8. Noi crediamo che la preparazione dell’olio da parte delle vergini savie si riferisca all’essere costanti nel pregare, nel leggere le Sacre Scritture e nel frequentare le assemblee, lavorando con diligenza per il Signore e attendendo vigili il Suo ritorno. Questo è ciò che significa essere vergini savie, e al ritorno del Signore accoglieremo lo sposo e parteciperemo al banchetto dell’Agnello.

Versetti biblici di riferimento:

“Verso mezzanotte si levò un grido: ‘Ecco lo sposo, uscitegli incontro!’ Allora tutte quelle vergini si svegliarono e prepararono le loro lampade. E le stolte dissero alle avvedute: ‘Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono’. Ma le avvedute risposero: ‘No, perché non basterebbe per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene!’ Ma, mentre quelle andavano a comprarne, arrivò lo sposo; e quelle che erano pronte entrarono con lui nella sala delle nozze, e la porta fu chiusa” (Matteo 25:6-10).

“Ecco, Io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la Mia voce e apre la porta, Io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con Me” (Apocalisse 3:20).

“Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese” (Apocalisse 2:7).

“Le Mie pecore ascoltano la Mia voce e Io le conosco, ed esse Mi seguono” (Giovanni 10:27).

“Essi sono quelli che seguono l’Agnello dovunque vada” (Apocalisse 14:4).

Parole di Dio attinenti:

Dal momento che l’uomo crede in Dio, deve seguire da vicino le Sue orme, passo dopo passo; dovrebbe “seguire l’Agnello, ovunque Egli vada”. Sono queste le persone che ricercano la vera via e che conoscono l’opera dello Spirito Santo. Le persone che seguono servilmente la lettera e le dottrine sono coloro che sono state eliminate dall’opera dello Spirito Santo. In ogni periodo di tempo, Dio comincerà un’opera nuova, e in ogni periodo ci sarà un nuovo inizio tra gli uomini. Se l’uomo si attiene solo alle verità che “Jahvè è Dio” e che “Gesù è il Cristo”, che sono verità che si applicano solamente alle loro rispettive età, non riuscirà mai a stare al passo con l’opera dello Spirito Santo, e sarà sempre incapace di ottenere l’opera dello Spirito Santo. Indipendentemente da come Dio opera, l’uomo segue senza il minimo dubbio, e segue da vicino. In tal modo, come potrebbe l’uomo essere eliminato dallo Spirito Santo? Indipendentemente da ciò che Dio fa, fintanto che l’uomo è sicuro che sia opera dello Spirito Santo e vi collabora senza alcuna remora, e cerca di essere all’altezza dei requisiti divini, come potrebbe venire punito? L’opera di Dio non è mai cessata, le Sue orme non si sono mai interrotte, e prima del completamento della Sua opera di gestione, Si è sempre dato da fare, senza un attimo di sosta.

Tratto da “L’opera di Dio e la pratica dell’uomo” in “La Parola appare nella carne”

Dal momento che stiamo cercando le orme di Dio, è bene che ricerchiamo la volontà di Dio, le parole di Dio, le enunciazioni di Dio – poiché laddove vi sono nuove parole proferite da Dio, vi è anche la voce di Dio, e laddove vi sono le orme di Dio, vi sono anche le opere di Dio. Ovunque si manifesti l’espressione di Dio, vi è anche l’apparizione di Dio, e ovunque Dio appare, vi sono la verità, la via, e la vita. Nel cercare le orme di Dio, avete ignorato le parole: “Dio è la verità, la via e la vita”. Perciò, molte persone, pur avendo ricevuto la verità, non credono di aver trovato le orme di Dio, né ancor meno riconoscono l’apparizione di Dio. Che grave errore è questo! L’apparizione di Dio mal si concilia con le nozioni dell’uomo, né tanto meno può Dio apparire per volere dell’uomo. Nello svolgimento della Sua opera, Dio compie le Sue scelte ed elabora i Suoi piani in modo autonomo; inoltre, Egli ha obiettivi e metodi del tutto personali. Indipendentemente dall’opera che compie, non ha alcun bisogno di discuterne con l’uomo né di farSi consigliare da lui, tanto meno di ragguagliare individualmente ogni singola persona in merito alla Sua opera. Questa è l’indole di Dio, la quale, oltretutto, dovrebbe essere riconosciuta da tutti. Se desiderate essere testimoni dell’apparizione di Dio e seguire le orme di Dio, allora dovreste per prima cosa prendere le distanze dalle vostre personali nozioni. Non devi pretendere che Dio faccia questo o quell’altro, e ancor meno Lo devi collocare all’interno dei tuoi confini e porGli dei limiti sulla base delle tue nozioni. Piuttosto, domandati in quale modo dovresti cercare le orme di Dio, come dovresti accettare l’apparizione di Dio, e come dovresti sottometterti alla nuova opera di Dio: ovverosia, tutto ciò che l’uomo è tenuto a fare. Dato che l’uomo non è la verità e non è in possesso della verità, egli dovrebbe cercare, accettare e obbedire.

Tratto da “L’apparizione di Dio ha introdotto una nuova età” in “La Parola appare nella carne”

Estratti di sermoni e di condivisioni per la consultazione:

L’accoglienza del Signore da parte delle vergini savie indica che la loro saggezza risiedeva principalmente nel riconoscere la voce del Signore, una saggezza non posseduta dalle vergini stolte. Riconoscere la voce del Signore è una questione semplice? Coloro che sono colmi di concezioni e fantasie saranno incatenati e vincolati quando udranno la voce del Signore e probabilmente la metteranno in dubbio. Quando le vergini savie odono la voce del Signore, sono in grado di accantonare le proprie concezioni e fantasie; non dubitano che a parlare sia il Signore e così Lo accolgono. Pertanto, coloro che sanno riconoscere la voce del Signore capiscono le questioni spirituali: la fonte di questa voce per loro è chiara, sanno capire che a parlare è lo Spirito di Dio. Questo è sufficiente, e le loro concezioni e fantasie non sono più un grosso problema. Le vergini stolte, invece, considerano le proprie concezioni e fantasie una base per le loro decisioni e le ritengono la verità. Anche se odono la voce del Signore, la negano, la respingono, e così perdono l’occasione di accogliere il Signore. Ecco dove sbagliano le vergini stolte. Allora che cosa indica il fatto che le vergini savie preparano l’olio? Indica principalmente l’ascolto attento della voce del Signore, senza essere vincolati da concezioni e fantasie, e accogliendo e accettando il Signore senza alcun dubbio nell’accertare che questa è la voce del Signore: è la cosa più importante. Nell’accogliere il Signore, molti sono vincolati da concezioni religiose. È come se avessero già stabilito e accertato un modello per il ritorno del Signore e non prendono in considerazione nulla che sia in contrasto con le loro concezioni e fantasie. Come sono stolti! Molti hanno esaminato la vera via, hanno letto le parole di Dio Onnipotente e riconoscono che sono la verità, ma non accettano che tale persona sia l’incarnazione. Agiscono precisamente come i farisei nei confronti del Signore Gesù: sono i più stolti di tutti. Coloro che, dopo aver letto le parole di Dio Onnipotente, riconoscono che tali parole sono la verità, sono certi che si tratta della manifestazione e dell’opera di Dio e accettano che Dio Onnipotente è il Salvatore sono i più savi di tutti. Che cosa li rende savi? In primo luogo, sono in grado di discernere che tutte le parole di Dio sono la verità e la voce di Dio. In secondo luogo, avendo stabilito che le parole di Dio sono la verità e la voce di Dio, sono in grado di individuare in ciò che viene detto da Satana dicerie e parole diaboliche che condannano e avversano Dio, e rinnegano nella loro totalità le parole che provengono da Satana, confidando nel fatto che solo Dio è la verità. Questi sono gli aspetti più savi delle vergini savie. Quando hanno accolto il Signore, non si lasciano più ingannare dalle menzogne e dalle invenzioni di Satana; confidano soltanto in Dio e di buon grado accantonano tutto per seguire Dio, avverando così interamente le parole del Signore Gesù: le vergini savie hanno accolto il Signore, ossia sono state innalzate dinanzi al trono di Dio.

Tratto dalla condivisione del Fratello

Pagina precedente: 7. Nella Bibbia è scritto: “Perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d’arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo” (1 Tessalonicesi 4:16). Voi testimoniate che il Signore Gesù è ritornato, ma noi non abbiamo udito l’ordine, né la voce d’arcangelo, né la tromba di Dio, e nemmeno abbiamo visto risuscitare i santi defunti. Allora come si può dimostrare che il Signore è ritornato?

Pagina successiva: 1. Voi testimoniate che il Signore Gesù è ritornato e che Si è fatto carne per compiere la Sua opera. Come è possibile? Dice la Bibbia: “Uomini di Galilea, perché state a guardare verso il cielo? Questo Gesù, che vi è stato tolto ed è stato elevato in cielo, ritornerà nella medesima maniera in cui Lo avete visto andare in cielo” (Atti 1:11). Conclusa l’opera della crocifissione, il Signore Gesù risorse e Si manifestò ai Suoi discepoli. Divenne un glorioso corpo spirituale e ascese al cielo. Al Suo ritorno, il Signore Si manifesterà a noi ugualmente come corpo spirituale risorto. Perché dite che Dio deve incarnarSi, apparire ed operare come Figlio dell’uomo negli ultimi giorni?

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro