Capitolo 109

Ogni giorno faccio discorsi, parlo e rivelo i Miei grandi segni e prodigi. In tutto questo c’è l’opera del Mio Spirito. Agli occhi delle persone sono soltanto un essere umano, ma è proprio in lui che rivelo il Mio tutto e il Mio grande potere.

Poiché le persone ignorano l’essere umano che sono e le Mie azioni, danno per scontato che siano cose fatte da un uomo. Ma perché non ti fermi a considerare se un essere umano sarebbe capace di realizzare ciò che faccio Io? Le persone non Mi conoscono fino a questo punto; non capiscono le Mie parole, né comprendono le Mie azioni. Esseri umani malvagi e corrotti! Quando ti inghiottirò? Quando ti seppellirò nello stagno di fuoco e di zolfo? Quante volte sono stato allontanato dal vostro gruppo, quante volte le persone Mi hanno insultato, deriso e calunniato, e quante volte Mi hanno giudicato e sfidato apertamente. Uomini ciechi! Non sapete di essere soltanto una manciata di fango nel palmo della Mia mano? Di essere solo oggetti della Mia creazione? Ora la Mia ira si sta sfogando e nessuno può difendersi. Le persone possono solo implorare ripetutamente pietà. Tuttavia, poiché la Mia opera è progredita fino a questo punto, nessuno può cambiarla. Coloro che sono stati creati devono tornare a essere fango. Non è che Io sia ingiusto: siete voi eccessivamente corrotti e smodati, e questo perché siete stati catturati da Satana e siete diventati suoi strumenti. Io sono il santo Dio Stesso; non posso essere insudiciato né avere un tempio sporco. D’ora in poi, la Mia furia violenta (più severa dell’ira) inizierà a riversarsi su tutte le nazioni e tutti i popoli e a castigare tutta la feccia che proviene da Me ma non Mi conosce. Odio all’estremo gli esseri umani e non avrò più alcuna pietà; anzi, farò piovere tutte le Mie maledizioni. Non ci sarà più alcuna compassione né amore, ogni cosa sarà ridotta in cenere e resterà soltanto il Mio Regno, affinché il Mio popolo Mi lodi nella Mia casa, Mi dia gloria e Mi acclami in eterno (è questa la sua funzione). La Mia mano comincerà a castigare ufficialmente coloro che sono sia dentro che fuori della Mia casa. Nessun malfattore potrà sottrarsi alla Mia presa e al Mio giudizio; tutti devono sottoporsi a questa prova e adorarMi. Questa è la Mia maestà e, inoltre, è un decreto amministrativo che proclamo ai malfattori. Nessuno può salvare nessun altro. Le persone possono solo badare a sé stesse, ma qualunque cosa facciano, non riusciranno a sfuggire alla Mia mano del castigo. Qui si rivela la ragione per cui si è detto che i Miei decreti amministrativi sono spietati. È una realtà che chiunque può vedere con i propri occhi.

Quando comincio a adirarMi, tutti i demoni, grandi e piccoli, fuggiranno precipitosamente, terrorizzati all’idea che Io possa colpirli a morte – ma nessuno può sfuggire alla Mia mano. Stringo tutti gli strumenti di punizione; la Mia mano controlla ogni cosa, tutto è nella Mia morsa e nessuno può liberarsi. Questa è la Mia saggezza. Quando sono venuto nel regno umano, avevo già completato ogni tipo di lavoro preparatorio, gettando le basi per iniziare la Mia opera tra gli uomini (perché sono il Dio saggio e Mi occupo adeguatamente di ciò che va o non va fatto). Dopo che ogni cosa era stata opportunamente predisposta, Mi sono fatto carne e sono venuto nel regno umano. Tuttavia, nessuno Mi ha riconosciuto. A parte coloro che ho illuminato, tutti i figli della ribellione Mi sfidano, Mi umiliano e Mi trattano con freddezza. Alla fine, però, li renderò beneducati e remissivi. Benché agli esseri umani possa sembrare che Io non stia facendo molto, la Mia grande opera è già stata ultimata. (Le persone obbediscono tutte totalmente all’essere umano che Io sono, sia con la parola sia nel cuore; questo è un segno). Oggi Mi ergo e castigo ogni sorta di spirito maligno che Mi sfida. A prescindere da quanto tempo Mi seguano, devono allontanarsi dal Mio fianco. Non voglio nessuno che sia contro di Me (sono coloro che mancano di comprensione spirituale, quelli che sono stati temporaneamente posseduti dagli spiriti maligni e coloro che non Mi conoscono). Non ne voglio neppure uno! Saranno tutti allontanati e diventeranno figli della perdizione! Dopo averMi reso servizio oggi, devono andarsene tutti! Non vi attardate nella Mia casa; smettetela di vivere spudoratamente a sbafo! Coloro che appartengono a Satana sono tutti figli del diavolo e periranno per sempre. Tutti coloro che Mi sfidano si allontaneranno silenziosamente dal Mio fianco, così che il ritmo della Mia opera diventerà più spedito, senza più interruzioni. Tutte le cose saranno fatte per Mio ordine, senza alcun ostacolo o impedimento. Tutti cadranno dinanzi al Mio sguardo e saranno ridotti in cenere. Questo dimostra la Mia onnipotenza e la Mia saggezza perfetta (ciò che ho compiuto nei Miei figli primogeniti), e aggiungerà maggiore gloria al Mio nome e a Me. Da ciò che faccio e dal Mio tono di voce potete vedere tutti che ho completato la Mia opera nella Mia casa e che ho cominciato a rivolgere l’attenzione verso le nazioni gentili. Sto iniziando la Mia opera lì, attuandone la fase successiva.

Molte delle Mie parole non corrispondono alle vostre nozioni, ma non andate via, figli Miei. Il fatto che non corrispondano alle nozioni umane non significa che non siano Mie esternazioni. È proprio questo che dimostra che sono stato davvero Io a pronunciarle. Se rispecchiassero le nozioni umane, sarebbero opera degli spiriti malvagi. Perciò dovete mettere più impegno nelle Mie parole, fare ciò che faccio e amare ciò che amo. Quest’ultima età è anche quella in cui tutte le sciagure si ripresentano e in cui rivelo tutte le Mie indoli. Quando tutte le Mie trombe sacre inizieranno a suonare, le persone avranno davvero paura; a quel punto, nessuno oserà fare il male, bensì si prostrerà dinanzi a Me, riconoscendo la Mia saggezza e onnipotenza. Dopotutto, sono il saggio Dio Stesso! Chi può contraddirMi? E chi osa ergersi contro di Me? Chi osa rifiutarsi di ammettere la Mia saggezza e di conoscere la Mia onnipotenza? Quando il Mio Spirito compie una grande opera in ogni luogo, chiunque conosce la Mia onnipotenza, ma il Mio obiettivo non è ancora stato raggiunto. Voglio che le persone, a seguito della Mia ira, vedano la Mia onnipotenza, la Mia saggezza e la gloria della Mia persona (sono tutte manifestate nei figli primogeniti, senza ombra di dubbio. Fatta eccezione per loro, nessuno può essere parte della Mia persona; ciò è stato decretato da Me). Nella Mia casa ci sono infiniti misteri che le persone non possono sondare. Quando parlo, le persone dicono che sono troppo spietato, che molti Mi amano già in certa misura. Allora perché sottolineo che sono discendenti del gran dragone rosso? Inoltre, perché li abbandonerò a uno a uno? Non è meglio avere più persone nella Mia casa? Nondimeno, continuo ad agire in questo modo. Non può esserci una persona in più né una in meno rispetto al numero che avevo prestabilito (questo è il Mio decreto amministrativo. Non solo non può essere modificato dagli uomini, ma nemmeno da Me, perché non devo cedere dinanzi a Satana. Ciò è sufficiente per palesare la Mia saggezza e maestà. Sono l’unico Dio Stesso. Gli esseri umani si prostrano dinanzi a Me; Io non Mi piego davanti a loro). Questo è esattamente il punto che più umilia Satana. Gli esseri umani che ho selezionato sono tutti umili, remissivi, obbedienti e onesti, e sono in grado di servirMi con umiltà e nell’anonimato (Satana desiderava avvalersi di questo fatto per umiliarMi, ma io l’ho respinto). In queste persone è visibile la Mia indole. Quando sarò tornato dopo la vittoria in battaglia, ungerò i Miei figli primogeniti affinché siano sovrani nel Mio Regno, e solo allora comincerò a riposare, perché essi regneranno insieme a Me. I Miei figli primogeniti Mi rappresentano e Mi esprimono. Nel loro servizio umile e anonimo si sottomettono a Me, nella loro onestà attuano le Mie parole e dicono ciò che dico, e nella loro umiltà recano gloria al Mio nome (senza insolenza né ferocia, bensì con maestà e ira). Miei figli primogeniti! È ora di giudicare l’universo mondo! Vi concedo la benedizione, vi do autorità e vi ricompenso con benefici! Ogni cosa è già compiuta ed è tutto controllato e predisposto da voi, perché Io sono vostro Padre, la vostra torre salda, il vostro rifugio, il vostro sostegno. Inoltre, sono il vostro Onnipotente, il vostro tutto! Ogni cosa è nelle Mie mani, e anche nelle vostre. Questo vale non solo oggi, ma anche ieri e persino domani! Non vale la pena festeggiare? Non vale la pena acclamare? Tutti voi, accettate da Me la parte che meritate! Vi do il Mio tutto e non ne serbo neppure un po’ per Me, perché tutta la Mia proprietà è vostra e le Mie ricchezze sono per voi. È questa la ragione per cui ho detto “molto bene” dopo avervi creati.

Sapete chi dirige cosa fate, pensate e dite oggi? Qual è lo scopo delle vostre azioni? Vi chiedo: come partecipate al banchetto nuziale dell’Agnello? È oggi? O in futuro? Che cos’è? Non lo sapete, vero? Allora ve lo spiego: quando sono venuto nel regno umano, avevo predisposto ogni sorta di persone, questioni e cose perché servissero l’essere umano che sono oggi. Ora che ogni cosa è compiuta, getto i servitori da parte. Che cosa c’entra questo con il banchetto nuziale? Quando queste persone Mi rendono servizio, cioè quando Mi faccio Agnello, sento il sapore del banchetto nuziale. In altre parole, tutto il dolore che ho sopportato, tutte le cose che ho fatto, tutto ciò che ho detto, tutti coloro che ho incontrato e tutto ciò che ho compiuto durante la Mia vita erano parte del banchetto nuziale. Dopo che l’essere umano che sono è stato unto, avete cominciato a seguirMi (allora sono diventato l’Agnello); così, sotto la Mia guida, avete sperimentato ogni tipo di dolore e sciagura, siete stati abbandonati e denigrati dal mondo, siete stati abbandonati dalla famiglia e avete vissuto sotto la Mia benedizione. Queste cose sono tutte parte del banchetto nuziale dell’Agnello. Mi avvalgo del “banchetto nuziale” perché tutto ciò che vi spingo a fare è allo scopo di guadagnarvi. Ma è tutto parte del banchetto. In futuro – si potrebbe anche dire oggi – tutto ciò di cui godete, tutto ciò che ottenete e tutto il potere regale che condividete con Me sono parte del banchetto. Il Mio amore giunge a tutti coloro che Mi amano. Coloro che amo resteranno in eterno, non saranno mai allontanati, e saranno per sempre nel Mio amore. Per sempre!

Pagina precedente: Capitolo 108

Pagina successiva: Capitolo 110

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Dio Stesso, l’Unico I

L’autorità di Dio (I)Le Mie ultime comunicazioni hanno riguardato l’opera di Dio, l’indole di Dio e Dio Stesso. Dopo aver ascoltato queste...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro