Domanda 17: Voi testimoniate che Dio Onnipotente Si manifesta e opera come Dio degli ultimi giorni, che la vostra fede in Dio Onnipotente è ricerca della verità e che state percorrendo il giusto cammino della vita. Tuttavia, da quello che so, molti di quelli che credono in Dio Onnipotente sono come i missionari di Gesù, che, pur di diffondere il Vangelo e testimoniare Dio, non esitano ad abbandonare famiglia e lavoro, donando corpo e anima a Dio. Tra loro ci sono molte persone che non si sposano e tutto quello che fanno è seguire il Cristo degli ultimi giorni. È così, non è vero? Forse non vi rendete conto che, dato che voi lasciate famiglia e lavoro per diffondere il Vangelo e testimoniare Dio, sempre più persone finiscono per credere in Dio. Se tutta l’umanità iniziasse a credere in Dio, chi crederebbe ancora nel Partito Comunista? Chi lo seguirebbe? È per questo che il governo vi opprime e vi arresta. Pensate che sia sbagliato? È proprio perché credete in Dio in questo modo che così tanta gente è stata arrestata e condannata al carcere, e molti altri sono costretti ad abbandonare la propria casa e fuggire. Molte coppie hanno divorziato, molti bambini non hanno genitori amorevoli, molti anziani non hanno nessuno che si occupi di loro. Credendo in Dio, avete causato molte sofferenze alle vostre famiglie. Cosa volete ottenere? È questo il giusto cammino della vita umana di cui parlate? La cultura tradizionale cinese dà molta importanza alla pietà filiale. Diciamo: “Di tutte le virtù, la pietà filiale è la più importante”. Confucio diceva: “Finché i tuoi genitori sono in vita, non andartene lontano”. Mostrare rispetto per i genitori è il fondamento della condotta umana. Credendo in Dio e seguendo Dio come fate voi, senza curarvi neppure dei genitori che vi hanno dato la vita e vi hanno allevati, pensate di stare percorrendo il giusto cammino della vita umana? Spesso sento dire che i credenti sono brave persone. Questo non è falso. Ma tutti voi credete in Dio, Lo adorate e Lo venerate come se fosse assoluto. Questo ha fatto infuriare il Partito Comunista, alimentando il suo odio. Voi fate il vostro dovere diffondendo il Vangelo, ma non riuscite a occuparvi delle vostre famiglie. Come potete considerarla una buona condotta? Volete dire che neppure questo dimostra che credendo in Dio avete scelto un cammino sbagliato? Diffondendo il Vangelo e testimoniando Dio in questo mondo, non state forse distruggendo l’armonia e la stabilità della società? Vi prego di non insistere con questi errori. Dovete tornare nella società il prima possibile, riunirvi alle vostre famiglie, vivere vite normali e prendervi cura dei vostri cari. Dovete fare il vostro dovere di figli e genitori. Solo questo è il fondamento della condotta umana; solo questo è un comportamento pratico.

Risposta: Avete ripetuto tante volte che abbiamo sbagliato a lasciare famiglia e lavoro per credere in Dio e fare il nostro dovere di diffondere il Vangelo. Quello che dite è sbagliato. Come atea, può spiegarmi chiaramente quale sia il giusto cammino della vita umana? Riesce a comprendere l’origine dell’oscurità e del male nel mondo? Riesce a vedere perché l’umanità vive nel peccato e lotta contro il peccato? Cercare la gioia nei piaceri peccaminosi è vera felicità? Dio incarnato ora è venuto a salvare l’umanità dal peccato e l’ha portata nella luce, conducendola verso una meravigliosa destinazione. Questa è una notizia eccezionale e grandiosa per l’umanità corrotta! Tutti noi siamo esseri umani corrotti da Satana. Tutti dobbiamo accettare l’opera di Dio e le verità che Dio esprime. Solo in questo modo otterremo la purezza, guadagneremo la salvezza e andremo verso una meravigliosa destinazione. Solo questo è il cammino giusto, corretto e adatto per la vita umana. Come può dire che questo è un cammino sbagliato? Secondo il suo punto di vista, i discepoli del Signore Gesù che hanno lasciato le loro case e i loro lavori per testimoniare il Signore, avevano forse seguito il cammino sbagliato? I missionari occidentali che hanno lasciato i propri cari e la propria patria per attraversare l’oceano fino alla Cina impegnandosi tutta la vita a predicare e testimoniare la salvezza del Signore Gesù, a volte persino perdendo la propria vita, erano forse degli irresponsabili? Essi facevano la volontà di Dio per aiutare la gente a ottenere la salvezza di Dio. Ciò che facevano erano azioni benevole; era la più giusta di tutte le cause degli uomini e totalmente in sintonia con la volontà di Dio. Il Signore Gesù disse: “Se uno viene a me e non odia suo padre, e sua madre, e la moglie, e i fratelli, e le sorelle, e finanche la sua propria vita, non può esser mio discepolo” (Luca 14:26). “E chi non prende la sua croce e non vien dietro a me, non è degno di me” (Matteo 10:38). Negli ultimi duemila anni, innumerevoli cristiani hanno lasciato la propria famiglia e il proprio lavoro per rispondere al volere di Dio, diffondere il Vangelo di Dio e testimoniare Dio. Sono stati proprio i loro irriducibili sforzi a far sì che la salvezza del Signore Gesù raggiungesse ogni angolo del mondo. Oggi il Signore Gesù è tornato come Dio Onnipotente ed esprime la verità per compiere l’opera di giudizio degli ultimi giorni e salvare l’umanità. I cristiani della Chiesa di Dio Onnipotente, per aiutare sempre più persone a udire le parole di Dio, ad accettare la purificazione e la salvezza di Dio degli ultimi giorni e per raggiungere la meravigliosa destinazione che Dio ha preparato per l’umanità, hanno lasciato la propria famiglia e il proprio lavoro e fanno tutto il possibile per predicare e testimoniare la manifestazione e l’opera di Cristo Salvatore degli ultimi giorni. È forse sbagliato? È assolutamente in linea con la Bibbia e con le richieste di Dio!

Voi dite che il motivo per cui tante famiglie cristiane crollano è che i fedeli rinunciano ai propri cari e al proprio lavoro per diffondere il Vangelo. Ma è davvero così? Tutti sanno che, da quando il PCC è al governo, ha iniziato a perseguitare ogni fede religiosa, etichettando il cristianesimo come setta e la Bibbia come un libro settario. Hanno arrestato e perseguitato ferocemente coloro che credono in Dio, mandando in carcere innumerevoli cristiani e mutilandone e uccidendone molti altri. Chi sta davvero distruggendo queste famiglie? Chi è che impedisce ai cristiani di tornare a casa, distruggendo le loro famiglie e separandone i membri? Questa tragedia non è forse causata dalla feroce persecuzione dei cristiani attuata dal Partito Comunista? Quando i cristiani delle democrazie occidentali trascurano famiglia e carriera per diffondere il Vangelo e testimoniare Dio, perché le loro famiglie non si distruggono? Qual è il motivo? Perché in Cina, dove regna il Partito Comunista, credere in Dio e diffondere il Vangelo è diventato un crimine efferato? Quale altro paese ha leggi simili? Che razza di partito governativo è questo? Io avevo una famiglia felice, ma la polizia comunista cinese ha scoperto che ero una credente e mi ha seguita ovunque per arrestarmi. Non ho potuto fare altro che fuggire. La polizia non ha lasciato in pace neanche i membri della mia famiglia. Non solo hanno spiato la mia casa e intercettato le nostre telefonate, ma sono anche andati nella scuola di mia figlia per rivendicare il mio arresto, dicendo che credendo in Dio avevo commesso un crimine politico. A causa di ciò, studenti e insegnanti hanno discriminato mia figlia, che alla fine è stata costretta a lasciare la scuola. Aveva solo 14 anni. Ho pensato tante volte a mia figlia e ai miei genitori, ma non ho mai osato chiamarli neanche per un secondo! Sono passata tante volte per la mia città natale, ma non ho potuto fare altro che guardare da lontano, perché avevo paura di tornare a casa. Mi è stato tolto il diritto di vedere i miei genitori e mia figlia anche solo per un attimo. Per via del mio mandato d’arresto, mio marito ha rischiato di perdere il lavoro e, alla fine, ha divorziato da me. La mia famiglia è stata fatta a pezzi. Di chi è la colpa? Ora nessuno si occupa più di mia figlia e dei miei genitori. Chi è il vero criminale? Non è forse il governo comunista cinese? Il Partito Comunista fa di tutto per arrestare e perseguitare i fedeli, privandoli persino del diritto di esistere. Non lascia in pace neppure le loro famiglie. Questa ingiustizia è intollerabile! Il cammino che percorriamo noi fedeli è giusto. Perché il Partito Comunista continua ad opprimerci e a maltrattarci? È forse questa “la grandezza, la gloria e la rettitudine” del Partito Comunista? Il Partito Comunista arresta e perseguita ferocemente chiunque creda in Dio e questo ha diviso innumerevoli famiglie cristiane. Alla fine, ha formulato una controaccusa infondata, dicendo che chi crede in Dio è la causa di ogni disastro e che i cristiani disturbano l’ordine pubblico. Il Partito Comunista non sta forse alterando i fatti e confondendo la verità con la menzogna? Tutto questo è scandaloso!

Tratto dal copione del film “Le bugie del comunismo”

Pagina precedente: Domanda 12: Secondo il materiale propagandistico del governo, la Chiesa di Dio Onnipotente è stata fondata da un certo Zhao nella Cina nordorientale. Quest’uomo è il sommo sacerdote della Chiesa di Dio Onnipotente, il suo leader. I credenti della Chiesa di Dio Onnipotente sostengono che è una persona di cui lo Spirito Santo Si avvale. Ascoltano spesso la predicazione di quest’uomo usato dallo Spirito Santo e lo ascoltano nel lavoro amministrativo della Chiesa. Anche se i seguaci di Dio Onnipotente leggono la Sua parola, pregano in nome Suo, considerano una dottrina canonica “La Parola appare nella carne” – da Lui espresso – e comunicano la Sua parola nella loro congregazione, in ogni caso quest’uomo è colui che ha l’ultima parola nella Chiesa di Dio Onnipotente. Dunque siamo certi che sia stata creata da questa persona. Sia il PCC sia la comunità religiosa la reputano un’organizzazione dell’uomo. Credo che sia vero. Lo capite?

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro