Discorsi di Cristo degli ultimi giorni (Selezioni)

Contenuti

Il Regno Millenario è arrivato

Sapete che opera Dio compirà in questo gruppo di persone? Egli ha detto che anche durante il Regno Millenario gli uomini dovranno seguire le Sue dichiarazioni e che in futuro esse continueranno a guidare direttamente la vita dell’uomo nella buona terra di Canaan. Quando Mosè era nel deserto, Dio lo istruì e gli parlò direttamente. Dal cielo mandò cibo, acqua e manna perché le persone ne beneficiassero e oggi succede ancora così: Dio ha mandato personalmente cose da mangiare e da bere a beneficio delle persone e ha personalmente inviato maledizioni per castigarle. E dunque ogni fase della Sua opera viene effettuata personalmente da Lui. Oggi la gente brama di ricevere una qualche evidenza, cerca di vedere segni e prodigi ed è possibile che tutte queste persone siano abbandonate, perché l’opera di Dio sta diventando sempre più concreta. Nessuno sa che Egli è disceso dal cielo, gli uomini sono ancora inconsapevoli che ha mandato cibo e ricostituenti dal cielo, eppure Dio esiste realmente e le scene piene di calore del Regno Millenario che le persone immaginano sono anch’esse espressione diretta di Dio. Questi sono i fatti e solo in questo modo si regna con Dio sulla terra. “Regnare” con Dio sulla terra si riferisce alle cose della carne. Ciò che non è appartiene alla carne non è sulla terra e, quindi, coloro che si concentrano sul fatto di andare nel terzo paradiso lo fanno invano. Un giorno, quando l’intero universo ritornerà a Dio, il centro della Sua opera, in tutto il cosmo, seguirà la Sua voce; altrove ci saranno persone che useranno il telefono, altre che saliranno su un aereo o prenderanno una barca per attraversare il mare e altre ancora che impiegheranno un radar per captare le espressioni di Dio. Tutti saranno adoranti e desiderosi, si avvicineranno a Dio e si riuniranno a Lui per adorarLo, e tutto questo sarà opera Sua. Ricordatelo! Dio non ricomincerà altrove. Porterà a compimento queste cose: farà venire dinanzi a Lui tutte le persone dell’universo e farà in modo che tutti adorino il Dio in terra. La Sua opera in altri luoghi cesserà e la gente sarà costretta a cercare la vera via. Accadrà come avvenne con Giuseppe: tutti vennero a lui per il cibo e si prostrarono davanti a lui per questo. Al fine di evitare la carestia, le persone saranno costrette a cercare la vera via. L’intera comunità religiosa sta morendo di fame e solo il Dio di oggi è la vera fonte di acqua viva, Colui che possiede la fonte che scorre in eterno, fornita per il beneficio dell’uomo; e la gente verrà e dipenderà da Lui. Sarà il momento in cui le azioni di Dio saranno rivelate ed Egli verrà glorificato; tutte le persone dell’universo adoreranno quest’“uomo” ordinario. Non sarà forse questo il giorno della gloria di Dio? Un giorno i vecchi pastori delle chiese invieranno telegrammi per cercare l’acqua della sorgente d’acqua viva. Saranno ormai anziani, eppure verranno ad adorare quest’uomo che prima disprezzavano. Le loro bocche Lo riconosceranno e i loro cuori saranno pieni di fiducia: non è forse questo un segno e un prodigio? Quando tutto il regno sarà pieno di gioia, allora il giorno della gloria di Dio sarà arrivato e chi verrà da voi per ricevere la buona novella di Dio sarà da Lui benedetto, e questi Paesi e queste persone saranno benedetti ed Egli Se ne prenderà cura. La direzione futura sarà questa: coloro che riceveranno le indicazioni di Dio dalla Sua bocca, avranno un percorso da seguire sulla terra; invece, indipendentemente dal fatto che siano uomini d’affari o scienziati, educatori o industriali, coloro che non hanno la parola di Dio avranno difficoltà a compiere anche solo un passo e saranno costretti a cercare la vera via. Questo è quello che s’intende quando si dice: “Con la verità percorrerai il mondo intero; senza la verità non andrai da nessuna parte”. I fatti sono questi: Dio userà la Via (ovvero tutte le Sue parole) per regnare sull’intero universo e governare e conquistare l’umanità. Le persone sperano sempre in un grande cambiamento del modo in cui Dio opera. Per parlare chiaramente, è sempre attraverso le parole che Dio domina sulle persone, e tu devi fare quello che Egli dice[a], che lo desideri o meno; si tratta di un fatto oggettivo che deve essere rispettato da tutti e, quindi, allo stesso tempo, è inesorabile e noto a tutti.

Lo Spirito Santo dà alle persone delle sensazioni. Dopo avere letto le parole di Dio, i loro cuori sono risoluti e in pace, mentre coloro che non ricevono le Sue parole si sentono vuoti. Tale è il potere della Parola di Dio, le persone devono leggerla e, dopo averla letta, vengono nutrite e non possono più farne a meno. È come quando le persone assumono dell’oppio: esso le rinvigorisce e senza questa sostanza si sentono disperate e senza forze. Questo è l’orientamento tra le persone oggi. Leggere le parole di Dio dà loro la forza; se non le leggono, si sentono svogliate, ma dopo averle lette di nuovo, riescono immediatamente ad alzarsi dal loro letto di infermità. Questo è il significato del regno di Dio (la Parola) sulla terra. Alcuni vorrebbero lasciare tutto, oppure si sono stancati del lavoro di Dio. In ogni caso, non possono allontanarsi dalle Sue parole; non importa quanto siano deboli: essi dipendono sempre dalla Sua parola per vivere; e non importa quanto siano ribelli: essi non osano separarsi dalle Sue parole. Queste dimostrano veramente la loro potenza quando Dio regna ed esercita il Suo potere, e così è come Egli opera. Questo, in fin dei conti, è il modo in cui Dio opera e nessuno può discostarsene. Le parole di Dio si diffonderanno in innumerevoli case e diventeranno note a tutti, e solo in questo modo il Suo lavoro verrà diffuso in tutto l’universo. Vale a dire che, se l’opera di Dio è quella di diffondersi in tutto l’universo, allora le Sue parole devono essere diffuse anch’esse. Nel giorno della gloria di Dio, le Sue parole mostreranno tutto il loro potere e la loro autorità. Ognuna di esse, da tempi immemori fino a oggi, sarà compiuta e si avvererà. In questo modo, sarà resa gloria a Dio sulla terra, ossia le Sue parole regneranno sulla terra. Tutti coloro che sono malvagi saranno castigati dalle parole sulla bocca di Dio, tutti coloro che sono giusti saranno invece benedetti dalle Sue parole e tutto sarà da esse stabilito e reso completo. Egli, inoltre, non mostrerà alcun segno o miracolo; tutto sarà compiuto attraverso le Sue parole, le quali produrranno dei fatti. Tutti sulla terra celebreranno le parole di Dio; adulti e bambini, maschi e femmine, vecchi e giovani, tutti si prostreranno alle Sue parole. Queste si faranno carne e appariranno vivide e reali agli esseri umani sulla terra. Questo è ciò che si intende con “la Parola si fa carne”. Dopotutto, Dio è venuto sulla terra in primo luogo per portare a compimento l’opera della “Parola che si fa carne”, vale a dire che Egli è venuto tra gli uomini in modo che le Sue parole potessero essere rilasciate attraverso la carne (e non come al tempo di Mosè nell’Antico Testamento, quando Dio parlava direttamente dal cielo). Ogni Sua parola, dunque, verrà portata a compimento durante l’Età del Regno Millenario, diventando fatto tangibile davanti agli occhi di tutti e la gente potrà osservarla con i propri occhi, senza la minima differenza. Questo è il significato supremo dell’incarnazione di Dio. In sostanza, l’opera dello Spirito si realizza attraverso la carne e le parole. Questo è il vero significato della “Parola che si fa carne” e dell’“Apparizione della Parola nella carne”. Solo Dio può pronunciare la volontà dello Spirito e solo Lui, nella carne, può parlare per conto dello Spirito; le Sue parole vengono rese chiare dal Dio incarnato e ogni altra persona è guidata da loro. Nessuno è esentato, tutti esistono nell’ambito di questo contesto. Solo attraverso queste manifestazioni le persone possono diventare consapevoli; coloro che non acquisiscono nulla in questo modo, sognano ad occhi aperti se pensano di potere ottenere le espressioni di Dio direttamente dal cielo. Tale è l’autorità dimostrata da Dio nella carne: fare in modo che tutti credano. Anche i più stimati esperti e pastori religiosi non possono proferire queste parole. Tutti sono obbligati a prostrarsi al loro cospetto e nessuno potrà fare altrimenti. Dio userà le parole per conquistare l’universo. Non lo farà attraverso la Sua incarnazione, ma attraverso le espressioni della Sua bocca fatteSi carne per conquistare tutte le persone nell’intero universo; solo questa è la Parola diventata carne e solo questa è l’apparizione della Parola fattasi carne. Forse alle persone può sembrare che Dio non abbia svolto molto lavoro, ma Egli non ha che da pronunciare le Sue parole perché le persone siano profondamente convinte e stupite. Senza i fatti le persone gridano e urlano; con le parole di Dio, invece, rimangono in silenzio. Dio sicuramente porterà a compimento questo fatto, perché questo è il Suo piano di lunga data: realizzare la venuta della parola sulla terra. In realtà, non c’è alcun bisogno che Io dia ulteriori spiegazioni: la venuta del Regno Millenario sulla terra è l’arrivo della parola di Dio sulla terra. La discesa della Nuova Gerusalemme dal cielo rappresenta la venuta della parola di Dio per vivere fra gli uomini, per accompagnare ogni loro azione e ogni loro pensiero più recondito. Questo è anche ciò che Dio porterà a compimento, lo splendido spettacolo del Regno Millenario. Si tratta del piano prestabilito da Dio: le Sue parole appariranno sulla terra per un millennio e renderanno manifeste tutte le Sue azioni, completeranno tutta la Sua opera sulla terra, dopo di che questa fase del genere umano giungerà alla sua conclusione.

Note a piè di pagina

a. Il testo originale omette “che Egli dice”.