Capitolo 11

Sono il tuo Dio? Sono il tuo Re? Mi hai davvero permesso di dominare come Re dentro di te? Dovresti riflettere attentamente su te stesso: non hai forse esaminato e respinto la nuova luce quando è giunta, arrivato al punto di fermarti senza seguirla? Per questo, subirai il giudizio e precipiterai verso il tuo destino; verrai giudicato e sferzato dalla verga di ferro, e non sentirai l’opera dello Spirito Santo. Ben presto piangerai e piegherai le ginocchia in adorazione, gemendo forte. Ho sempre parlato e colloquiato con voi; non vi ho mai privati delle Mie parole. Pensateci bene: quando mai ho mancato nel dirvi qualcosa? Nonostante ciò, alcuni si ostinano a fare le cose nel modo sbagliato. Si smarriscono in una nebbia di dubbi che oscura il sole e non vedono mai la luce. Non succede forse perché il loro senso dell’“io” è troppo forte e le loro nozioni troppo grandi? E da quanto tempo Mi tieni in una qualche considerazione? Da quando hai spazio per Me nel tuo cuore? Mi preghi solo quando hai fallito, quando ti sei ritrovato incapace di fare qualcosa e quando hai del tutto esaurito le alternative. Bene, allora: perché non fai le cose per conto tuo adesso? O esseri umani! È il vecchio io che vi ha rovinati!

Alcuni non riescono a trovare la strada e a tenere il passo con la nuova luce. Condividono soltanto riguardo a ciò che hanno visto in precedenza; per loro non c’è nulla di nuovo. Perché? Vivete in voi stessi e Mi avete chiuso la porta in faccia. Vedendo cambiare i metodi dell’opera dello Spirito Santo, nel tuo cuore sei sempre molto cauto per paura di sbagliare. Dov’è la tua riverenza nei confronti di Dio? Hai provato a farlo nella pace della Sua presenza? Ti limiti a chiederti: “Lo Spirito Santo opera davvero in questo modo?”. Ciò che alcuni hanno visto con i loro occhi è la Sua opera, ma hanno ancora delle cose da dire al riguardo; altri ammettono che è la parola di Dio, eppure non l’accettano. In loro emergono diverse nozioni, non comprendono l’opera dello Spirito Santo. Sono negligenti e sbadati, e poco inclini a pagare il prezzo e a essere seri in Mia presenza. Lo Spirito Santo li ha illuminati, ma non verranno dinanzi a Me per entrare in comunione o per cercarMi. Seguono invece i loro desideri, facendo tutto ciò che vogliono. Che tipo di intenzioni hanno?

Pagina precedente: Capitolo 10

Pagina successiva: Capitolo 12

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Dio Stesso, l’Unico VII

Dio è la fonte di vita per tutte le cose (I)Panoramica sull’autorità, sull’indole giusta e sulla santità di DioQuando avete finito di...

Capitolo 16

Vi è così tanto che desidero dire all’uomo, tante cose che devo raccontargli. Eppure egli manca di capacità di accettazione: non sa...

Capitolo 10

In definitiva, l’Età del Regno è diversa dalle epoche passate. Non riguarda il modo in cui agisce l’umanità; riguarda invece il mio essere...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro