961 Il giorno in cui Dio punirà l’uomo è alle porte

1 Molti sono irrequieti e niente affatto a proprio agio poiché hanno commesso atroci iniquità e molti provano vergogna di sé stessi per non aver mai compiuto una sola buona azione. Ma vi sono anche molti che, lungi dal provare vergogna per i propri peccati, si comportano sempre peggio, rimovendo totalmente la maschera che nasconde il loro orrendo aspetto – che ancora doveva essere completamente rivelato – per tentare la Mia indole. Non Mi interesso né presto attenzione alle azioni di una singola persona. Svolgo invece il lavoro che devo, sia esso raccogliere informazioni, viaggiare per la terra, o fare qualcosa che è nel Mio interesse. Nei momenti chiave, procedo con il Mio lavoro tra gli uomini come pianificato in origine, non un secondo troppo tardi né troppo presto, e con facilità e rapidità.

2 Tuttavia, a ogni passo del Mio lavoro, alcuni uomini vengono messi da parte, poiché disprezzo le loro lusinghe e il loro finto servilismo. Coloro che Mi ripugnano verranno certamente esclusi, sia intenzionalmente che non intenzionalmente. In breve, voglio che tutti coloro che disprezzo stiano ben lontani da Me. È inutile dire che non risparmierò i malvagi che restano nella Mia casa. Poiché il giorno della punizione dell’uomo è vicino, non mi affretto a cacciare tutti questi detestabili individui dalla Mia casa, dal momento che ho un Mio piano personale.

Adattato da “Prepara sufficienti buone azioni per la tua destinazione” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: 960 Come non insultare l’indole di Dio

Pagina successiva: 962 La giusta indole di Dio non tollera offesa

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro