562 Conoscere i propri pensieri e le proprie prospettive è fondamentale

Conoscere sé stessi significa conoscere le cose che nei propri pensieri e punti di vista si oppongono a Dio, non sono affatto conformi alla verità e non contengono la verità. L’arroganza, l’ipocrisia, le menzogne e gli inganni dell’uomo, per esempio, sono aspetti di un’indole corrotta che sono facili da conoscere. Inoltre, ognuno possiede arroganza e falsità, anche se in misura variabile. Però i pensieri e i punti di vista delle persone non sono facili da conoscere; non quanto conoscerne l’indole. Sono cose radicate nel profondo. Pertanto, quando hai conseguito un certo cambiamento del comportamento e della condotta esteriore, vi sono ancora molti aspetti del tuo modo di pensare, delle tue concezioni, dei punti di vista e dell’educazione nella cultura tradizionale che hai ricevuto che sono contro Dio e che ancora non hai portato alla luce. Sono le cose profonde che conducono alla nostra inimicizia verso Dio.

Adattato da “Soltanto riconoscendo le tue idee fuorviate puoi conoscere te stesso” in “Registrazioni dei discorsi di Cristo degli ultimi giorni”

Pagina precedente: 561 Come analizzare la tua natura

Pagina successiva: 563 I principi basilari per correggere la propria natura

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

4 Lodi sono giunte a Sion

ILodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Sono giunte a Sion!Lodi sono giunte a Sion! La dimora di Dio è...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro