2. Come si può accedere alla normale vita spirituale

Parole di Dio attinenti:

Per condurre una vita spirituale normale, si deve essere in grado di ricevere nuova luce ogni giorno e perseguire una reale comprensione delle parole di Dio. Si deve essere capaci di vedere la verità con chiarezza, trovare un percorso di pratica in ogni questione, scoprire nuove domande attraverso la lettura quotidiana delle parole di Dio e prendere coscienza delle proprie inadeguatezze in modo da avere un cuore sempre desideroso e indagatore che smuova l’intero essere, per essere in tal modo quieti davanti a Dio in ogni momento, profondamente timorosi di restare indietro. Una persona con un tale cuore desideroso e indagatore, intenzionata a conseguire continuamente l’ingresso, ha imboccato il cammino giusto della vita spirituale. Coloro che sono mossi dallo Spirito Santo, che desiderano fare di meglio, che sono intenzionati a perseguire il perfezionamento da parte di Dio, che anelano a una comprensione più profonda delle parole di Dio, che non perseguono le cose soprannaturali ma piuttosto pagano un prezzo reale, che si preoccupano davvero della volontà di Dio, che conseguono effettivamente l’ingresso affinché le proprie esperienze siano più genuine e più reali, che non perseguono parole e dottrine vuote o sensazioni soprannaturali, che non idolatrano alcun grande personaggio: sono loro ad essere entrati in una vita spirituale normale. Tutto ciò che fanno è volto a conseguire un’ulteriore crescita nella vita e a rendere il loro spirito fresco e vivo, e sono sempre capaci di conseguire attivamente il proprio ingresso. Senza rendersene conto, giungono alla comprensione della verità ed entrano nella realtà. Coloro che hanno una vita spirituale normale trovano ogni giorno la liberazione e la libertà di spirito e possono praticare liberamente le parole di Dio in modo da soddisfarLo. Per tali persone, la preghiera non è una formalità o una procedura; ogni giorno, riescono a tenere il passo con la nuova luce. Per esempio, si esercitano ad acquietare il proprio cuore davanti a Dio e il loro cuore è davvero in grado di restare calmo al cospetto di Dio, e nessuno può disturbarli. Nessuna persona, evento o cosa può impedire la loro normale vita spirituale. Questo genere di addestramento mira a produrre risultati; non è finalizzato a far rispettare le regole. Questo genere di pratica non riguarda l’osservanza delle regole, ma il fatto di promuovere la crescita nella vita delle persone. Se consideri questa pratica solo delle regole da seguire, la tua vita non cambierà mai. Potrai anche praticare alla stessa maniera degli altri, ma mentre essi alla fine potranno tenere il passo dell’opera dello Spirito Santo, tu verrai eliminato dal Suo flusso. Non stai forse ingannando te stesso?

Tratto da “A proposito di una vita spirituale normale” in “La Parola appare nella carne”

Le parole dello Spirito Santo oggi sono la dinamica dell’opera dello Spirito Santo, e la continua illuminazione dell’uomo da parte dello Spirito Santo durante questo periodo è la tendenza nell’opera dello Spirito Santo. E qual è oggi la tendenza nell’opera dello Spirito Santo? È condurre le persone verso l’opera di Dio oggi e verso una normale vita spirituale. Vi sono diversi passi per entrare in una normale vita spirituale:

1. Primo, devi riversare il tuo cuore nelle parole di Dio. Non devi perseguire le parole di Dio del passato e non devi studiarle né confrontarle con le parole di oggi. Invece devi riversare completamente il tuo cuore nelle attuali parole di Dio. Le persone che ancora desiderano leggere le parole di Dio, libri spirituali o altri resoconti di predicazioni del passato, persone che non seguono le parole dello Spirito Santo oggi, sono le più sciocche fra le persone; Dio detesta simili persone. Se sei disposto ad accettare la luce dello Spirito Santo oggi, riversa completamente il tuo cuore nei discorsi di Dio oggi. Questo è il primo obiettivo che devi conseguire.

2. Devi pregare sulle fondamenta delle parole pronunciate da Dio oggi, accedere alle parole di Dio ed essere in comunione con Dio, e formulare i tuoi propositi davanti a Dio, stabilendo i criteri che desideri soddisfare.

3. Devi perseguire un accesso profondo alla verità sulle fondamenta dell’opera dello Spirito Santo oggi. Non attenerti a discorsi superati e teorie del passato.

4. Devi cercare di essere toccato dallo Spirito Santo e accedere alle parole di Dio.

5. Devi perseguire l’accesso al cammino percorso dallo Spirito Santo oggi.

E come cerchi di essere toccato dallo Spirito Santo? Ciò che è cruciale è vivere nella attuale parola di Dio e pregare sulle fondamenta delle prescrizioni di Dio. Se avrai pregato in questo modo, lo Spirito Santo sicuramente ti toccherà. Se non cerchi in base alle fondamenta delle parole pronunciate da Dio oggi, tutto questo è vano. Devi pregare e dire: “O Dio! Io mi oppongo a Te e Ti devo tanto; sono così disobbediente e mai capace di soddisfarTi. O Dio, desidero che Tu mi salvi, desidero essere al Tuo servizio fino alla fine, desidero morire per Te. Tu mi giudichi e mi castighi e io non mi lamento; mi oppongo a Te e merito di morire, cosicché tutti possano contemplare nella mia morte la Tua giusta indole”. Quando pregherai in questo modo dal profondo del tuo cuore, Dio ti ascolterà e ti guiderà; se non preghi sulle fondamenta delle parole dello Spirito Santo oggi, non vi è possibilità che lo Spirito Santo ti tocchi. Se preghi secondo la volontà di Dio e secondo ciò che Dio desidera fare oggi, dirai: “O Dio! Desidero accettare i Tuoi incarichi ed essere fedele ai Tuoi incarichi, e sono disposto a dedicare l’intera mia vita alla Tua gloria, affinché tutto ciò che faccio possa soddisfare i criteri del popolo di Dio. Possa il mio cuore essere toccato da Te. Desidero che il Tuo Spirito mi illumini sempre, faccia sì che ogni mia azione apporti vergogna a Satana, e che io in definitiva venga guadagnato da Te”. Se preghi in questo modo, incentrato sulla volontà di Dio, lo Spirito Santo opererà inevitabilmente in te. Non importa quante siano le parole delle tue preghiere: fondamentale è che tu comprenda o meno la volontà di Dio. Voi tutti potreste aver avuto l’esperienza seguente: talvolta, pregando in assemblea, le dinamiche dell’opera dello Spirito Santo raggiungono il culmine, accrescendo la forza di ognuno. Alcuni piangono amaramente e versano lacrime mentre pregano, sopraffatti dal rimorso davanti a Dio, e alcuni dimostrano la propria determinazione e fanno voti. Tale è l’effetto conseguibile dall’opera dello Spirito Santo. Oggi è cruciale che tutti riversino completamente il proprio cuore nelle parole di Dio. Non concentrarti sulle parole pronunciate in precedenza; se continui ad attenerti a ciò che è venuto prima, lo Spirito Santo non opererà in te. Capisci quanto sia importante?

Tratto da “Conoscere la più recente opera di Dio e seguire le Sue orme” in “La Parola appare nella carne”

Il modo in cui le persone credono in Dio, Lo amano e Lo soddisfano è toccando il Suo Spirito con il loro cuore, ottenendo, così, la Sua soddisfazione, e usando il loro cuore per entrare in contatto con le parole di Dio ed essere, in tal modo, mosse dal Suo Spirito. Se desideri raggiungere una vita spirituale normale e stabilire un rapporto normale con Dio, allora devi prima darGli il tuo cuore. Solo dopo che avrai placato il tuo cuore dinanzi a Lui e lo avrai riversato interamente in Lui, sarai in grado di sviluppare a poco a poco una vita spirituale normale. Se le persone, nel credere in Dio, non Gli consegnano il loro cuore, se il loro cuore non è in Lui, se non considerano cosa loro il Suo fardello, allora non fanno altro che ingannare Dio, comportamento tipico delle persone religiose, e non possono ricevere la Sua lode. Dio non può ottenere alcunché da questo tipo di persone, le quali fungono solo da elemento di contrasto per l’opera di Dio, come una decorazione nella Sua casa, qualcosa di inutile e superfluo. Dio non usa questo tipo di individui. In una persona siffatta, non solo non c’è alcuna opportunità per l’opera dello Spirito Santo, ma nemmeno alcun valore nel suo essere perfezionata: in verità, è solo un “morto che cammina”. Simili persone non hanno niente che possa essere usato dallo Spirito Santo: al contrario, Satana si è impossessato di tutte loro e le ha corrotte profondamente, e tutte saranno eliminate da Dio. Oggi, nell’avvalerSi delle persone, lo Spirito Santo non utilizza solo quelle parti di loro che sono favorevoli per portare a termine le cose, ma perfeziona e modifica anche le loro parti non favorevoli. Se il tuo cuore può essere riversato in Dio e rimanere quieto al Suo cospetto, avrai l’occasione e i requisiti per essere usato dallo Spirito Santo, per ricevere la rivelazione e l’illuminazione dallo Spirito Santo e, ancora di più, l’opportunità che le tue carenze siano compensate dallo Spirito Santo. Quando doni il tuo cuore a Dio, il lato positivo è che puoi ottenere un accesso più profondo e un discernimento su un piano più elevato; il lato negativo è che comprenderai maggiormente le tue colpe e i tuoi difetti, sarai più desideroso di soddisfare la volontà di Dio e non sarai passivo, ma effettuerai l’ingresso attivamente. Pertanto, diverrai una persona corretta.

Tratto da “È molto importante stabilire un rapporto normale con Dio” in “La Parola appare nella carne”

Nessuna azione è fondamentale al fine di accedere alle parole di Dio quanto acquietare il tuo cuore in Sua presenza. È una lezione che in questo momento tutti gli uomini hanno urgente bisogno di apprendere. Ecco i modi per entrare nella condizione di acquietare il proprio cuore davanti a Dio:

1. Allontana il tuo cuore dalle questioni esterne. Sii in pace dinanzi a Dio e dedica alla preghiera un’attenzione esclusiva.

2. Con il cuore in pace davanti a Dio nutriti e godi delle parole di Dio.

3. Pondera e contempla l’amore di Dio e medita in cuor tuo sulla Sua opera.

Comincia anzitutto dall’aspetto della preghiera. Prega con tutta la tua attenzione e in momenti prestabiliti. Indipendentemente dal fatto che tu possa avere poco tempo, essere indaffarato o da quello che ti capita, fai una consuetudine di pregare e nutrirti ogni giorno delle parole di Dio. Fintanto che ti nutri delle parole di Dio, proverai un grande godimento dello spirito indipendentemente da cos’hai intorno e resterai indisturbato dalle persone, gli eventi o le cose che ti circondano. Quando eserciti la consuetudine di contemplare Dio in cuor tuo, ciò che succede al di fuori non ti può infastidire. Questo è avere levatura. Inizia con la preghiera: pregare in silenzio davanti a Dio porta i migliori frutti. Fatto questo, nutriti delle parole di Dio, ricerca la luce contenuta nelle parole di Dio meditando su di esse, trova la via che conduce alla pratica, conosci lo scopo che Dio persegue nel pronunciare le Sue parole e comprendile senza discostartene. In genere dovrebbe risultarti normale riuscire ad avvicinarti a Dio nel cuore, a contemplare l’amore di Dio e meditare sulle Sue parole senza essere disturbato dalle cose esteriori. Quando il tuo cuore avrà raggiunto un certo grado di pace riuscirai a meditare silenziosamente e a contemplare l’amore di Dio dentro di te, avvicinandoti davvero a Lui indipendentemente da ciò che ti circonda, fino al punto in cui nel tuo cuore sgorgheranno le lodi; questo è meglio ancora della preghiera. A quel punto possiederai una certa levatura. Riuscire a raggiungere gli stati dell’essere appena descritti sarà la prova del fatto che il tuo cuore è davvero in pace davanti a Dio. Questa è la prima fondamentale lezione. Solo quando si riesce a essere in pace davanti a Dio si può essere toccati dallo Spirito Santo e riceverNe la luce e la rivelazione; e solo allora si riesce ad avere una autentica comunione con Dio oltre che a comprendere la Sua volontà e la guida dello Spirito Santo. Questo significa avere imboccato la retta via nella propria vita spirituale. Quando l’addestramento alla vita davanti a Dio raggiunge una certa profondità e si è in grado di rinunciare a se stessi, di disprezzare se stessi e di vivere nelle parole di Dio, il proprio cuore è davvero in pace davanti a Dio. Riuscire a disprezzare se stessi, maledire se stessi e rinunciare a se stessi è l’effetto conseguito dall’opera di Dio e non si può ottenere da soli. Pertanto, la pratica di acquietare il proprio cuore dinanzi a Dio è una lezione a cui si dovrebbe accedere immediatamente.

Tratto da “Acquietare il cuore davanti a Dio” in “La Parola appare nella carne”

Come accennato in precedenza, dovete donare il vostro cuore a Dio. Questo è un requisito fondamentale per percorrere il cammino guidato dallo Spirito Santo. Dovete fare così per accedere alla retta via. Come si fa a donare di proposito il proprio cuore a Dio? Quando avete esperienza dell’opera di Dio e Lo pregate nella vostra vita quotidiana, lo fate con negligenza: pregate Dio mentre lavorate. Può forse essere definito un donare il proprio cuore a Dio? State pensando a questioni domestiche o a piaceri della carne; avete sempre due idee diverse. Può forse essere considerato un acquietare il cuore in presenza di Dio? Questo avviene perché il tuo cuore è sempre fissato su questioni esterne e non è in grado di rivolgersi a Dio. Se desideri avere veramente il cuore in pace davanti a Dio, devi svolgere intenzionalmente l’attività di collaborazione. Vale a dire, ognuno di voi deve distogliere un certo tempo da ogni persona, questione e oggetto per dedicarsi alle devozioni spirituali personali, dove potrà conseguire la pace nel proprio cuore e acquietarsi davanti a Dio. Devi tenere dei tuoi appunti devozionali personali dove registrare la tua conoscenza della parola di Dio e il modo in cui è stato toccato il tuo spirito, e non importa se quanto scriverai sarà profondo o superficiale. Acquieta il tuo cuore davanti a Dio con intenzionalità. Se durante la giornata potrai dedicare un’ora o due a una vera vita spirituale, la tua vita quel giorno ti apparirà arricchita e il tuo cuore sarà luminoso e chiaro. Se vivrai quotidianamente questo genere di vita spirituale, sarai in grado di donare sempre più il tuo cuore a Dio, il tuo spirito diventerà sempre più forte, la tua condizione migliorerà sempre più, diventerai sempre più capace di percorrere il cammino guidato dallo Spirito Santo, e Dio ti impartirà sempre più benedizioni. Lo scopo della vostra vita spirituale è ricercare intenzionalmente e conquistare la presenza dello Spirito Santo. Non si tratta di osservare regole o di celebrare riti religiosi, ma di agire veramente di concerto con Dio e impartire una disciplina al proprio corpo. Questo è ciò che deve fare l’uomo, perciò dovete impegnarvi al massimo a questo scopo. Migliore sarà la tua collaborazione e maggiore sarà l’impegno che profonderai, più sarai in grado di rivolgere il tuo cuore a Dio e più acquieterai il tuo cuore davanti a Lui. Quando avrai raggiunto un certo livello, Dio acquisterà completamente il tuo cuore. Nessuno potrà distogliere o dominare il tuo cuore, e tu apparterrai completamente a Dio. Se percorrerai questo cammino, la parola di Dio si rivelerà a te in ogni momento e ti illuminerà riguardo a tutto ciò che non capisci: tutto questo può essere conseguito grazie alla tua collaborazione. Ecco perché Dio dice sempre: “Tutti coloro che agiscono di concerto con Me, li ricompenserò due volte”. Dovete capire chiaramente questo cammino. Se desiderate percorrere il giusto cammino, dovete fare tutto ciò che potete per soddisfare Dio. Dovete fare tutto ciò che potete per conseguire una vita spirituale. Inizialmente potresti non essere in grado di conseguire molto sotto questo aspetto, ma non devi permetterti di regredire o di impantanarti nella negatività: devi continuare a impegnarti a fondo! Più vivrai una vita spirituale, più il tuo cuore sarà occupato dalla parola di Dio, sempre rivolto a tali questioni e sempre caricato di questo fardello. Dopo di che potrai rivelare a Dio la tua verità intima per tutta la tua vita spirituale, dirGli ciò che vuoi fare, ciò che stai pensando, il tuo modo di capire e le tue opinioni sulla parola di Dio. Non tralasciare nulla, neanche un dettaglio minimo! Fai pratica dell’esprimere a Dio le parole che sono nel tuo cuore, diGli la verità e non esitare a parlare di ciò che è nel tuo cuore. Più farai così, più percepirai l’amorevolezza di Dio, e il tuo cuore sarà attirato sempre più verso Dio. Quando ciò avverrà, percepirai che Dio ti è più caro di chiunque altro. Rimarrai sempre a fianco di Dio, qualunque cosa succeda. Se farai pratica quotidianamente di questo genere di devozione spirituale e non te la toglierai mai dalla testa, ma la tratterai come la vocazione della tua vita, allora la parola di Dio dominerà il tuo cuore. Questo è ciò che significa essere toccato dallo Spirito Santo. Sarà come se il tuo cuore fosse stato sempre posseduto da Dio, come se nel tuo cuore ci fosse sempre stato amore. Nessuno potrà portartelo via. Quando avverrà, Dio vivrà veramente dentro di te e avrà un posto dentro il tuo cuore.

Tratto da “Una normale vita spirituale conduce alla retta via” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: 1. Cos’è la normale vita spirituale e cosa vuol dire impegnarsi in cerimonie religiose

Pagina successiva: 3. Come ci si dovrebbe nutrire delle parole di Dio e riflettere su di esse

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro