Accrescere la levatura serve a ricevere la salvezza divina

Accrescere la levatura richiede che miglioriate le vostre capacità di comprensione, in modo che siate in grado di capire le parole di Dio e sappiate come praticare in conformità a esse. Questo è tra tutti il requisito fondamentale. Non hai forse una fede confusa se Mi segui senza capire ciò che dico? Per quante parole Io possa pronunciare, se sono oltre la vostra portata, se non riuscite a capirle qualunque cosa Io dica, significa che siete di scarsa levatura. Se siete privi dei poteri della comprensione, non capite nulla di ciò che dico, e questo rende molto difficile conseguire l’effetto desiderato. Ci sono molte cose che non posso dirvi direttamente e l’effetto voluto non può essere conseguito, pertanto la Mia opera dovrà prevedere compiti aggiuntivi. Dal momento che il vostro potere di comprensione, la vostra capacità di vedere le cose e gli standard in base ai quali vivete sono troppo carenti, è necessario compiere in voi l’opera di “incremento della levatura”. Questo è inevitabile, e non c’è alternativa. Solo così si potrà ottenere qualche effetto, altrimenti tutte le parole che dico non porterebbero a nulla. E allora non finireste tutti per passare alla storia come peccatori? Non finireste per diventare la peggior feccia? Non capite che opera viene svolta in voi e cosa vi viene richiesto? Dovreste conoscere la vostra levatura; essa non soddisfa affatto i Miei requisiti. E questo non ritarda forse il compimento dell’opera? Con la vostra levatura e lo stato attuale del vostro carattere, non c’è nemmeno uno fra voi che sia adatto a renderMi testimonianza, e non vi è nessuno che sia all’altezza del compito di sostenere le pesanti responsabilità della Mia opera futura. Non provate una vergogna terribile? Come sarà possibile soddisfare la Mia volontà se andate avanti così? Dovresti vivere la tua vita appieno. Non lasciare che il tempo passi invano: farlo non ha alcun valore. Dovresti sapere di quali cose dovresti essere fornito. Non considerarti un tuttologo: hai ancora tanta strada da fare! Che altro c’è da dire se non hai nemmeno il minimo buonsenso di cui è dotata l’umanità? Non è tutto futile? E per quanto riguarda l’umanità e la levatura che Io richiedo, non uno di voi è pienamente qualificato. È estremamente difficile trovare qualcuno che sia adatto all’uso. Vi credete capaci di eseguire per Me un’opera più grande e di ricevere da Me incarichi di livello più elevato. In realtà non sapete nemmeno accedere a molte delle lezioni che avete proprio davanti agli occhi, quindi come vi sarebbe possibile accedere a verità più profonde? Il vostro ingresso deve procedere in modo stratificato e per gradi. Non deve essere caotico: questo non è bene. Dovete accedere dall’estremità meno profonda: leggete queste parole riga per riga fino a conseguire comprensione e chiarezza. Nel leggere le parole di Dio non limitatevi dare un’occhiata superficiale come quando si ammirano dei fiori passandoci accanto al galoppo in sella a un cavallo, e non limitatevi ai soli gesti. Puoi anche leggere regolarmente opere di consultazione (come libri di grammatica o retorica) per migliorare la tua conoscenza. Non leggere libri come romanzi d’amore, biografie di grandi uomini o testi di sociologia: non arrecano alcun beneficio e possono solo essere dannosi. Devi padroneggiare tutto ciò a cui devi accedere e che devi capire. Lo scopo di accrescere la levatura non è altro che dare agli uomini la consapevolezza della loro essenza, identità, condizione e valore. Dovresti capire perché gli uomini devono perseguire la verità nel credere in Dio, e se sia accettabile non accrescere la propria levatura. È un imperativo mantenersi istruiti: non si deve sprecarlo! Dovete capire perché sia necessario accrescere la levatura, come la si debba accrescere e a quali aspetti accedere. Dovete capire il significato di vivere concretamente una normale umanità, il motivo per cui debba essere compiuta quest’opera e il ruolo che spetta agli uomini. Nel ricevere istruzione, ad esempio, dovreste avere ben chiaro quali aspetti vadano studiati e come accedervi. Voi tutti dovreste sapere quale sia l’obiettivo di ricevere un’istruzione. Non è forse capire le parole di Dio ed entrare nella verità? Qual è adesso la situazione prevalente nelle Chiese? Fare in modo che gli uomini si istruiscano fa loro dimenticare il godimento delle parole di Dio, e finiscono per non far altro che istruirsi tutto il giorno. Se chiedi loro di vivere concretamente una normale umanità, si dedicheranno solo a mettere in ordine la casa, far da mangiare o acquistare utensili da cucina. Si interesseranno solo a queste cose e non sapranno nemmeno come si conduce la normale vita di Chiesa. Se ti trovi nella situazione attuale, significa che hai deviato nella tua pratica. Allora perché ti viene chiesto di accedere alla vita spirituale? Imparare solo quelle cose ti lascerà incapace di conseguire ciò che ti viene chiesto. Entrare nella vita è ancora la cosa più importante. Il motivo per cui lo si deve fare, tra l’altro, è risolvere le difficoltà a cui gli uomini vanno incontro nelle proprie esperienze. Accrescere la levatura ti dà la conoscenza della natura umana e dell’essenza dell’uomo, e lo scopo principale di tale conoscenza è rendere possibile l’accrescimento della vita spirituale e la trasformazione dell’indole. Saprai vestirti bene e avere un bell’aspetto; avrai discernimento e saggezza, ma in definitiva, quando si tratta di svolgere la tua attività, non ne sei capace. Devi sapere perciò che cos’altro fare mentre si accresce la propria levatura. L’obiettivo è trasformare te stesso, accrescere la levatura è aggiuntivo. Non va bene non migliorare la levatura, ed è ancor peggio non trasformare l’indole. Non può esserci una cosa senza l’altra. Possedere una normale umanità non significa aver reso una testimonianza risonante: ciò che ti viene chiesto di fare non è così semplice.

Una volta accresciuta la levatura al punto da avere il buonsenso e lo stile di vita di una normale umanità e da essere anche entrati nella vita, soltanto allora si avranno cambiamenti e testimonianze di cui parlare. Quando arriverà il giorno in cui rendere testimonianza, dovrai anche parlare delle trasformazioni avvenute nella tua vita umana e della tua conoscenza intima di Dio. Solo l’insieme di questi due aspetti è la tua vera testimonianza e il tuo raccolto. Non basterà conseguire soltanto una trasformazione esteriore dell’umanità senza una comprensione interiore. Non basterà nemmeno conseguire interiormente comprensione e verità ma ritrovarsi a trascurare di vivere concretamente la propria normale umanità. L’opera compiuta su di te oggi non è qualcosa da mostrare agli altri, ma serve a trasformare te. Devi concentrarti solo sul fatto di cambiare te stesso. Non va bene scrivere e ascoltare ogni giorno senza che nella vita vi sia nient’altro: il tuo accesso dovrebbe avvenire in tutti gli aspetti. Dovresti avere la vita normale di un santo. Molte sorelle si vestono da giovani signore e i fratelli da persone influenti o nobili, del tutto privi del decoro dei santi. Una cosa è accrescere la levatura: un risultato che viene conseguito incidentalmente. Un’altra cosa è nutrirsi delle parole di Dio: questo è fondamentale. Gli sforzi profusi nell’apprendimento non andrebbero sprecati se la tua levatura migliorasse ma tu non la mettessi a frutto non essendoti nutrito della parola di Dio? Devono essere combinati entrambi gli aspetti. Perché sollevare il punto della conoscenza di Dio parlando di ciò che ti viene richiesto? Non è forse nell’interesse dei risultati dell’opera futura? Dopo essere stato conquistato, dovrai essere in grado di rendere testimonianza a partire dalle tue esperienze. Non funzionerà se avrai un aspetto esteriore di normale umanità senza però essere capace di esprimere verbalmente le tue esperienze. Nel corso di una normale vita spirituale dovresti anche conseguire una normale umanità, molti aspetti della quale verranno appresi incidentalmente. Pensi che spazzare il pavimento richieda un addestramento particolare? È ancora peggio impiegare un’ora esercitandosi a tenere i bastoncini per mangiare! Quali aspetti comprende la normale umanità? Discernimento, buonsenso, coscienza e carattere. Se riuscirai a conseguire la normalità in ciascuno di tali aspetti, la tua umanità soddisferà i requisiti. Dovresti avere l’aspetto di un essere umano normale, dovresti assomigliare a un credente in Dio. Non sei tenuto a conseguire risultati troppo grandi o a occuparti di diplomazia: è sufficiente che tu sia un essere umano normale, col buonsenso di una persona normale, in grado di capire a fondo le cose e perlomeno sembrare un essere umano normale. Questo basterà. Tutto ciò che ti viene richiesto oggi rientra nelle tue capacità, e in nessun modo ti costringe a fare qualcosa che non sei in grado di fare. Su di te non saranno eseguite parole o attività inutili. Tutta la bruttezza espressa o rivelata nella tua vita va eliminata. Siete stati corrotti da Satana e siete pieni all’inverosimile del veleno di Satana. Non ti viene chiesto altro che di liberarti di questa corrotta indole satanica. Non ti viene chiesto di diventare un personaggio di alto rango o una persona famosa o importante. Questo è inutile. L’opera che viene compiuta in voi si accorda con ciò che è intrinseco in voi. Vi sono limiti a ciò che richiedo agli esseri umani. Se a tutte le persone oggi venisse chiesto di comportarsi come funzionari governativi, di praticare il tono di voce dei funzionari governativi, di esercitarsi nel modo di parlare dei funzionari governativi di alto rango o nel modo di parlare e nel tono di saggisti e romanzieri, non andrebbe bene: non lo si può ottenere. In conformità alla vostra levatura, dovreste perlomeno essere in grado di parlare con saggezza e tatto e spiegare le cose in maniera chiara e comprensibile. Non ci vuole altro per soddisfare i requisiti. Se come minimo acquisirai discernimento e buonsenso, sarà sufficiente. Ciò che più conta in questo momento è che ti liberi della tua indole satanica corrotta. Devi abbandonare la bruttezza che viene manifestata in te. Se non te ne liberi, come puoi ambire a un buonsenso e un discernimento supremi? Molte persone, vedendo che l’età è cambiata, mancano di umiltà e pazienza e per loro tanto vale non avere neppure un’ombra di amore o santa decenza. Che persone assurde sono! Possiedono forse un briciolo di normale umanità? Hanno da dare una testimonianza? Non possiedono il minimo discernimento e buonsenso. Naturalmente alcuni aspetti della pratica che risultano devianti ed erronei vanno corretti, ad esempio la rigida vita spirituale che si è vissuta in passato e quell’aria di intontimento e imbecillità: tutte queste cose devono essere cambiate. Cambiare non significa permetterti di essere dissoluto o di assecondare i desideri della carne dicendo quello che vuoi. Non devi parlare sconsideratamente. Avere la parlantina e la condotta di un normale essere umano significa parlare con coerenza, dicendo “sì” quando si intende dire “sì” e “no” quando si intende dire “no”. Attieniti ai fatti e parla in modo appropriato. Non imbrogliare, non mentire. Bisogna conoscere i limiti che una persona normale può raggiungere in fatto di trasformazione dell’indole. Altrimenti, non si potrà entrare nella realtà.

Pagina precedente: Servite come facevano gli Israeliti

Pagina successiva: Il significato di salvare i discendenti di Moab

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Chatta con noi su Messenger
Chatta con noi su WhatsApp

Contenuti correlati

Capitolo 9

Nell’immaginazione delle persone, Dio è Dio, e l’uomo è l’uomo. Dio non parla il linguaggio dell’uomo, né l’uomo può parlare il linguaggio...

Capitolo 10

Alla fin fine, l’Età del Regno è diversa dai tempi passati. Non riguarda il modo in cui agisce l’umanità; invece, Io sono disceso sulla...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Linea Spazio

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro