Capitolo 85

Mi servo di persone diverse per attuare la Mia volontà: le Mie maledizioni si realizzano su coloro che castigo e le benedizioni su coloro che amo. Ora, la questione di chi tra voi riceverà le benedizioni e chi subirà le maledizioni è inequivocabilmente risolta da un’unica Mia parola; è tutto determinato dai Miei pronunciamenti. Sai che chiunque Io tratti bene adesso è destinato a ricevere sempre le Mie benedizioni (ossia a giungere a poco a poco a conoscerMi, sentirsi sempre più sicuro riguardo a Me, guadagnare la nuova luce e le nuove rivelazioni e sapersi mantenere al passo con la Mia opera). Coloro che detesto (è una cosa dentro di Me che gli esseri umani non possono capire dall’esterno) sicuramente subiranno le Mie maledizioni e appartengono indubbiamente alla progenie del gran dragone rosso, perciò saranno coinvolti nella Mia maledizione del gran dragone rosso. Quanto a coloro di cui non posso sopportare la vista, coloro che vedo carenti di qualità e che non possono essere perfezionati o usati da Me, avranno comunque l’occasione di essere salvati e conteranno tra i Miei figli. Un uomo privo di anche solo una delle Mie qualità, un uomo che non è in grado di capire le questioni spirituali e non Mi conosce ma è dotato di animo ardente sarà annoverato fra gli appartenenti al Mio popolo. Considero ormai impossibili da salvare coloro che subiscono le Mie maledizioni, e si tratta di quelli che sono stati posseduti dagli spiriti maligni. Sono ansioso di scacciarli. Sono nati dal gran dragone rosso e sono quelli che più odio. Da questo momento in avanti non ho bisogno che Mi prestino servizio: non li voglio più e basta! Non voglio nessuno di loro! Perfino il loro pianto e stridore di denti davanti a Me non ha effetto, non guardo nessuno di loro. Mi limito a scacciarli a pedate. Che cosa sei? Meriti di essere davanti a Me? Sei degno? Ancora fingi di essere buono e di essere umile! Posso forse risparmiare te che hai commesso innumerevoli malvagità? E per di più, non appena ti sollevi in piedi davanti a Me cominci a sfidarMi di nuovo. Non hai mai avuto buone intenzioni: vuoi solo ingannarMi! Puoi davvero diventare buono se sei il discendente del gran dragone rosso? Impossibile! Sei già stato maledetto da Me e Io ti giudico completamente! PrestaMi servizio con tutto il cuore, onestamente e in maniera disciplinata, e poi ritorna nel tuo abisso! Vuoi far parte del Mio Regno? Sognatelo! Sfacciato! Tu, con quel corpo sudicio e sporco, sei così corrotto, eppure hai il coraggio di presentarti davanti a Me! Vattene via! Se ritardi ancora ti punirò severamente! Tutti coloro che sono dediti alla disonestà e agli inganni davanti a Me devono essere smascherati. Dove potete nascondervi? Dove potete celarvi? Potete sfuggire al Mio controllo per quanto vi scansiate o vi nascondiate? Se non Mi presti servizio a dovere, la tua vita sarà ancora più breve: sarai finito immediatamente!

Vi dico chiaramente che genere di persone sono i Miei primogeniti e ve ne do un’accurata dimostrazione. Altrimenti, non sareste in grado di assumere il posto che vi spetta e stabilireste da soli, in maniera indiscriminata, quale debba essere il vostro posto. Alcuni sarebbero troppo umili e alcuni troppo sfrenati, e coloro che non possiedono le Mie qualità o la cui qualità è troppo carente vorrebbero tutti essere i Miei primogeniti. Quali espressioni caratterizzano coloro che sono i Miei primogeniti? Primo, si concentrano sul comprendere la Mia volontà, la rispettano e al stesso tempo in tutti loro opera lo Spirito Santo; secondo, ricercano insistentemente nello spirito, non sono dissoluti, si mantengono sempre entro i Miei limiti, sono estremamente normali. Per di più, questo loro agire non è caratterizzato da imitazione (è perché si concentrano sul percepire l’opera dello Spirito Santo e hanno considerazione per il Mio amore per loro, sicché sono cauti in ogni momento e hanno un profondo timore di cadere preda di una mentalità incline a tradirMi o sfidarMi); terzo, agiscono con tutto il cuore per Me, sono capaci di offrire tutto il loro essere e hanno già abolito ogni idea delle loro prospettive future, della loro vita, di ciò che mangiano, indossano, usano, o di dove vivono; quarto, hanno continuamente fame e sete di giustizia e ritengono di essere troppo carenti e di avere una levatura troppo immatura; quinto, come ho detto prima, hanno una buona reputazione nel mondo ma sono stati messi da parte dalle persone mondane. Hanno integrità morale nei loro rapporti con l’altro sesso. Queste sono tutte dimostrazioni, ma adesso non posso rivelarvele completamente poiché la Mia opera ancora non ha raggiunto quella fase. Primogeniti, rammentate! Le sensazioni della vita in voi, la vostra venerazione per Me, l’amore per Me, la conoscenza di Me, la ricerca di Me, la vostra fede: queste cose sono tutte il Mio amore per voi e tutte dimostrazioni che vi do affinché possiate veramente divenire i Miei figli diletti ed essere uguali a Me, mangiando, vivendo e godendo delle benedizioni assieme a Me in una gloria senza eguali.

Non posso dimostrare alcuna clemenza verso coloro che Mi hanno perseguitato, coloro che non hanno alcuna conoscenza di Me (anche prima che venisse testimoniato il Mio nome), che Mi ritenevano umano, nonché coloro che nel passato hanno bestemmiato contro di Me e Mi hanno calunniato. Anche se in questo momento Mi rendessero la testimonianza più risonante, non basterebbe comunque. PerseguitarMi nel passato è stato un modo per prestarMi servizio, e se quelle persone Mi rendessero testimonianza oggi costituirebbero ancora i Miei strumenti. Solo coloro che sono autenticamente resi perfetti da Me oggi Mi sono utili, poiché Io sono il Dio Stesso giusto e sono uscito dalla carne distaccandoMi da tutti i rapporti terreni. Io sono Dio Stesso e tutte le persone, tutte le questioni e tutte le cose che Mi circondavano nel passato sono nelle Mie mani. Sono privo di emozioni e pratico la giustizia in tutte le cose. Sono retto, non contaminato dal minimo sudiciume. Capite il significato delle Mie parole? Siete anche in grado di realizzarlo? Gli uomini pensano che Io abbia anche una normale umanità, una famiglia ed emozioni, ma sapete che vi sbagliate completamente? Io sono Dio! L’avete dimenticato? Siete confusi? Ancora non Mi conoscete!

La Mia giustizia vi è stata completamente rivelata. Il mio modo di trattare ogni persona rivela la Mia giustizia e la Mia maestà. Poiché Io sono il Dio Stesso che porta con Sé l’ira, non Mi lascerò sfuggire nemmeno uno di coloro che Mi hanno perseguitato o ingiuriato. Messi così alle strette lo riconoscete? Coloro che Io ho eletto e predestinato sono come perle rare o agata e sono ben pochi, perché è destino che coloro che regneranno da re siano molti meno rispetto ai membri del Mio popolo, e questa è una prova della Mia potenza e dei Miei atti portentosi. Dico spesso che vi ricompenserò, che vi conferirò corone e che con Me vi è gloria senza fine. Che cosa intendo con ricompensa, corone e gloria? Secondo le nozioni degli uomini le ricompense sono cose materiali, quali cibo, vestiti o altri oggetti utilizzabili, ma questo è un modo di pensare del tutto obsoleto; non è ciò che Io intendo ma un fraintendimento. Le ricompense sono cose che si ottengono in questo momento e fanno parte della grazia. Ma ve ne sono anche altre che sono legate ai piaceri carnali, e anche coloro che Mi prestano servizio ma che Io non salverò possono conseguire qualche godimento materiale (anche se sono comunque cose materiali che Mi rendono servizio). Una corona non è un emblema della carica, ossia non è un oggetto materiale che vi assegno per vostro diletto, ma un nuovo nome che vi conferisco, e chiunque sappia essere all’altezza di tale nuovo nome si guadagnerà una corona, ossia acquisirà le Mie benedizioni. Le ricompense e le corone fanno parte delle benedizioni, ma in confronto alle benedizioni sono diverse come il cielo e la terra. La gloria non può essere semplicemente immaginata con le nozioni degli esseri umani, poiché la gloria non è un oggetto materiale. Per loro è un concetto estremamente astratto. Allora cos’è di preciso la gloria? Che significa dire che discenderete in gloria assieme a Me? La Mia totalità, ossia ciò che Io sono e ciò che ho, misericordia e amorevolezza (verso i Miei figli) e giustizia, maestà, giudizio, ira, maledizione e fuoco (per tutti): la Mia persona è gloria. Perché dico che con Me vi è gloria senza fine? Perché con Me vi è sapienza senza fine e incomparabile abbondanza. Pertanto, discendere in gloria con Me significa essere già stati resi completi da Me, avere ciò che Io sono e ciò che ho, essere stati completati da Me, venerarMi e non opporsi a Me; ora dovreste aver capito!

La tensione in cui versano tutte le nazioni terrene ha raggiunto il culmine, e tutte si preparano con costanza a prestarMi servizio e a ricevere il Mio fuoco. Quando giungeranno la Mia ira e il Mio fuoco lo faranno senza alcuna avvisaglia, eppure so ciò che faccio e sono assolutamente chiaro in proposito. Dovete avere certezza riguardo alle Mie parole e affrettarvi a predisporre tutto, preparandovi a guidare coloro che vengono a ricercare dall’estero. Ricordatevelo! La Cina, ossia ogni persona e ogni luogo della Cina, subisce le Mie maledizioni; capite il significato delle Mie parole?

Pagina precedente: Capitolo 84

Pagina successiva: Capitolo 86

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Dio Stesso, l’Unico IX

Dio è la fonte di vita per tutte le cose (III)In questo periodo abbiamo parlato di molte cose legate alla conoscenza di Dio e di recente...

Concentrati di più sulla realtà

A ogni persona è data la possibilità di essere perfezionata da Dio. Di conseguenza, ognuno dovrebbe capire quale servizio rendere a Dio per...

Postfazione

Sebbene queste parole non includano tutte le espressioni di Dio, bastano perché le persone raggiungano lo scopo di conoscere Dio e...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro