendevano lacrime amare, e ho pregato Dio: “Dio Onnipotente! Il destino dell’uomo è nelle Tue mani. Ma se Tu non lo permetterai, mia figlia non morirà finché vi sarà ancora un alito nel suo corpo e, se andrà come ha detto il medico e lei diventerà un vegetale, io non Ti accuserò, continuerò a seguirTi”.

la luve e' calda

Molto tardi, di notte, sedevo al capezzale di mia figlia in ospedale e a un certo momento, non so bene quando mi sono appisolata. Mi sono risvegliata intontita, sentendo mia figlia dire: “Mamma, mamma, ho bisogno di acqua”. Ho provato un tuffo al cuore nel sentire la voce di mia figlia e sono balzata in piedi. Mi sono strofinata gli occhi e l’ho guardata: muoveva le mani e aveva gli occhi aperti! Sono stata subito inondata di emozioni, al punto che non sapevo che cosa dire, e tutto ciò che potevo fare era lasciarmi sfuggire di continuo “oh! Dio! Oh! Dio! …” Anche un’altra persona nel reparto ha detto con stupore: “Oh! È un miracolo! Come ha fatto a sentirsi meglio all’improvviso?” Ho lanciato un sorriso incontrollabile. Ho visto che entrambe la vita e la morte dell’uomo sono veramente nelle mani di Dio. Gli atti di Dio sono davvero meravigliosi. È stato Dio a salvare mia figlia. Tre giorni dopo, si è miracolosamente ristabilita e sembrava di nuovo una persona del tutto normale. Dopo avere sperimentato questa sofferenza per mano di Satana, riuscivo a vedere che la lotta in corso nel mondo spirituale è intensa e vedevo chiaramente la sinistra bassezza e la malvagia crudeltà di Satana. Allo stesso tempo, capivo molto meglio la volontà di Dio. Egli aveva consentito che mi accadessero queste tribolazioni per potermi soccorrere meglio e perfezionarmi, poiché questo mi permetteva di riconoscere l’onnipotenza e la sapienza di Dio e, inoltre, mi permetteva di vedere l’autorità e il dominio di Dio. Questo ha perfezionato la mia fede, la mia devozione e la mia obbedienza verso Dio. Egli mi ha salvata dall’influsso di Satana, permettendo una crescita della mia vita. Dio è davvero così amorevole!

Più tardi, ho letto il seguente brano della parola di Dio: “Il Mio intero piano di gestione, che copre seimila anni, consiste di tre fasi o tre età: prima, l’Età della Legge; seconda, l’Età della Grazia (che è anche l’Età della Redenzione); e infine l’Età del Regno. La Mia opera in queste tre diverse età differisce a seconda della natura di ciascuna età, ma in ciascuno stadio si accorda con i bisogni dell’uomo – o, per essere più precisi, viene compiuta con il variare degli stratagemmi utilizzati da Satana nella guerra che ho intrapreso contro di lui. Lo scopo della Mia opera è di sconfiggere Satana, rendere manifesta la Mia sapienza e onnipotenza, svelare tutti gli stratagemmi di Satana e quindi salvare tutta l’umanità che vive sotto il suo dominio. Tutto ciò serve per mostrare la Mia sapienza e onnipotenza e contemporaneamente svelare la mostruosità di Satana. Serve inoltre a insegnare alla Mia creazione a discriminare tra bene e male, a riconoscere che Io sono il Signore di tutte le cose, a vedere chiaramente che Satana è il nemico dell’umanità, l’infimo degli infimi, il maligno, e a distinguere, senza alcuna ombra di dubbio, il bene dal male, il vero dal falso, la santità dalla sporcizia, la grandezza dalla meschinità. In tal modo, l’umanità ignorante può renderMi testimonianza circa il fatto che non sono stato Io a corrompere l’umanità, e che solo Io – il Creatore – posso salvare l’umanità, posso concedere loro beni perché ne fruiscano ed essi possano arrivare a conoscere che Io sono il Signore di tutte le cose, mentre Satana è semplicemente una delle Mie creature che successivamente si è rivoltata contro di Me” (“La vera storia dietro l’opera nell’Età della Redenzione” in La Parola appare nella carne). Grazie a queste parole di Dio sono giunta a capire meglio la Sua volontà. Ho visto che tutto quanto Dio fa è salvezza e amore per l’uomo. Ripensando a tutte le tribolazioni che avevo passato, sebbene abbia sopportato dei patimenti, ho anche ottenuto molte cose. Grazie a queste esperienze ho visto che Satana sfruttava continuamente le persone e le cose accanto a me per turbarmi, ma, per tutto il tempo, io avevo Dio al mio fianco. Egli ha usato le Sue parole per illuminarmi e guidarmi, consentendomi di distinguere meglio le cose. Mi ha indicato una via da seguire, mi ha conferito fede e forza, per farmi rimanere salda nei momenti di passività e debolezza. A ogni passo sul cammino sono stata in grado di sottrarmi al tenebroso influsso di Satana e di testimoniare gli atti portentosi di Dio. Nella mia vita, mi sono irrobustita grazie a queste esperienze. Dopo averle vissute, ho sentito di non dover più temere turbamenti e afflizioni da parte di Satana, perché ho Dio al mio fianco. Se ci affidiamo a Dio e non abbandoniamo la Sua parola, se abbiamo fede in Lui, Egli ci guiderà alla vittoria sulle macchinazioni e sugli attacchi astuti di Satana, e noi vivremo protetti sotto l’occhio vigile di Dio. Adesso ho una convinzione ancora più salda del fatto che Dio Onnipotente sia il ritorno del Signore Gesù. È il mio Signore, il mio Dio! Inoltre, riconosco che noi siamo creature e, a prescindere se riceviamo benedizioni o sopportiamo patimenti, dobbiamo sempre obbedire a Dio e adorarLo. Io sono qui salda nella mia risoluzione: il mio cuore è deciso a seguire Dio Onnipotente fino al termine del cammino!

Pagina precedente:Aprirsi un varco nella nebbia per vedere la luce

Pagina successiva:Un ciuffetto d’erba cresciuto tra i rovi

Potrebbero interessarti anche