952 La ribellione dell’uomo desta l’ira di Dio

I

Quando la Sua ira scuoterà i monti e i fiumi,

Dio smetterà di aiutare l’uomo vile.

Infuriato, gli negherà l’occasione di pentirsi,

smetterà di sperare in lui, lo punirà come merita.

Poi il tuono romberà come onde furiose,

come diecimila vette che crollano.

Per la sua ribellione, l’umanità è colpita e uccisa,

ogni creatura spazzata via da tuoni e fulmini.

Tutta l’umanità si allontana da Dio

a causa della Sua ira

perché l’uomo ha offeso

l’essenza dello Spirito di Dio:

la ribellione dell’uomo ha irritato Dio.

II

D’improvviso, l’universo precipita nel caos,

il creato non può recuperare l’originario alito di vita.

L’uomo non può sfuggire al boato del tuono;

tra i fulmini, le orde degli uomini

cadono nei torrenti che scrosciano dai monti,

spazzate via dalla corrente.

E all’improvviso, nella “destinazione” dell’umanità,

c’è un mondo di “uomini”,

cadaveri alla deriva nel mare.

Tutta l’umanità si allontana da Dio

a causa della Sua ira

perché l’uomo ha offeso

l’essenza dello Spirito di Dio:

la ribellione dell’uomo ha irritato Dio.

III

Ma, al sicuro sulla terraferma, altri uomini cantano

tra risate e musica,

godendo delle promesse che Dio ha mantenuto,

che Dio ha mantenuto solo per loro.

Adattato dal capitolo 17 di “Parole di Dio all’intero universo” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: 951 L’indole di Dio non tollera offese

Pagina successiva: 953 La scena dell’ira di Dio

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

4 Lodi sono giunte a Sion

ILodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Sono giunte a Sion!Lodi sono giunte a Sion! La dimora di Dio è...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro