Domanda 9: Noi accettiamo l’opera di Dio degli ultimi giorni, ma in che modo dobbiamo sperimentare il giudizio e il castigo di Dio, così da poter ricevere la verità e la vita, sbarazzarci della nostra natura peccaminosa e raggiungere la salvezza per entrare nel Regno dei Cieli?

Risposta: Come sperimentare il giudizio e il castigo di Dio per ricevere la verità e la vita, e sbarazzarci della nostra natura peccaminosa per raggiungere la salvezza ed entrare nel Regno dei Cieli. Questa domanda che avete posto è molto importante, perché questo si riferisce ai grandi argomenti della nostra fine e del nostro destino. Per ricercare questo aspetto della verità, dobbiamo prima leggere alcuni passaggi della parola di Dio Onnipotente:

La vera fede in Dio significa quanto segue: sulla base della convinzione che Egli ha la sovranità su tutte le cose, si sperimentano le Sue parole e la Sua opera, si purifica la propria indole corrotta, si soddisfa la volontà di Dio e si arriva a conoscerLo. Solo mediante un percorso siffatto puoi affermare di credere in Dio” (Prefazione a “La Parola appare nella carne”).

L’attuale processo della parola non è altro che il processo di conquista. In che modo esattamente le persone dovrebbero collaborare? Nutrendosi e dissetandosi con efficacia di queste parole e comprendendole. Quanto al modo in cui si viene conquistati, non è in mano all’uomo. Potete solo, nutrendovi di queste parole, arrivare a conoscere la vostra corruzione e lordura, la vostra ribellione e iniquità, e prostrarvi dinanzi a Dio. Se, dopo avere compreso la volontà di Dio, riesci a metterla in pratica e ad avere anche delle visioni, e se riesci a obbedire completamente a queste parole senza esercitare nessuna delle tue scelte, allora sarai stato conquistato. E saranno state queste parole a conquistarti” (“La verità intrinseca dell’opera di conquista (1)” in “La Parola appare nella carne”).

Concentrarsi sul nutrirsi delle Sue parole, sulla ricerca della verità e delle intenzioni di Dio all’interno delle Sue parole, e tentare di comprendere la volontà di Dio in ogni cosa. Questo è il più fondamentale e vitale metodo di pratica. […] Consacrazione totale alle parole di Dio implica in primo luogo ricercare la verità, ricercare le intenzioni di Dio all’interno delle Sue parole, concentrarsi sulla comprensione della Sua volontà e sul capire e ottenere più verità dalle Sue parole. […] nonché sul raggiungere la comprensione della Sua indole e della Sua amorevolezza. Pietro tentava anche di capire dalle parole di Dio le varie condizioni corrotte dell’uomo, così come la natura corrotta dell’uomo e la sua effettiva scarsezza, soddisfacendo così tutti gli aspetti delle richieste che Dio fa all’uomo, al fine di soddisfarLo. Pietro ha messo in pratica in modo appropriato tante cose che si attenevano alle parole di Dio; ciò era veramente in armonia con la volontà di Dio, e ha rappresentato il modo migliore in cui una persona potesse collaborare mentre sperimentava l’opera di Dio” (“Come percorrere il cammino di Pietro” in “I discorsi di Cristo degli ultimi giorni”).

Come credenti in primo luogo abbiamo bisogno di capire che cosa significa credere in Dio. Credere in Dio significa sperimentare l’opera di Dio e la Sua parola, per capire la verità e vivere la realtà della verità. Questo è il processo della fede in Dio. L’opera di Dio negli ultimi giorni è il giudizio mediante la Sua parola. Poi se vogliamo che la nostra natura corrotta sia purificata e se vogliamo raggiungere la salvezza, dobbiamo prima impiegare qualche sforzo studiando la parola di Dio e autenticamente mangiare e bere le parole di Dio, e accettare il giudizio e le rivelazioni di Dio nella Sua parola. Non importa quanto la parola di Dio ci ferisca, quanto sia dura, o quanto ci faccia soffrire, siamo prima di tutto sicuri di che la parola di Dio è tutta la verità e la realtà della vita nella quale dovremmo entrare. Ogni espressione della parola di Dio è allo scopo di purificare e cambiare noi, di far sì che ci sbarazziamo della nostra indole corrotta e raggiugiamo la salvezza, e ancora di più serve a farci capire la verità per raggiungere la conoscenza di Dio. Quindi dobbiamo accettare il giudizio e il castigo, la potatura e il trattamento della parola di Dio. Se vogliamo ricevere la verità nella parola di Dio, dobbiamo essere in grado di soffrire per accettare e obbedire alla parola e alla verità di Dio. Dobbiamo cercare la verità nella parola di Dio, sentire la volontà di Dio e riflettere e conoscere noi stessi, riflettere sulla parola di Dio per conoscere la nostra arroganza, inganno, egoismo e spregevolezza, come ci impegniamo in negoziazioni con Dio, usufruiamo di Dio, come inganniamo Dio, giochiamo con la verità, tra altre indoli sataniche, così come le varie impurità nella nostra fede in Dio e le intenzioni di ricevere benedizioni. In questo modo, possiamo gradualmente arrivare a conoscere la verità della nostra corruzione e l’essenza della nostra natura. Una volta capita più a fondo la verità, la nostra conoscenza di Dio crescerà sempre più profondamente, e noi, naturalmente, sapremo che tipo di persona Dio ama o non ama, che tipo di persona Egli salverebbe o eliminerebbe, che tipo di persona userebbe e che tipo di persona benedirebbe. Una volta che capiamo queste cose, inizieremo a capire l’indole di Dio. Questi sono tutti i risultati dello sperimentare il giudizio e il castigo della parola di Dio. Tutti coloro che cercano la verità ci tengono a sperimentare il giudizio e il castigo della parola di Dio, stanno attenti alla ricerca della verità in ogni cosa, e stanno attenti a mettere in pratica la parola di Dio e obbedire a Dio. Tali persone saranno in grado di comprendere a poco a poco la verità e di entrare nella realtà attraverso l’esperienza della parola di Dio, raggiungendo la salvezza e la perfezione. Quanto a coloro che non amano la verità, anche se sono in grado di riconoscere la manifestazione e l’opera di Dio proveniente dalla verità espressa da Dio, pensano di poter sicuramente raggiungere la salvezza a patto di abbandonare tutto per Dio e adempiere il loro dovere. Alla fine, comunque non possono ricevere la verità e la vita dopo aver creduto in Dio per molti anni. Capiscono solo poche parole, lettere e dottrine, ma pensano di sapere la verità e di aver raggiunto la realtà. Stanno mentendo a se stessi e saranno sicuramente eliminati da Dio. Come possiamo sperimentare l’opera di Dio per raggiungere la salvezza? Leggiamo un altro paio di passaggi della parola di Dio Onnipotente.

Dio Onnipotente dice: “La vita di una persona non può crescere semplicemente leggendo la parola di Dio, ma solo quando la Sua parola viene messa in pratica. Se sei convinto che capire la parola di Dio sia tutto ciò che serve per avere vita e levatura, allora la tua comprensione è distorta. L’autentica comprensione della parola di Dio si ha quando pratichi la verità, e devi capire che ‘solo praticando la verità essa può essere compresa’” (“Una volta compresa la verità, dovresti metterla in pratica” in “La Parola appare nella carne”).

Nella sua fede in Dio, Pietro cercò di soddisfarLo in ogni cosa e di obbedire a tutto ciò che veniva da Lui. Senza mai lamentarsi, fu in grado di accettare nella sua vita il castigo e il giudizio, nonché l’affinamento, la tribolazione e la mancanza, nessuno dei quali riuscì ad alterare il suo amore per Dio. Questo non era forse l’amore supremo per Lui? Non era forse l’adempimento del dovere di creatura di Dio? Che sia nel castigo, nel giudizio o nella tribolazione, sei sempre in grado di conquistare l’obbedienza fino alla morte e questo è ciò che dovrebbe essere realizzato da una creatura di Dio, questa è la purezza dell’amore per Dio. Se l’uomo riesce ad arrivare a tanto, è una creatura qualificata di Dio e non c’è nulla che soddisfi meglio il desiderio del Creatore” (“Il successo o il fallimento dipendono dalla strada che l’uomo percorre” in “La Parola appare nella carne”).

Se ciò che cerchi è la verità, ciò che metti in pratica è la verità e ciò che ottieni è un cambiamento nella tua indole, allora la strada che percorri è quella giusta. Se ciò che cerchi sono le benedizioni della carne e ciò che metti in pratica è la verità delle tue nozioni, e se non c’è alcun cambiamento nella tua indole e non sei affatto obbediente al Dio fattoSi carne e vivi ancora nella vaghezza, ciò che cerchi ti porterà sicuramente all’inferno, perché la strada che percorri è quella del fallimento. Se sarai reso perfetto o eliminato dipende dalla tua ricerca, vale a dire che il successo o il fallimento dipendono dalla strada che l’uomo percorre” (“Il successo o il fallimento dipendono dalla strada che l’uomo percorre” in “La Parola appare nella carne”).

Se uno è capace di soddisfare Dio mentre adempie il proprio dovere, è fedele a princìpi nelle proprie parole e azioni e sa accedere alla realtà di tutti gli aspetti della verità, allora è una persona che viene perfezionata da Dio. Si può dire che l’opera e le parole di Dio siano state completamente efficaci per persone del genere, che le parole di Dio siano divenute la loro vita, che tali persone abbiano ottenuto la verità e siano in grado di vivere secondo le parole di Dio. Una volta che ciò sarà avvenuto, la natura della loro carne – ovverosia il fondamento stesso della loro esistenza originale – andrà in pezzi e crollerà. Una volta che le persone avranno fatto delle parole di Dio la loro vita, diverranno persone nuove. Se le parole di Dio diventano la loro vita, se la visione della Sua opera, ciò che Egli prescrive all’umanità, le Sue rivelazioni agli esseri umani e gli standard per una vita vera che Dio impone loro diventano la loro vita, se tali persone vivono secondo queste parole e queste verità, allora sono perfezionate dalle parole di Dio. Tali persone sono rinate e sono divenute persone nuove attraverso le parole di Dio” (“Come percorrere il cammino di Pietro” in “I discorsi di Cristo degli ultimi giorni”).

Dio Onnipotente dice: “La vita di una persona non può crescere semplicemente leggendo la parola di Dio, ma solo quando la Sua parola viene messa in pratica”. Questa riga esprime la verità in modo davvero pratico. I credenti che non praticano e non sperimentano la parola di Dio non possono ricevere la verità. Una persona senza la verità è una persona senza vita. Dio Onnipotente testimonia di come Pietro abbia perseguito la verità per essere perfezionato. Pietro fu una persona che perseguitò la verità. Egli non solo cercò il modo di amare Dio, ma fece anche attenzione a cambiare la sua indole vitale. La manifestazione principale è che egli fu capace di obbedire al giudizio e castigo di Dio e di accettare le prove e il raffinamento. Anche se il Signore lo consegnò a Satana, fu capace di restare obbediente fino alla morte. Fu crocifisso a testa in giù sulla croce per il Signore, rendendo una bellissima e clamorosa testimonianza. Pietro prestò particolare attenzione e cura al credere in Dio, obbedendo diligentemente e amando Dio. Prestò attenzione non solo alla predicazione e all’opera, ma soprattutto al praticare la verità e all’entrare nella realtà. È per questo che Pietro fu infine perfezionato da Dio e ricevette l’approvazione di Dio. In accordo con la testimonianza di Pietro, noi credenti dobbiamo perseguire la verità se vogliamo raggiungere la salvezza, e dobbiamo stare attenti a dedicarci alla parola di Dio, perseguendo la verità, e percependo le intenzioni di Dio, mettendo in pratica la verità e entrando la realtà. Andando avanti così, la verità ci sarà sempre più chiara e avremo gradualmente più percorsi per metterla in pratica. Prima di rendercene conto, saremo già entrati nella realtà della verità. Se ci accontentiamo semplicemente di comprendere le dottrine, non possiamo praticare la verità ed entrare nella realtà. Conoscere le dottrine non significa che capiamo la verità. Solo la comprensione della verità ci consente di conoscere Dio, conoscere noi stessi e pentirci veramente. Ma non è così con la conoscenza delle dottrine. Quelli che conoscono meglio le dottrine si faranno più arroganti e presuntuosi. E non conosceranno mai né Dio né loro stessi. Quando si tratta di sperimentare l’opera di Dio degli ultimi giorni, coloro che non amano la verità, naturalmente, eviteranno il giudizio e il castigo della parola di Dio, e si allontaneranno ancora di più da Dio, soprattutto quando vedono che la parola di Dio li ferisce o è dura. Come potrebbero queste persone ricevere la verità? Le persone che amano realmente la verità sono disposte a sopportare qualsiasi sofferenza pur di poter ricevere la verità. Possono obbedire quando soffrono a causa del giudizio della parola di Dio. Possono anche rimanere salde di fronte alle prove e ai raffinamenti. Queste persone possono ancora resistere e testimoniare per Dio anche se le loro famiglie sono divise, se sono imprigionate o se devono rinunciare alla loro vita. Tali persone possono certamente ottenere la verità e ricevere l’approvazione di Dio dopo aver sperimentato l’opera di Dio!

Tratto dal copione del film “Canto di vittoria”

Pagina precedente: La Parola quotidiana di Dio: Rivelazione delle concezioni religiose | Estratto 299

Pagina successiva: Domanda 1: In tutti questi anni di fede, benché sapessi che il Signore Gesù è l’incarnazione di Dio, non capivo la verità dell’incarnazione. Se la manifestazione del Signore nella seconda venuta è simile al modo in cui il Signore Gesù Si è incarnato come Figlio dell’uomo per compiere la Sua opera, allora non saremo in grado di riconoscere il Signore Gesù, non saremo in grado di salutare la venuta del Signore. Credo che l’incarnazione sia un grande mistero. Pochi sono realmente in grado di comprendere la verità dell’incarnazione. Così oggi ci apprestiamo a fare un momento di condivisione al riguardo, su ciò che l’incarnazione è veramente.

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro